Detrazione 50% IRPEF per installazione fotovoltaico - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Detrazione 50% IRPEF per installazione fotovoltaico

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Detrazione 50% IRPEF per installazione fotovoltaico

    Salve forum,

    Ho un paio di dubbi che mi perseguitano:
    1)Mettiamo che faccio la mia dichiarazione IRPEF relativa ad un reddito XXXXX€.
    Viene fuori che non devo nulla allo stato, anzi ho diritto ad un rimborso di 100€.
    Mettiamo che io pago il mio bell'impianto PV 10000€ e presento la fattura al cummercia.
    Avrò diritto ad un rimborso ulteriore di 500€ (=1/10 del 50%) oppure non si può portare a credito tale detrazione?

    2)Mettiamo che l'impianto, le fatture e tutto ciò che c'è da firmare per la realizzazione dell'impianto lo firmo io pincopallino.
    Quando arriverà il momento di sfruttare questa detrazione, posso passare tali fatture ad un altro componente del nucleo familiare che ha irpef in modo che ne tragga beneficio lui piuttosto che me?

    Grazie a tutti.

  • #2
    Detrazioni fiscali 55% per il risparmio energetico: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    AUTO BANNATO

    Commenta


    • #3
      vedi il link di spider, comunque le risposte sono NO e NO

      Commenta


      • #4
        Pare che da quest'anno 2018 per avere detrazione irpef su fotovoltaico bisogna fare comunicazione a ENEA. Qualcuno ha notizie sull'argomento?

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Bocalb Visualizza il messaggio
          Pare che da quest'anno 2018 per avere detrazione irpef su fotovoltaico bisogna fare comunicazione a ENEA. Qualcuno ha notizie sull'argomento?
          Al momento ho lo stesso dubbio amletico.. di fatto sul sito ufficila e dell'ENEA non è riportato nulla inerente al FV.. delle
          due l'una: o nessuno lo ha letto e poi nel 2019 nessuno detrarrà, oppure è una malaintepretazione..
          purtroppo ENEA ha un link aperto alle richieste solo in determinati orari. per esperienza mia oprecedente devi essere graziato per arrivarci in tempo e visualizzarlo..

          Se qualcuno ha notizie ulteriori..

          Commenta


          • #6
            Per ora siamo qui:
            Un ulteriore adempimento?
            Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
            Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
            Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
            Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

            Commenta


            • #7
              Scusate ho un ulteriore dubbio in merito alla detrazione del 50% (non del 55%) con le causali dei recuperi edilizi, come in genere penso si faccia quella del FV.

              Io ho fatto intervento nel 2017 e dei 13090 Euro spesi ero convinto di poterne detrarre solo 12212 perchè erano quelli che mi mancavano per toccare i 96000 spese negli anni a partire dal 2014 con la ristrutturazione. Ieri però il commercialista mi ha trovato una circolare che sembra apra una porta per sforare questo tetto, vedete pag. 12 cap. 3.2, che ne pensate?

              FV: 6,54kwp SunPower e20 327, inverter SE 6000 con ottimizzatori P500, azimuth=-13, tilt=20°, pvoutput=http://pvoutput.org/aggregate.jsp?id...=50540&v=0&t=m ; PdC = Mitsubishi Zubadan 11,2 VAA ; HYC 500

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da ingegner cane Visualizza il messaggio
                Salve forum,

                Ho un paio di dubbi che mi perseguitano:
                1)Mettiamo che faccio la mia dichiarazione IRPEF relativa ad un reddito XXXXX€.
                Viene fuori che non devo nulla allo stato, anzi ho diritto ad un rimborso di 100€.
                Mettiamo che io pago il mio bell'impianto PV 10000€ e presento la fattura al cummercia.
                Avrò diritto ad un rimborso ulteriore di 500€ (=1/10 del 50%) oppure non si può portare a credito tale detrazione?

                2)Mettiamo che l'impianto, le fatture e tutto ciò che c'è da firmare per la realizzazione dell'impianto lo firmo io pincopallino.
                Quando arriverà il momento di sfruttare questa detrazione, posso passare tali fatture ad un altro componente del nucleo familiare che ha irpef in modo che ne tragga beneficio lui piuttosto che me?

                Grazie a tutti.

