Caldaia a zeolite - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Caldaia a zeolite

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Caldaia a zeolite

    Non sapevo dove postarla...

    È un pó che ci penso a queste caldaie con zeolite artificiale,ma come tutte le cose che promettono risparmi sono titubante...
    Qualcuno ne ha installata o ne possiede una?come vi trovate?


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    *** Firma irregolare rimossa d'ufficio ***

  • #2
    mi pare chiedevano 15 mila euro..second te qualcuno l'ha comprata per quella cifra?
    Con la metà compri una pdc che di certo ti fa spendere meno di quella ...
    Non ha futuro..
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

    Commenta


    • #3
      Ciao marco, del prezzo non mi sono interessato anche perché mica la cambio ( la ammortizzerei in 18anni)...mi interessava capire il funzionamento perchè da come viene descritta basta bagnare la zeolite artificiale e hai acqua calda a nastro ( a che temperatura e con che consumi)..il che mi pare una panzana


      Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
      *** Firma irregolare rimossa d'ufficio ***

      Commenta


      • #4
        Quello che descrivi è metà del ciclo....l'altra metà prevede che il gas scalda acqua , che fa evaporare acqua dalla zeolite, che si secca, e il vapore lo fai condensare scaldando acqua dei termi...finito questo ciclo, la pressione nel sistema torna ad essere negativa e quindi acqua evapora con una T bassa, che può essere fornita ad esempio da un pannelo solare anche in pieno inverno. Il ciclo assomiglia a quello di una pompa di calore....interessante..ma troppo Cara rispetto ad una PDC elettrica.
        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

        Commenta


        • #5
          Grazie...ho trovato anche questo video che lo spiega



          Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
          *** Firma irregolare rimossa d'ufficio ***

          Commenta


          • #6
            ben fatto quel video..in pratica è una pompa di calore a ciclo adsorbimento/desorbimento a ciclo alternato.
            Il problema è che un COP 1,4 sull'energia primaria è comunque basso.
            Una pdc elettrica è un grado di sfruttare mlto meglio le FER di questa a zeolite..perche in rete comuqnue le FER sono gia al 40% e perchè un ulteriore 20% lo posso integare io con autoconsumo FV locale.

            Significa che per ogni kwh elettrico utilizzato da una pdc, solo 800Wh sono prelevati..di cui solo 480 Wh sono fossili e valgono circa 1.150 Wh di energia primaria.
            Ma questo kwh elettrico puo produrre da 2500 Wh a 4000 wh di energia termica, a seconda delle condizioni di utilizzo.
            Ma pur immaginando un cop elettrico 2,5, cioè un uso su radiatori tradizionali... il rapporto 2500/1150= 2,17 di cop sulla primaria, contro 1,4 della zeolite
            Se poi il confronto è fatto su un radiante 4000/1150=3,48 di cop sulla primaria..2,5 volte piu della zeolite.

            Come investrimento iniziale..mi par di capire che zeolite+termico è pari a pdc elettrica +fv...quindi che conta alla fine è la resa
            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

            Commenta


            • #7
              Ciao mozart,

              infatti tra il 2011/2012 erano partiti tutti in "pompa magna" con Vailant in primis per questo nuovo rivoluzionario sistema che dava si un certo vantaggio rispetto al metano, ma rispetto ai cop delle PDC sopratutto le ultime non c'è storia, non risparmi neppure sul costo iniziale che continua a rimanere veramente alto anche se al tempo parlavano che la zeolite artificiale per tale scopo costava poi solo 70 euro al kg

              Commenta


              • #8
                l'unica cosa che mi è poco chiara, essendo un ciclo a inversione ,è questo:

                Quando deassorbe, la zeolite viene scaldata a 120 gradi e vapore deve condensare in basso nel serbatoio usando T di ritorno dei termi, mettiamo 45 gradi.. ma quando adsorbe si idce che acqua bolle usando T solare anche bassa, 5 gradi.

                Per farlo significa che la Pressione interna deve calare..e per farlo si puo anche pensare che cali la T, ma llora occorre raffreddare il serbatoio ..ma raffreddarlo con cosa? se lo raffreddo senza usare il calore che estraggo, significa buttare via calore.

                In teoria si potrebbe usare acqua fredda sanitaria..ma se accumulo è gia pieno?

