Diamanti - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Diamanti

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Diamanti

    Ciao. Ho una domanda riguardo i diamanti. Ho letto che fino a elevate temperature 1000°C i diamanti non si decompongono. Vorrei sapere se a temperature in cui generalmente un metallo manifesta incandescenza, i diamanti lo diventano. O rimangono trasparenti a quelle temperature. Grazie (poi vi spiego la mia congettura se non l'avete già capita...)
    Ultima modifica di GabrieleCito; 18-08-2016, 16:19.

  • #2
    Credo di aver trovato

    visible light - Does any material glow, under appropriate conditions? - Physics Stack Exchange

    Commenta


    • #3
      A sto punto.... quello che avevo in mente era di violare il primo principio della termodinamica...in qualche modo,con i diamanti o forse anche il quarzo o il ghiaccio tipo VII penso si possa violare il secondo. Il secondo è quel principio secondo cui non si può estrarre calore da una sola fonte,in questo caso la temperatura ambiente o magari in maniera più estrema dai 3 gradi kelvin della temperatura media dello spazio cosmico. ciò permetterebbe un carburante virtualmente illimitato se potessimo disporre di tecnologie fantascientifiche. L'idea è quella di pompare con una pompa di calore energia in un mezzo e con un motore che funziona secondo il teorema di Carnot estrarre più energia di quella che si è utilizzata per spostare il calore. Il problema è che ipotizzando di sfruttare il sistema secondo canoni classici in linea teorica otterrei indietro l'energia che ho speso per pompare il calore,cioè se avessi utilizzato 1Kwh per caricare un liquido di 100Kwh,da quei 100Kwh potrei ottenere al massimo in linea teorica solo 1Kwh se riportassi il calore alla fonte fredda da cui sono partito. In linea teorica.
      Perchè è difficile avere rendimenti di queste macchine che si avvicinano al 100%. Le formule le trovate su wikipedia,comunque per la pompa di calore ,il COP è tmax/(tmax-tmin) cioè se dovessi pompare calore da una fonte a 100K a una a 300K avrei un COP di 1,5 cioè per fornire una caloria ad un pezzo di legno ne dovrei usare 0,6666666666666666666666. Ora ho si fornito una caloria al legno impiegandone 0,666p però con metodi classici non posso ricavarne più di 0,666p perchè la formula per calcolare l'energia ottenibile da due fonti una a 300K ed una a 100K è (tmax-tmin)/tmax quindi (300-100)/200=0,666p.
      L'idea è la seguente,pompo calore ad un minerale tale da renderlo incandescente a temperature superiori ai 900°C,questo emetterà luce visibile oltre a microonde onderadio infrarossi eccetera. Modello un bel diamante puro a forma di lente e concentro la luce che questo metallo emette in un altro punto tale che la zona bersaglio del concentratore di diamante sia quindi più calda di 900°C. Ora vado a compiere un ciclo di carnot ideale su quel punto e la zona fredda da cui ho attinto il calore per scaldare il metallo e in teoria attingo più energia di quella che ho usato per scaldare il metallo.

      Pareri?

      Commenta


      • #4
        Confondi Temperatura ed Energia...
        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da GabrieleCito Visualizza il messaggio
          Pareri?
          Ma invece di fare fesserie con i diamanti, non sarebbe più conveniente usare tanti specchietti che concentrano gli infrarossi in un solo puntooo ?

          (specchietti per infrarossi, intendo. --- non per luce visibile)
          i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

          Commenta


          • #6
            So che lo spettro della luce visibile è una forma di energia,e riscalda le superfici come gli infrarossi. Focalizzando un'ampia area di luce visibile su un'unico punto è a mio modo di vedere,verosimile, che come ho scritto la parte interessata si riscaldi più che no una stessa area con meno lumen.

            P.S. Ho letto dal Libro di Fisica,del genio Isaac Asimov che se interessi un fascio di luce con un prisma di quarzo,la parte OLTRE il rosso,della luce bianca che viene scissa,li ci piazzi un termometro e questo indicherà una temperatura superiore alla temperatura ambientale. Genio Asimov

            P.P.S.
            Confondi Temperatura ed Energia...