                1) no
                2) No , ma puo' sempre farsi COINTESTARE LE FATTURE
                Saluti

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Another Visualizza il messaggio
                  Scusate ho un ulteriore dubbio in merito alla detrazione del 50% (non del 55%) con le causali dei recuperi edilizi, come in genere penso si faccia quella del FV.

                  Io ho fatto intervento nel 2017 e dei 13090 Euro spesi ero convinto di poterne detrarre solo 12212 perchè erano quelli che mi mancavano per toccare i 96000 spese negli anni a partire dal 2014 con la ristrutturazione. Ieri però il commercialista mi ha trovato una circolare che sembra apra una porta per sforare questo tetto, vedete pag. 12 cap. 3.2, che ne pensate?

                  http://def.finanze.it/DocTribFronten...AD298B8D1B4%7D
                  Premetto che leggo roa per la prima volta, ma pare chiaro che se si tratta di interventi iniziati e terminati in tempi diversi e in contesti di ristrutturazioni distinti si possa fruire del restante plafond..pare anche chiaro e immutabile il limite di spesa annuo di 96kEuro..a prescindere che siano o meno disgiunti gli interventi.
                  IN ogni caso vale la pena doversi mettere in condizione di discutere con l' Ente per 40 Euro annui di detrazione??

                  Ciao

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Davide H Visualizza il messaggio
                    Al momento ho lo stesso dubbio amletico.. di fatto sul sito ufficila e dell'ENEA non è riportato nulla inerente al FV.. delle
                    due l'una: o nessuno lo ha letto e poi nel 2019 nessuno detrarrà, oppure è una malaintepretazione..
                    purtroppo ENEA ha un link aperto alle richieste solo in determinati orari. per esperienza mia oprecedente devi essere graziato per arrivarci in tempo e visualizzarlo..

                    Se qualcuno ha notizie ulteriori..
                    Sul sito ENEA si legge :
                    “Limitatamente alla trasmissione dei dati per gli interventi di ristrutturazione edilizia che accedono al bonus casa – detrazioni 50% … l'ENEA è in attesa di specifiche indicazioni da parte delle istituzioni di riferimento. Per questi ultimi interventi, si invitano gli utenti a non trasmettere ad ENEA dati e/o documenti fino all'apertura dell'apposito nuovo sito“

                    In soldoni sarebbe obbligatoria questa comunicazione per ogni FTV realizzato a partire dal 2018..ma ad oggi nemmeno ENEA sa come fare questa comunicazione…. quando lo saprà sia vrà 90 gg di tempo per regolarizzare i vecchi impianti ( sempre e solo realizzati a partire dal 2018!) penso che ricadano dentro anche impianti iniziati nel 2017 e finiti e quindi fatturati nel 2018..
                    Ciao
                    Davide

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da DavideD79 Visualizza il messaggio
                      .pare anche chiaro e immutabile il limite di spesa annuo di 96kEuro..a prescindere che siano o meno disgiunti gli interventi.
                      IN ogni caso vale la pena doversi mettere in condizione di discutere con l' Ente per 40 Euro annui di detrazione??

                      Ciao
                      Ciao Davide, a me pare invece che si rinnovano i 96000 in caso di nuovo intervento. Forse ho interpretato male, ma parla del plafond annuale(fermo restando il plafond annuale) individuato in 96000 €.
                      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                      Commenta


                      • #12
                        impianto non incentivato ...

                        Ciao a tutti , vorrei porvi la mia situazione per un consiglio,riguardo il mio impianto fotovoltaico , siccome non sono riuscito come da preventivo a rientrare nel quinto conto energia e neppure usufruire in alternativa alle detrazioni statali , per il bonifico non idoneo per tale richiesta, per lo più in una fase in cui non avevo più un contratto di lavoro sufficiente da poter soddisfare le detrazioni .. attualmente sono in ssp , stavo valutando se intanto potrei potenziare un pò l'impianto sia come efficienza che come ampliamento da 1,6 kw portarlo a 2 kw, quanto l'inverter, con 2 pannelli , piccole spesette che magari recupero in un paio di anni circa . ho pensato anche ad un 'accumulo , ma attualmente non me lo permetterebbe l'inverter , quindi ci sarebbero ulteriori spese troppo alte .. se il gse mettesse a disposizione una sorta di bonus per queste situazioni, stò dando un'occhiata anche alla regione se ci fosse possibilità ..

