annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Principi della termodinamica, free-energy, fisica, etere...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Principi della termodinamica, free-energy, fisica, etere...

    Ciao a tutti
    è da tempo che desideravo scrivere sulla free-energy e la fisica conosciuta, non intendo con ciò di aver la pretesa di essere esaustivo con la presunzione di avere la "verità assoluta", ma lascio a chi vuole approfondire, ulteriori ricerche. Se qualcuno mi chiede, ma perché la free-energy? Tu ci credi e perché? Parlare di credenza sembra quasi di parlare di una religione scientifica o pseudo tale per i più che per dogmi debba venir accettata per quello che è, ma non è assolutamente così. Perchè?, personalmente la questione mi ha da sempre appassionato perchè mi ha sempre incuriosito: l'atteggiamento in risposta a determinate domande dai cosiddetti esperti mi ha sempre divertito. Già da piccolo avevo "risolto" il problema del mondo collegando un motorino elettrico ad un altro in funzione di dinamo con la pretesa che il tutto funzionasse. Mio padre mi spiegò con molta pazienza che l'energia in quel caso elettrica poteva essere assimilata a tante biglie, anche buttate disordinatamente in modo casuale in una stanza chiusa, ma per quanto si potesse fare alla fine come massimo avrei potuto raccorglierle tutte, ma non una di più: al massimo in una situazione del genere si sarebbero potute perdere. Quindi niente moto perpetuo? Ciò mi deluse...molto, successivamente studiando fisica ponendo la domanda sull'esistenza del moto perpetuo, gli "esperti" si accaniscono affermando con dimostrazioni anche astruse che ciò è assolutamente impossibile...studiando sempre in fisica la costituzione della materia, il professore ci insegna correttamente che è composta da atomi e che gli elettroni che appartengono a questi orbitano vorticosamente attorno al proprio nucleo. "Scusi prof, ma allora il moto perpetuo esiste!" Come fanno gli elettroni a girare intorno al nucleo se non esistesse? Poi ci dice che allo zero assoluto si ottiene la quasi immobilità della materia e che riportata ad una temperatura "normale", gli elettroni degli atomi che compongono quella materia riprendono ad orbitare intorno al nucleo. Ma allora il moto perpetuo esiste ed è parte fondamentale di ciò che compone la materia...forse da ciò la esistenza della materia non potrebbe dipendere da qualcosa d'altro? Non mi ricordo la risposta del docente in evidente imbarazzo e confusione...o forse sì identificando e semplificando definendo l'"impossibile" moto perpetuo in un più fantasioso: "moto indefinito", analogo a quello dei corpi celesti? Una delle tante dichiarazioni dell'autore della teoria della relatività che più di ogni altra ha influenzato il pensiero scientifico, conosciuto come Albert Einstein diceva: "Se i fatti non calzano con la teoria, cambia i fatti", ma come?...e le conferme da verifiche scientifiche di laboratorio? ciò insieme alle sue teorie basate in gran parte su formule matematiche astratte piuttosto che sul dato sperimentale verificato, mi ha fatto capire che il tutto non è chiaro e conosciuto come sembra anzi forse mistificato...e proprio la fisica come c'è l'hanno insegnata, è stata ed è ancora influenzata da leggi fisiche imposte ed assolute come la relatività, ma guai a contrastarle, pena la "scomunica" dall' establishment scientifico ufficiale. Tutto ciò a mio avviso molto debole e discutibile unito al il misconosciuto etere, apre a molti ragionamenti e parlare anche di free-energy non è più così esoterico. (continua)

    Salutoni
    Furio57
    Ultima modifica di Furio57; 10-07-2015, 12:40.
    L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
    LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
    Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

  • #2
    Originariamente inviato da Furio57 Visualizza il messaggio
    , il professore ci insegna correttamente che è composta da atomi e che gli elettroni che appartengono a questi orbitano vorticosamente attorno al proprio nucleo. "Scusi prof, ma allora il moto perpetuo esiste!" Come fanno gli elettroni a girare intorno al nucleo se non esistesse?
    Forse i tuoi professori non te hanno spiegato bene o forse tu non lo hai capito bene .
    Gli elettroni non girano attorno all'atomo o al nucleo dell'atomo , ma sono situati su orbite o orbitali .
    Forse è il caso che ti andassi a ripassare questo aspetto .

