Come stabilire se una PDC funziona al meglio. - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Come stabilire se una PDC funziona al meglio.

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Come stabilire se una PDC funziona al meglio.

    Come ho già scritto diverse volte a partire da questo inverno ho deciso di scaldare casa con le PDC... delle tre installate due sono nuove, la terza però da ieri non mi soddisfa.
    Facendo i debiti paragoni con le due nuove da 9.000 BTU, questa: Mitsubishi MSZ-GE42VA — Postimage.org secondo me, non scalda sufficientemente.
    Insomma, posso capire se non arriva calore in modo sufficiente in camera da letto, ma in corridoio dove è installata, devo impostare su 24° per averne si e no 21°, in camera da letto 19°, che non è male ma credo di poter pretendere di più, almeno avere la certezza che può dare di più.
    Le prove sono state effettuate con tutte le porte chiuse, meno quella della camera da letto, misure riscaldate sono queste: 10,50 mq il corridoio, 16,00 la camera da letto, altezza sempre 3,00 mt. Primo piano2 — Postimage.org
    Ovviamente chiamerò l'assistenza Mitsubishi, il che si tradurrà in mesi di attesa, nel contempo chiedo un suggerimento.
    Mi è capitato di vedere come misurano la resa... hanno una pistola che puntano verso l'apparecchio, in base alla "risposta" subito sanno se funziona bene o no, poi magari approfondiscono.
    Bè lo vorrei fare pur io, ma dato che la pistola non ce l'ho, e quella che ho è usurata, avete qualche altro suggerimento?
    Se trovo o acquisto questa benedetta pistola, che funziona, come si misura l'ambaradan, cosa mi devo attendere.
    La notazione che posso fare è che la PDC ha smesso di espellere acqua del suo tubicino, e che l'unità esterna è ben protetta sotto la falda del tetto, appena sopra la porta d'entrata. Sotto la falda tetto — Postimage.org

    Note di Moderazione: facesole
    Violazione regola 3

    Ultima modifica di facesole; 13-11-2016, 21:45.
    Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
    Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
    Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
    Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

  • #2
    ciao Vince
    partendo dal presupposto che la serie del tuo Mitsubishi non è delle più prestazionali (rispetto al top di gamma Kirigamine) mi sento di dire che forse qualche problemino potrebbe esserci.
    La potenza della macchina in questione ( a occhio 15/16000 btu) non può non riuscire a scaldare un corridoio di 11 mq .
    La temperatura in uscita è determinata da tanti fattori , però i gradi in uscita (non a regime )superano ampliamente i 40° fino ai 50° dipende.
    Se la resa è scarsa può darsi che il gas all'interno del circuito sia calato e il condensatore non lavora come dovrebbe.
    La PdC , diversamente dall'estate (quando produce freddo) , in inverno lo split interno non produrrà acqua , sarà l'unità esterna a produrla inversamente a quanto succede l'estate, quindi è cosa normale che dal tubicino non esca acqua.
    Non credo che l'intervento del Service Mitsubishi impieghi mesi a venire (non ho mai avuto la necessità)per verificare la resa , io ho sempre letto che i tempi di intervento sono rapidi , ci saprai dire.
    2,99 kWp 13xTrinaSolar TSM-DC05 Monocristallino ,Franciacorta (BS), Azimuth -55°,Tilt 16°,Inverter PowerOne Aurora PVI-3.0, Record produzione 22,2 kWh(27/05/2013) 2011=4014 kWh:2012=3846 kWh:2013=3533 kWh:2014=3537 kWh:2015=3715 kWh:2016=3683kWh:2016=3683kWh:2017=3735 kWh:2018=3600 kWh:2019=3761 kWh
    >>> Il mio impianto FV su Sonnenertrag.eu <<<

    Commenta


    • #3
      Mailandre, grazie.
      Si, dei tre è l'unico "vecchiotto" avrà tre anni o quattro, ma è anche il meno sfruttato, ha un scop di 3.7... uno di pari potenza della serie FH ne da 4.6, non c'è un abisso e come scrivi tu almeno dovrebbe buttare aria a 40/50°, cosa che ha fatto sino all'altro giorno, tutto d'un tratto il gas se ne è andato?
      Comunque come quella citata prima, anche le altre due unità esterne, sotto al centro, hanno un pistolino di scarico e un po' d'acqua esce d'inverno, ovviamente d'estate esce solo dal tubicino che parte dallo split interno, e sono questi: 2 PDC — Postimage.org.
      Che tra l'altro ho notato anche per questi nuovi, uno strano comportamento, di notte ho sentito un rumore abbastanza forte, come uno scarico di vapore e acqua da una valvola.
      Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
      Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
      Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
      Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

      Commenta


      • #4
        Vince in pompa di calore c'è molta più differenza che in raffrescamento fra top gamma e bassa gamma, differenza che va oltre i semplici numeri Poi a tutto questo devi pensare che per riscaldare seriamente e in modo efficiente devi predisporre 1 unità interna per locale altrimenti rischi di avere 25 gradi in corridoio e 20 nelle camere invece se avessi split nelle camere e non nel corridoio avresti 21 nelle camere e 20 nel corridoiol'aria calda a differenza di quella fredda sale e non è semplice farlauscire uuniformementeda un luogo molto chiuso a differenza ddell'ariafredda che per principio sta nei pressi del pavimento

        Commenta


        • #5
          Ma che ci azzecca col FV ?
          AUTO BANNATO

          Commenta


          • #6
            Con un termometro laser, si misura la temperatura dell'aria in ingresso ed in uscita dell'unità interna.
            I filtri sono puliti ?

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X