Traverse mobili sostenute da elementi gongiabili - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Traverse mobili sostenute da elementi gongiabili

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Traverse mobili sostenute da elementi gongiabili

    Ho intenzione di chiedere una concessione con innalzamento del livello di monte di 0,5 m con utilizzo di traverse mobili, sostenute da elementi gonfiabili o anche da pistoni idraulici. Si tratta di una tecnologia usata abitualmente ma non trovo in rete dei produttori specializzati. Qualcuno di voi ne ha esperienza, soprattutto per quanto riguarda i costi?
    Grazie
    "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

  • #2
    Ciao Fabio.betto,
    pur ritenendo importante la componente prezzo credo che la Tua attenzione si debba soffermare principalmente sugli aspetti tecnici che una tale opera comporta.
    Innanzi tutto bisogna sapere su quale tipologia di corso d'acqua si vuole utilizzare perche', secondo me, nn tutti i corsi d'acqua sono idonei a sopportare quel tipo d'installazione.
    I trasporti solidi sono il problema principale e fonte di problemi.
    Un altro aspetto da tenere ben presente sono i costi di manutenzione ordinaria e straordinaria che si debbono sostenere rispetto ad un'installazione fissa.
    Dal punto autorizzativo nn saprei dire che cosa cambia, probabilmente molto poco ...........
    ciao car.boni
    Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

    Commenta


    • #3
      Certamente è una componente più onerosa da gestire rispetto ad uno sfioratore in cemento...ma appunto la traversa mobile è molto più facilmente autorizzabile dello sfioratore. Gli oneri aggiuntivi sono teoricamente compensati dai maggiori introiti (spero!) e per la morfologia del corso d'acqua non vi è assolutamente il problema dei trasporti solidi...sembrerebbe un manufatto abbastanza economico (al limite anche realizzabile in proprio) ma le sorprese sono sempre in agguato!
      "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

      Commenta


      • #4
        per quanto riguarda i costi non so dirti, ma una ditta con sede a Milano le commercializza, se ti interessa il riferimento mandami un messaggio...
        Ultima modifica di pioneer10; 26-02-2010, 15:17.
        Se non si agisce, non è possibile alcun progresso e non può essere corretto nessun errore... Dalai Lama

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da fabio.betto Visualizza il messaggio
          ...... per la morfologia del corso d'acqua non vi è assolutamente il problema dei trasporti solidi...sembrerebbe un manufatto abbastanza economico (al limite anche realizzabile in proprio)......

          Ciao Fabio.betto,
          se il Tuo corso d'acqua nn ha di questi problemi e' sicuramente un vantaggio.
          Tutto questo ragionamento va fatto con le piene e quindi .....
          Forse io sono abituato a corsi d'acqua alpini dove il trasporto e' "piu' che solido" visto che si trasportano a valle massi grossi come un Hammer.
          Nn ho grande esperienza in merito perche' tutti i miei impianti sono di alta montagna ma per conto mio il discorso prese gonfiabili va bene solo nei casi in cui si puo' controllare la piena.
          Anche in fiumi di pianura "tranquilli", tipo il Tanaro, diventano aggressivi nelle piene e le briglie gonfiabili, mi sa, fanno una brutta fine.
          Sulla miglior resa nutro dei dubbi ed anche per la parte autorizzativa, pero', ripeto, nn ho esperienza.
          ciao car.boni
          Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

          Commenta


          • #6
            La mia applicazione non presenta aspetti così critici, anche se è un corso d'acqua naturale è più simile ad un canale irriguo...grazie per i consigli, rinnovo l'invito a pubblicare aziende che commercializzano tale prodotto!
            "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

            Commenta


            • #7
              Incredibile...mah, forse io sono fuor dal mondo ma un preventivo del genere mi sembra lievemente ESAGERATO...
              50 000 EURO uno sfioratore gonfiabile alto 60 cm e lungo 14?! Chiavi in mano ma escluse opere civili di fondazione naturalmente... che ve ne pare?
              Per me siamo alla follia...
              "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

              Commenta


              • #8
                Buongiorno Fabio.betto,
                desidero fare un discorso generale, vedi ......... valutare un preventivo solo dal prezzo e dire che "siamo alla follia" e' fondamentalmente sbagliato.
                Premetto che nn so di chi stai parlando e nn voglio assumere la loro difesa d'ufficio ma un lavoro va valutato nel complesso conteggiando costi e benefici.
                Questo lo puoi sapere solo Tu, in quanto "calato" nel progetto, e da noi, e credo sia corretto esprimermi anche a nome degli altri amici del forum, nn potrai avere molto conforto.
                ciao car.boni
                Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                Commenta


                • #9
                  Ciao Fabio
                  Per valutare la congruità dell'offerta dovresti provare a confrontarla con una traversa costruita in materiali tradizionali, calcestruzzo armato, gabbioni di massi o pitre tagliate e squadrate.
                  Naturalmente a parità di dimensioni, durata, manutenzione e funzioni...