    ~Nel 1913 Niels Bohr propose una modifica concettuale al modello di Rutherford. Pur accettandone l'idea di modello planetario, postulò che gli elettroni avessero a disposizione orbite fisse, dette anche "orbite quantizzate", queste orbite possedevano un'energia quantizzata (ossia un'energia già prestabilita identificata da un numero detto numero quantico principale N) nelle quali gli elettroni non emettevano né assorbivano energia (questa infatti rimaneva costante): in particolare, un elettrone emetteva o assorbiva energia sotto forma di onde elettromagnetiche solo se effettuava una transizione da un'orbita all'altra.

    ~Fu abbandonato il concetto di orbita e fu introdotto il concetto di orbitale. Secondo la meccanica quantistica non ha più senso infatti parlare di traiettoria di una particella: da ciò discende che non si può neanche definire con certezza dove un elettrone si trova in un dato momento. Ciò che è possibile conoscere è la probabilità di trovare l'elettrone in un certo punto dello spazio in un dato istante di tempo. Un orbitale quindi non è una traiettoria su cui un elettrone (secondo le idee della fisica classica) può muoversi, bensì una porzione di spazio intorno al nucleo definita da una superficie di equiprobabilità, ossia entro la quale c'è il 95% della probabilità che un elettrone vi si trovi.
    ~In termini più rigorosi, un orbitale è definito da una particolare funzione d'onda, soluzione dell'equazione di Schrödinger, caratterizzata da tre numeri quantici associati rispettivamente all'energia, alla forma e all'orientamento nello spazio dell'orbitale.

    ~In meccanica quantistica l'elettrone può essere trattato sia come onda che come particella, in accordo col dualismo onda-particella.[72] Nel formalismo delle funzioni d'onda l'elettrone è descritto matematicamente da una funzione di variabile complessa, la funzione d'onda appunto. Il quadrato del valore assoluto della funzione d'onda rappresenta una densità di probabilità, cioè la probabilità che l'elettrone sia osservato nell'intorno di una determinata posizione.[73][74] Da tale distribuzione si può calcolare l'incertezza della posizione dell'elettrone. Un calcolo analogo si può fare sulla quantità di moto dell'elettrone. Le incertezze sulla posizione e la quantità di moto sono legate dal principio di indeterminazione di Heisenberg.

    Questo solo per dare un accenno , ma non per essere esaustivo .
    Nessuno ha visto ancora ruotare un elettrone attorno al nucleo , poiché nel momento stesso che invii un fotone per definire la sua posizione, l'elettrone fugge via.
    Heisenberg.

    Pretendere che esiste la free energy perchè l'elettrone gira gratuitamente attorno all'atomo mi lascia senza parole .
    Ultima modifica di experimentator; 14-08-2015, 03:33.
    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da zagami Visualizza il messaggio
      Pretendere che esiste la free energy perchè l'elettrone gira gratuitamente attorno all'atomo mi lascia senza parole .
      Sebbene che gli elettroni legati agli atomi sono fortemente attratti dal nucleo atomico non vi precipitano perché si comportano come onde.

      Se si comportassero come particelle precipiterebbero subito sul nucleo; e questo causerebbe forti trasmutazioni nucleari quindi grande energia.

      La domanda è...
      Perché gli elettroni legati al nucleo non si comportano come particelle ?

      Risposta...
      Perché non c'è nessuno che osserva gli elettroni.

      Qualora qualcuno potesse registrare a rallentatore il comportamento a onde degli elettroni, questi ultimi si comporterebbero come particelle e precipiterebbero subito nel nucleo atomico, causando flussi di neutroni ed esplosioni di intensa energia.

      Impossibile quindi osservare il moto a onde degli elettroni, perché l'osservazione trasformerebbe il comportamento da onde a particelle.


      Purtroppo finora non esiste una videocamera capace di registrare cosi velocemente e poi rallentare cosi tanto da permettere all'occhio umano di osservare un elettrone che si muove intorno ad un atomo.

      Quando quel tipo di videocamera sarà inventata, i problemi energetici del mondo saranno risolti.

