Aria nel circolatore termocamino - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Aria nel circolatore termocamino

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Aria nel circolatore termocamino

    Salve a tutti, ho installato da un paio di settimane un termocamino, ma la pompa (circolatore) mi segnala sempre aria! Il circolatore è un taconova tacoflow2
    L’idraulico mi ha detto di tenerlo acceso, con basso carico di legna giusto per far partire il circolatore, e spurgare l’aria dal jolly che è posto poco sopra il circolatore!
    io ci sto provando da giorni ma lampeggia di continuo e non so più che fare!! Logicamente il camino non riesce a scaldare i termosifoni!
    allego una foto per rendere l’idea dell’impianto
    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   IMG_7462.jpeg  Visite: 13  Dimensione: 952.2 KB  ID: 2256079
    a sinistra in alto c’è il vaso di espansione dalla foto non si vede e in alto a destra c’è la vaschetta che svuota l’acqua all’esterno.
    il camino è a vaso aperto
    Ultima modifica di eroyka; 05-11-2023, 20:14.

  • #2
    Ciao,
    scusa ma non ho capito bene se i termosifoni non ti si riscaldano proprio o se si scaldano in parte.
    Hai provato a togliere l'aria dai vari termosifoni? Fai un bello spurgo dell'aria dai vari termosifoni facendo scorrere un pò d'acqua per ogni elemento (e ovviamente ricaricando la pressione dal punto di immissione).

    Non è detto che l'aria sia nel Jolly ma nei termosifoni... tentar non nuoce
    Essere realisti e fare l'impossibile

    Commenta


    • #3
      I termosifoni sono tiepidi, quasi freddi, dopo più di un ora dalla partenza del circolatore!!
      Se lo tengo basso il livello del circolatore non mi segnala l’aria ma come ho notato non ce la fa a scaldarli!
      con la caldaia non ho problemi si riscaldano bene!!

      Commenta


      • #4
        impianto con poca pressione, e il circolatore entra in cavitazione
        "genio" assoluto l'installatore....... L'aria esce dal vaso aperto semmai, non dal jolly
        alias Dott Nord Est

        la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

        Commenta


        • #5
          La poca pressione da cosa può dipendere?
          Che significa che va in cavitazione?

          Commenta


          • #6
            poi vedo anche che ha messo una valvola di sicurezza, ma con a monte una saracinesca....chiusa
            un "supergenio"

            Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   immagine_2023-11-05_210320344.png 
Visite: 160 
Dimensione: 97.9 KB 
ID: 2256092
            alias Dott Nord Est

            la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da JackFound Visualizza il messaggio
              Che significa che va in cavitazione?
              Cos'è la cavitazione?

              La cavitazione è la formazione e il crollo improvviso di bolle riempite di vapore. Questo processo avviene nei punti all'interno della pompa in cui la pressione scende al di sotto della pressione del vapore del liquido pompato. La pressione del vapore di un liquido è la pressione alla quale il liquido inizia a bollire o evaporare. La cavitazione, che può danneggiare la pompa, si verifica quando la prevalenza di aspirazione positiva netta (NPSHR) richiesta dalla pompa non è disponibile.

              Per evitare la cavitazione, è necessario che alla bocca di aspirazione sia presente una pressione minima indicata come prevalenza netta di aspirazione positiva (NPSHA) in modo che il liquido non bolle o evapori. È necessario assicurarsi che la pressione applicata alla bocca di aspirazione sia sempre superiore alla pressione del vapore del liquido a una determinata temperatura del liquido.

              alias Dott Nord Est

              la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

              Commenta


              • #8
                Quella saracinesca serve per immettere acqua nel termocamino

                Commenta


                • #9
                  e la valvola di sicurezza con relativo manometro a cosa serve?
                  se il TC è a vaso aperto, il carico dello stesso avviene attraverso il vaso aperto..... (che ha relativo galleggiante e carico dall'impianto esterno)
                  alias Dott Nord Est

                  la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

                  Commenta


                  • #10
                    Verifica la pressione dell’impianto

                    Commenta


                    • #11
                      ma è solo il tc a vaso aperto e poi lavora su piastra, o cosa ? se non spieghi bene o non metti uno schema preciso, non si capisce nulla
                      alias Dott Nord Est

                      la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

                      Commenta


                      • #12
                        Ecco più o meno lo schema
                        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_7684.jpeg 
Visite: 131 
Dimensione: 960.8 KB 
ID: 2256115

                        Commenta


                        • #13
                          e nello schema, dove vedi il carico tc con la saracinesa come da te? Inoltre, dove sta la piastra di scambio che deve essereci per rendere il tc a vaso aperto e la caldaia a vaso chiuso?
                          ripeto, serve uno schema attuale corretto di come è fatto l'impianto (anche perchè quello del disegno è tecnicamente sbagliato.... in quando i due generatori sommano la potenza e in special modo perchè la caldaia a gas non può lavorare a vaso aperto. Anche queste "ditte" dovrebbero iniziare a proporre schemi corretti, e non fatti a caso....)
                          alias Dott Nord Est

                          la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

                          Commenta


                          • #14
                            La piastra di scambio questo termocamino ce l’ha all’interno!