            “Through the release of atomic energy, our generation has brought into the world the most revolutionary force since prehistoric man's discovery of fire.” Albert Einstein
            No

            P.P.P.S.
            Confondi Temperatura ed Energia...



            “Through the release of atomic energy, our generation has brought into the world the most revolutionary force since prehistoric man's discovery of fire.” Albert Einstein
            forse
            Ultima modifica di GabrieleCito; 30-08-2016, 22:25.

            Commenta


            • #7
              Ufo,non capisco cosa intendi. Puoi essere più preciso? Di che specchietti per infrarossi intendi?

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da GabrieleCito Visualizza il messaggio
                L'idea è la seguente,pompo calore ad un minerale tale da renderlo incandescente a temperature superiori ai 900°C,questo emetterà luce visibile oltre a microonde onderadio infrarossi eccetera. ?
                Che inghiate stratosferiche dici ?
                Pompi il calore ? Usi la pompa della bicicletta o quale tipo ? per esempio ?
                Lo pompi con la pompa a 900 gradi C e lo metti dentro il diamante ? Cosa è un sacco di farina o una camera d'aria ?
                Emetterà luce vis , micro, infra,e più ancora ... raggi X no ?

                ...Modello un bel diamante puro a forma di lente e concentro la luce che questo metallo emette in un altro punto tale che la zona bersaglio del concentratore di diamante sia quindi più calda di 900°C.

                Pareri?
                Che non hai capito come funziona una lente .
                A proposito come deve essere questa lente convergente o divergente ?

                Domanda : per fare una fesseria del genere c'è bisogno che usi il diamante ? Usa un vetro qualsiasi .

                Su una cosa ti do ragione , che cosi facendo hai violato il primo ed il secondo principio della termodinamica , il terzo il quarto e non solo quello... .
                Ultima modifica di experimentator; 31-08-2016, 07:29.
                Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                Commenta


                • #9
                  Gabriele...dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior...
                  I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                  https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                  Commenta


                  • #10
                    Modello un bel diamante puro a forma di lente e concentro la luce che questo metallo emette in un altro punto tale che la zona bersaglio del concentratore di diamante sia quindi più calda di 900°C. Ora vado a compiere un ciclo di carnot ideale su quel punto e la zona fredda da cui ho attinto il calore per scaldare il metallo e in teoria attingo più energia di quella che ho usato per scaldare il metallo.
                    questo è il punto in cui confondi T ed E.
                    Il fatto che fai un ciclo inverso su un delta T piu alto rispetto a quello con cui hai scaldato il metallo, non vuol dire che ci ricavi piu energia.
                    L'energia che dai al bersaglio sara magari ad una T piu elevata, MA l'energia che mandi al bersaglio è sempre e sola quella che cattura la lente...la lente NON moltiplica energia...al massimo fa salire la T

                    Poi considera che:

                    - la lente cattura una FRAZIONE dell'energia che emette il metallo per cui il GROSSO va perso (il metallo scaldato emette in ogni direzione, ma la lente ne intercetta una parte..diciamo una faccia di un cubo ideale, che pero ne ha 6..vero che le puoi isolare, ma non esistono isolamenti ASSOLUTI, a perdita ZERO

                    - il metallo a 900 gradi emette molto IR e pochissima Visibile...le lenti che concentrano IR (e sono IR a bassa frequenza) di che materiale sono fatti? che efficienza hanno?

                    Ho letto dal Libro di Fisica,del genio Isaac Asimov che se interessi un fascio di luce con un prisma di quarzo,la parte OLTRE il rosso,della luce bianca che viene scissa,li ci piazzi un termometro e questo indicherà una temperatura superiore alla temperatura ambientale. Genio Asimov
                    Questo dimostra solo che il calore si propoga con onde elettromagnetiche...non vi è alcuna magia in questo.
                    Anche senza scinderla con un prisma..se metti un termometro al sole, esso sale piu dela T ambiente (all'ombra) perche sia la luce visibile che la frazione infrarossa (sempre parte dello spettro solare) contengono energia che fa scaldare il termometro.
                    Se la scindi, potrai vedere l'apporto dele varie FREQUENZE..e vedere che la frequenza infrarossa (che a noi pare invisibile perche non la vediamo coi ns occhi non fatti per captarla) comuqnue esiste e trasporta energia , esattamente come la parte visibile...
                    Ma cosa risolvi dopo aver detto cio?

