Scambio sul posto altrove - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Scambio sul posto altrove

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Scambio sul posto altrove

    Buongiorno a tutti!
    Qualcuno di voi ha già avuto modo di realizzare ed attivare impianti in SSP altrove?
    Da quanto ho letto (capito?), se un cliente finale ha 2 POD, nelle configurazioni minime indicate( 1 immissione e 1 prelievo, oppure 1 misto ed 1 immissione o prelievo),
    può sottoscrivere questo tipo di convenzione che si differenzia dalle classiche SSP solo perchè l'impianto non potrà essere qualificato SEU (tralasciando il discorso tecnico!).
    Sbaglio?
    Premetto che con lo scambio sul posto classico si potrebbe realizzare un impianto con potenza di picco da 10 kW,
    mentre andandolo a realizzare altrove si ha uno spazio disponibile per installare un impianto da almeno 70 kW.

    Grazie a tutti per le risposte/consigli!

    Saluti,
    DIRI

  • #2
    AUTO BANNATO

    Commenta


    • #3
      grazie spider

      Commenta


      • #4
        Provo ad inserirmi in questa discussione, invece di aprirne una nuova, dato che l'oggetto della questione è comune. Ho letto l'altra discussione linkata precedentemente, ma non mi sembra che essa risponda al quesito che voglio porre.
        Sto cercando di capire il meccanismo di retribuzione del GSE per una convenzione attiva con SSA.

        Premetto che non sono un tecnico, ma un'amministratore pubblico in cerca di spiegazioni per quanto riguarda alcuni impianti presenti all'interno del comune che amministro.

        Vi spiego lo scenario: ho 2 impianti fotovoltaici con potenza complessiva di 50 Kw ed una convenzione attiva come SSA. Ho quindi 2 POD classificati come misti (immissione + prelievo) e 2 classificati solo come prelievo.
        Ora, accedendo alla pagina del GSE ho estratto il file excel relativo ai dati e pagamenti dell'anno 2015.
        Ammetto che il file non è di facile comprensione, ma ho provato a focalizzarmi principalmente su 3 valori:
        Energia scambiata (Kwh): 8775,3025
        Energia Prelevata (KWh): 102263,8214
        Energia Immessa (KWh): 39698

        Ora, ad intuito, leggendo la definizione di energia scambiata (valore minimo fra energia immessa e quella prevelata) mi aspettavo che il valore espresso nel campo Energia Scambiata coincidesse con quella immessa.
        Sotto suggerimento del servizio di assistenza del GSE, però, ho riletto meglio le regole tecniche su SSP aggiornate al 2016 dove mi è saltata all'occhio questa frase:
        << Nel caso dei produttori di cui all’articolo 2bis.1, lettera b) dell’Allegato A alla deliberazione 570/R/efr, per i quali non sia prevista la coincidenza tra i punti in prelievo e in immissione, l’energia elettrica scambiata ES è determinata con riferimento ai soli impianti di produzione in cui vi sia contestuale prelievo e immissione sul medesimo punto di scambio>>

        Ora, cercando di tradurre in un linguaggio a me comprensibile, i miei impianti dovrebbero ricadere in quel caso (ovvero comuni sotto i 20.000 abitanti) e perciò ne deduco che l'energia scambiata che mi stanno calcolando è valutata considerando solo i due POD identificati come misti.

        Se è vero, allora che senso ha la convenzione in SSA?
        La differenza fra l'energia immessa e quella scambiata come mi viene valorizzata?

        Scusate se le domande sono poco "intelligenti", ma è la prima volta che metto il naso in questi affari...

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Incredulo Visualizza il messaggio

          Se è vero, allora che senso ha la convenzione in SSA?..
          Nessuna.
          Ho recentemente autato un altro utente che voleva fare impinati da far usare a dei Comuni..e esaminando Benestari del GSE di Comuni che sono gai come te in SSA, ho anche io visto che ES non era la minore fra Immesso e Preelvato TOTALE, ma solo in relazione ai PUNTI MISTI.
          Ma Nemmeno poi come sommatoria dei pUnti Misti..ma per ogni SINGOLO punto misto.
          Morale..una SSA con piu punti misti equivale a piu punti in SSP.
          Devi gestire piu convenzioni..ma sai che problema...

          L'energia scambiata viene remunerata con il Prezzi di mercato (MGP o PUN a seconda di una cosa che non ti sto a spiegare) , cui si somma poi il Rimborso degli Oneri rete +Sistema pere gli stessi kwh svambiati.
          Quella IN ECCESSO, viene pagara al prezzo MGP della zona di immisione (f1,f2, f3).
          Tutta l'energia immessa è aumentat del 5% per compensare perdite di rete (che paga chi preleva e riceve chi immette)
          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

          Commenta


          • #6
            Per l'energia scambiata potrebbe essere come dici, ma per il calcolo di OE e CEI non è che invece considerano tutto insieme e quindi non è proprio come avere tanti SSP separati (sfrutti meglio il minimo tra OE e CEI).
            Preciso che non ho mai "studiato" lo SSA.
            Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
            attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

            Commenta


            • #7
              Si, può essere...ma sono noccioline....
              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

              Commenta


              • #8
                Innanzitutto grazie per l'interessamento.

