Restringimento raccordi multistrato, puffer-caldaia. - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Restringimento raccordi multistrato, puffer-caldaia.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Restringimento raccordi multistrato, puffer-caldaia.

    Stavo valutando un po il tipo di tubazione da utilizzare, tralasciando il discorso rame vs multistrato (come qualità intrinseca) ho notato che i raccordi in rame (manicotti, gomiti, Tee, ecc) ristringono la sezione del tubo in misura molto minore rispetto al multistrato. Questo ovviamente comporta perdite di carico maggiori per il multistrato, ma a livello di portata di acqua è rilevante per un impianto domestico?

  • #2
    secondo me, per le esperienze avute negli ultimi tempi col mio impianto, direi che le portate dei tubi, in un impianto, anche se domestico e per quanto piccolo possa essere, sono molto importanti. questo sia per quanto riguarda la resa, fluiditá e rumorositá. infatti, bisognerebbe usare peculiaritá onde evitare il più possibile, riduzione di sezione, curve secche e usare quanto meno possibile raccorderia, in modo che il fluido abbia più linearitá nel percorso, senza restringimenti anche se minimi.
    ora è indubbio che il multistrato non è indicato per alte T. per cui è giá da scontare l'essere messo tra caldaia e puffer, dove le temperature possono raggiungere facilmente quella massima consentita per lo stesso. io per esempio ho messo il multistrato da 32 (interno 28) sul ritorno tra puffer e collettore. ma in quel tratto è impossibile che la T raggiunga i 70 gradi.. mentre la mandata eè sempre in rame da 28..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

    Commenta


    • #3
      Si il discorso alta temperatura è chiaro... non ho capito se quei restringimenti sono veramente un problema e se lo sono in che modo influiscono. Non vorrei che sia questione di lana caprina.
      Ultima modifica di pelton; 29-10-2015, 15:02.

      Commenta


      • #4
        dipende dal tipo di impianto, compoinenti etc.. in molti casi potrebbe non essere influente anche se ci fossero 50 restringimenti e in altri casi basterebbe 1 per compromettere la fluiditá e la normale circolazione dell'impianto.. per cui meno ce ne sono e meno rischi si corrono..
        poi che funzioni con i restringimenti e funzioni ottimamente senza... beh, è questione di impiantistica e professionalitá..
        Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

        Commenta


        • #5
          .... il multistrato ha raccordi che strozzano molto, ma vista la flessibilità spesso non si utilizzano curve e simili. Non è adatto alle altre temperature, anche se viene certificato fino a 95 gradi. Ho visto impianti di teleriscaldamento con tubi in materiale plastico lunghi 1 km e funzionano da anni senza problemi.

          Il rame è un ottimo prodotto, in quanto lo stesso materiale trasporta il calore !!! Cioè è come passasse piu' acqua di quanto ne passa.
          I raccordi sono economici, ma è fra i materiali piu' costosi. Se l' installatore è bravo riesce a costruire l' impianto con percorsi dei tubi corti e poco contorti. E' un battericida/alghicida naturale, ed anche questo aiuta a tenere puliti gli impianti, mantenendo portate e rese.

          In pratica, come sempre, .... dipende!!!

          Commenta


          • #6
            Certo. Io penso che essendo il moto uniforme nei restringimenti il fluido aumenta la velocità per fare in modo che la portata prima e dopo di esso sia la stessa considerando l'acqua incomprimibile.

            Commenta


            • #7
              conclusioni ?
              dipende dal tipo di impianto, componenti etc..
              rimango del parere, sempre secondo mia esperienza e non da tecnico, che se vuoi che la ciambella esca col buco,
              si deve usare accortezza e peculiarità, studiando al meglio il tipo di materiale da usare e modalità. poi, ripeto, funzionare.. funzionerà
              in qualsiasi maniera.. ma se funziona meglio...
              Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

              Commenta


              • #8
                Continuo ad essere d'accordo con te ma mi domando perché chi produce multistrato ad esempio da 26 mm (diametro interno 20mm) poi riduce i raccordi a 15mm? Con il 32mm non è che va molto meglio il diametro interno dei raccordi è 18mm...

                Chiederò direttamente a qualche produttore per vedere come giustifica la cosa.

                Commenta


                • #9
                  poco tempo fa sono capitato in un negozio di termoidraulica e il rivenditore mi ha fatto conoscere un nuovo prodotto (tedesco) tipo il multistrato.
                  il colore era di un grigio scuro. molto malneabile.. la differenza col multistrato che noi tutti conosciamo, e che, con uno strumento adatto che si
                  infila dentro il tubo, ne allarga la sezione. la sezione della raccorderia usata per questo tipo di materiale, era dello stesso diametro. per cui nessun
                  restringimento con giunti, manicotti e quant'altro. ora però non so se era idoneo anche per riscaldamento o solo per sanitario. ma dalla dimostrazione
                  che mi ha dato sembrava davvero ottimo. costava un bel pò più del multistrato e non riusciva a lanciarlo nel mercato di zona. purtroppo non ricordo il nome.
                  provo a cercare in rete e vediamo se riesco a trovare qualcosa.
                  Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                  Commenta


                  • #10
                    allora.. confermo.. il materiale del tubo è simile al multistrato, ma superiore come qualità.
                    è adatto anche per riscaldamento. è un prodotto tedesco della Rehau che produce sistemi
                    anche per aerei, auto come "audi" etc. il costo è superiore di circa il 30% in più al normale
                    multistrato, ma a sentire il rivenditore è giustificato. occorre di una pressatrice per allargare
                    l'estremità dove innestare il reccordo, senza riduzioni di sezione.
                    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                    Commenta


                    • #11
                      Grazie, comunque ho fatto due calcoli per il calcolo del diametro dei tubi conoscendo il fabbisogno termico la portata e le perdite di carico. Praticamente un diametro interno pari a 20 mm (26mm esterno, multistrato) per la mia abitazione è più che sufficiente. Parliamo di 7 radiatori una portata pari a 940 l/h ed un fabbisogno termico della casa pari a poco meno di 11 kW. I restringimenti dei raccordi aumentano di poco le perdite di carico ma niente di eclatante,il discorso cambia ovviamente se parliamo di strozzature nette o di schiacciamenti del tubo. Ero andato nel panico usando il software "collettori" della Caleffi che mi dava una portata superiore a 2000 l/h, e quindi da li erano nati i miei dubbi. Meglio verificare sempre a mano quando certi dimensionamenti non si fanno tutti i giorni.

                      Commenta


                      • #12
                        ah ok.. meglio così..
                        comunque se non ci sono restringimenti nella linea è meglio. più fluidità, meno rumorosità, e poi diciamo che questo tipo di tubo (PE-X) è garantito 15 anni. poi naturalmente ognuno sceglie in base alle proprie esigenze e possibilità..
                        Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X