Potenziamento impianto V Conto - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Potenziamento impianto V Conto

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Potenziamento impianto V Conto

    Buongiorno a tutti,

    ho già chiamato il GSE ricevendo risposta degna di tale call center (..) e mi accingo a mandare una mail per avere una risposta certa in merito.

    Impianto in V CE del 2013 da 140 kW, con tariffa omnicomprensiva e tariffa premio autoconsumo.
    Causa rifacimento di un immobile adiacente, l'azienda è obbligata ad una quota di fotovoltaico. Progetta 20 kW che dovrebbero andare in SSP.
    La domanda è: è possibile connettere allo stesso POD (in media tensione) la nuova sezione/unità di produzione, che godrebbe dello SSP? E' compatibile tutto ciò con il V conto e le relative tariffe della sezione esistente?

    Leggo dal decreto del quinto conto che si parla di potenziamenti incentivati, e si prevedeva la necessità di un secondo contatore di produzione (non sarebbe un problema) e la divisione della immessa sulla base della proporzione tra le potenze.

    Ma non si parla di potenziamento non incentivato. Avete visto casi del genere?
    Se ne accennava nel documento tecnico di riferimento del GSE che però è stato abrogato e che diceva sì è possibile in generale ma non affrontava in termini precisi il tema della ripartizione dell'immissione, parlava solo della necessità di due contatori di produzione...
    Possibile che permettano di smistare l'energia immessa sulla base della proporzione, permettendo potenzialmente ad un kWh della nuova unità di produzione in SSP di andare ad ingrossare l'immissione oggetto della tariffa omnicomprensiva???
    Ultima modifica di very; 18-02-2016, 08:37.

  • #2
    Problema su impianto in 2 CE potenziato in 3 CE. Su impianto da 1,3 Kw allacciato a rete il 22/04/2009 sono stati aggiunti altri moduli in modo da arrivare a 2,6 Kw ed è stata fatta pratica di potenziamento con allaccio a rete il 25/05/2011. E' rimasto unico inverter perchè inizialmente previsto per ampliamento impianto e perchè allora non c'era obbligo del secondo contatore di produzione. Per tutti questi anni il GSE ha regolarmente pagato con distinti pagamenti la tariffa incentivante calcolando la produzione del primo lotto di pannelli sullo storico dei primi due anni di produzione. Ora ENEL scrive che in base alla delibera 578 del dicembre 2013 c'è obbligo del secondo contatore di produzione e pretende adeguamento con installazione di un secondo inverter. E' capitato a qualcuno una cosa simile ?
    Preciso che entrambi gli impianti sono stati regolarmente registrati in GSE e in Gaudì come impianti con la stessa matricola di inverter e di contatore e sono stati regolarmente approvati.

    Commenta


    • #3
      Potenziamento non incentivato V Conto

      Originariamente inviato da very Visualizza il messaggio
      Buongiorno a tutti,...
      Impianto in V CE del 2013 da 140 kW, con tariffa omnicomprensiva e tariffa premio autoconsumo....
      Possibile che permettano di smistare l'energia immessa sulla base della proporzione, permettendo potenzialmente ad un kWh della nuova unità di produzione in SSP di andare ad ingrossare l'immissione oggetto della tariffa omnicomprensiva???
      Buongiorno,
      riapro questa discussione perché ho il medesimo dubbio:
      per un impianto fotovoltaico V Conto Energia, si può procedere con l'installazione di una nuova sezione di impianto fotovoltaico non incentivata con autonomo Misuratore di Produzione e collegata allo stesso POD di Scambio?
      Qualcuno ha fatto questa operazione con successo?
      La divisione tra SSP e Omnicomprensiva la fa automaticamente il GSE senza ulteriori adempimenti? Non capisco come faccia a farla in proporzione se gli impianti possono anche avere esposizioni e producibilità abbastanza diverse.
      Grazie

      Commenta

      Attendi un attimo...
      X