                    Comunque come dice UFO..tutta roba gia esistente.ci sono centrali termodinamiche che lavorano come duici tu..concentrano spettro solare (visibili e IR) su un fluido vettore..olio...a 300 gradi..e poi fanno un ciclo frigorifero inverso (ORC), che genera Energia elettrica..condensando in aria (o acqua) a 80 gradi circa.
                    La resa dell ORC pero si aggira attorno al 10-15%..ogni 100 kwh termici a 300 gradi con scarico ad 80..produci 10-15 kwh elettrici
                    Siccome però l'apporto solare è gratuito.. quindi non sei tu che scaldi ma il sole..è tutto gratis..quindi il cop è infinito (siccome non fornmisci energia al sistema, basta che hai un output che il cop è infinito, anche fosse solo 1 Wh)

                    Focalizzando un'ampia area di luce visibile su un'unico punto è a mio modo di vedere,verosimile, che come ho scritto la parte interessata si riscaldi più che no una stessa area con meno lumen.
                    piu che verosimile..da Archimede in poi..diciamo un fatto assodato
                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                    Commenta


                    • #11
                      beati voi, ne avete di tempo per spiegare a chi NON vuole nè studiare nè capire...

                      Quando leggeremo interventi, per quanto discutibili, fatti da qualcuno che un minimo di padronanza della materia la ha?
                      I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                      https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                      Commenta


                      • #12
                        Che ci vuoi fare , tutti questi che parlano di free energy sono free in tutto o niente .
                        Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                        Commenta


                        • #13
                          Forse i miei ragionamenti non sono compresi perchè non avete capito la natura del problema. Avendo una stanza a una temperatura uniforme come trasformo il calore in energia?

                          questo è il punto in cui confondi T ed E.
                          Il fatto che fai un ciclo inverso su un delta T piu alto rispetto a quello con cui hai scaldato il metallo, non vuol dire che ci ricavi piu energia.
                          L'energia che dai al bersaglio sara magari ad una T piu elevata, MA l'energia che mandi al bersaglio è sempre e sola quella che cattura la lente...la lente NON moltiplica energia...al massimo fa salire la T
                          A partire da una T più alta posso riconvertire più calore pompato in energia,ho messo anche le formule

                          Che inghiate stratosferiche dici ?
                          Pompi il calore ? Usi la pompa della bicicletta o quale tipo ? per esempio ?
                          Lo pompi con la pompa a 900 gradi C e lo metti dentro il diamante ? Cosa è un sacco di farina o una camera d'aria ?
                          Emetterà luce vis , micro, infra,e più ancora ... raggi X no ?


                          ...Modello un bel diamante puro a forma di lente e concentro la luce che questo metallo emette in un altro punto tale che la zona bersaglio del concentratore di diamante sia quindi più calda di 900°C.

                          Pareri?


                          Che non hai capito come funziona una lente .
                          A proposito come deve essere questa lente convergente o divergente ?

                          Domanda : per fare una fesseria del genere c'è bisogno che usi il diamante ? Usa un vetro qualsiasi .
                          Un vetro qualsiasi diventa incandescente al pari del metallo credo. Pompa intesa come pompa di calore

                          Se in atmosfera di elio,convergente,una sfera
                          Ultima modifica di GabrieleCito; 31-08-2016, 17:06.

                          Commenta


                          • #14
                            In ogni caso non è possibile ottenere tramite una lente il raggiungimento di una temperatura superiore a quella del corpo che emette la radiazione, altrimenti si violerebbe il secondo principio della termodinamica. Difatti i forni solari possono al più raggiungere una temperatura di 6000°C, che è quella presente sulla superficie del sole (grado più grado meno).
                            Non avevo letto questa,è vero? Se mettessi specchi tutt'intorno al sole e concentrassi la luce in un unico punto sarebbe alla stessa temperatura della superficie della stella?