                  Per quanto riguarda le traverse mobili in acciaio, comandate meccanicamente o idraulicamente, ne ho visti alcuni esempi realizzati di recente su alcuni corsi d'acqua del piacentino, in sostituzione di preesistenti briglie fisse di derivazione. Ipotizzo che si sia scelta questa opzione, anche a fronte di costi non indifferenti, per restituire o migliorare la naturalità del corso d'acqua, in primo luogo il trasporto di solidi, in quei periodi stagionali nei quali la presenza della traversa risulta non necessaria.
                  Ultima modifica di Wilmorel; 08-03-2010, 11:27.

                  Commenta


                  • #10
                    Non cercavo certamente conforto morale ma semplicemente un'opinione...un prodotto non lo valuto solo basandomi sul prezzo ma ovviamente anche sulla sua qualità e solo da quella, ma credo che il rapporto costi/benefici lo debba fare io e non i vari produttori di accessori d'impianto...a parità di prodotto lo dovrei pagare uguale sia che mi faccia guadagnare 5 kW che 500 non trovate?
                    Io lavoro in provincia di Piacenza Wilmorel, puoi indicarmi i siti di cui parli? vado a vederli satasera al volo....
                    Grazie!
                    "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da fabio.betto Visualizza il messaggio
                      Non cercavo certamente conforto morale ma semplicemente un'opinione...un prodotto non lo valuto solo basandomi sul prezzo ma ovviamente anche sulla sua qualità e solo da quella, ma credo che il rapporto costi/benefici lo debba fare io e non i vari produttori di accessori d'impianto...a parità di prodotto lo dovrei pagare uguale sia che mi faccia guadagnare 5 kW che 500 non trovate?......

                      Ciao Fabio,
                      nemmeno io intendevo conforto morale ma mi riferivo ad un conforto tecnico.
                      Qualunque azienda che produce soluzioni diverse da quelle tradizionali, mi riferisco in generale ed a tutti i settori, sa benissimo quali sono i vantaggi che la soluzione innovativa puo' dare al cliente e su questo ragionano quando devono stabilirne il prezzo.
                      Infatti loro nn si pongono il problema di quanto guadagnerai (per par condicio,ci rimetterai) Tu ma solo quali vantaggi (o presunti tali) potrai ottenere rispetto al tradizionale.
                      Tra l'altro, vista l'esigua concorrenza in questo specifico settore, diventa anche difficile fare confronti tra qualita' di materiali impiegati.
                      ciao car.boni
                      Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                      Commenta


                      • #12
                        Scusa non volevo apparire scontroso! E' proprio quello il nocciolo...obiettivamente quella cifra è troppo alta per quel prodotto ed è ragionata sul mio potenziale guadagno, non lo trovo corretto...se andiamo a comprare un'auto non si fa il prezzo confrontandosi con l'alternativa di andare a piedi!!!
                        Comunque stando così le cose dovrò cercare un'altra soluzione o rinunciare al mezzo metro...
                        "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da fabio.betto Visualizza il messaggio
                          Scusa non volevo apparire scontroso!..........


                          Ciao Fabio,
                          nessun problema, nn sei scontroso
                          Vedi, Ti porto un esempio estremo ed assurdo per farTi capiure meglio il mio pensiero. Io arrivo dalle costruzioni. Tante volte mi sono domandato che senso avesse mettere determinate "cose" in un fabbricato multipiano.
                          Nn ultimo l'ascensore. Analizzandolo bene, escludendo tutte le parti edili civili ad esso connesso e comunque escluse dalla fornitura, Ti accorgi che paghi qualche centinaio di metri di funi, putrelle a T (le guide), una scatola in ferro (la cabina), un argano ed un quadro elettrico una cifra che vale la quinta parte di cio' che paghi.
                          Perche'? Perche' sanno benissimo che Tu lo comprerai ugualmente in quanto nn Ti sogneresti mai di fare una casa di 5 piani senza metterci l'ascensore.
                          Qui, estremizzando l'analogia, nn ci andiamo distante.
                          Fatti i Tuoi conti e se c'e' la convenienza, prima tecnica e poi economica, compra e nn pensarci piu'.
                          ciao car.boni
                          Acqua, sole e vento. La natura per l'energia pulita.