                        Commenta


                        • #13
                          Fare un revamp dell'impianto comporta comunque spese di pratica, quindi io lo farei solo nel caso di un aumento di potenza corposo. Quale inverter hai? Se sei fortunato puoi aggiungere qualche pannello senza che la potenza nominale aumenti e quindi potresti cavartela con poco.
                          Quali consumi hai? Se fossero importanti valuterei di fare un upgrade ben più sostanzioso di qualche centinaio di watt.

                          L'accumulo lo puoi fare comunque tenendo l'attuale inverter, semplicemente fai un retrofit mettendolo lato AC. Le batterie te le sconsiglio perché finché c'è lo Scambio Sul Posto non convengono, rientreresti dell'investimento in 30 anni, quando saranno già da cambiare. E poi con un impianto così piccolo la maggior parte dell'energia prodotta la autoconsumi e non avresti tanti kWh rimasti per ricaricare le batterie.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Panoramix89 Visualizza il messaggio
                            Fare un revamp dell'impianto comporta comunque spese di pratica, quindi io lo farei solo nel caso di un aumento di potenza corposo. Quale inverter hai? Se sei fortunato puoi aggiungere qualche pannello senza che la potenza nominale aumenti e quindi potresti cavartela con poco.<br>
                            Quali consumi hai? Se fossero importanti valuterei di fare un upgrade ben più sostanzioso di qualche centinaio di watt.<br>
                            <br>
                            L'accumulo lo puoi fare comunque tenendo l'attuale inverter, semplicemente fai un retrofit mettendolo lato AC. Le batterie te le sconsiglio perché finché c'è lo Scambio Sul Posto non convengono, rientreresti dell'investimento in 30 anni, quando saranno già da cambiare. E poi con un impianto così piccolo la maggior parte dell'energia prodotta la autoconsumi e non avresti tanti kWh rimasti per ricaricare le batterie.
                            quindi l'ottimizzazione rientrerebbe nel upgrading - revamping? perchè non è tanto per il fatto del calo dell'efficienza, anche perchè i miei pannelli sono heckert solar , anche se istallati nel 2012 hanno una lunga garanzia , più che altro avevo letto per cercare di renderlo sempre possibilmente al massimo anche quando si ombreggiano alcune parti , siccome abito nel verde ed ho a disposizione uno spazio con un'inclinazione di circa 40 gradi , ho il massimo del rendimento nelle fasi di equinozio . l'inverter è Power-One Aurora UNO-2.0-I uscita 2000w , infatti avendo 8 pannelli da 200w , pensavo di aggiungerne 2 a buon prezzo, per aumentare un pò la produzione portandola alla portata dell'inverter . il consumo annuo rilevato in bolletta è 1809 kwh .. riguardo all'accumulo , intendevo proprio lato produzione , mantenendo lo stesso inverter , senza dover riacquistare un'altro sistema con inverter ecc ..pensavo per rivendere , cioè aumentare la vendita di produzione anche nelle ore dopo il tramonto..giusto?poteva funzionare? ma al momento che si guasterà l'inverter , potrei valutare a buon prezzo di trovarne uno già con la batteria , magari collegandolo direttamente in alternativa alla casa per usufruire dell'elettricità.. mi avrebbe fatto anche comodo come ups per la casa visto che ho anche una stufa a legna e mi va con la pompa scambio per il riscaldamento , ma con questi sistemi ancora costosi , mi hanno consigliato un generatore a motore silenziato si trovano anche a 3kw a poco prezzo , l'ups lo prendo solo per il pc ed avrei risolto ..

                            Commenta


                            • #15
                              ma non si può usare come ups x ora purtroppo, la normativa non lo consente credo
                              FV: 6,54kwp SunPower e20 327, inverter SE 6000 con ottimizzatori P500, azimuth=-13, tilt=20°, pvoutput=http://pvoutput.org/aggregate.jsp?id...=50540&v=0&t=m ; PdC = Mitsubishi Zubadan 11,2 VAA ; HYC 500

                              Commenta


                              • #16
                                domandando al gse su questa opzione , mi avevano risposto con questo link https://www.gse.it/servizi-per-te/fo...mi-di-accumulo

                                Commenta


                                • #17
                                  Ma con un impianto così piccolo non autoconsumi quasi tutta l'energia? Perché in tal caso un sistema di accumulo non avrebbe senso (ma non lo ha neanche per quelli più grandi). Guarda le pratiche GSE quale potenza nominale hanno assegnato all'impianto. Se c'è scritto 1.6kWp io lascerei perdere, mentre se ci fosse 2.0kWp allora l'upgrade potresti farlo probabilmente con poco, perché la potenza nominale sarebbe la stessa.

