impianto nuovo su casa di campagna in ristrutturazione...consigli - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

impianto nuovo su casa di campagna in ristrutturazione...consigli

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • impianto nuovo su casa di campagna in ristrutturazione...consigli

    ciao a tutti...sto ristrutturando una casa in campagna...a 500mt di altitudine...zona climatica E 2800 gradi giorno.. la casa e di 180 mq circa... con muri in sasso dai 60cm in su.. tetto fatto su due strati di gettata alleggerita... con possibilità ( molto bassa :-) ) di continuare la ristrutturazione ed arrivare a circa 250 mq. la zona non è servita dal metano e la legna viene tagliata per lavoro dalla famiglia....
    io pensavo ad un impianto basato su una bella caldaia a legna e per emergenza e acqua calda in estate una a gas con bombolone....
    ho a disposizione un adeguata stanza a piano terra per le caldaie e per riporre la legna...
    pensavo ad una unical airex 25 2s da 29kw abbinata ad un puffer tank in tank da 1000 litri con doppia serpentina prevedendo il solare... ed una caldaia murale a gas per emergenza in inverno e per l'acs istantanea in estate... visto che saremo in due ad abitarci e per motivi di budget il solare verrà montato in futuro.
    la caldaia a gas lavorerà indipendentemente dal puffer? consigli?

  • #2
    Benvenuto nel club! dei vecchi fabbricati ristrutturati con muri in pietra da 60-70 cm e impianto a legna!!!

    Se hai a disposizione la legna, buttati e spendi i soldi della caldaia a gas, bombolone, controlli annuali etc, in capienza del puffer.

    Se pensi al futuro solare termico ti consiglio:

    1. puffer combi da 1000 lt, con doppio serpentino per il solare (io mi trovo benissimo con un economicissimo tank in tank da 1000 lt con 7 mq di pannelli piani a sud)
    2. aggiungi un secondo puffer in serie al primo per migliorare di almeno altri 1000 lt.
    3. fai benino l' impianto stando attento ai particolari, come l' ottimo isolamento di tutti i tubi in uscita dal puffer, coprendoli con i cannotti isolanti fino all' ultimo cm.....

    Vedrai che la caldaia a gas non ti servirà, se ti accontenti di accendere ogni 3-4 giorni la caldaia a legna anche in estate.

    Grossomodo.

    Poi va dimensionato bene il tutto a seconda del fabbisogno della casa e del nr di abitanti (per l' acs).

    Io in una situazione come la tua con 450 mq di casa riscaldata con una caldaia dell' est bislacca a legna e riesco a tenere caldo il tutto con 2 cariche di legna, ma il magazzino legna della mia è piccolino, intorno ai 140 lt.

    Scegli una caldaia con un magazzino legna di almeno 180-190 lt, poi carichi al bisogno anche solo metà carico o un solo carico al giorno....

    Commenta


    • #3
      grazie per il benvenuto!! come isolamento dovremmo esserci in queste vecchie case dai muri esagerati!!!

      si la legna a disposizione non manca...però pensavo anche ad un emergenza invernale... oppure allo stare via qualche giorno e non trovare la casa gelata...anche se qualcuno nei paraggi c'è sempre!!
      ed inizialmente....visti i due abitanti... spendere per il gas invece che sul solare...

      pensi siano davvero pochi 1000 per il puffer?? come prezzi circa... mi sai dire qualcosa??

      ho visto su internet i puffer sono sui 1200-1300 circa??

      guardavo nella scheda tecnica capacità caldaia 90lt...

      Commenta


      • #4
        altrimenti sempre unical c'è la firex... sempre aspirata da 35kw con capacità di 109lt... non noto grandi differenze a parte il sistema anticondensa che non è integrato...

        Commenta


        • #5
          ..... sono molto pochi, credimi soprattutto per quella potenza di caldaia.

          Cerca su altri lidi, se vuoi spendere poco vai di polacche/slovacche.

          Se hai una azienda agricola potresti avere diritto al conto termico, che su caldaie di qualità (per emissioni molto basse e certificate hai diritto ad un 50% in piu' di contributo rispetto a quelle certificate solo en303-5 2012) nella tua zona potrebbero ottenere 6-7000 euro di contributo in conto termico in 2 anni.
          Puoi accedere sempre se hai in casa un camino, una vecchia caldaia a legna o simili che andrai a sostituire.....

          Commenta


          • #6
            Mi hanno proposto a 3500 la caldaia e a 1300 circa un puffer da 800 con acs e doppia serpentina... come ti sembrano? Magari sento quanto mi fanno per uno da 1000...

