Solare termico e fotovoltaico. HELP! - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Solare termico e fotovoltaico. HELP!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Solare termico e fotovoltaico. HELP!

    Buonasera a tutti Voi e auguri di buon anno.
    Sono quasi al completamento della mia casa ma ora ho una domanda; premetto che abito in prossimità di L'Aquila:

    in una casa dove nel pomeriggio molte delle volte non ci è nessuno causa lavoro, conviene installare solare termico e fotovoltaico o solo uno dei due?
    Ho sentito amici parlare di abbinare il fotovoltaico al riscaldamento senza il solare termico. Ma come? Se si conviene?

    Grazie anticipatamente delle risposte e vi auguro buona serata

  • #2
    Fotovoltaico e solare sono due tecnologie assolutamente disgiunte.
    Casomai col fotovoltaico potrai pensare a installare/usare di più le pompe di calore per il riscaldamento della casa.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Dumah Brazorf Visualizza il messaggio
      Fotovoltaico e solare sono due tecnologie assolutamente disgiunte.
      Casomai col fotovoltaico potrai pensare a installare/usare di più le pompe di calore per il riscaldamento della casa.

      Ok e adesso come adesso conviene una pompaggio di calore? Nella mia zona l'inverno arriviamo anche a -15 gradi

      Commenta


      • #4
        Ciao danieletemp,

        se sei in fase di completamento, vuol dire che l'hai costruita nuova e quindi avrai un minimo di obbligo di "energia da fonti rinnovabili".

        Diciamo che il solare termico se non ben orientato a sud e con una certa inclinazione, d'inverno fa poco a niente e d'estate ci fai solo acs, mentre con il FV ci fai quello che vuoi, la differenza grossa è tutta lì.
        Oggi come oggi gli obblighi delle nuove case per le fonti rinnovabili li assolvi semplicemente con FV e boiler PDC x acs, poi se vuoi optare per pdc anche per riscaldare devi andare su pdc serie, affidabili e di qualità, tipo Templari kita, mitsubishi zubadan, daikin che non hanno problemi neppure a quelle temperature e con FV adeguato ai consumi con SSP ti scaldi veramente con poca spesa alla fine, certo l'investimento iniziale può essere notevole

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Lore_ Visualizza il messaggio
          Ciao danieletemp,

          se sei in fase di completamento, vuol dire che l'hai costruita nuova e quindi avrai un minimo di obbligo di "energia da fonti rinnovabili".

          Diciamo che il solare termico se non ben orientato a sud e con una certa inclinazione, d'inverno fa poco a niente e d'estate ci fai solo acs, mentre con il FV ci fai quello che vuoi, la differenza grossa è tutta lì.
          Oggi come oggi gli obblighi delle nuove case per le fonti rinnovabili li assolvi semplicemente con FV e boiler PDC x acs, poi se vuoi optare per pdc anche per riscaldare devi andare su pdc serie, affidabili e di qualità, tipo Templari kita, mitsubishi zubadan, daikin che non hanno problemi neppure a quelle temperature e con FV adeguato ai consumi con SSP ti scaldi veramente con poca spesa alla fine, certo l'investimento iniziale può essere notevole
          Buongiorno e grazie della risposta. No la casa è stata ristrutturata. Non l'avevo inserito. Quindi diciamo che non ho l'obbligo però ho voluto rispettare il più possibile
          I criteri kasaclima.
          Quindi mettendo una pompa riuscirei a risparmiare rispetto a un solare termico? Intendo di bollette.
          Anche se lo spazio espositivo a sud ce l'ho.

          Commenta


          • #6
            Ciao a tutti,

            Ciao Daniele,
            penso hai le idee un po confuse tra pompa di calore, solare termico, fotovoltaico, ecc ecc... ....ma è normale tranquillo!

            Ragiona per gradi, ovvero prima scegli che tipo di generatore principale vuoi per il tuo riscaldamento. Già li hai tante possibilità. In seguito lo dimensioni al fabisogno del tuo edificio.

            Soltanto DOPO valuti se per te può essere conveniente integrare al sistema un fotovoltaico e/o un solare termico, valutandone costi/benefici. Non ti conviene affrontare questo ragionamento se prima non hai deciso il resto

            Saluti

            Commenta


            • #7
              Spagno grazie.. si sono un Po confuso perché non ho molte nozioni in materia e premetto mi informerò. Ma quale converrebbe per il.riscaldamento? Solare termico o pompa?

              Commenta


              • #8
                Daniele,
                vedi, ha poco senso la tua domanda.

                Col solare termico mai riusciresti a scaldarti. E' solo una tecnologia che ti consente con belle giornate di produrre un po di acqua calda per le docce gratis. Impianti ben fatti e dimensionati allo scopo consentono anche di risparmiare qualcosa sul riscaldamento perchè riesci a scaldarti anche casa. Ma ovviamente hanno costi di installazione superiori.
                Chiaro che il solare termico da solo non ti serve a nulla, se no come ti scadi la notte o quando piove???


                Quindi, porta pazienza e lascia perdere per il momento il solare termico.

                Decidi prima con cosa ti vuoi riscaldare:

                energia elettrica? -> pompa di calore
                gas gps o metano? -> caldaia
                legna o pellet? -> caldaia nel locale termico o termocamino/stufa nel salone
                biomassa? -> caldaia policombustibile

                A sentirti,sei ad alto rischio di infinocchiamento da parte del "furbo" venditore di turno. Stai in campana, informati, e scegli con tua testa.
                Informati magari nelle altre sezioni del forum leggendo le esperienze degli altri utenti.

                Commenta


                • #9
                  Hai ragione. Mi informerò allora. Grazie mille

                  Commenta


                  • #10
                    Per riscaldare devi mettere una una cosa che sia in grado di scaldare sempre, sia di giorno che di notte, sia col sole che con la pioggia, la nebbia o la neve. Quindi usi una caldaia, una pompa di calore, una stufa.... a seconda che tu voglia bruciare gas, oppure legna, oppure usare elettricità.

                    Il solare termico serve principalmente a fare acqua calda sanitaria quando c'è il sole, quindi tipicamente nella bella stagione. In certi casi può servire ad integrare il riscaldamento, serve investimento importante che ha tempi di rientro lunghi, orientamento disponibile ben disposto a sud e riscaldamento a bassa temperatura, ma certamente non può essere la fonte principale per il riscaldamento. Può aiutare, ma da solo non fa nulla.

                    Il FV serve per fare corrente elettrica.... che puoi usare per tutto, dal televisore, alla lavatrice, alla lavastoviglie.... e al riscaldamento se usi una fonte di calore di usa elettricità come una pompa di calore.

                    Sperando che tu ti sia chiarito le idee, adesso dovresti un po' chiarire anche a noi che casa stai facendo, come la scaldi (radiante, termosifoni, caldaia a gas, stufa a legna.... tutto quello che sai dillo), perchè chiedere "metto termico o FV?" è come chiedere se vuoi più bene alla mamma o al papà....
                    PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                    Commenta


                    • #11
                      Ciao a tutti,

                      Vi espongo il mio dubbio in questa discussione per non aprirne un'altra...io ho lo stesso dubbio... Sto terminando la ristrutturazione della mia futura abitazione in provincia di Lecce ...
                      Il riscaldamento sarà a bassa temperatura, ho messo per tutta casa i pannelli radianti (pavimento) ,mentre per il raffrescamento metterò degli split.
                      La casa ha la predisposizione per il metano
                      Sono indeciso se comprare una buona caldaia a condensazione o una PDC.
                      E ovviamente sono deciso se mettere dei pannelli solari termici con circolazione forzata o il fv o un misto (fv e pannelli solari a circolazione naturale)

                      Forse la soluzione migliore sarebbe PDC + FV ma sicuramente è quella più costosa e al momento non me lo posso permettere

                      Vorrei trovare la soluzione migliore per non avere una grande spesa iniziale e nel tempo aggiungere o variare il tutto... Magari sostenere una nuova spesa tra 10 anni quando ho terminato la detrazione per i lavori di ristrutturazione ...

                      Chiedo a voi consiglio
                      Da ignorante in materia sto pensando di mettere una buona caldaia a condensazione + FV per risparmiare sulla bolletta elettrica (considerando anche gli split per il periodo estivo)...poi tra 10 anni magari affrontare la spesa per una PDC

                      Fornisco qualche dettaglio in più sulla casa:
                      -Mq 120 ;
                      -volte a stella alte 4,2m
                      - 2 bagni
                      - famiglia composta adesso da due adulti e un bambini (più in là magari ne arriverà un'altro);
                      -ombra sul terrazzo di proprietà d'inverno dopo le 14.30
                      - assenza di cappotto esterno
                      - infissi in PVC .


                      Grazie

                      Commenta


                      • #12
                        Non hai deto in che zona sei ?
                        Comunque la tendenza è mettere FV in ogni caso , se aggiungi anche PDC hai un rientro del costo in pochi anni , naturalemten devi anche vedere quanto consumi ora , se sono 500mc di metano devi pensarci se sono oltre 1000 è da fare , lo stesso per energia elettrica quanto consumi adesso ?
                        AUTO BANNATO

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                          Non hai deto in che zona sei ?
                          Comunque la tendenza è mettere FV in ogni caso , se aggiungi anche PDC hai un rientro del costo in pochi anni , naturalemten devi anche vedere quanto consumi ora , se sono 500mc di metano devi pensarci se sono oltre 1000 è da fare , lo stesso per energia elettrica quanto consumi adesso ?
                          Zona climatica c (provincia di Lecce)
                          Ho acquistato casa e sto completando la ristrutturazione... Non posso dire quanto consumo perché ancora non ci ho abitato

                          Commenta


                          • #14
                            Nessuno mi può aiutare?

                            Commenta


                            • #15
                              Credo che l'ideale, come tu stesso hai detto, sia PdC + FV. Se non ti puoi permettre l'accoppiata, sceglierei il FV + piano cottura ad induzione.
                              Se non hai ombre sul tetto, anche un impianto relativamente piccolo, 3-4kWp produce molto alla tua latitudine, e se sovrapposto alle tegole ti crea anche ombreggiamento. Così facendo avresti una spesa irrisoria per quanto riguarda la corrente.

                              Ciao
                              Casa passiva 170mq, Zona E, FV 8,2Kwp, SE6000, accumulo LG Resu10H, VMC Zehnder 350Luxe con controllo CO2 con NodeMCU, PdC Aermec, accumulo 300l. No Gas, piccola stufa a legna ermetica Skantherm mod. Elements
                              Guidavo ibrido (prius) dal 2007 sostituita con VW e-Up

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da Paskyu Visualizza il messaggio
                                Credo che l'ideale, come tu stesso hai detto, sia PdC + FV. Se non ti puoi permettre l'accoppiata, sceglierei il FV + piano cottura ad induzione.
                                Se non hai ombre sul tetto, anche un impianto relativamente piccolo, 3-4kWp produce molto alla tua latitudine, e se sovrapposto alle tegole ti crea anche ombreggiamento. Così facendo avresti una spesa irrisoria per quanto riguarda la corrente.

                                Ciao
                                A mia moglie non piace per nulla il piano induzione e quindi deve necessariamente mettere il piano cottura a gas...
                                Sono combattuto ma sono orientato più al fotovoltaico rispetto al solare termico anche perché nella mia zona soffriamo più il caldo del freddo e quindi preferisco utilizzare gli split in estate durante il giorno gratuitamente o quasi tramite fv.
                                Poi magari se un giorno ho la possibilità economica metterò la pdc per il radiante per il riscaldamento invernale e intanto utilizzo la caldaia a condensazione che cmq credo rimanga una buona soluzione.
                                Ragioni per logica senza essere un esperto, il mio ragionamento lo ritenete corretto?

                                Inoltre volevo chiedervi quanto ha senso mettere due pannelli solari circolazione naturale per fare in modo che nella caldaia a condensazione istantanea entra acqua tiepida? Magari se la temperatura è troppo alta utilizzare tra panello e caldaia un miscelatore
                                Grazie
                                Ultima modifica di Sal12; 28-03-2020, 06:47.

                                Commenta

                                Attendi un attimo...
                                X