annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

chi è più voluminoso un kg di legna o un kg di pellet (era Termocamini a legna)?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • chi è più voluminoso un kg di legna o un kg di pellet (era Termocamini a legna)?

    In questo forum si parla quasi esclusivamente di caldaie e termocamini a pellet ed altre biomasse, quasi mai si parla di termocamini a legna. Questo nonostante la legna sia il combustibile più economico in assoluto e il caminetto a legna sia il sogno di tutte le persone che se lo possono permettere. La mia domanda è questa: se ci fosse un termocamino a legna che riscaldasse abitazioni fino a 300 mq, se producesse più acqua calda di una caldaia a gas, se con una carica di legna avesse oltre sei ore di autonomia, se consumasse meno della metà di un generatore a pellet, ci sarebbe ancora la necessità di parlare solo di generatori a pellet o ad altre biomasse o sarebbe il caso di cominciare a parlare di questo termocamino? Luigi Savino

  • #2
    ci sono luigi, ci sono.
    riscaldamento a biomassa e PDC
    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da DR Nord Est Visualizza il messaggio
      ci sono luigi, ci sono.
      Mi sapresti dire quali sono, dato che ho un termo... francese e sono molto insoddisfatto. Ne ho visi alcun ma prima di smurare quello che c'è ora vorrei essere convinto.

      Commenta


      • #4
        tutti sognano un camino?

        Originariamente inviato da Luigi Savino Visualizza il messaggio
        Questo nonostante la legna sia il combustibile più economico in assoluto e il caminetto a legna sia il sogno di tutte le persone che se lo possono permettere.
        Prego rettificare con "quasi tutte le persone"....personalmente ho già dato,
        e neppur regalato rifarei l'esperienza con un camino a legna, che
        da sogno iniziale si era tramutato in incubo nel funzionamento giornaliero...poi "de gustibus"...
        OSSI DI PESCA TRITATI sono un'ottima BIOMASSA alternativa

        Commenta


        • #5
          Mi associo al club di quelli che detestano i camini a legna, non per partito preso ma per esperienza vissuta e che tutt'ora "subisco", per fortuna non a casa mia, ma in una casa di vacanza dei miei suoceri.

          N.B. Ovviamnete oltre al camino (che ormai usano per coreografia) per riscaldarsi veramente hanno anche un sistema di riscaldamento a piastre elettriche.

          Commenta


          • #6
            si perchè ormai un termocamino solo a legna è molto penalizzante
            si è costretti a usare solo la legna e molte persone ho visto ricorrono all'acquisto poi di una stufa a pellet per integrare il tutto.

            questa è la mia visione

            e non è vero che si parla solo di biomasse
            però sono i combustibili del futuro si la legna è la legna

            ma vuole metterla con la comodità del pellet o di altri combustibili granulari?

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Sinerji Visualizza il messaggio
              si perchè ormai un termocamino solo a legna è molto penalizzante
              si è costretti a usare solo la legna e molte persone ho visto ricorrono all'acquisto poi di una stufa a pellet per integrare il tutto.
              Confermo. solo se la casa e' abitata tutto il giorno si puo' usare il termocamino a legna.
              I miei genitori si scaldano cosi', anzi ti diro' che il loro termocamino e' piuttosto artigianale,
              quindi con rendimento risibile, ma stando tutto il giorno in casa hanno delle temperature
              equatoriali.
              sulla scorta di questa esperienza ho installato un termocamino moderno quando ho
              costruito la mia casa e devo dire che ne sono soddisfatto. Il mio termocamino va
              benissimo, una carica di legna dura un paio di ore e comunque riesci a farlo ripartire
              anche dopo 4-5 ore dall'ultima carica. ovvio che mi sono dovuto dotare di idrostufa
              a pellet ma appena posso accendo il fuoco.
              addirittura in questo periodo non posso accenderlo perche' con la sola carica iniziale
              la temperatura interna sale troppo.

              Secondo me e' una buona soluzione e progettando bene l'impianto si coniuga ecologia
              e praticita' senza spendere moltissimo.

              Stefano

              Commenta


              • #8
                sicuramente si è molto economico come sistema

                ma come hai detto tu

                hai dovuto comprare una idrostufa che con meno di 3500 euro un buon prodotto non lo compri
                mettici altri 2000/2500 euro del termocamino a legna?

                a quel punto non è meglio acquistare un prodotto combinato?
                o magari una caldaia combinata?