                            Commenta


                            • #15
                              .... probabile che il tuo idraulico si sia dimenticato di installare le VNR nel collettore, ovvero sullo stesso deve poter entrare da un lato l' acqua calda del camino senza passare dall' entrata della caldaia a gas e viceversa.

                              L' impianto va "regolato" a freddo e circolatori fermi, sicuramente :

                              1- vanno sfiatati ad uno ad uno i termosifoni
                              2- va messo in pressione, minimo sarà di 1,5 atm da verificare sul manometro della caldaia a gas, immagino la piu' alta rispetto al termocamino
                              3- controllare se il vaso di espansione della caldaia a gas è sufficientemente dimensionato con l' aggiunta dei litri del serpentino del termocamino e se ancora efficiente (va precaricato a 0,3 bar in meno rispetto alla pressione di esercizio decisa per l' impianto, a impianto freddo ed a pressione zero)
                              4- vanno equilibrati i dententori bassi dei termosifoni, partendo da un valore standard (chiudi tutto poi svita 2,5 giri) per poi chiudere di mezzo giro quelli piu' vicini al collettore ed aprire quelli piu' lontani. In seguito aprire quelli con le stanze piu' "fredde" e chiudere al contrario gli altri. fatto questo settare le valvole termostatiche sui relativi termosifoni se esistenti ai valori di t voluti (quelle manuali tipo caleffi di solito vanno sul 3,5 circa)
                              5- verificare che il jolly della caldaia agas non sia bloccato

                              Quando accendi il termocamino, settare la centralina per avere una T minima nella caldaia di 65° (dovrebbe fermare il circolatore sotto quella T) .

                              Allo stesso tempo dovrebbe attivare la caldaia a gas in modo da garantire caldo in casa anche a termocamino spento o legna dentro finita.....

                              Commenta


                              • #16
                                Ed infatti ecco qual’era il problema, le valvole di non ritorno non installate! Oggi ho provato a chiudere la mandata ed il ritorno della caldaia dal collettore e funziona bene!
                                Adesso però volevo regolare il livello del circolatore (taconova tacoflow2), meglio regolarla con velocità fissa tra minimo e massimo e quanto metterla?
                                oppure in modalità differenza di pressione proporzionale o costante?
                                Non ho valvole termostatiche!!

                                Commenta


                                • #17
                                  appunto.....
                                  il circolatore lavorando in bassa pressione entrava in cavitazione

                                  le valvole termostatiche andrebbero SEMPRE installate, si per migliorare enormemente la gestione, sia per abbassare i consumi
                                  alias Dott Nord Est

                                  la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Si infatti le installerò, però il circolatore come è meglio impostarlo?

                                    Commenta


                                    • #19
                                      il circolatore va impostato alla velocità minima che però consenta un'adeguato riscaldamento omogeneo dei corpi riscaldanti
                                      ovvero.... devi fare le varie prove
                                      parti dal minimo e vedi se scaldi bene e se il tc non va in sovratemperatura, e di conseguenza poi mantieni o aumenti la velocità
                                      alias Dott Nord Est

                                      la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da JackFound Visualizza il messaggio
                                        Si infatti le installerò, però il circolatore come è meglio impostarlo?
                                        A impianto senza valvole termostaitche sui termosifoni, seleziona una velocità fissa in modo che:

                                        1- i termosifoni abbiano una T abbastanza uniforme da sopra a sotto ed anche i piu' lontani (tubazioni che li collegano al collettore piu' lunghe)
                                        2- non esagerare con lòa velocità, ovvero non devi sentire rumore o fischiare la notte in pieno silenzio (acqua troppo veloce nei tubi)

                                        A impianto con valvole di zona (piu' zone) o termosifoni con termostatiche, cerca fra le funzioni del circolatore autoadapt (fa tutto lui, servono 2-3 gg) o "pressione costante", ovvero anche se varia la portata (termosifoni chiusi per raggiunta T ) gli altri mantengono la portata corretta...

                                        Non installare le termostatiche su almeno 2-3 termosifoni, dato che se sbagli di caricare il camino, rischi di mandarli in ebolizione. Di solito si lasciano i bagni, la lavanderia, disimpegno camere o entrata di casa....

                                        Commenta

                                        Attendi un attimo...
                                        X