                                  PowerOne permette di montare fino a 2100W di pannelli.

                                  L'inverter è del 2012: ho visto che molti Aurora Power One si rompono dopo circa 11 anni, vatti a vedere il post Int.Error E031
                                  Quindi io non farei un upgrade basandomi su un inverter di mezza età, piuttosto quando vorrai fare un upgrade lo andrai a sostituire con uno più grosso (3kWp o più).
                                  La sola installazione degli ottimizzatori non so se ti permetterà di beneficiare delle detrazioni e quindi il ritorno economico non sarebbe così elevato, anche se produrresti di più data la migliore gestione delle ombre.

                                  Quanto produci in un anno e in che zona vivi?

                                  Commenta


                                  • #18
                                    ma mantenendo la stessa potenza lato inverter e aggiungendo pannelli dovrebbe fare tutte le pratiche ?

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Dipende se quando hanno fatto le pratiche hanno considerato la potenza dei pannelli o quella massima dell'inverter. Con le nuove regole sarebbe 1.6kWp, ma chi gli ha seguito le pratiche dell''impianto potrebbe essersi sbagliato: ad alcuni utenti del forum è successo. Se si fossero sbagliati a fare le pratiche, mettendo 2.0kWp, l'upgrade di 400-500W potrebbe venire quasi a costo zero. Non avendo CE sei sicuramente più libero di fare modifiche.

                                      Un revamping su un impianto non incentivato è raro, ho visto pochi casi sul forum.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        beh ma in teoria non dovrebbe essere la potenza lato inverter a "comandare" ?

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Secondo la nuova norma CEI-021 la potenza nominale dell'impianto è definita come il minimo fra la potenza dei pannelli e la potenza in uscita dell'inverter (lato AC). Quindi la tendenza è quella di sovradimensionare un po' i pannelli, sempre restando entro i limiti di potenza lato DC dell'inverter.
                                          In passato era come dici tu, ma non so quali fossero le regole nel 2012.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            buongiorno,vi ringrazio per le risposte, allora , sull'auto consumo non ci ho capito molto bene, cioè in pratica ci sono state occasioni di blackout prolungato , ma io di energia diretta in casa mai avuta , io pensavo che per avere un sistema del genere servono comunque delle batterie per dare margine di accumulo per erogare energia in maniera diretta , per quanto riguarda le pratiche al gse me ne sono occupato io direttamente trascrivendo i dati riportati da gaudi' ecc .. come potenza nominale tot. dei generatori e di picco è 1,6kw.. dunque dovrei far aggiornare le pratiche del contratto , se volessi provare ad aggiungere 2 pannelli ? sono costi elevati?dovrei sentire il gse, ma se non facessi comunicazione , a livello di produzione cambierebbe qualcosa ma potrebbe essere determinano da qualcos'altro ? si l'inverter permette 2100w in e out 2000w , ma un paio di pannelli da 200w arriverei a 2kw pari , con un margine ovvio di produzione che è sempre inferiore però no? si stavo tenendo in considerazione anche la durata dell'inverter , infatti cercavo di sfruttarlo fin tanto che dura, il mio obbiettivo più che altro ora è capire come posso riuscire a recuperare le spese di istallazione , siccome come spiegavo sopra , mi ritengo sfortunato per come sono andate le cose , sono stato un pò vittima di un settore che non conoscevo ancora bene , un'impianto del genere oggi con circa 2000 euro ci stai già se vuoi, con tutte le valutazioni per il piano di ammortamento necessarie , contro i "6000" di cui 2400 non ho ricevuto fattura ! ci sono avvoltoi in questi settori quando si tratta sempre di cercare speculazioni con meccanismi che invece potrebbero aiutare un settore energetico necessariamente in evoluzione , transizione. sto aspettando intanto dalla regione se riesco ad avere qualche compenso.. allora la produzione totale riportata sull'inverter è 6458kwh , l'impianto è entrato in esercizio il 26/06/2013 , come zona è abbastanza aperta non sono chiuso nei monti , ci sono margini sia all'alba che al tramonto ovviamente mala parte centrale è scoperta ..