                Inalaternativa ci potrebbe essere una pompa a vuoto che a fine fase dessorbimento, fa calare la P interna, buttando via però vapore alla T del torno dei termi, e con un certo consumo elettrico..e con una pompa che potrebbe trafilare e mettere in crisi sistema.per cui secondo me il barilotto stagno..ma allora non mi spiego come si possa condensare a 45 circa e evaporare a 5... o meglio, me lo spiego vedendo che a resa poi è bassa..
                Ultima modifica di marcober; 25-07-2016, 10:39.
                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                Commenta


                • #9
                  Caldaia a zeolite

                  Ne sapete un sacco..
                  Non so dove ma era indicato un rendimento di circa il 130%....e io ho pensato subito ad acqua calda nei termosifoni aggratis [emoji23][emoji23][emoji23]

                  In pratica free energy


                  Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
                  *** Firma irregolare rimossa d'ufficio ***

                  Commenta


                  • #10
                    ciao a tutti , ciao Marco

                    forse questa volta ho capito cosa non ti è chiaro

                    l'unica cosa che mi è poco chiara, essendo un ciclo a inversione ,è questo:

                    Quando desassorbe, la zeolite viene scaldata a 120 gradi e vapore deve condensare in basso nel serbatoio usando T di ritorno dei termi, mettiamo 45 gradi.. ma quando adsorbe si idce che acqua bolle usando T solare anche bassa, 5 gradi.

                    Per farlo significa che la Pressione interna deve calare..e per farlo si puo anche pensare che cali la T, ma llora occorre raffreddare il serbatoio ..ma raffreddarlo con cosa? se lo raffreddo senza usare il calore che estraggo, significa buttare via calore.
                    dunque vediamo se riesco a risolvere l'arcano

                    nella fase di adsorbimento il ritorno freddo dei circuiti radiatori , passa in uno scambiatore "immerso" nella zeolite ,che fino a pochi secondi prima era riscaldata a 120 °C . in poco tempo la zeolite comincia a scendere di temperatura fino a che comincia ad adsorbire ad avvenuto equilibrio , l'acqua distillata che prima aveva condensato mettiamo a 40 °C comincia a bollire ,( durante l'ebollizione si raffredda , ma cede il suo calore alla zeolite sia il latente che quello di idratazione ) , arrivata a temperatura del pannello solare , il sistema commuta e preleva calore dal pannello ( calore e non temperatura) quindi l'acqua distillata continua a bollire alla temp del pannello solare ( che puo' essere variabile ma non inferiore a 4-5 °C ).


                    ma allora non mi spiego come si possa condensare a 45 circa e evaporare a 5...
                    bollire e non evaporare , comunque dipende dalla pressione ( la zeolite in adsorbimento fa da condensatore )

                    non so se mi sono spiegato bene

                    questo video che avevo girato tempo fa , è abbastanza esplicativo , abbassando la pressione,( per condensazione dei vapori nella beuta), il liquido riprende a bollire , la zeolite si comporta da condensatore , e l'acqua distill comincia a bolllire



                    cordialmente

                    Francy
                    Ultima modifica di Ospite; 25-07-2016, 17:24.

                    Commenta


                    • #11
                      si mi hai aiutato..pero come dici tu alla fine..."abbassando al pressione..bolle"..la pressione in fase di dessorbimento sarà piu elevata (hai T piu alte nel barilotto..45 in basso e 120 in alto) che in fase di adsorbimento (5 in basso e 80 in alto)..per cui in un caso a 45 condensi e nell'altro a 5 ebolli.
                      penso che essendo a Volume costante, variando media non puo che variare anche la P..e quindi anche le T di variazione di fase..corretto?
                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                      Commenta


                      • #12
                        si diciamo di si

                        solamente una cosa , rispetto alla isocora dei gas ideali , l'andamento P-T al di sotto della temp critica( temperatura al di sopra della quale , un vapore si trasforma in gas e non è + liquefacibile per compressione , che nel caso specifico è circa 374 °C ) non è direttamente proporzionale

                        esempio NELLA ZONA TRA 0,1 e 112 °C

                        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   P-T ACQUA.gif 
Visite: 1 
Dimensione: 5.1 KB 
ID: 1957189

                        Commenta


                        • #13
                          sapete dove posso comprare la zeolite sintetizzata per caldaie? È solo per fare qualche piccolo esperimento.

                          Commenta

                          Attendi un attimo...
                          X