            Commenta


            • #7
              .... se vuoi comunque mettere una caldaia a gpl, per problemi di assenza a casa (in inverno devi essere presente ogni giorno, con la legna) il tutto potrebbe andare bene, in quanto puoi utilizzare la legna se sei a casa, mentre vai a gpl per il resto e sei sicuro di avere sempre caldo e acs.

              Io avevo il bombolone, ma ho deciso di eliminare tutto il gpl, compresi i fornelli in cucina! Il gpl ha un certo costo!

              Pensa alla possibilità di fare un impianto solo a legna, magari con caldaia a fiamma rovesciata evoluta, facilmente utilizzabile anche dalle signore di casa! sempre se c'è qualcuno presenti in casa ogni giorno.

              Per il dimensionamento del tutto, servono i dati almeno delle esigenze termiche della casa e del nr di componenti che ci abitano, anche futuri!

              Commenta


              • #8
                Ciao a tutti

                Originariamente inviato da magosilvo Visualizza il messaggio
                come isolamento dovremmo esserci in queste vecchie case dai muri esagerati!!!
                Ciao magosilvo,
                attenzione perchè l'avere muri spessi non è automaticamente sinonimo di isolamento...anzi...è molto più importante il materiale di cui è costituito il muro, ed il sasso non ha un gran potere isolante.
                Un muro spesso ti da molta inerzia termica, quindi senti il freddo con un certo ritardo (cosa inversa d'estate)...ma una volta che il muro si fredda ci metti anche più tempo per riportarlo in temperatura. Ti consiglio di approfondire il tema...per esempio, hai già un idea del fabisogno energetico che avrà la casa?

                Per quanto riguarda il generatore, potresti anche valutare una caldaia che oltre ad andare a legna, si alimenta anche automaticamente a biomassa. Ci sono modelli che passano automaticamente da un combustibile all'altro non appena carichi legna, o la legna finisce...così risolvi anche il problema dell'assenza in casa, ed effettivamente puoi pensare di abbandonare l'idea della caldaia a gas.

                Riguardo alla grandezza del puffer:
                - prima devi capire il fabbisogno energetico della casa (post ristrutturazione)
                - a quel punto scegli il tipo di generatore (solo legna o combinato legna/triti) e un termotecnico (o un bravo installatore) deve consigliarti bene sulla potenza del generatore
                - a quel punto decidi cosa vuoi ottenere dall'impianto: es. in pieno inverno vuoi fare una sola carica al giorno, oppure ti vanno bene anche 2 cariche mattina e sera

                Avendo questi dati un professionista può consigliarti bene la dimensione del puffer di cui hai bisogno.

                A spanne:
                - se scegli generatore a legna, vedendo più o meno le esperienze di diversi utenti del forum, 1000 litri son pochini
                - se invece scegli un generatore che va anche a triti, e che ha una buona capacità di modulazione, a parità di condizioni potrebbe essere sufficiente un puffer più piccolo


                Insomma, la faccenda è un po più complicata di come la stai immaginando...buono studio :-)

                Saluti
                Ultima modifica di Spagho; 28-01-2016, 23:04.

                Commenta


                • #9
                  Per quanto riguarda la caldaia...sono deciso per una caldaia solamente alimentata a legna... perché non voglio complicazioni e altre spese per altri combustibili potendo reperire la legna ad ottimo prezzo... e per il puffer partirei con un 1000 litri per poi vedere come si comporta....Per le cariche della legna mattina e sera sarebbe l'ideale... anche farne tre non sarebbe un problema..E come ripeto... il gas sarebbe una soluzione in caso di problemi alla caldaia principale e per acs in estate...Inizialmente potrei vedere come si comporta solo a legna... e poi quando le finanze permettono completare con una caldaia a gas e poi solare....C'è qualche schema sul web che potrebbe fare al mio caso? ?Grazie per l'aiuto!

                  Commenta


                  • #10
                    ogni impianto, e quindi ogni schema, DEVE essere studiato e realizzato caso per caso, come un vestito.
                    L'errore più grande, specialmente in un'impianto a legna, è fare "così ha fatto l'altro..."
                    riscaldamento a biomassa e PDC
                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                    Commenta


                    • #11
                      Intendevo uno schema in linea di massima x vedere i vari componenti e valutare un po la spesa...Dott non riesco a risponderti al messaggio in pvt perché hai troppi messaggi!!

                      Commenta


                      • #12
                        spazio liberato
                        riscaldamento a biomassa e PDC
                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                        Commenta


                        • #13
                          Magosilvo se stai ristrutturando casa avrai sicuramente un calcolo termotecnico per l'esigenza termica di casa. Da quello poi potrai scegliere potenza caldaia e litri di puffer adeguati all'impianto. Non partire come fanno sempre tutti al contrario cioè guardare prima il prezzo è poi pensare alla reale esigenza termica di casa.

                          Commenta


                          • #14
                            29 kw a legna e 1000 litri sono pochi, come signor Nessuno ti direi metti un puffer almeno di 2000.Per esperienza con 30 kw 3000 o giù di li.Mi sa che i 91 e i 109 sono i litri d'acqua contenuti nella caldaia ( che 90 son pochi pochi per una 29kw)
                            Zona climatica F 3396 gradi/giorno
                            Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

                            Commenta


                            • #15
                              Consiglio

                              Caro Magosilvo,
                              Non ti vorrei scoraggiare , ma ti consiglio di fare bene i calcoli, ovvero di quanto andrai a spendere per fare tutto questo impianto con il puffer ecc...
                              ovviamente con la legna risparmi, ma quanto ti costa tutto l'impianto? alla fine il costo della caldaia è piccolo rispetto a tutto l'impianto della centrale termica.
                              in quanti anni lo ripaghi?e quante complicazioni hai?
                              io sventuratamente ho comprato una caldaia a biomassa e pellet, una delle migliori e alla fine è ancora li che fa la ruggine, nuova di pacca perchè poi per installarla e fare tutto l'impanto sembra essere un impresa ciclopica oltre che più costosa della caldaia stessa.
                              Il peggior investimento della mia vita. Mi tengo le caldaie con gpl che è carissimo, al,a fine quando si rompono mal che vada le cambio intere e non costano piu di 100 1500 euro l'una, mentre solo andare attorno a una di quelle caldaie o meglio impianti viene a costare solo per fare manutenzioni. le caldaie e impianti a biomassa sono un ottimo affare sopratutto per gli installatori.
                              Buon riscaldamento.

                              Commenta


                              • #16
                                dario, che caldaia hai parcheggiata?
                                mi sa che sei un pò male informato.....
                                riscaldamento a biomassa e PDC
                                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                Commenta


                                • #17
                                  ciao Dario69,
                                  mi dispiace della tua situazione e della tua inserzione .
                                  sarebbe interessante capire quanto dici da quali dati proviene .

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Ciao Dario grazie per il consiglio...comunque sia l'impianto lo devo fare quindi la spesa impianto è fissa diciamo... al di là della caldaia gpl o legna... per la caldaia a gas come scritto avrei intenzione di metterla in caso di guasto di quella a legna o mia assenza nel periodo invernale... ed intendo mettere una caldaia solo ed esclusivamente a legna.Per il fatto dei costi... non essendo la zona servita dalla rete del gas credo che riscaldare la casa a gas sia una spesa esorbitante... e che il maggior prezzo della caldaia a legna e puffer andando a legna venga ammortizzato in poco tempo... senza dimenticare che riscaldando a legna la casa è sempre calda...mentre andando a gas per risparmiare in una casa grande alla fine sei sempre al freddo... cosa che voglio evitare... soprattutto perché in famiglia vendono la legna e quindi non manca...

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Per capire quanto si spende, deciso il combustibile, le esigenze termiche della casa e del "casalingo!" si chiedono dei preventivi, ben fatti, con tutti i componenti elencati e con nome e cognome (marca e modello preciso, materiale utilizzato....) tempi di realizzazione, completo di dichiarazione di conformità, anche per la canna fumaria, optional possibili (gestione climatica o gestione remota della caldaia, cronotermostati particolari, dosatore di polifosfati, ormai è obbligatorio!, solare termico.....).

                                      Poi si decide, dopo averne visti almeno 3-4.

                                      Chi non si presta a farli o li fa .... all' incirca.... meglio lasciarlo perdere subito!

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da dario69 Visualizza il messaggio
                                        ..... ti consiglio di fare bene i calcoli, ovvero di quanto andrai a spendere per fare tutto questo impianto con il puffer ecc...
                                        ovviamente con la legna risparmi, ma quanto ti costa tutto l'impianto? alla fine il costo della caldaia è piccolo rispetto a tutto l'impianto della centrale termica.
                                        in quanti anni lo ripaghi?e quante complicazioni hai?
                                        io sventuratamente ho comprato una caldaia a biomassa e pellet, una delle migliori e alla fine è ancora li che fa la ruggine, nuova di pacca perchè poi per installarla e fare tutto l'impanto sembra essere un impresa ciclopica oltre che più costosa della caldaia stessa.
                                        Il peggior investimento della mia vita. .
                                        Beh caro dario69, direi che sei un ottimo esempio di come NON fare se si vuole passare alle biomasse ammesso che quello che scrivi sia vero perchè qualche dubbio ce l'ho.

                                        Comunque giusto per smentirti, tutto il mio impianto è pagato "chiavi in mano" 10.100 Euro iva compesa, ho già ricevuto il 50% dei 6100 euro di rimborso del conto termico GSE, quindi il mio impianto mi è costato 4000 euro, pannelli solari termici compresi.

                                        Difficile fare un paragone con i consumi precedenti perchè prima per contenere i costi stavo parecchio più al fresco , ma direi che per la temperatura che ho adesso in casa siamo sui 900 euro all'anno con il pellet acquistato a 3,80 euro al sacco .
                                        E nota bene che il mio utilizzo della casa è in media 3 giorni su sette.
                                        Se fosse sette su sette come spero appena riesco a vendere la casa a Milano andrò a risparmiare almeno 1500 euro all'anno.
                                        Con il previsto futuro acquisto di pellet a 3,20 euro a sacco arriverei a 1700 Euro anno .

                                        Quindi la biomassa può essere assai conveniente specie rispetto al GPL / Gasolio , specialmente con il conto termico sempre però a patto di affidarti ad un professionista serio con un minimo di competenza se nò è un pò come andare da un meccanico perchè la mattina con il freddo l'auto non parte e questo inizia con riverniciarti l'auto perchè statisticamente le auto nere partono più facilmente di quelle bianche...
                                        Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ciao, sono contento che altri sono felici, non metto in dubbio quello che dici, anzi anche io avevo fatto simili calcoli, diciamo che purtroppo per me non ha funzionato sottovalutando l'enorme investimento per poi fare l'impiantistica nel mio caso. ti assicuro che è vero, ho una froling da 35 kw sp dual con due pifferi da 1500 litri l'uno ancora li da maggio anno scorso

                                          Commenta


                                          • #22

                                            E che aspetti a collegarla? quello che costa di più già lo hai pagato.
                                            Zona climatica F 3396 gradi/giorno
                                            Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              dario, una cosa è il costo dell'impianto (non ti sei fatto fare prima un preventivo? o più preventivi?) e un'altra il risparmio sul combustibile.
                                              con la giusta scelta del giusto impianto, nel tuo caso il rientro è al max in 2/3 anni.
                                              se poi il venditore di turno non ti ha "seguito bene", beh.... questo è un'altro discorso.
                                              riscaldamento a biomassa e PDC
                                              Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da leaza Visualizza il messaggio

                                                E che aspetti a collegarla? quello che costa di più già lo hai pagato.
                                                E' proprio quello il problema per collegarla devo spedire altrettanto, a questo punto ne verrebbe la pena ma se ci penso dall'inizio la mia attività non ha le capacità di reddito per un investimento del genere.
                                                e pensa che la legna fondamentalmente la ho gratis. poi mi sono scoraggiato perché pensando alle difficoltà di sapere il prezzo di due tubi, una volta montato il tutto le sole manutenzioni costerebbero come una caldaia gol nuova. Magari è una mia fissa

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Se poi hai pure la legna quasi gratis trova un modo di collegarla, chiedi un prestito, vendi la macchina, di al tubista che lo paghi dopo un inverno di funzionamento, ma usa quella caldaia

                                                  Ma perchè 15000 euro di installazione? devi fare dei lavori particolarmente onerosi? (buttare giù muri e rifarli, o cose simili)
                                                  Sulle manutenzioni cosa intendi? sei sotto ai 35 kw, quindi nulla di obbligatorio, per dire, io in 5 anni di manutenzioni ho speso 0 (il camino lo pulisco da me)
                                                  Zona climatica F 3396 gradi/giorno
                                                  Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    mi sa che qui qualche conticino non torna......
                                                    riscaldamento a biomassa e PDC
                                                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      .... dario raccontaci tutta la tua vicenda, che qua abbiamo sia il tempo che la curiosità necessaria per aspettare la messa in opera del tuo impianto!!!

                                                      Sicuramente ti sei portato a casa una delle caldaie e modello piu' costoso del mercato!!!

                                                      Un peccato mortale lasciarla imballata.

                                                      Visti i tempi dell' acquisto, comunque, era una delle caldaia con Conto Termico maggiore in commercio, se in zona E ti portavi a casa metà del prezzo che l' hai pagata.....

                                                      Fröling SP Dual 34 mit 34 kW und 2000 Liter Pufferspeicher Holzvergaser | eBay

                                                      Commenta

                                                      Attendi un attimo...
                                                      X