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da Panoramix89 Visualizza il messaggio


                                              Un revamping su un impianto non incentivato è raro, ho visto pochi casi sul forum.
                                              Il mio e qualcun altro
                                              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                Il mio e qualcun altro
                                                cosa hai fatto esattamente ?

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  ho aumentato pannelli e sostituito inverter.
                                                  [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Quindi hai aumentato potenza ma sostituendo inverter non come nel caso in oggetto che vorrebbe aggiungere solo potenza lato pannelli

                                                    nel tuo caso hai rifatto tutte le pratiche exnovo corretto ?

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da federicostagetti Visualizza il messaggio
                                                      per quanto riguarda le pratiche al gse me ne sono occupato io direttamente trascrivendo i dati riportati da gaudi' ecc .. come potenza nominale tot. dei generatori e di picco è 1,6kw.. dunque dovrei far aggiornare le pratiche del contratto , se volessi provare ad aggiungere 2 pannelli ? sono costi elevati? dovrei sentire il gse, ma se non facessi comunicazione , a livello di produzione cambierebbe qualcosa ma potrebbe essere determinano da qualcos'altro ?
                                                      [...]
                                                      mi ritengo sfortunato per come sono andate le cose , sono stato un pò vittima di un settore che non conoscevo ancora bene , un'impianto del genere oggi con circa 2000 euro ci stai già se vuoi, con tutte le valutazioni per il piano di ammortamento necessarie , contro i "6000" di cui 2400 non ho ricevuto fattura ! ci sono avvoltoi in questi settori quando si tratta sempre di cercare speculazioni con meccanismi che invece potrebbero aiutare un settore energetico necessariamente in evoluzione , transizione. sto aspettando intanto dalla regione se riesco ad avere qualche compenso.. allora la produzione totale riportata sull'inverter è 6458kwh , l'impianto è entrato in esercizio il 26/06/2013 , come zona è abbastanza aperta non sono chiuso nei monti , ci sono margini sia all'alba che al tramonto ovviamente mala parte centrale è scoperta ..
                                                      Sì, dovresti variare la potenza nominale dell'impianto, ma se eri riuscito a fare tutto da solo potrebbe non costarti quasi nulla di pratiche, perché non devi adeguare la potenza in immissione (sei ampiamente sotto la potenza del contatore).

                                                      6458kWh/5anni/1.6kWp= 800kWh/kWp/anno , dici che sei a sud ma non mi sembra un risultato entusiasmante

                                                      Ma se dopo 5 anni non hai capito il meccanismo dello scambio sul posto e cos'è l'autoconsumo, perché vuoi fare un ampliamento? Prima di investire altri soldi non dovresti prima capire cosa hai e come funziona?

                                                      Ma non ho molto capito: ti sei rivolto ad una ditta professionista del FV ma sei rimasto fregato e hai dovuto finire l'impianto in autonomia o eri partito con l'idea del fai-da-te già dal principio?

                                                      Le batterie a mio parere sono una speculazione, che tra l'altro generano una perdita per chi ci investe dei soldi.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da alexsky Visualizza il messaggio
                                                        Quindi hai aumentato potenza ma sostituendo inverter non come nel caso in oggetto che vorrebbe aggiungere solo potenza lato pannelli

                                                        nel tuo caso hai rifatto tutte le pratiche exnovo corretto ?
                                                        Ho aggiunto pannelli e sostituito inverter
                                                        Fatto pratica da solo, in iter ordinario (anche se enel distribuzione mi ha detto che potevo usare il semplificato). Comunque, un mesetto e risolto.
                                                        Nel caso dell'utente, mi limiterei ad aggiungere qualche pannello. Senza fare assolutamente niente lato pratica.
                                                        [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                          Nel caso dell'utente, mi limiterei ad aggiungere qualche pannello. Senza fare assolutamente niente lato pratica.
                                                          tecnicamente aggiungendo qualche pannello non dovrebbe spostare nulla lato immissione perchè l'inverter dovrebbe essere comunque limitato a 2KW però non sarei così sicuro possa farlo da solo senza dichiarare nulla

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Come ho già detto, aggiungendo due pannelli, formalmente la potenza nominale passerà da 1.6 a 2.0kW e quindi andrebbe comunicato. Che poi l'Enel non se ne accorga è tutto un altro discorso. L'utente aveva già fatto le pratiche in autonomia, non credo che avrà problemi a comunicare l'aumento della potenza nominale, anche perché non sostituirà l'inverter.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X