                In base ai dati che ho, l'energia scambiata è il totale dei 2 punti misti. Quindi in realtà gestisci tutto in una singola convenzione e non come se fossero 2.

                La cosa che ancora non riesco però a capire bene è la seguente: mi conviene avere questo tipo di convenzione (SSA)?

                Se ho ben capito, la convenzione SSA ha senso di esistere quando il mio punto misto è un grande produttore ma non un grande consumatore. Questo perché, per impianti non soggetti a conto energia, l'unico modo di recuperare qualche euro è quello di recuperare la componente energia spesa per i prelievi. Il che significa che se il mio punto misto preleva poco, ma immette tanto o mi faccio pagare l'eccedenza, oppure mi faccio compensare quanto ho speso per altre forniture.

                Ora, visto i dati sulle energie che ho messo nel mio primo post, mi conviene mantenere questo tipo di convenzione?

                Ecco i valori relativi alla formula di calcolo del CS (arrotondati):
                OE: 5520
                CEI: 2123
                CUS: 9,774
                ES: 8775

                Attualmente questa convenzione remunera poco meno di 3000 euro..

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Incredulo Visualizza il messaggio

                  Se ho ben capito, la convenzione SSA ha senso di esistere quando il mio punto misto è un grande produttore ma non un grande consumatore. Questo perché, per impianti non soggetti a conto energia, l'unico modo di recuperare qualche euro è quello di recuperare la componente energia spesa per i prelievi. Il che significa che se il mio punto misto preleva poco, ma immette tanto o mi faccio pagare l'eccedenza, oppure mi faccio compensare quanto ho speso per altre forniture. .
                  che significa " oppure mi faccio compensare quanto ho speso per altre forniture."

                  Purtroppo SSA non calcola lo SCAMBIo se non solo nei punti MISTI.

                  DI BUONO rispetto a SSP, come dice Egimark, è che il MINORE fra OE e CEI è GLOBALE..per cui sommando VARI punti di prelievo sei almeno CERTO che il MINORE fra i due è sempre CEI (e CEI è calcolato usando MGP ..menter OE usando PUN ..e MGP è piu alto del PUN)
                  MA anche se immesso fosse superiore a prelevato..aldila del valore piu basso del PUN (ma di poco), COMUNQUE il controvalore energia ti sarebbe erogato, non come SSA ma come ECCEDENZA...fiscalmente per una persona giuridica non cambia poi NULLA nella sostanza.

                  LA fregatura è che il calcolo dello scambio è solo per i PUNTI MISTI...ma comunque NON hai alternative migliori, per cui accontentati..
                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                  Commenta


                  • #10
                    che significa " oppure mi faccio compensare quanto ho speso per altre forniture."
                    Intendevo dire quello che tu hai espresso correttamente con il termine eccedenze. Nel senso, se non collegho altre utenze produrrò di più e quindi avrò un'eccedenza che, in questo caso, avendo associato altre utenze è la compensazione di quanto ho speso altrove.

                    Devo accontentarmi per forza, anche perché alla luce di tutti i ragionamenti fatti non ho trovato un modo per monetizzare di più.

                    La considerazione finale che posso fare è che costruire impianti fotovoltaici del genere, senza conto energia e con punti misti che consumano così poco è solo uno spreco di soldi pubblici. Un impianto da 50Kw che mi monetizza meno di 3000 euro l'anno e mi fa rispamiare qualche migliaio di euro di bolletta non è sicuramente un investimento vantaggioso, in relazione al costo di realizzazione.

                    Grazie comunque per il supporto.

                    Commenta


                    • #11
                      Infatti SENZA INCENTIVI (quindi escluso Domestico dove incentivo 50% del costo è un super incentivo), oggi NESSUNO o quasi installa
                      Se accanto ai 3 mila, hai 2 mila di autocosnumo, rientri in 10 anni è ti assicuro è gia ottimo

                      Le sole forme non domestiche dove si puo pensare di installare sono:

                      - sotto 20 kw chiedendo i TEE
                      - se hai Utili aziendali da abbattere e usi ammortamento 140%
                      - elevatissimo autocosnumo estivo (celle frigo, impianti condizionamento)..o comunque impianto piccolo su fabbisogni medi, in modo che almeno 90% della produzione sia autocosnumato, meglio se su utilizzi con costi unitari elevati (quindi escluso grandi consumatori)

                      Ideale è azienda con celle frigo, che comunque anche i inverno ha consumi minimi ...con impanto 20 kw +TEE
                      I TEE valgono circa 500 euro al kw..altri 180 me li "regala" fiscalmente il superammortamento..e quindi invece di magari 1550 euro al kw devo rientrare solo di 800..in 6 anni potrei cavarmela.

                      Ma concrdo che SSA è una illusione..anche io non ci volevo credeer che li avevano "fregati tutti" in quel modo..ma poi andando a leggere bene i dc GSE, l'hanno scritta cosi...
                      Prima del 2013 OE era fatto sul COSTO REALE IN BOLLETTA e quindi SSA aveva ancora un senso...ora che OE è fatto sul PUN..la perdiat fra PUN e MGP sarà meno di 1 cts al kwh...una miseria...
                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                      Commenta

                      Attendi un attimo...
                      X