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Sinerji Visualizza il messaggio
                  hai dovuto comprare una idrostufa che con meno di 3500 euro un buon prodotto non lo compri
                  mettici altri 2000/2500 euro del termocamino a legna?

                  a quel punto non è meglio acquistare un prodotto combinato?
                  o magari una caldaia combinata?
                  si la cifra si aggira sui 5.000, ma acquistata in anni diversi non e' stato un salasso.
                  Ora dalle mie parti la soluzione piu' adottata e' caldaia a legna a fiamma rovescia,
                  ma non avevo un locale adatto per installarla e ho optato per il pellet.
                  Il tutto sempre considerando che il prezzo della legna sta intorno ai 9-10 euro al
                  quintale e che cmq ne dispongo di una buona quantita' a prezzo stracciato
                  (3 euro/q).
                  Ciao

                  Commenta


                  • #10
                    Io possiedo un caminetto ventilato e sono molto soddisfatto, in meno di un'ora mi porta la casa dai 18° che tengo con i termosifoni a 23°, ci brucio di tutto dalla legna di carpine ai bancali rotti pieni di chiodi. Certo funziona solo la sera quando sono a casa e nei WE ma risparmio un sacco sul metano e sto al caldo, molto caldo...

                    Ciao,
                    Solare Termico: 60 tubi SHCMV a svuotamento superficie lorda 12mq, orientamento Ovest pieno inclinazione 21°, Boiler Sanicube 500L.

                    Commenta


                    • #11
                      Se non erro il signor Savino parla di un termocamnino specifico e forse voleva che noi gli domandassimo quale è ma anchese non siamo super tecnici non ci vuole la scienza per capire che un termocamino ha rendimenti minori di una caldaia..almeno che non lo si chiuda dentro una scatola e vi si applichi una PDC che ne estrapoli tutta l'energia possibile e la renda disponibile per l'impianto di casa!
                      Poi può essere che mi sbagli ma...

                      Commenta


                      • #12
                        è il termocamino vulcano di cui è titolare credo
                        ottima macchina per carità

                        ma facendo autopromozione e violando alcune regole del forum non si va da nessuna parte

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Sinerji Visualizza il messaggio
                          è il termocamino vulcano di cui è titolare credo
                          ottima macchina per carità
                          Ecco perché sogna che tutti sognino un camino........scusate il gioco di parole.

                          In fondo non c'è nulla di male, penso che anche Lapo Elkan sogni che tutti sognino una macchina Fiat.

                          Commenta


                          • #14
                            Concordo con chi dice che il termocamino va bene solo per chi lo accende tutta la giornata.....io ne posseggo uno.
                            concordo con chi dice che e' una schiavitu' con la legna.
                            E' bello solo esteticamente......
                            ma non per chi si deve scaldarsi veramente......
                            e se ti devi scadare veramente........non e' economico,
                            perche se paghi la legna 12/13€/ql , almeno per quanto mi riguarda ci vuole poco meno di 1 ql. al gg.
                            Con 12€ al gg. ci compri 4 sacchetti di buon pellet.
                            dalle varie testimonianze che leggo, se e' vero che con 1 sacco al gg. ci scaldi 100mq di casa allora spendi 3€ al gg e non 12.
                            Questo inverno un mio amico ha installato una Edilkamin ecoidro per 100mq a ischia (isola) e proprio in questi giorni lo ho incontrato ,gli ho chiesto i consumi e mi ha confermato 1 sacchetto tutta la giornata !
                            quindi il risparmio tra pellet e legna c'e' ed e' anche sostanziale.....almeno per chi la paga.
                            saluti.
                            frack

                            Commenta


                            • #15
                              ci sono tranquillamente termocamini per la tua neccessita il top è metterne uno pellet/legna che ti permette di partire a pellet ed accendere la legna all'interno cosi dopo cai solo a legna in piu quando la stessa finisce riparte a pellet io in questo modo scaldo chiaramente con una versione + piccola 150 mq in alta montagna -10 -5 quasi tutto l'inverno senza nessun problema ovviamente con l'inpianto a pavimento risparmio parecchio, oppure se ai un locale termico metti una caldaia a legna a fiamma inversa con accensione sempre tramite pellet ciao
                              ....................dice il saggio nella vita bisona vivere liberi e non cedere mai ai soprusi ed ai ricatti ....ma vivere da uomini :respect: e ricordati come dice calore eventualmente :rolleyes:di quotare il messaggio grazie

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da guest
                                Potresti dire che modello di termocamino hai??
                                Magari anche in P.M.!!!

