Temperatura in casa al max di 18 gradi... - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Temperatura in casa al max di 18 gradi...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Temperatura in casa al max di 18 gradi...

    Ciao Ragazzi, ho provato a cercare prima di scrivere...ma niente..non trovo..

    Ho appena installato una caldaia a pellet hp 22 con un puffer da 600 lt (sia ACS sia riscaldamento).

    La casa è disposta su due piani (100 mq x piano ......280 cm di altezza dei vani) dove al piano terra ho la C.T. e varie cantine ed al piano primo la zona riscaldata (cucina camere soggiorno etcc), immobile degli anni 70 quindi senza isolamento con doppi serramenti e termosifoni in ghisa.

    Caldaia impostata a 70 °C potenza termica 4
    La temperatura del Puffer 63 °C
    termostato impostato che alle 6.00 si accende e alle 21.00 si spegne
    temperatura minima impostata 16 °C

    Il problema è che non riesco a raggiungere i 20/21 gradi in casa...anche se imposto il termostato (posizionato in corridoio al 1P) a 25 °C la temperatura arriva al max a 18.5 gradi...e il consumo di pellet è di due sacchi e mezzo al giorno anche tre (mi sembra tantino)....

    mi avevano detto che si consumava al max 1 sacco e mezzo due al massimo tenendo 20 / 21 gradi in casa anche di più..... i numeri non mi tornano .......

    qualche consiglio? parametri?....
    grazie

  • #2
    e chi t el'aveva detto? Il consumo dipende anche e soprattutto dall'isolamento della casa... prova a chiedere nell'apposita sezione sul risparmio energetico
    I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

    Commenta


    • #3
      zima....
      - non dici dove stanno i 200 mt di casa (sicilia o trentino ?? )
      - poi dici di spegnere alla 21, e fino alle 6 stop? errore.... non si spegne, casomai si abbassa di uno/due gradi il termostato
      - dici temperatura minima impostata 16°, cosa vuol dire ?? se vuoi 20° il termostato deve essere messo a 20°, non a 16°
      - per sapere se i consumi sono esatti, basta confrontarli con lo storico degli anni scorsi
      riscaldamento a biomassa e PDC
      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

      Commenta


      • #4
        non si capisce se riscaldi solo 100 mq o 200.. parli di piano terra composto da c.t. e cantine e il 1° piano la zona riscaldata..
        se così fosse 3 sacchi per 100 mq in effetti.. ma comunque bisogna vedere la dispersione della casa e le condizioni dell'impianto..
        Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

        Commenta


        • #5
          Si scusate avete ragione....allora:
          - riscaldo solo il piano primo 100 mq (abitazione rettangolare 12 x 9 mt)
          - la caldaia è sempre accesa....solo il termostato l'ho impostato che dalle 21 di sera alle 6 di mattina non si accende.....la temperatura minima di 16 gradi intendo che anche se il termostato è spento (di notte) la temperatura non scende mai i 16 gradi...almeno me l'ha spiegata così l'idraulico
          - immobile in veneto provincia di venezia
          - isolamento della casa non esiste muratura perimetrale da circa 28/30 cm (1+25+2) più o meno...termi sotto le finestre quindi il muro esterno è ancora più fino..
          - la caldaia e il puffer sono stati installati quest'anno...l'impianto è vecchio tubi..termosifoni....pero' l'impianto è stato lavato completamente..
          - il pellet che uso è questo
          http://www.kpimplex.at/platinum
          • Essenza: 100% ABETE
          • Diametro: 6 mm
          • Densità specifica (CA.): = 639 kg/m3
          • Umidità: ? 8,1%
          • Potere calorifico: ? 5 kWh/kg
          • Contenuto cenere: ? 0,4%
          • Durabilità meccanica: = 98,8%

          ?Grazie

          Commenta


          • #6
            La cosa che non torna è che hai un consumo elevato di pellet e poco calore, viene da pensare che la casa dissipi molto calore.
            Come è fatto il tetto ?
            E coibentato ?
            Hai le valvole termostatiche sui termosifoni ?

            Dovresti avere un consumo intorno ai 24 kg al giorno mentre ne consumi 37 - 45 kg .

            Comunque è fondamentale coibentare il tetto
            Caldaia Lazar Smartfire 22kw , sonda lambda,240 lt serbatoio pellet, modulo Econet300 , Puffer Galmet multiinox 600 lt, Collettori solari Ksg21.

            Commenta


            • #7
              fai uno schema del collegamento caldaia/puffer/riscaldamento ed eventuale acs..
              Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

              Commenta


              • #8
                no non ho le valvole termostatiche....i termi sono solo stati lavati internamento e sfiatati...
                Ho un sottotetto...cioè un soffitto piano sopra al quale è stato costruito il tetto a falde inclinate....altezza min del sottotetto è di circa 10 cm e quella massima di 150 cm...sottotetto accessibile tramite una botolo....entrambi i solai sono in laterocemento...laterocemento con coppi...solai naturalmente non isolati...
                ancora grazie per le risposte...

                esempio:
                stamattina alle 06:17 in casa c'erano 16,3 °C.....dopo un oretta la temperatura è salita a 16,7 °C...solo di 0,4 °C in un ora....poi toccando i termi noto che non sono bollenti come una volta quando avevo la caldaia a gasolio...boh forse sto dicendo una fesseria...ma sono le cose che noto...

                Commenta


                • #9
                  ciao, siamo vicini di casa, quindi il meteo è uguale al mio...
                  e pure l'impianto + o - : COMPACT 24 EASY CLEAN + PUFFER + SOLARE | Erregi - Energie alternative rinnovabili

                  se stamani era a 16.3, vuol dire che stanotte è sempre stato spento : ERRORE
                  il tuo è un semplice problema di gestione, che porta ad avere T° sbagliate e consumi elevati
                  io ti sono vicino di casa, con il doppio della tua metratura da scaldare, scaldo con una 22 kw ridotta a 15/16 kw + puffer da 500, in casa T° di 18.5° dalle 22 alle 06, 20° dalle 6 alle 11 e 21° dalle 11 alle 22.
                  il fatto che ora i termosifoni sono tiepidi in rapporto a prima con il gasolio, è semplice: tu hai impianto in ghisa, quindi molta acqua. Se tu di notte spegni tutto, tutta quell'acqua diventa fredda e quindi alla ripartenza la caldaia deve scaldare oltre alla casa già troppo fredda di suo, anche tutto quel volume. Ripeto, il tuo è un problema di gestione (poi per il discorso impianto, se non posti uno schema non si capisce)

                  ti faccio una domanda: devi fare 10 km in auto, consumi di più se qui km sono costellati di semafori o se non ce ne sono?
                  riscaldamento a biomassa e PDC
                  Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                  Commenta


                  • #10
                    grazie Dott Nord Est ho capito cosa intendi....farò la prova....proverò a tenere il termostato sempre acceso anche di notte...cmq i termi non diventano mai freddi....sono sempre tiepidi anche di notte... (per la temperatura minima impostata 16 °C)...ok dopo provo a fare uno schema dell'impianto...provo perchè non ci capisco molto...

                    Commenta


                    • #11
                      di dove sei di preciso ?
                      riscaldamento a biomassa e PDC
                      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                      Commenta


                      • #12
                        bello il paragone col semaforo ma andrebbe un po' "rifinito".

                        Dobbiamo fare necessariamente una strada con semafori (le soste sono i periodi nei quali non ci serve avere 20°C).

                        Consumiamo di più a spegnere il motore alle soste o lasciarlo sempre acceso?

                        La risposta dipende da motore e lunghezza delle soste...

                        Se la casa è molto disperdente e se non si ha caldaia a condensazione tendendo l'impianto sempre acceso si risolve il problema di raggiungere i 20°C, ma sicuramente si consumerà di più, poco o tanto dipenderà dai dettagli della situazione.

                        Quindi senz'altro va rivisto l'impianto e la sua gestione, ma affrontare il discorso isolamento termico è importante
                        I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                        https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                        Commenta


                        • #13
                          oppure, meglio calcolare bene e arrivare in "surplace" ai semafori, senza spegnere e poi ripartire sempre in "surplace".....
                          riscaldamento a biomassa e PDC
                          Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da zima21 Visualizza il messaggio
                            no non ho le valvole termostatiche....i termi sono solo stati lavati internamento e sfiatati...
                            Ho un sottotetto...cioè un soffitto piano sopra al quale è stato costruito il tetto a falde inclinate....altezza min del sottotetto è di circa 10 cm e quella massima di 150 cm...sottotetto accessibile tramite una botolo....entrambi i solai sono in laterocemento...laterocemento con coppi...solai naturalmente non isolati...
                            ancora grazie per le risposte...

                            esempio:
                            stamattina alle 06:17 in casa c'erano 16,3 °C.....dopo un oretta la temperatura è salita a 16,7 °C...solo di 0,4 °C in un ora....poi toccando i termi noto che non sono bollenti come una volta quando avevo la caldaia a gasolio...boh forse sto dicendo una fesseria...ma sono le cose che noto...
                            hai una casa che disperde una cifra. secondo me viaggi su 175 kw/mq.
                            lascia stare, per il momento, le regolazioni dell'impianto; incomincia ad isolare il sottotetto, vedrai un miglioramento enorme. puoi isolarlo anche da solo appoggiando l'isolante a terra. dovrai prenderne uno calpestabile. con 1000 euro te la cavi e te lo ripaghi in 2-3 anni data la tua situazione. fatti un regalo di Natale

                            poi valuterei un cappotto, sempre se non hai vincoli. potresti abbattere i consumi dell'80%.
                            Marco

                            Commenta


                            • #15
                              andiamo piano con dare cifre a caso....
                              abbattere dell'80% i consumi, significa dagli attuali 35 kg ai 7 kg, a parità di T° interna ed esterna delle attuali
                              se così fosse, neppure una casa in classe A+ passiva di quella metratura consumerebbe così....
                              attenzione, i numeri non si snocciolano a caso.
                              riscaldamento a biomassa e PDC
                              Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                              Commenta


                              • #16
                                zima21, come sono i muri?mattoni pieni?
                                ti faccio un APE volante.
                                secondo me, anche se abbatte i consumi dell'80% non ci arriva in classe A. parte da troppo lontano.
                                Marco

                                Commenta


                                • #17
                                  appunto.... i consumi mai si abbatteranno dell'80%
                                  anche se eticamente il cappotto è sempre auspicabile, a livello economico su case oltre una certa età e costruite in un certo modo, non è economicamente conveniente
                                  mai si ripagherà con il minor consumo che darà
                                  sai cosa costa fare un cappotto su casa di 115 mt per piano? compreso davanzali e pittura....?
                                  riscaldamento a biomassa e PDC
                                  Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                  Commenta


                                  • #18
                                    No dott sono fuori sezione ma questo non è vero, le case in Italia durano secoli e ci sono le detrazioni.

                                    Non si sparano numeri a caso, ma posare sul sottotetto pannelli isolanti si può fare da sè e si rientra in pochi anni. E soprattutto aumenta il confort.

                                    Il cappotto alla prima ritinteggiatura facciata se non si vuole spendere prima.

                                    Ma vale anche il discorso che movimentare pellet in abbondanza è scomodo oltre che costoso
                                    I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                                    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                      appunto.... i consumi mai si abbatteranno dell'80%
                                      anche se eticamente il cappotto è sempre auspicabile, a livello economico su case oltre una certa età e costruite in un certo modo, non è economicamente conveniente
                                      mai si ripagherà con il minor consumo che darà
                                      sai cosa costa fare un cappotto su casa di 115 mt per piano? compreso davanzali e pittura....?
                                      come non si abbattono dell'80%?!? non si può generalizzare ma ci si arriva volendo. non'è che si possono dare cifre esatte da un forum!!
                                      e non'è assolutamente vero che non'è conveniente. lo è nella maggioranza dei casi...

                                      conosco bene i costi. ho anche la suocera veneta che ha fatto cappotto su edificio anni70, tua vicina di casa. si trova benissimo e la detrazione del 65% è una manna...
                                      Marco

                                      Commenta


                                      • #20
                                        bene, se conosci i costi, elencali
                                        hai la metratura della casa e l'anno di costruzione (quindi sai la tecnica costruttiva di quegli anni)
                                        non basta dire "è conveniente" senza dare numeri.... altrimenti è solo fuorviante.
                                        almeno io lavoro SEMPRE così: dando dei numeri di confronto.
                                        e se tu sei convinto che un cappotto in una casa come quella in questione, con gli infissi che ha, con i ponti termici che ha, col il tetto che ha, con il riscaldamento che ha, ecc ecc possa abbattere i consumi dell'80%, visto che sei un professionista, dai i dati. Sarò ben felice di smentirli o di ricredermi, ma servono dati e costi, altrimenti conta meno del due di spade....

                                        se non hai dati sull'utente, hai i dati di tua suocera
                                        bene.... alcune domande su tua suocera:
                                        - mt di casa e descrizione sommaria
                                        - combustibile usato
                                        - consumi pre e post intervento
                                        - descrizione e costo intervento
                                        riscaldamento a biomassa e PDC
                                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                        Commenta


                                        • #21
                                          stai travisando ora. io ho solo consigliato di valutare. per preventivi dettagliati si deve rivolgere ad un tecnico di sua fiducia.

                                          resta il fatto che, nella sua situazione, ha enormi margini di miglioramento.
                                          può anche trasformarlo in un edificio nZev ma non certo limitandosi al solo cappotto, certe cose sono sottintese...
                                          Marco

                                          Commenta


                                          • #22
                                            - Portogruaro

                                            - Il tecnico mi ha fatto un conto e mi ha detto che adesso con la nuova caldaia sono in classe C EP 101.6020 KWh/mq annuo...almeno..così mi ha detto...se metto un cappotto da 10 passo in classe B...

                                            - La muratura è in blocchi laterizi semipieni da 25 più intonaco int ed est... mi sono dimenticato di dirvi che la casa al piano terra ha un portico per circa 1/3 di pianta...quindi anche li ho dispersione..cioè il piano terra non è 100 mq ma meno sarà 60 mq e 30 di portico..altezza piano terra 240 e primo piano 280 cm

                                            - che materiale mi consigliate di posare nel sottotetto? spessore? tipologia?

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da zima21 Visualizza il messaggio
                                              - Portogruaro

                                              - Il tecnico mi ha fatto un conto e mi ha detto che adesso con la nuova caldaia sono in classe C EP 101.6020 KWh/mq annuo...almeno..così mi ha detto...se metto un cappotto da 10 passo in classe B...
                                              CVD.

                                              è una situazione molto comune in italia. classe B ok, ma quanto kwh/mq?
                                              Marco

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da itamarcus Visualizza il messaggio
                                                stai travisando ora. io ho solo consigliato di valutare.
                                                scusa itamarcus, non mi sembra di travisare....
                                                sei stato tu a dire che avrebbe risparmiato l'80% sul combustibile, non io....
                                                io ti ho solo chiesto dei dati per confermare la tua idea.
                                                hai detto che tua suocera l'ha fatto ed è contentissima, e io ti ho chiesto quei dati.
                                                è così difficile darli ??

                                                ti chiedo questo perchè l'Italia è piena di utenti che pensavano una cosa e poi è un'altra...... (perchè finchè si parla di 1.000 euro per isolare un pò il tetto è una cosa, parlare di decine di migliaia di euro per un cappotto esterno è un'altra...)

                                                dai, per cortesia, metti dei numeri a queste domande:

                                                - mt di casa e descrizione sommaria
                                                - combustibile usato
                                                - consumi pre e post intervento
                                                - descrizione e costo intervento
                                                Ultima modifica di Dott Nord Est; 15-12-2016, 13:28.
                                                riscaldamento a biomassa e PDC
                                                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  la suocera è in veneto ed io nelle marche. richiesta non esaudibile..

                                                  fai te i calcoli...anche finanziari..TIR, VAN, ecc. poi te li correggo...
                                                  Marco

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    itamarcus... fai il serio, dai....
                                                    chi ha scritto questo ? "conosco bene i costi. ho anche la suocera veneta che ha fatto cappotto su edificio anni70, tua vicina di casa. si trova benissimo" (tuo post n. 19)

                                                    quindi, prima dici di sapere bene i costi e che è conveniente, e poi dici invece che non sai....
                                                    devo fare io i calcoli per tua suocera? ma dico, siamo a carnevale????
                                                    tu correggi me ? ah..... buona a sapersi questa.

                                                    come spesso dico, in Itagggggggggggglia ci sono 60.000.000 di allenatori di calcio.. tutti sanno, ma.... eheheheh

                                                    zima21....in primis cerca di ottimizzare quel che hai, e poi se non sei contento inizia a pensare ad altro, ma stando sempre ben attento ai costi
                                                    spesso, spessissimo, quasi sempre, su una casa datata che utilizza biomassa (a livello economico) il cappotto non conviene (a livello etico è un'altro discorso, ma questo l'ho già ripetuto varie volte)
                                                    Ultima modifica di Dott Nord Est; 15-12-2016, 13:51.
                                                    riscaldamento a biomassa e PDC
                                                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      - Il tecnico mi dice che se metto il cappotto da 10 cm polistirene mv 30 passo ad una classe B 78,19 kwh/mq, cmq per il momento non valuto questa scelta perchè ne ho già spesi abbastanza valuto però l'isolamento del sottotetto...che materiale mi consigliate di posare? spessore? tipologia?

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        bene, abbiamo dei dati....
                                                        da 101 passi a 78 kw/mt, giusto?
                                                        quindi risparmi circa 25 kw a mt
                                                        se il conteggio lo fai su 115 mt di casa, sono 2875 kw in meno all'anno di consumo, pari a circa 600/700 kg di pellet, che costano circa 150 euro.
                                                        quindi risparmieresti circa 150 euro all'anno di combustibile
                                                        tale intervento, però, cosa ti costerebbe? prova a fare i conti.....

                                                        come detto prima, se vuoi risparmiare già da subito, impara a gestire bene quel che hai e monta valvole termostatiche sui termosifoni.
                                                        se l'isolamento del tetto ti costa 1.000 euro come detto da itamarcus, casomai fallo....
                                                        per il resto...valuta MOLTO attentamente
                                                        riscaldamento a biomassa e PDC
                                                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          stai facendo il copia incolla di frasi qua e la montando una tua personale polemica...

                                                          il succo è che io sono a favore del cappotto quando possibile. a casa mia per esempio non conviene.

                                                          nel caso specifico, ci penserà il tecnico a consigliarlo, sperando sia bravo. di sicuro, se non interviene sull'isolamento (il tetto in primis), può dannarsi con l'impianto quanto vuole.
                                                          Marco

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            la temperatura del puffer è T max 58 °C e T minima 52 °C....la caldaia a 70 °C...impostata così...adesso imposto la temperatura minima a 18 gradi...
                                                            per l'isolamento del sottotetto...che materiale mi consigliate di posare? spessore? tipologia?

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X