                            Commenta


                            • #15
                              dai mi piace rispondere....siccome il "punto" in realtà avrebbe un certo volume, potrebbe essere inferiore, uguale o superiore... e continui a non capire nè quanto sei approssimativo, nè che con la free energy quello che dici non c'entra niente...
                              I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                              https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da GabrieleCito Visualizza il messaggio
                                Un vetro qualsiasi diventa incandescente al pari del metallo credo. Pompa intesa come pompa di calore
                                Se in atmosfera di elio,convergente,una sfera
                                Per essere chiari puoi fare un disegnino di quello che vuoi fare ?
                                Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da GabrieleCito Visualizza il messaggio
                                  Forse i miei ragionamenti non sono compresi perchè non avete capito la natura del problema. Avendo una stanza a una temperatura uniforme come trasformo il calore in energia?
                                  Forse non sono compresi perche non sono ragionamenti.
                                  Ad esempio....non sai che calore ed energia coincidono..infatti si misurano entrambi in J.
                                  E quindi..che vuoi "trasformare"?

                                  A partire da una T più alta posso riconvertire più calore pompato in energia,ho messo anche le formule
                                  Hai messo formule della RESA di una TEORICA macchina di Carnot..un ciclo ideale ..il massimo teorico..nulla a che vedere con la realta..il limite teorico, per capirci.
                                  Ma parlaimo di RESA..di Efficienza..di un numero assoluto (cioe SENZA unita di misura)..non di coefficiente di Trasformazione fra una forma di energia ed un'altra ( che invece si misurano in J)
                                  E comuqnue ..di nuovo..dire che trasforma calore in energia..non vuol dire NULLA.

                                  lascia stare a che T fai le cose..il discorso di base è che se scaldi da un lato e dall'altro pensi di sfruttare il salto termico..AL MASSIMO fai pari...ma causa efficienze sempre sotto unità..ci smeni sempre.

                                  Unica alternativa..usare energia del sole..che essendo gratis..qualsiais csa esce..è gratis...
                                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da GabrieleCito Visualizza il messaggio
                                    Di che specchietti per infrarossi intendi?
                                    Ti spiego...
                                    La luce visibile non sempre è disponibile, invece gli infrarossi ci sono sempre, anche in una stanza buia.


                                    Perciò in una stanza buia potresti concentrare gli infrarossi in un solo punto e lì vedere come funziona il secondo principio della termodinamica.
                                    i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Schema

                                      Così ho pensato
                                      File allegati

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da uforobot Visualizza il messaggio


                                        Perciò in una stanza buia potresti concentrare gli infrarossi in un solo punto e lì vedere come funziona il secondo principio della termodinamica.
                                        sicuro che gli IR a bassa frequenza emessi da corpi grigi si propaghino in modo paralleo fra loro e che siano facilmente concentrabili? mi metti un link su uno psecchio adatto a IR bassa frequenza?

                                        Così ho pensato
                                        rifai lo schema mettendo le energia e non le T..e ti apparira chiaro (spero) che è un ciclo "a perdere"
                                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                          mi metti un link su uno specchio adatto a IR bassa frequenza?
                                          Non è necessario mettere un link, anche perché si sa che su internet ci sono tante falsità che sono segnalate da Franco52.

                                          C'è in giro gentaglia di scarso valore che sui link mette cose assurde, come faresti a fidarti di un link ?

                                          ------------------------
                                          ------------------------

                                          Metti un armadio sul fianco della tua TV, poi ti nascondi dietro l'armadio e provi a cambiare canale.

                                          Se il canale cambia lo stesso, significa che l'armadio è troppo vuoto e quindi lo devi riempire con dei libri o altre cose massicce.

                                          (Non mettere piombo perché l'armadio diventerebbe troppo pesante e crollerebbe il pavimento! Poi chi lo sente il magistrato ?).

                                          Dopo verificato che i canali NON riesci a cambiarli, metto uno specchio normale davanti al televisore, (anche quello del bagno va bene).

                                          Poi punti il telecomando verso lo specchio e vedi se i canali cambiano.

                                          Se cambiano, significa che lo specchio normale del bagno riflette gli infrarossi, altrimenti non li riflette.