      Ma forse quella videocamera esiste già; mi riferisco al gigantesco rilevatore dell'acceleratore del Cern di Ginevra.
      Ultima modifica di Furio57; 16-08-2015, 16:53.
      i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da zagami Visualizza il messaggio
        ...l'idea di modello planetario, postulò che gli elettroni avessero a disposizione orbite fisse...queste orbite possedevano un'energia quantizzata...nelle quali gli elettroni non emettevano né assorbivano energia (questa infatti rimaneva costante)...PRETENDERE CHE ESISTE LA FREE ENERGY PERCHè L'ELETTRONE GIRA GRATUITAMENTE ATTORNO ALL'ATOMO MI LASCIA SENZA PAROLE .
        Devi rileggere più attentamente quanto ho scritto e sicuramente sei tu che devi studiarti l'argomento: gli elettroni viaggiano mediamente a 3.000 Km al secondo! Attorno al nucleo, fattene una ragione! Non pretendo nulla, parlavo solo di moto perpetuo degli elettroni. Comunque bene! forse senza parole è la volta buona che te ne stai un po' zitto ad ascoltare. Allora con cosa si muovono gli elettroni, con una carica a molla? Quello che hai scritto conferma quanto in parte già scritto a mia volta, a parte una cosa di tua invenzione dove scrivi che: "gli elettroni non girano attorno all'atomo", il resto e gran parte della tua "spiegazione" è riferita solamente alla indeterminazione della posizione dell'elettrone di cui non ho mai parlato, o forse sì quando ho accennato più genericamente al "moto indefinito", e comunque non significativo per l'argomento. Ma forse senza capire cosa stavi ricopiando non l'hai capito neanche tu! E parli a vanvera insieme ad uforobot che parla di Cern e telecamere impossibili perché sono state fatte foto e filmati di elettroni che orbitano, e sì che sono info già datate:

        http://www.verascienza.com/elettrone...to-di-elettro/

        http://www.corriere.it/scienze/08_fe...ba99c667.shtml


        Saluti
        Furio57



        Foto di elettroni
        File allegati
        Ultima modifica di Furio57; 13-08-2015, 14:03.
        L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
        LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
        Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Furio57 Visualizza il messaggio
          parli a vanvera insieme ad uforobot che parla di Cern e telecamere impossibili perché sono state fatte foto e filmati di elettroni che orbitano, e sì che sono info già datate:

          Il film del movimento di un elettrone Corriere della Sera

          Saluti
          Furio57

          Foto di elettroni
          Io in quel link del corriere della sera ho visto semplicemente una foto, e non ho visto un filmato.

          Attenzione ! Non è valido disegnare a mano con la matita tanti fogli di carta e poi fare un fotomontaggio di cartone animato.

          La registrazione video deve essere vera !
          i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

          Commenta


          • #6
            UFo ma che gli vai a dire a Furio ... lui anziché postare ricerche universitarie o libri universitari si basa su articoli del corriere della sera o di verascienza il cui autore stesso si scusa con i chimici .
            Ma per favore ...
            Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

            Commenta


            • #7
              Ciao a tutti
              Originariamente inviato da uforobot Visualizza il messaggio
              Io in quel link del corriere della sera ho visto semplicemente una foto, e non ho visto un filmato...La registrazione video deve essere vera !
              Ciao uforobot non farti "tirare" dai soliti, usa la tua di testa. Il filmato visto che è roba vecchia (febbraio 2008) evidentemente è stato spostato comunque non più disponibile su quel link. La foto è un frame del filmato. L'articolo comunque parla di riprese e non di animazione, (ma lo hai letto?) usando tecniche stroboscopiche di avanguardia.
              Se sei interessato studia, indaga, informati...altrimenti fai come tutti gli altri: nulla!. Ah!, dimenticavo, scrivevi: Quando quel tipo di videocamera sarà inventata, i problemi energetici del mondo saranno risolti. Purtoppo ciò non si è avverato.

              Salutoni
              Furio57
              Ultima modifica di Furio57; 13-08-2015, 13:51.
              L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
              LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
              Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

              Commenta


              • #8
                Ciao a tutti
                Originariamente inviato da zagami Visualizza il messaggio
                ...lui anziché postare ricerche universitarie o libri universitari si basa su articoli del corriere della sera o di verascienza il cui autore stesso si scusa con i chimici...
                L'autore si scusa per le semplificazioni...e tu invece per i tuoi errori non ti scusi mai? Ciao Zagami, eh! quando non sai più cosa rispondere ti inventi l'impossibile. Comunque io scrivo e mi baso su ciò che mi pare. I contenuti dei due link che ho postato in ogni caso sono più autorevoli delle tue ultime amenità peraltro disinformative. Sono i primi che mi sono capitati che parlano di un argomento già datato e conosciuto, ma evidentemente non da voi e tanto per correggere le vostre inesattezze tutto qua, comunque essendo cronaca informativa scientifica, anche il Corriere ci stà.

                Saluti
                Furio57
                Ultima modifica di Furio57; 13-08-2015, 14:00.
                L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                Commenta


                • #9
                  scritto da zagami :

                  • Gli elettroni non girano attorno all'atomo o al nucleo dell'atomo , ma sono situati su orbite o orbitali
                    • Forse è il caso che ti andassi a ripassare questo aspetto .