                          Commenta


                          • #14
                            Beh alla fine l'analogia non è neppure troppo estremizzata...comunque non mi conviene assolutamente, con queste cifre preferisco rinunciare al mezzo metro di salto...
                            "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da fabio.betto Visualizza il messaggio
                              ...
                              Io lavoro in provincia di Piacenza Wilmorel, puoi indicarmi i siti di cui parli? vado a vederli satasera al volo....
                              Grazie!
                              La traversa sull'Arda, appena oltre l'abitato di Castell'Arquato è probabilmente la più significativa. La puoi vedere bene dall'area di sosta della pizzeria "il dighino", sulla sinistra uscendo di paese in direzione Lugagnano.

                              PS
                              In questo periodo stagionale probabilmente è abbassata, retratta sul fondo della traversa.
                              Eventualmente chiedi al gestore della pizzeria di poterti avvicinare dal cortile sul retro.

                              Commenta


                              • #16
                                Grazie mille cercherò di andare a vederla al più presto...se ne conosci di altre anche meno significative fammi comunque sapere! Ho ottenuto un autorevole parere di un progettista d'esperienza, un prezzo congruo dovrebbe stare attorno ai 3500 €/m^2...
                                "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

                                Commenta


                                • #17
                                  In queste due immagini della traversa sull'Arda, vedi le due situazioni.
                                  Nella immagine estiva, la traversa mobile è sollevata e l'acqua viene indirizzata nei due canali in destra e sinistra del torrente e distribuita dal consorzio acquedotto val d'Arda nella pianura sottostante.
                                  Nella immagine autunno-invernale, la traversa mobile è abbassata a scomparsa e la portata del torrente refluisce normalmente nel suo alveo.


                                  Una traversa simile si trova sul Nure, ma non ricordo dove.

                                  Una serie di traverse a scomparsa di grandi dimensioni si trova sullo sbarramento Enel di Isola Serafini, nel comune di Monticelli d'Ongina. Lo sbarramento è ben noto per le recenti vicende dello sversamento di idrocarburi dalla raffineria Lombarda Petroli.
                                  File allegati

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Grazie delle dritte wilmore ! Ora cerco di recuperare anche quella sul nure con google, grazie!
                                    "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Dato l'onerosità di questi sistemi, e data l'esiguità delle piene nel mio corso d'acqua, pensavo ad una paratia sollevabile con dispositivo meccanico azionato anche manualmente, simili a dei crick per auto opportunamente costruiti..esperienze?contrasti autorizzativi?
                                      "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

                                      Commenta


                                      • #20
                                        credo sia difficile spuntare una autorizzazione per il sopralzo di un corso d'acqua attuato con un sistema manuale. In generale ora ci si orienta verso sistemi automatizzati. Se la piena arriva di notte? Cosa fai? Ti assumi la responsabilità di eventuali danni causati a terzi?
                                        Non so se può essere diverso il discorso nel caso il tuo corso d'acqua sia regolato a monte.
                                        Cmq io te lo sconsiglio
                                        Se non si agisce, non è possibile alcun progresso e non può essere corretto nessun errore... Dalai Lama

                                        Commenta


                                        • #21
                                          praticamente si, è regolato naturalmente dato che all'uscita di un bacino imbrifero di 38 km2 dove c'è un lago da 2,3 km2 non può mai avere piene improvvise...è su questo "dettaglio" che voglio insistere...comunque si può automatizzare anche questo, io intendevo se avete conoscenze di sistemi di sollevamento/abbattimento diverse da cuscini gonfiabili e pistoni oleodinamici, ma solo cinematismi meccanici...
                                          "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

                                          Commenta


                                          • #22
                                            sistemi ce ne sono, anche se non economici. Mi viene un mente una paratoia ventola collegata ad un galleggiante che si abbatte automaticamente al raggiungimento di un prefissato livello.
                                            Certo che se devi regolare 14 m di luce con un sopralzo di 60 cm, non ti trovi nelle condizioni ideali per questo genere di macchine.
                                            Ci sono invece dei sistemi interessanti di sfioratori abbattibili, ma devi pensare di dividere la luce in più settori.
                                            Posso recuperare il nominativo di qualche ditta che si occupa di questo genere di costruzioni... non pensare però che i costi siano bassi... e mi riallaccio alle considerazioni di car.boni e wilmorel
                                            ciao
                                            Se non si agisce, non è possibile alcun progresso e non può essere corretto nessun errore... Dalai Lama

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Grazie piooner, se hai dei nominativi sicuramente proverò a contattarli, al limite di fronte all'insostenibilità economica rinuncerò al sopralzo...
                                              "Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare... finchè arriva uno sprovveduto che non lo sa, e la realizza"

                                              Commenta


                                              • #24
                                                ciao fabio, mandami una mail... quando ho un attimo di tempo ti giro un pò di riferimenti e materiale.
                                                Se non si agisce, non è possibile alcun progresso e non può essere corretto nessun errore... Dalai Lama

                                                Commenta

                                                Attendi un attimo...
                                                X