                                          Io dico che li riflette perché ho visto perfino parabole satellitari che raccolgono perfino segnali radio di frequenza molto inferiore agli infrarossi .
                                          i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            calma e gesso..un telecomando emette a 0,95 micron di lunghezza onda..molto vicino a 0,75 del visibile..e si comporta come il visibile.
                                            Un corpo caldo che emette IR a 900 gradi...emetterà IR medio..che si comportano come una via di mezzo fra radio e luce..per cui l'armadio non lo passano, ma lo specchio gli fa un baffo.
                                            IR emesso dal sole ha frequenza elevata..IR che emette un pavimento scaldato da IR+visibile solare, emette con IR completamente diverso... un metallo ad alta T emetterà anche del visibile, un po di Ir alta F ma molto IR media

                                            Prova a mettere uno specchio dietro un filtro luce visibile..vedrai che il calore che passa l senti sino allo specchio ma lo perdi dallo specchio in poi.
                                            Ultima modifica di marcober; 01-09-2016, 17:25.
                                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                            Commenta


                                            • #23
                                              https://what-if.xkcd.com/145/

                                              Nota [10] Cliccateci sopra

                                              Pensavo ad un bel regalo da farmi...
                                              Ultima modifica di GabrieleCito; 14-09-2016, 19:52.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Quando dice che se un punto fosse circondato dalla superficie del sole,e tale punto sarebbe quindi alla temperatura "very hot",of the surrounding,you are within the sun,intende dire che la temperatura sarebbe di milioni di gradi? Perchè se è così è fatta

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Anche di questo penso di esserne venuto a capo... Per gli schemi 800.000 €... è ovvio che poi i diamanti li combinate voi...

                                                  Anche solo un bel quadro andrebbe bene

                                                  P.S. Comunque trovando un quarzo abbastanza puro,penso si possa fare pure con quello

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Bon,circa un diottro con n elevatissimo per concentrare la luce da più fonti

                                                    Matematicamente parlando.

                                                    Poi fate la barca,che quella va-Che sottrae calore dal mare per avanzare

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      gabriele..un bel tacer non fu mai scritto...
                                                      I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                                                      https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Penso così si possa fare

                                                        Come da titolo,solo che al posto del puntino rosso dovrebbe esserci una linea rossa parallela a tutta la lente,e la lente dovrebbe essere piano convessa.
                                                        File allegati

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          I diamanti si convertono in grafite già a poche centinaia di gradi C, la conversione è irreversibile quindi una volta convertiti in grafite non ritornano diamanti. E' uno dei problemi degli utensili di lavorazione meccanica che quando scaldano diventano grafite e funzionano da matita invece che da tools. Il diagramma delle fasi di cui al link sotto ti fa vedere che la zona di stabilità della grafite si trova proprio a condizioni ambiente pertanto il diamante è stabile solo cineticamente e non termodinamicamente. In soldoni vuol dire che scaldandolo si superano le barriere di attivazione e diventa grafite....che è la fase termodinamicamente stabile a condizioni ambiente. Il link sotto è il diagramma di stato del carbonio.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Io sapevo che il diamante rimane tale fino a 1500 °C in ambiente inerte

                                                            visible light - Does any material glow, under appropriate conditions? - Physics Stack Exchange

                                                            E l'ho letto da parecchie fonti

                                                            Comunque credo si possano concentrare anche gli infrarossi a 20°C,non ne sono sicuro

                                                            Cit.Wikipedia

                                                            "La resistenza al calore e al fuoco è molto elevata, ma dipende dalle dimensioni. Un comune diamante commerciale resiste alla fiamma viva in atmosfera fino a circa 1.520 °C; negli incendi la temperatura può raggiungere i 1.000 °C, ma non supera generalmente i 1.200 °C, per cui un diamante rimane inalterato[22]. Viceversa una polvere fine di diamante è facilmente infiammabile a contatto di fiamma, bruciando senza lasciare residui e trasformandosi completamente in CO2.
                                                            In assenza di fiamma il diamante brucia in atmosfera, con una debole fiamma azzurra, alla elevatissima temperatura di circa 3.550 °C. In atmosfera di ossigeno brucia a circa 800 °C. Nel vuoto o in atmosfera inerte il diamante si trasforma in grafite per temperature superiori a 1.900 K (circa 1.600 °C).[17]"

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X