                                Commenta


                                • #17
                                  quelli che vende lui
                                  dalle infrazioni commesse da questo signore lo si capisce....

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Sinerji se ho sbagliato a farmi pubblicità all'inizio quando mi sono iscritto ho avuto le infrazioni me ne sono scusato pubblicamente e mi pare che possa bastare !!!! infatti non faccio piu pubblicita diretta ai marchi che tratto ed installo ma non mi puoi dire anche di parlarne male!! sarebbe un po eccessivo mi limito a parlare di marche che conosco bene, dopo 10 anni di installazioni avute con successo mi pare che almeno cosi non dia fastidio ..........almeno spero
                                    ....................dice il saggio nella vita bisona vivere liberi e non cedere mai ai soprusi ed ai ricatti ....ma vivere da uomini :respect: e ricordati come dice calore eventualmente :rolleyes:di quotare il messaggio grazie

                                    Commenta


                                    • #19
                                      si ok va benissimo
                                      io mica ho detto che dovrebbe parlarne male

                                      ma scusi

                                      lei entra nelle discussioni e scrive la stessa cosa a persone che manco a farlo apposta chiedono info specifiche su una marca

                                      cos'è questa?????

                                      vabè fa niente
                                      saluti

                                      Commenta


                                      • #20
                                        allora devo aver frainteso la discussione all'origine non si chiedeva solo se cerano dei termocamini?...............bo saro troppo ingenuo .................o pollo ..........comunque pensavo di essere nel giusto
                                        ....................dice il saggio nella vita bisona vivere liberi e non cedere mai ai soprusi ed ai ricatti ....ma vivere da uomini :respect: e ricordati come dice calore eventualmente :rolleyes:di quotare il messaggio grazie

                                        Commenta


                                        • #21
                                          ma no qui si stava parlando della marca vulcano
                                          ma io dico nell'altro....

                                          va bene non andiamo OT chiudiamo qua

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Gentili frequentatori del forum, neanche a me piacciono i termocamini a legna che hanno bisogno di essere caricati in continuazione, che hanno bisogno di essere accuditi durante il funzionamento, che producono poca acqua calda, che riscaldano solo piccolissime abitazioni, che consumano molto ecc. Proprio per questo motivo ho fatto una domanda specifica. Visto che non ho avuto risposta la ripropongo. Se esistesse un termocamino a legna che non avesse bisogno di essere accudito durante il funzionamento, che con una carica avesse oltre sei ore di autonomia di riscaldamento, se producesse più acqua calda di una caldaia a gas, se riscaldasse abitazioni fino a 300 mq, se consumasse meno della metà di un termocamino o stufa a pellet, se si potesse installare sia a vaso aperto che chiuso, se potesse essere abbinato a qualsiasi caldaia rispettando le leggi sulla sommatoria delle potenze, se rispettasse la norma sulla separazione dei fluidi ecc. ci sarebbe ancora bisogno di parlare solo ed esclusivamente di prodotte a pellet o altre biomasse ad di fuori della legna o sarebbe il caso di cominciare a parlare di questo termocamino? Vi saluto cordialmente e aspetto le vostre risposte. Luigi Savino

                                            Commenta


                                            • #23
                                              domanda a risposta obbligata

                                              Originariamente inviato da Luigi Savino Visualizza il messaggio
                                              Se esistesse un termocamino a legna che non avesse bisogno di essere accudito durante il funzionamento, che con una carica avesse oltre sei ore di autonomia di riscaldamento, se producesse più acqua calda di una caldaia a gas, se riscaldasse abitazioni fino a 300 mq, se consumasse meno della metà di un termocamino o stufa a pellet, se si potesse installare sia a vaso aperto che chiuso, se potesse essere abbinato a qualsiasi caldaia rispettando le leggi sulla sommatoria delle potenze, se rispettasse la norma sulla separazione dei fluidi ecc. ci sarebbe ancora bisogno di parlare solo ed esclusivamente di prodotte a pellet o altre biomasse ad di fuori della legna o sarebbe il caso di cominciare a parlare di questo termocamino?
                                              Allora, se si rispondessi "sì" alla legittima tua domanda, quale sarebbe il tuo scontato prossimo post?

                                              ECCOLO, l'avete trovato: è il MIO TERMOCAMINO!....

                                              Non è che qui obbligatoriamente abbiamo tutti il cervello all'ammasso o mono neuronale: è l'approccio iniziale del tuo post che presuppone una risposta obbligata che forse non trova estimatori; se comunque volessi perorare il tuo prodotto mettilo pure in confronto con altri similari qui sul forum accettando però anche il fatto che non tutti siano d'accordo con te o interessati a questa tipologia di "macchine" da riscaldamento...
                                              OSSI DI PESCA TRITATI sono un'ottima BIOMASSA alternativa

                                              Commenta


                                              • #24
                                                A prescindere dalle discussini in corso su vari forum relativi al prezzo del pellet e agli speculatori, ci sono n motivi tecnici che suggeriscono di utilizzare combustibili "pellettati" rispetto alla legna in ciocchi.

                                                Però fondamentalmente il motivo principale è uno: il pellet può essere assimilato ad un combustibile fluido e può quindi essere il combustibile di un sistema servocontrollato con un meccanismo di retroazione che permette il controllo del processo in atto in modo quasi continuo e con un'inerzia molto bassa.

                                                Viceversa i termocamini a legna non hanno controlli automatici in retroazione e quindi non possono raggiungere nè la sicurezza nè la flessibilità dei moderni sistemi a pellet.

                                                Poi ci sono altri n motivi a favore dei combustibili pellettati mentre, a mio avviso le uniche motivazioni a favore della legna sono la disponibilità gratuita/prezzo molto bassso e l'aspetto estetico.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da steve57 Visualizza il messaggio
                                                  fondamentalmente il motivo principale è uno: il pellet può essere assimilato ad un combustibile fluido e può quindi essere il combustibile di un sistema servocontrollato con un meccanismo di retroazione che permette il controllo del processo in atto in modo quasi continuo e con un'inerzia molto bassa.
                                                  Esattamente, ed è questo che normalmente si tende a sottovalutare, e cioè che qualche manciata di pellet abbia le stesse rese energetiche di un litro di gasolio e si comporti allo stesso modo come un fluido in un sistema caldaistico automatizzato...succedanei vari hanno comportamenti similari pagando lo scotto però di rese energetiche minori al kg e ceneri molto maggiori con relativo problema di T° di fusione al seguito a seconda del materiale impiegato......con la legna è tutta un'altra storia e non è che tutti la possano avere gratis......12 euro al quintale col 25% di umidità (quando va bene) non è minimamente confrontabile con un materiale 6 volte più compatto come dimensioni/spazio occupato e con umidità sotto l'1%....pagare 0.12 euro/kg l'acqua da far successivamente evaporare sottraendo per questo calorie alla parte secca della legna non è che sia un grande risparmio.....quindi meglio farsi bene i conti sulle calorie erogate ed in che percentuale vengano sfruttate in un apparato, non sul prezzo d'acquisto al kg che preso da solo vuol dire ben poco!
                                                  Ultima modifica di biomassoso; 06-04-2009, 14:20.
                                                  OSSI DI PESCA TRITATI sono un'ottima BIOMASSA alternativa

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da biomassoso Visualizza il messaggio
                                                    Moderazione: non citiamo l'intero messaggio.
                                                    in tutto e per tutto d'accordo con te
                                                    Ultima modifica di CaloRE; 06-04-2009, 15:59.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      si comincia a ragionare

                                                      Mi fa piacere che si comincia a ragionare. Per prima cosa voglio tranquillizzare tutti dicendo che non ho alcuna intenzione di fare pubblicità a niente e a nessuno. La mia intenzione è quella di affrontare gli argomenti con serietà e rispetto sia nei confronti degli addetti ai lavori che delle persone private che cercano di informarsi sui prodotti. A mio avviso questo forum ha avuto come protagonisti solo persone interessate alla vendita di generatori a pellet o ad altre biomasse e credo che la presenza di uno come me che la pensa in favore della legna e di determinati prodotti a legna possa essere costruttivo per tutti. Se vogliamo iniziare un confronto vero dobbiamo cominciare con lo stabilire quando costa il calore contenuto nella legna e quanto quello contenuto nel pellet per poi moltiplicarlo per il rendimento del generatore. Vi scrivo la mia versione: un kg di legna di faggio, a parità di essiccazione ha lo stesso calore di un kg di pellet di faggio. All'atto dell'acquisto la legna è più umida pertanto per avere lo stesso calore di un sacco di kg 15 di pellet occorrono kg 18 di legna. Il prezzo medio nazionale della legna di faggio è di Euro 11 al Quintale, il prezzo medio del pellet di faggio è di Euro 26 al quintale. Pertanto un sacco di pellet da kg 15 costa circa Euro 4, un pezzo di legna da kg 18 costa meno di 2. Naturalmente vi sono zone e periodi dove sia il pellet che la legna costano di più o di meno ma il prezzo medio è più o meno questo. Io mi fermo quà. Se è vostra intenzione discutere, possiamo approfondire questo argomento per poi passare a tutti gli altri aspetti del rapporto generatori a legna e a pellet. Vi saluto cordialmente. Luigi Savino

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        si ma ritorniamo alla situazione di prima:

                                                        con la legna: pensi alla fatica per stokkarla, caricarla in un magazzino, sporco, portarla in casa, non tutti rimangono giovani, si è vero che la legna è economica ma come tutto a i suoi pro e suoi contro e sinceramente per la legna sono molti i contro

                                                        per le biomasse è diverso

                                                        vuol mettere la semplicità di stokkare il pellet?
                                                        le viene fornito in pedana da 90 sacchi già disposti che quanto occupano in un garage????
                                                        lo si porta in casa o in un locale caldaia e lo si carica nel serbatoio senza sporcare e senza fatica

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          dati certi od auspicati?

                                                          Certo che estrapolando dei dati di rese caloriche e prezzi "medi" a proprio piacere e favore si può anche arrivare "pubblicitariamente" a questo, ma pur tralasciando inquinamento, ceneri almeno doppie al seguito ed altro tutta la faccenda è un pò più complessa ed articolata.
                                                          1°) Un granulato ha un rendimento energetico volumico dato dalla compressione da far impallidire qualsiasi cippato e legna.
                                                          2°) Un granulato si comporta come un fluido in tutto e per tutto anche in combustione con la gestione automatizzata che ne consegue con accensione anche a distanza.
                                                          3°) Cosa vuol dire a "parità di essiccazione" se mediamente va già bene se si trova legna in ciocchi con il 20% di umidità?
                                                          4°) Il pellet ha un'umidità certa sotto il 10%, per la legna si paga a caro prezzo anche l'acqua.
                                                          5°) Stoccare e movimentare volumi impressionanti non è per tutti agevole, un conto è in casa singola, un altro in appartamento condominiale dove sarebbe perfin vietato immagazzinare il combustibile nel proprio garage.
                                                          6°) Solo basarsi su differenza prezzo non ha nessun senso, il pellet ha un costo aggiuntivo notevole dato dalle lavorazioni compensato comunque da tutto il resto come comodità di maneggio e stoccaggio, basso tenore di cenere e potere calorico certo.
                                                          7°) Se si vuole tornare indietro questo è un altro aspetto legato a considerazioni "personali" di ognuno, il pellet è stato un miglioramento importante per la gestione automatica unendo praticità a comodità, e le comodità, come dice il nome, normalmente si pagano.
                                                          8°) Un ciocco del tanto decantato FAGGIO di 80 mm di diametro si lascia essiccare minimo 400 giorni per arrivare ad una umidità vicino al 25%, sicuro che TUTTI i commercianti siano così scrupolosi ed onesti?
                                                          9°) Che a "relativa umidità" simile non vi siano differenze fra legni è anch'essa una "verità relativa": il legno varia la propria resa energetica calcolando i diversi composti.....LIGNINA, cellulosa e resina non han lo stesso potere calorico, e le differenze son anche notevoli.

                                                          Poi....AHORA y SIEMPRE MADERA....a chi piace! .
                                                          File allegati
                                                          OSSI DI PESCA TRITATI sono un'ottima BIOMASSA alternativa

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Come già chiarito, la mia intenzione e quella di fare chiarezza nel rapporto legna - pellet e nel rapporto generatori a legna - generatori a pellet. Pertanto, se avete argomenti veri metteteli a confronto e se volete rispondere alle mie domande fatelo in modo diretto. Le domande del giorno sono due: è vero oppure no che a parità di umidità un chilogrammo di legna contiene lo stesso calore di un chilogrammo di pellet; chi è più voluminoso un kg di legna o un kg di pellet. Se volete fare voi delle domande fatele, vi risponderò in modo diretto e preciso, diversamente vi invito ad evitare strumentalizzazioni che a mio avviso non portano utile a nessuno. Vi saluto con la massima stima. Luigi Savino

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR