Consiglio Riscaldamento e ACS - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consiglio Riscaldamento e ACS

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consiglio Riscaldamento e ACS

    Sono nella confusione totale, non so più quante pagine ho letto in merito, avrei bisogno di fare chiarezza, ho acquistato una villetta singola, circa 120 mq x 3mt di altezza, eseguirò dei lavori, tipo cappotto termico e sostituzione infissi, in Sicilia dove abito la temperatura d'inverno difficilmente scende sotto lo zero. Nella casa esistono solo i tubi di rame già passati sotto il pavimento ma privi di radiatori, la casa non è stata mai abitata, ora avendo un budget per ACS e riscaldamento limitatissimo, avevo pensato ad un solare termico con puffer di accumulo (500lt) ed un termocamino a pellet per ACS e riscaldamento, cosa ne pensate? Il metano non arriva in quella zona, la legna è troppo macchinosa, dimenticavo siamo 5 in famiglia.

  • #2
    Ciao maumali,

    hai un bdg limitatissimo, però parli di solare termico con puffer da 500 litri e TC a pellet x acs e riscaldamento, scusa ma quanto pensi di spendere per tutto questo? Per l'estate non hai pensato a nulla?
    Se al posto dei termosifoni, metti dei fancoil, spendi penso meno e un domani metti pdc che ti scalda quel poco d'inverno (perchè a meno tu stia quasi in cima all'etna, l'inverno in sicilia possiamo considerarlo mite) e sopratutto ti rinfresca d'estate. Per l'acs potresti considerare anche un boiler pdc che penso costi meno di un solare termico. Se poi un domani riesci a risparmiare qualcosa per mettere un FV adeguato e pdc aria-acqua, il tc lo dimentichi e spendi veramente una miseria

    Commenta


    • #3
      un tc a pellet 15 kw costa sui 3000 euro;
      puffer da 500 lt monoserpentino e acs, credo intorno ai 1000;
      nr.2 pannelli solari piani circa 800;
      termosifoni, termoarredi e varia raccorderia + installazione ?? 3000 ??

      ora devi calcolare e raffrontare pellet con energia elettrica. naturalmente dipenderà molto dal tipo di coimbentazione e assorbimento della casa..
      un consiglio sul comfort.. se hai qualche soldo in più mettilo sulla coimbentazione sarà il vero risparmio energetico in assoluto..

      per tagliare la testa al toro; se la casa sarà in una classe energetica elevata potrebbe bastarti molto poco per riscaldarla/raffrescarla..
      per cui credo che la cosa migliore è attendere la fine dei lavori o far fare una stima del fabbisogno da una bravo tecnico in modo che possa
      calcolare di quanta energia ha bisogno la tua casa e che tipo di impianto ti conviene..
      Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

      Commenta


      • #4
        Ciao a Tutti...

        Ciao Maumali...

        Concordo con Aldo55, prima di scegliere il tipo di generatore termico e la sua potenza, occorre conoscere il fabbisogno energetico del fabbricato post-ristrutturazione, diversamente rischi di buttare solo dei soldi.


        Saluti
        Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

        Commenta


        • #5
          Grazie ad entrambi per le risposte veloci, con il budget vorrei rimanere intorno ai 5.000€ per questo avevo individuato come soluzione il termocamino a pellet per l'inverno e il solare per l'estate, considerando che il termocamino riscalderebbe cucina e salone open space mentre nelle altre stanze metterei i radiatori in alluminio. Successivamente, soldi permettendo, metterei il FV. Ho provato a chiedere info sul costo di una PDC dalle mie parti ma il prezzo inferiore che mi hanno fatto è stato 6.000€ solo la PDC aumentando il contatore a 6KW, alla fine non vorrei diventare un azionista Enel.

          Commenta


          • #6
            maumali, devi considerare che se in estate o nelle mezze stagioni dove il TC rimane spento, se non c'è il sole non ti lavi.
            quindi, il solare estivo a te non va bene se non ti arriva il gas
            preferibile un boiler in PDC
            riscaldamento a biomassa e PDC
            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
              quindi, il solare estivo a te non va bene se non ti arriva il gas....preferibile un boiler in PDC
              In Sicilia con 4/5 mq di pannelli e un'accumulo da 500lt è tranquillo per 6 mesi/anno (considerando che si parla di 5 persone) e per le emergenze va benissimo uno scaldino istantaneo a gas da 150€ con bmbola GPL.
              Per fare ACS con PDC occorrono almeno 250/300 lt

              Restano da valutare costi/benefici nel lungo periodo (guasti inclusi) per 10/15 anni...!!!


              Saluti
              Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da renatomeloni Visualizza il messaggio
                In Sicilia con 4/5 mq di pannelli e un'accumulo da 500lt è tranquillo per 6 mesi/anno
                Forse (in Sicilia) volevi dire 9 mesi
                AUTO BANNATO

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da renatomeloni Visualizza il messaggio
                  In Sicilia con 4/5 mq di pannelli e un'accumulo da 500lt è tranquillo per 6 mesi/anno (considerando che si parla di 5 persone) e per le emergenze va benissimo uno scaldino istantaneo a gas da 150€ con bmbola GPL.Per fare ACS con PDC occorrono almeno 250/300 ltRestano da valutare costi/benefici nel lungo periodo (guasti inclusi) per 10/15 anni...!!!Saluti
                  Infatti la mia intenzione era quella del puffer da 500lt considerando che da quello che ho letto in rete, riesce a mantenere l'acqua calda anche per 3/4 giorni, qua in Sicilia capita raramente di avere periodi di mal tempo più lunghi. Mi sarebbe piaciuto anche fare il riscaldamento a pavimento ma i prezzi sono alti così come la PDC, le alternative sono poche. Anche il boiler in PDC come consigliato dal Dott è una buona idea solo che ho paura dei consumi.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                    Forse (in Sicilia) volevi dire 9 mesi
                    Mi sono tenuto stretto, Spider.....
                    Anche perché parlo per esperienza personale diretta (mio impianto e dei miei suoceri) quindi per "tranquillo" intendevo proprio: TRANQUILLO al 99,9%....
                    Alle nostre latitudini un solare termico ben fatto funziona perfettamente con costi di gestione e consumi ridicoli!!!

                    Saluti
                    Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da renatomeloni Visualizza il messaggio
                      In Sicilia con 4/5 mq di pannelli e un'accumulo da 500lt è tranquillo per 6 mesi/anno (considerando che si parla di 5 persone) e per le emergenze va benissimo uno scaldino istantaneo a gas da 150€ con bmbola GPL.
                      spero abbiate fatto bene i conti.... 5 persone..... (se poi si vuole anche ricircolo.... allora ridiamo)
                      sai quanto durano 500 lt per 5 persone? 1 giorno
                      se piove il giorno dopo deve accendere qualcosa (e non è che in Sicilia non piova...)
                      e nelle mezze stagioni (in cui il tc è spento)..... anche in Sicilia il sole cala prima..... lì non è eterno.
                      Ultima modifica di Dott Nord Est; 13-09-2016, 21:38.
                      riscaldamento a biomassa e PDC
                      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da maumali Visualizza il messaggio
                        Anche il boiler in PDC come consigliato dal Dott è una buona idea solo che ho paura dei consumi.
                        calcola circa 20 centesimi al gg per persona
                        a tc acceso scaldi il boiler con quello, a tc spento scaldi in pdc.
                        costa meno, nessuna spesa di installazione sul tetto, e vari altri vantaggi
                        riscaldamento a biomassa e PDC
                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                          spero abbiate fatto bene i conti.... 5 persone..... (se poi si vuole anche ricircolo.... allora ridiamo)
                          Invece con la PDC che si fa......si piange??

                          sai quanto durano 500 lt per 5 persone? 1 giorno
                          A si?? 500 lt a che t° Dott.NE, °C??

                          se piove il giorno dopo deve accendere qualcosa (e non è che in Sicilia non piova...)
                          e nelle mezze stagioni (in cui il tc è spento)..... anche in Sicilia il sole cala prima..... lì non è eterno.
                          Si lo avevo notato, succede anche qui in Sardegna, sai...

                          Saluti
                          Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                          Commenta


                          • #14
                            1- la PDC scalda giorno e notte al bisogno, indipendentemente dal sole
                            2- un puffer o un boiler non si svuota tutto...... come un bidone, e tutti i gg dei 9 mesi non lo scaldi allo stesso modo....
                            3- veramente non capisco questi consigli.... giustamente, poi i problemi restano agli altri.
                            (hai detto di te e dei tuoi genitori: in quanti siete? hai solo TC e solare o hai anche altro? )
                            riscaldamento a biomassa e PDC
                            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                            Commenta


                            • #15
                              Ciao maumali,

                              la vedo molto dura che con 5.000 euro di bdg metti solare termico con boiler da 500 litri + tc a pellet + termosifoni e tutto il lavoro di montaggio, figurati che mi sembra addirittura alquanto ottimistica anche la stima di aldo55 di circa 8.000 euro.

                              Dopo sicuramente sarà fondamentale come sarà la coibentazione e gli infissi, perchè se curata e fatta bene, potresti pensare di mettere delle pdc aria-aria di classe a++ che fanno fresco d'estate e caldo d'inverno, nei punti giusti di casa, boiler pdc da almeno 300 litri e quando avrai qualche soldo metti un bel fv adeguato ai consumi e con SSP scaldi d'inverno ad un prezzo irrisorio e ti rinfreschi d'estate gratis.

                              Il solare termico, secondo me, se hai intenzione di mettere un giorno il fv è una spesa inutile.

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da Lore_ Visualizza il messaggio
                                Ciao maumali,

                                la vedo molto dura che con 5.000 euro di bdg metti solare termico con boiler da 500 litri + tc a pellet + termosifoni e tutto il lavoro di montaggio, figurati che mi sembra addirittura alquanto ottimistica anche la stima di aldo55 di circa 8.000 euro.

                                Dopo sicuramente sarà fondamentale come sarà la coibentazione e gli infissi, perchè se curata e fatta bene, potresti pensare di mettere delle pdc aria-aria di classe a++ che fanno fresco d'estate e caldo d'inverno, nei punti giusti di casa, boiler pdc da almeno 300 litri e quando avrai qualche soldo metti un bel fv adeguato ai consumi e con SSP scaldi d'inverno ad un prezzo irrisorio e ti rinfreschi d'estate gratis.

                                Il solare termico, secondo me, se hai intenzione di mettere un giorno il fv è una spesa inutile.

                                Il FV è messo in programma, magari tra 1/2 anni, per i termosifoni potrei spendere meno di 1.000€, il montaggio lo potrei fare da solo. Il Dott mi consiglia il boiler PDC se ho capito bene oltre ad essere collegato alla corrente, può anche essere collegato al Solare?

                                Commenta


                                • #17
                                  Ciao maumali,

                                  ma se hai intenzione di mettere il FV tra 1/2 anni cosa spendi a fare i soldi adesso per il termico? Quando metti il fv non ti serve più a nulla e diventa un inutile doppione.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Dimenticavo, attualmente nella casa dove abito ho installato 3 climatizzatori inverter Panas., secondo voi potrei sfruttarli nella nuova casa, certo con 3kw non posso accenderli tutti insieme, anche il discorso di aumentare il contatore a 6kw mi fa paura, quanto spenderei come spese fisse secondo voi?

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Ciao a Tutti...

                                      Giusto per evitare equivoci e le solite sterili polemiche......non ho scritto che sono contrario alla produzione di ACS con PDC, anzi, ho scritto che valuterei TUTTO il contesto per definire BENE i costi/benefici di un sistema piuttosto che l'altro.

                                      Ciò premesso, qui si parla di una installazione in Sicilia con 5 persone che fanno uso di ACS, attualmente senza FV e con installazione di TC:

                                      PDC 250/300 lt contro <contro> PST 500 lt a svuotamento (il tutto da valutare nel lungo periodo 15/20 anni).

                                      1 un sistema a PDC da 250/300 ha bisogno di circa 10 ore di funzionamento al giorno per raggiungere i 60°C max di targa contro gli 85°C max del PST;
                                      2 la PDC consuma mediamente circa 8/10 kWh di energia elettrica/die ( per €/kWh secondo tariffa/gerstore elettrico es. a 0,33/kWh*10h sono 3,30€/giorno) contro 1 kWh/24h del PST;
                                      3 la PDC necessita della sostituzione biennale dell'anodo al magnesio (10/15€+ manodopera + svuotamento boiler per fare il lavoro); il PST no;
                                      4 la PDC necessita di cicli antilegionella (con ulteriore consumo poichè si attiva la resistenza di 2300W); il PST no;
                                      5 Nella PDC l' MTBF va valutato, perchè essendo una macchina complessa è più soggetta a guasti e/o manutenzione, compressore, gas, anodo, ecc (da quantificare al momento); nel PST essendo un'impianto semplice le probalilità di guasto sono ridotte quasi a zero;
                                      6 il costo di impianto di un sistema PDC da 300 lt è di circa 2.700€ installato, contro i circa 3.200€ installato di un sistema PST a svuotamento da 500 lt.
                                      7 il C.O.P. di un sistema PDC è circa 2.9; nel PST è molto variabile può arrivare a 20 e oltre (1kWh elettrico può produrre 20 kWh termici); in entrambi i sistemi valore varia secondo la stagionalità e dall'uso dell'ACS, ma nel PST i consumi di energia elettrica sono veramente minimi.
                                      8 in presenza di fotovoltaico i costi di EE domestici sono notevolmente ridotti, ma vanno inseriti i costi d'impianto (circa 7000€ per un 4 kWp)
                                      9 in entrambi i sistemi è possibile fare integrazione invernale con generatore a biomassa.

                                      Questa chiaramente è un'analisi molto sommaria che aiuta a farsi un'idea di massima.

                                      Detto questo le valutazioni le lascio fare a chi dovrà spendere i propri denari........ come meglio crede....


                                      Saluti</contro>
                                      Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                                      Commenta


                                      • #20
                                        peccato che qualche numero sia inesatto....

                                        2- se la PDC funziona 10 ore, con un consumo di 0.4 kw/h, fanno 4 kw, non 10
                                        2- prova a dire a marcober che l'elettricità costa 0.33 al kw, ti divora..... oggi come oggi costa mediamente 0.22/0.25
                                        3- l'anodo si cambia anche nel boiler solare
                                        4- anche nel boiler servono cicli antilegionella, quando nelle mezze stagioni la T° del boiler non cresce oltre i 55°
                                        5- anche ne solare esiste centralina, pompa, espansione, glicole da sostituire, ecc ecc
                                        6- una PDC costa molto meno
                                        ecc ecc
                                        riscaldamento a biomassa e PDC
                                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                          peccato che qualche numero sia inesatto....

                                          2- se la PDC funziona 10 ore, con un consumo di 0.4 kw/h, fanno 4 kw, non 10
                                          Nella scheda tecnica del produttore leggo: Max assorbimento PDC 805 W e Max assorbimento Totale 2305 W

                                          2- prova a dire a marcober che l'elettricità costa 0.33 al kw, ti divora..... oggi come oggi costa mediamente 0.22/0.25
                                          Infatti ho scritto "secondo tariffa/gerstore elettrico"

                                          3- l'anodo si cambia anche nel boiler solare
                                          Nel Sanicube non esiste anodo!!

                                          4- anche nel boiler servono cicli antilegionella, quando nelle mezze stagioni la T° del boiler non cresce oltre i 55°
                                          Nel Sanicube non è necessario poichè è un Pipe in Tank (ci puoi fare il the perchè l'ACS è quella di rete riscaldata)!!

                                          5- anche ne solare esiste centralina, pompa, espansione, glicole da sostituire, ecc ecc
                                          Nel sanicube esiste SOLO centralina e pompa...... no espansione, no glicole e no circuito frigorifero!!

                                          6- una PDC costa molto meno
                                          Dipende!! Va fatta una proiezione su 15/20 anni considerando TUTTO, poi si valuta!!

                                          Saluti
                                          Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                                          Commenta


                                          • #22
                                            renato....
                                            cambia PDC se ha quei consumi.....

                                            sanicube? prova a ricordare all'utente cosa costa il sanicube + solare a svuotamento installato..... (chi ha scritto questo? "contro i circa 3.200€ installato di un sistema PST a svuotamento da 500 lt. " )

                                            costo PDC? ampiamente sotto i 2.000 euro.

                                            ragazzi...per la miseria, perchè date sempre numeri a caso ?
                                            Ultima modifica di Dott Nord Est; 14-09-2016, 11:41.
                                            riscaldamento a biomassa e PDC
                                            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Vi ringrazio tantissimo per i vostri consigli, però sono proprio ignorante in materia, provo a formulare diversamente la domanda, per il riscaldamento e ACS con un budget di 5/6 mila euro cosa fareste voi?

                                              Commenta


                                              • #24
                                                caldaia a pellet + boiler PDC
                                                semplice ed economico
                                                riscaldamento a biomassa e PDC
                                                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da maumali Visualizza il messaggio
                                                  per il riscaldamento e ACS con un budget di 5/6 mila euro cosa fareste voi?
                                                  Caldaia a pellet idro collegata diretta ai termosifoni + PDC almeno da 300 lt o solare termico da 500 lt a svuotamento. In entrambi i casi rientri nel budget!!
                                                  Con la PDC risparmi sul costo iniziale con il PST nel tempo.
                                                  Se poi a breve metterai il fotovoltaico vai di PDC e stop!!!

                                                  Saluti
                                                  Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Ciao renatomeloni,

                                                    scusa, non per far polemica, ma dove trovi un impianto a svuotamento rotex, anche solo con 2 pannelli, sanicube da 500 litri, centralina, pompe e installazione a 3.200 euro?

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da renatomeloni Visualizza il messaggio
                                                      <contro>
                                                      8 in presenza di fotovoltaico i costi di EE domestici sono notevolmente ridotti, ma vanno inseriti i costi d'impianto (circa 7000€ per un 4 kWp)</contro>
                                                      la "quota parte " di un FV necessaria ad alimentare un boiler a pdc per 5 persone, potrebbe essere meno di 1 kw in Sicilia...

                                                      e poi come dice DNE dal 2018 il costo marginale del kwh sarà 0,16 e no 0,33 o qualsiasi altro numero... il costo di gestione diventa davvero basso...




                                                      Originariamente inviata da renatomeloni
                                                      Nella scheda tecnica del produttore leggo: Max assorbimento PDC 805 W e Max assorbimento Totale 2305 W



                                                      Ass TOTALE comprende eventuali resistenze per ciclo legionella...che puoi fare 1 volta a settimana..costa zero.
                                                      L'assorbimento della pdc è dunque 805 W...ma dioce poco..alcune assorbono 400 W..che conta poi è quanta energia devi produrre e il COP..e non la potenza di targa
                                                      Ultima modifica di marcober; 14-09-2016, 15:06.
                                                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Ok Grazie a tutti. Sembra che almeno per l'Idro Camino Pellet siete tutti d'accordo. Mentre per il Boiler a PDC non mi è chiaro quanto consuma effettivamente, cosa significa assorbimento max 2305 w che dovrei comunque aumentare il contatore?

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da maumali Visualizza il messaggio
                                                          aumentando il contatore a 6KW, alla fine non vorrei diventare un azionista Enel.
                                                          anche il discorso di aumentare il contatore a 6kw mi fa paura, quanto spenderei come spese fisse secondo voi?
                                                          beh..spenderesti 66 euro + iva di fisso in piu all'anno...non mi pare una gran cifra.
                                                          Tieni conto che la pulizia della canna fumaria annuale e la man generatore pellet annuale, costano ben di piu di quella cifra. La prima non è ancora obbligatoria mi pare ma essite una UNI 10683 che dice come va fatta e serve personale specializzato. Non farla ti espone a rischi seri di incendio, e se hai una assicurazione e per caso hai un danno per colpa canna, non avere certificato pulizia potrebbe portare Compagnia a non pagare danno.

                                                          Detto questo..come Lore suggerisce..devi capire se raffrescare.
                                                          In sicilia,..con casa col cappotto (che tiene fuori caldo in estate..ok..ma se caldo entra e non puoi ventilare, li resta intrappolato)..una riflessione va fatta.
                                                          Se si..avendo tu gia 3 pdc inverter..e mettendo FV entro 2 anni..io non avrei dubbi a scaldare e raffrescare casa solo con delle pdc aria aria...avet un clima e un sole che sembrano fatti apposta per fv e pdc..bruciare pelelt da voi a me pare un delitto.

                                                          Le conosci le Tariffe elettriche che ci saranno da gennaio 2018 in poi? Nascono apposta per favorire le pdc elettriche...perche non sfruttare occasione? Per venirti incontro potrai mosulare fisso s salti di 0,5 kw e senza pagare nulla per il cambio...e il kwh costerà 0,16 contro prezzi ben piu elevati di oggi.
                                                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da maumali Visualizza il messaggio
                                                            cosa significa assorbimento max 2305 w che dovrei comunque aumentare il contatore?
                                                            Ma assolutamente no , quella è la potenza se interviene la resistenza , non credo che in sicilia interverrà o non più di qlc ora/anno ..... starai sempre sui 4-500w in riscaldo.....
                                                            AUTO BANNATO

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X