                  ...a .. non girano intorno al nucleo?? questa mi è nuova!!

                  inoltre non girano su orbite (il concetto di orbita è abbandonato dal 1927 proprio grazie ad Heisenberg che si scrive con la "N" e non come hai scritto tu ! )

                  ripassa tu piuttosto !
                  http://www.energeticambiente.it/reaz...#post119581827
                  Ultima modifica di innominato; 13-08-2015, 14:31.

                  Commenta


                  • #10
                    Hooo ecco il professore di chimica , difensore della free energy e dei sistemi HHO .

                    Ci mancava la tua presenza ed i tuoi chimici che hai adisposizione nel corridoio .
                    Allora ? Dai continua sentiamo il seguito ... Qual è la tua opinione ?
                    Spiegati meglio , solo due parole hai detto ?
                    Cosa fanno gli elettroni girano e girano e creano free energy ?
                    Per caso eravate insieme a scuola nello stesso banco ?

                    ~
                    Originariamente inviato da innominato Visualizza il messaggio
                    inoltre non girano su orbite
                    Ma tu sai leggere bene , o ti devi mettere gli occhiali o ti piace selezionare ad hoc singole parole , hai letto che ho detto orbitale?
                    Ultima modifica di experimentator; 13-08-2015, 20:13.
                    Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                    Commenta


                    • #11
                      Allora parallelismo ,prendiamo un filo di rame lo avvolgiamo a cerchio , siccome gli elettroni girano attorno al nucleo , tutti insieme gli elettroni gireranno attorno al filo di rame gratis senza fornire energia elettrica .
                      Bene si crea un campo magnetico e si fa girare un motore magnetico senza energia .

                      ~«Per la prima volta lo abbiamo ripreso mentre si svincola dal nucleo attorno a cui gira vorticosamente e fugge via a cavallo di un raggio di luce». Con questa suggestiva immagine un gruppo di fisici svedesi dell’Università di Lund, ha annunciato una nuova conquista della fisica atomica: il primo film di un elettrone in movimento.

                      ~http://www.livescience.com/php/video...22-ElectronRid

                      Sul film dell'elettrone in movimento dice non trovato .
                      Suggestivo poi che l'elettrone fugge via a cavallo di un raggio di luce .
                      Non mi sembra una espressione da fisici .
                      Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                      Commenta


                      • #12
                        Furio, non è che gli elettroni stabili orbitano (e anche ruotano su se stessi, come fa anche l'atomo nel suo insieme) senza emettere (perdere) energia perché qualche fisico ha scritto una legge che lo prevede....ma è successo il contrario...una volta capito che atomo é fatto da nucleo ed elettroni, con relative cariche elettriche, bisognava descrivere la realtá osservata e cioè appunto che in mancanza di energia fornita da esterno, comunque elettrone non rallenta e non collassa su atomo.

                        Ecco che allora la teoria dice che a livello atomico l'attrito dell'aria è trascurabile rispetto ad altre forze in gioco per cui elettrone non necessita di energia esterna per mantenere movimento traslazionale, rotazione e vibrazione....ma per stesso motivo non ne perde quando li esegue....e siccome non ne perde, é energia che non puoi estrarre.

                        L'unica energia che puoi estrarre e fornire é quella potenziale, cioè far passare da un livello quantistico al successivo o precedente uno o più atomi....Sino addirittura a strapparlo via dal nucleo.
                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Furio57 Visualizza il messaggio
                          il professore ci insegna correttamente che è composta da atomi e che gli elettroni che appartengono a questi orbitano vorticosamente attorno al proprio nucleo. "Scusi prof, ma allora il moto perpetuo esiste!" Come fanno gli elettroni a girare intorno al nucleo se non esistesse? Poi ci dice che allo zero assoluto si ottiene la quasi immobilità della materia e che riportata ad una temperatura "normale", gli elettroni degli atomi che compongono quella materia riprendono ad orbitare intorno al nucleo. ...... parlare anche di free-energy non è più così esoterico.
                          Anche adottando l'ipotesi semplificativa che l'elettrone si muove su un'orbita circolare ad una determinata velocità, pensiamo che ci sia un qualche mezzo che assorbe l'energia posseduta dall'elettrone? Se siamo convinti che non ci sia, perchè dovrebbe fermarsi?
                          La stessa domanda, sempre restando in un'ottica semplificativa, possiamo farcela pensando alla luna e alla terra. Perché la Luna non ci finisce addosso?
                          Forse perché non ci sono forme di attrito che assorbono parte dell'energia cinetica da essa posseduta?
                          Per quanto riguarda lo zero assoluto, questo esiste solo "su carta". Non è realizzabile nemmeno in teoria.
                          Parlare di free-energy non è come parlare di moto perpetuo, in quest'ultimo caso si è in presenza di un sistema ad attrito nullo. Se il motore elettrico e la dinamo, ruotassero su cuscinetti senza attrito, in assenza di aria e avessero rendimenti elettrici pari ad 1, sono certo che fornita la prima energia di avviamento, continuerebbero a girare per l'eternità. Di energia quel sistema a moto perpetuo non te ne può fornire però, se non nella stessa misura di quella che gli hai fornito durante la fase di avviamento.

                          Saluti
                          Il diavolo si annida nei dettagli.

                          Commenta


                          • #14
                            Tra l'altro...relativamente al macrocosmo....l'attrito esiste., sia quello dell'aria sula crosta terrestre che un a"attrito gravitazionale"..cosa che fa rallentare pian piano la velocità di rotazione della terra e cambia l'asse di rotazione....mentre per reazione la luna accelera e si allontana...per,cui sono sistemi molto meno stabili di un atomo.

                            Comunque il moto perpetua come dici tu esiste...o meglio il moto a tempo indefinito...proprio a partire dalle meccaniche celesti...che poi producono un moto perpetuo anche sulla terra in termini di venti, maree, correnti, acqua fluenti....e da questo moto continuo ci si ricava energia.

                            Anche l'uomo ha creato situazioni di moto a tempo,indefinito...ad esempio molti oggetti spediti o persi nello spazio...da cui come giustamente dici tu, di energia non ne puoi comunque ricavare.

                            Se fosse possibile ricavare energia da forze così deboli come quella cinetica di un elettrone....sarebbe molto più semplice risolvere il problema energetico mondiale sfruttando energia che si crea sfruttando il salto di T superficie terrestre e il,sottosuolo....è una energia che ha fattore di densità migliaia di volte superiore a quella che possiamo pensare di ricavare rallentando elettroni....ma che tuttavia è del tutto inadeguata ad uno sfruttamento elettrico nel 99'999% della,superficie terrestre.
                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                              Tra l'altro...relativamente al macrocosmo....l'attrito esiste., sia quello dell'aria sula crosta terrestre che un a"attrito gravitazionale"..cosa che fa rallentare pian piano la velocità di rotazione della terra e cambia l'asse di rotazione....mentre per reazione la luna accelera e si allontana...per,cui sono sistemi molto meno stabili di un atomo.

                              Comunque il moto perpetua come dici tu esiste...o meglio il moto a tempo indefinito...proprio a partire dalle meccaniche celesti...che poi producono un moto perpetuo anche sulla terra in termini di venti, maree, correnti, acqua fluenti....e da questo moto continuo ci si ricava energia.

                              Anche l'uomo ha creato situazioni di moto a tempo,indefinito...ad esempio molti oggetti spediti o persi nello spazio...da cui come giustamente dici tu, di energia non ne puoi comunque ricavare.

                              Se fosse possibile ricavare energia da forze così deboli come quella cinetica di un elettrone....sarebbe molto più semplice risolvere il problema energetico mondiale sfruttando energia che si crea sfruttando il salto di T superficie terrestre e il,sottosuolo....è una energia che ha fattore di densità migliaia di volte superiore a quella che possiamo pensare di ricavare rallentando elettroni....ma che tuttavia è del tutto inadeguata ad uno sfruttamento elettrico nel 99'999% della,superficie terrestre.
                              Mi sa che qualcuno qui deve un po' studiarsi cos'è un moto perpetuo.
                              Oltretutto chi ti ha detto che le maree siano perpetue? La luna si allontana di qualche centimetro l'anno proprio a causa delle maree. Le quali un po' per volta perderanno di intensità.

                              Ecco che allora la teoria dice che a livello atomico l'attrito dell'aria è trascurabile rispetto ad altre forze in gioco per cui elettrone non necessita di energia esterna per mantenere movimento traslazionale, rotazione e vibrazione....ma per stesso motivo non ne perde quando li esegue....e siccome non ne perde, é energia che non puoi estrarre.
                              Non diciamo stupidaggini, l'elettrone nel modello classico collasserebbe COMUNQUE anche senza attrito, visto che le cariche accelerate emettono radiazioni perdendo energia.

                              In sintesi: torno qui dopo qualche mese e continuo a leggere castronerie intergalattiche... ma non potete prima di postare, pensare un po', cercare qualcosa su internet? Che non siano i forum però.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR