Prove OVERUNITY - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Prove OVERUNITY

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Prove OVERUNITY

    Ciao a tutti.

    Apro questo post perchè recentemente mi sono dedicato a fare un po' di 'politica' a favore del fenomeno che stiamo trattando.

    In realtà mi ci sono trovato quasi per caso, sono partito da molto lontamo. Fatto sta che mi sono ritrovato a discutere dei singolarli fenomeni su cui sperimentiamo con una persona che, pur rappresentando in pieno lo scetticismo che i tradizionalisti della scienza ufficiale hanno avuto e stanno avendo tutt'ora nelle parole 'Fusione Fredda', si è dichiarato pubblicamente disposto a valutare la documentazione che vorremo fargli avere, e a metterci in contatto con qualcuno di sua fiducia che ha già lavorato, pur senza successo, alla FF Fleischmann-Pons.
    Tale personaggio è il pluricriticato (per via delle idee disfattiste sulla politica del fotovoltaico) dalla sessione SOLARE di forumcommunity Prof. Franco Battaglia, docente di Chimica dell’Ambiente all’Università di Modena. Per quel poco che so su di lui, oltre che a scrivere per 'Il Giornale' ed altre testate (scientifiche e non) pare che goda di una discreta fiducia (e appoggio) di organi legati al mondo politico. Insomma, è uno che conta, almeno molto più di tutti noi messi insieme, moderatore incluso (senza offesa, Quantum) .

    Certamente non è un personaggio facile, per quello che ho potuto valutare da alcune sue risposte è piuttosto categorico ed 'estremista' nelle sue idee, però devo dire che mi ha sorpreso per l'approccio da persona tutto sommato corretta che ha avuto nei confronti del fenomeno di cui gli ho accennato, le trasmutazioni con overnunity che avvengono nella cella Iorio-Cirillo.
    Io credo che non sarà facile risalire la corrente, ma questa è una delle poche chance che abbiamo per portare a conoscenza dei media la realtà che solo noi conosciamo (e i pochi che si tengono informati in maniera attiva attraverso internet piuttosto che sorbirsi passivamente i media classici).

    Adesso, ragazzi, dobbiamo darci da fare sul serio. Intendo, basta giocare, bisogna iniziare a fare sul serio. Come? Collaborando tutti insieme per produrre il miglior materiale documentale possibile riguardo il fenomeno. In particolare, anche se scientificamente sarebbe più corretto forse ottenere colaborazione per la rilevazione di neutroni e trasmutazioni, quello che di sicuro colpirà l'attenzione è l'overunity energetica. Quindi su questo aspetto ci si dovrebbe maggiormente concentrare.

    Certo, alcuni di noi come Quantum sono preparati e potranno già fornire ampie relazioni e documentazioni sui fenomeni rilevati. Forse qualcun altro potrà farlo con un certo sforzo, cercando magari di limitare il numero degli esperimenti a favore della ricchezza e precisione della documentazione fornita. Altri (come me) potranno solo fungere da 'contorno' per dimostrare la semplicità con cui si può riprodurre il fenomeno o poco più, però credo che vedere segnalato e sperimentato un fenomeno da molta gente piuttosto che da uno o due, psicologicamente abbia il suo potere d'impatto, quindi benvengano tutti i contributi.

    Ragazzi, so che questa cosa desterà forte scompiglio tra di noi, anzi, ne sono certo!!! Probabilmente metterà alla luce la vera direzione in cui ognuno sta 'remando'... Molti si vedranno depredati dei risultati di mille fatiche, molti non saranno disponibili a condividere i propri segreti, altri ne faranno una questione di merito personale, ecc...

    Però io sono altresì convinto che con l'andazzo tenuto fino ad oggi non si otterrà granchè. Anzi, prima o poi spunterà un cinese qualunque che scoprirà e spiegherà quello che noi avevamo già intuito da tempo ma non siamo mai stati in grado di dimostrare per mancanza di tempo, mezzi, strumenti, preparazione, conoscenze, denaro, prestigio, appoggio politico, fortuna, ecc...

    Quindi, venendo al dunque, propongo a chiunque abbia interesse nel tentare questa nuova strada che forse ci si apre innanzi, di portare il proprio contributo documentale sul fenomeno legato all'overunity che ciascuno ha rilevato.
    Sul come, quando, in che modo, ecc... dobbiamo solo parlarne. Io ho solo lanciato il sasso. A voi.

    Edited by ElettroRik - 26/12/2005, 22:32
    "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

  • #2
    Ciao elettrorik,

    sono d'accordo sul fatto che bisogna espandere e far conoscere questo fenomeno e se tu ci agganci un canale di divulgazione la cosa da utopia è realtà.
    Sul fatto che TUTTI debbano contribuire sono ancora più concorde.TUTTI coloro che hanno sviluppato il fenomeno ( a parte forse i quantum ) lo hanno fatto grazie all'appoggio e all'aiuto che hanno trovato in questa sede.L'unione fa la forza è inutile essere divisi!
    Quanto alla documentazione io propongo un unico documento che mixi le varie relazioni del gruppo di Caserta e la varie teorie eleborate in questa sede oltre che appunto le prove di over-unity ma credo che per calcolare l'energia dobbiamo riporre la nostra fiducia in Ennio o nei quantum che sono gli esperti.
    Io sarei propenso a dare una mano qualora si riuscisse a creare un team di collaborazione che coinvolga TUTTI NESSUNO ESCLUSO.
    Detto ciò dobbiamo aspettare gli altri.

    A presto

    Edited by Dareus - 27/12/2005, 11:47

    Commenta


    • #3
      Ok...me metto sotto biggrin.gif

      Commenta


      • #4
        Ciao elettrorik e ciao a tutti,

        in tutti questi anni abbiamo avuti miriadi di incontri con persone e personaggi del mondo scientifico, giornalistico, politico, imprenditoriale ma, nonostante facevamo parlare i risultati, nonostante queste persone vedevano coi loro occhi gli strumenti che misuravano eccessi di energia e picchi trasmutativi, niente è cambiato. La speranza è l'ultima a morire ovviamente e, visto l'entusiasmo che mostri nell'aver "agganciato" il Battaglia, non deporremo le armi neanche questa volta.

        Ti allego alcuni link che possono essere utili come documentazione.

        Per il resto fammi sapere:

        www.lenr-canr.org/acrobat/CirilloDtransmutat.pdf
        www.iscmns.org/iccf11/iccf11.htm
        www.geocities.com/spfaile/plasma/Plasma.html
        blake.montclair.edu/~kowalskil/cf/261etiC.html
        www.denaro.it/go/pub/articolo.qws?recID=163265
        jlnlabs.online.fr/cfr/lorio/
        www.lenr-canr.org/acrobat/FauvarqueJabnormalex.pdf
        world.std.com/~mica/cftrefs.html
        www.ioriocirillo.com
        http://www.progettomeg.it/all/RT-ENEA_02_411.zip
        http://www.progettomeg.it/ffgiappoita.htm
        http://www.frascati.enea.it/nhe/
        http://www.progettomeg.it/download/teoria-...i-elettroni.pdf
        http://lenr-canr.org/ColdFusionAndTheFuturehires.pdf
        www.newenergytimes.com/ICCF11/ICCF11-Schedule.htm
        lenr-canr.org/acrobat/CoreyJtripreport.pdf
        www.newenergytimes.com/ICCF11/ICCF11Abstracts.pdf
        www.informiamo.com/articoli/grottammare2.htm
        www.marcostefanelli.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=2345
        www.fieramilanotech.it/ag/deteven/1,1483,i2281,00.html
        www.mednat.org/new_scienza/fusione_fredda0.htm
        open-economy.org/index.php?module=subjects&func=viewpage&pageid=55


        Nota di raccomandazione: quando si parla con personaggi al di fuori della cerchia del forum occorre assoluto rigore e precisione nelle informazioni che si forniscono. Riguardo l'overunity misurata, essa deve essere realmente misurata e con precisione. Riguardo dubbi e vuoti di altro tipo, essi vanno presentati come tali. Azzardare, in questo campo, può essere assolutamente controproducente.

        Ribadisco la nostra assoluta e disinteressata disponibilità.

        Edited by Quantum Leap - 27/12/2005, 16:50
        ‎"Se pensi che una cosa sia impossibile, la renderai impossibile" (Bruce Lee)

        Commenta


        • #5
          QUOTE (Quantum Leap @ 27/12/2005, 16:37)
          Ciao elettrorik e ciao a tutti,
          ....
          Ribadisco la nostra assoluta e disinteressata disponibilità.

          Fantastico.
          Abbiamo l'ok del 'capo', il vero papà della cella!!! Speriamo di poter contare anche sulla collaborazione di tutti gli altri...

          Chiunque abbia documentato overunity è invitato a farsi sotto. Direi comunque di lavorare 'in gruppo', così da produrre un unico documento e raccogliere il contributo di tutti.

          Anche se comprendo benissimo che la realtà spesso è quella che Quantum ci ha descritto, voglio essere positivo, quindi...

          Forza, ragazzi! Diamoci da fare!
          w00t.gif

          Edited by ElettroRik - 27/12/2005, 17:17
          "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

          Commenta


          • #6
            Dear amici,
            sono rabazon e rispondo momentaneamente dalla postazione di remond perché ho beccato un virus che mi impedisce l’uso del mio computer
            premetto che mi assumo tutte le responsabilità di questo intervento, remond è ASSOLUTAMENTE INNOCENTE,

            SONO D’ACCORDO A METTERE ASSIEME MOLTI INTERVENTI, ma voglio ribadire che sbagliati o no , non mi trovo assolutamente d’accordo con molte interpretazioni di altri compresi i quantum.
            1. non sono d’accordo sull’interpretazione della banda di reazione
            2. non sono d’accordo sulla cattura elettronica per drifting
            3. non sono d’accordo sulle scale di probabilità proposte per le trasmutazioni
            4. non sono d’accordo che si formino neutroni sufficienti per le trasmutazioni
            5. non sono d’accordo sulle cause di accensione del plasma
            6. non sono d’accordo su un effetto condensatore formato da uno schermo isolante di semplici ioni
            e mi fermo qui

            Quindi per non riaprire vecchie polemiche , magari mi conviene guardare che roba stampate…oppure produrre documenti con le mie opinioni ,diciamo di minoranza .

            Inoltre per parlare di qualcosa di diverso dalla cella Mizuno-Ohmori occorre veramente trovare strade nuove,se non si vuole essere presi in giro-
            Almeno remond ha provato ad analizzare le RF emesse, e stiamo cercando di trovarne i motivi, in maniera magari sbagliata, ma in modo originale e con una nostra strada.

            Le overunity e le trasmutazioni sono state ormai dimostrate in molti laboratori, il problema è che ,a parte l’interesse scientifico, non sembrano di molta utilità,
            quindi per i giornali le diverse interpretazioni scientifiche non sono interessanti, e anche per la comunità economica..
            tutto qui
            saluti ,da rabazon

            Commenta


            • #7
              QUOTE (remond @ 27/12/2005, 22:34)
              Dear amici,
              sono  rabazon e rispondo momentaneamente  dalla postazione di remond perché ho beccato un virus che mi impedisce  l’uso del mio computer............

              Ciao Rabazon,
              non ho capito perchè non ti sei loggato con il tuo userid e password in Forumcommunity, così evitavi le orecchie a punta... tongue.gif

              Venendo al dunque, quello che avevo in mente è un lavoro totalmente 'aperto' a tutti noi, per cui potrai tranquillamente fare le tue valutazioni ed apportare i tuoi dissensi e varianti.

              QUOTE
              Le overunity  e le trasmutazioni sono  state  ormai  dimostrate in molti laboratori, il problema è che  ,a parte l’interesse scientifico, non sembrano di  molta utilità,
              quindi per i giornali le diverse interpretazioni scientifiche non sono interessanti, e anche per la comunità economica..
              tutto qui
              saluti ,da rabazon


              Su questo non sarei troppo convinto... La maggior parte degli 'illustri scienziati' ha in testa alcuni concetti, che pare siano scolpiti nella roccia più dura delle loro convinzioni:
              - la ff non esiste. "è così e basta".
              - l'esperimento f.pons fu un "colossale granchio"
              - non sanno nulla della cella mizuno
              - non sanno nulla di LENR
              - non sanno nulla del possibile coinvolgimento dell'H, idrino, ecc..

              Secondo il mio personale parere, siccome il fulcro della questione nei discorsi che ho portato avanti con Battaglia è sempre stata l'overunity, noi dobbiamo battere proprio su quello.
              Anche perchè staremmo comunque ad aprire 'pubblicamente' una comunicazione volta a far conoscere alla gente attraverso i media la realtà che ESISTONO fenomeni che in qualche modo VALE LA PENA DI STUDIARE, almeno di prenderli in considerazione, dato che BASTANO FONDI RELATIVAMENTE CONTENUTI rispetto a progetti ultramegasupergalattici come la Fusione Calda.
              Potrebbe bastare una coscienza dell'opinone pubblica su questo a sbloccare la sordità 'di fatto' che oggi dilaga nel mondo scientifico-economico-politico.
              Ecco il perchè del mio 'andar per gradi'.

              Non so se riesco a spiegarmi, ma... ci provo con un esempio. Sapete come sono finito qui? Intendo sul forum? Premetto che avevo letto anni fa su XMX della F.Pons, delle ragioni per cui essa risultò talmente scomoda da essere volutamente snobbata, scartata ed evitata dalla quasi totalità del mondo scientifico, ecc... Beh, tutto sommato però, sono sempre rimasto con NIENT'ALTRO CHE UN SEMPLICE DUBBIO. Poteva essere vero come no. Poi, sentendo un paio di opinioni illustri per televisione che la liquidavano in 2 parole, quasi quasi l'avevo bollata anch'io come impossibile o troppo 'esotica' per dirla alla Quantum. Poi, un giorno, dopo anni, dal barbiere ho letto su un giornale di 'spetteguless', non ricordo quale, un trafiletto di POCHE RIGHE che faceva ironia sul fatto che 2 Russi hanno riprodotto fenomeni di overunity che loro stessi hanno definito di FF grazie a dei cristalli di Litio, ricordando il 'Dilitio' mitico materiale propulsore dell'Enterprise di Star Trek, e spiritosando varie analogie... Beh, mi sono TALMENTE INKAZZATO sul fatto che la notizia è comparsa UNICAMENTE per la assonanza con Star Trek e non per il fatto stesso che fosse stata scoperta una potenzialità di estrazione di energia a portata di mano, che ho iniziato a scavare in rete in lungo e in largo per cercare di vederci più chiaro. Poi, vostro malgrado mi ha incuriosito un video di Remond linkato da google, e il resto.... lo sapete.

              Bene, dicevo, questo paradosso ormai è di tutti i giorni. Ci vuole troppo poco a inquadrare le mandrie di 'caproni' per guidarli dentro il recinto, basta mostrare culi e tette, una palla e 22 idioti che le corrono dietro, programmi che si fanno padellate di c@zzi altrui, e il gioco è fatto. E chi mai vuoi che abbia il tempo di informarsi sulla FF e delle mille altre verità? No, costa troppa fatica guardare 'attraverso', e nessuno ha mai tempo per farlo. E' più facile credere quello che vogliono farci credere che sbattersi per vederci chiaro. E questo vale, in proporzione, per tutti. Illustri giornalisti e scienziati inclusi. Anzi, per loro, ad andare contro corrente c'è una sconvenienza in più: quella professionale, che non è da poco. E infatti, ammesso che vada poi fino in fondo, Battaglia sembra una mosca bianca, in questo.

              Quindi, in primo luogo portiamo a conoscenza di quanta più gente possibile che LA FF ESISTE. Successivamente che ESISTONO POTENZIALITA' INESPLORATE nella FF. Quando ci sarà questa consapevolezza, può darsi che qualcuno si accorga che VALE LA PENA DI DESTINARE RISORSE alla causa. Solo allora, potremo serenamente disquisire sulle spiegazioni scientifiche del fenomeno.

              Edited by ElettroRik - 27/12/2005, 23:41
              "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

              Commenta


              • #8
                Ragazzi salve...il mio consiglio, che riprende quello dei Quantum, è di procedere con cautela.
                Quando si presentano dati, li si presenta basandoli su teorie certe. Quella degli idrini NON E' ACCETTATA, almeno per ora. Quindi l'idrino mettiamolo in campo solo se è l'unica cosa che spiega.
                Come per l'idrino, cosi' per tutto.

                Vi seguo... wink.gif

                Commenta


                • #9
                  Hey,Rick,non incazzarti troppo sulle scopiazzature da Star Trek. La famosa serie di telefilm,prima di essere elaborata, è stata oggetto di numerose ricerche da parte di scienziati e fisici: per la stesura di copioni e di effetti scenici,ci ha pensato il regista.Per la stesura di sistemi spaziali,fisici,chimici,matematici etc. etc. hanno interpellato i massimi cervelloni che vivevano negli States.Dunque quasi tutta la fisica di Star Trek ha fondamenti molto piu' seri di quanto sembri.Il paragone della fusione fredda fatto sui cristalli di dilitio ha basi solide;forse il dilitio non sarà,ma i principi su cui si ottiene energia sono simili e ipotizzati da scienziati di fama internazionale.Cio' che a volte sembra fantascienza,è in realtà ottenibile per via tecnologica,e si puo' manifestare anche in filmetti per la massa.------Quanto alla proposta da te fatta,sarebbe utile stilare un protocollo a cui attenersi,o qualcosa di simile,e realizzare degli 'allegati' in cui vengono prese in considerazione le interpretazioni che ognuno di noi ha sulla cella al plasma,in modo tale da non tralasciare alcuna ipotesi.

                  Edited by OggettoVolanteIdentificato - 28/12/2005, 02:45

                  Commenta


                  • #10
                    CITAZIONE (OggettoVolanteIdentificato @ 28/12/2005, 02:43)
                    Hey,Rick,non incazzarti troppo sulle scopiazzature da Star Trek. La famosa serie di telefilm,prima di essere elaborata, è stata oggetto di numerose ricerche da parte di scienziati e fisici: per la stesura di copioni e di effetti scenici,ci ha pensato il regista.Per la stesura di sistemi spaziali,fisici,chimici,matematici etc. etc. hanno interpellato i massimi cervelloni che vivevano negli States.Dunque quasi tutta la fisica di Star Trek ha fondamenti molto piu' seri di quanto sembri.Il paragone della fusione fredda fatto sui cristalli di dilitio ha basi solide;forse il dilitio non sarà,ma i principi su cui si ottiene energia sono simili e ipotizzati da scienziati di fama internazionale.Cio' che a volte sembra fantascienza,è in realtà ottenibile per via tecnologica,e si puo' manifestare anche in filmetti per la massa.------Quanto alla proposta da te fatta,sarebbe utile stilare un protocollo a cui attenersi,o qualcosa di simile,e realizzare degli 'allegati' in cui vengono prese in considerazione le interpretazioni che ognuno di noi ha sulla cella al plasma,in modo tale da non tralasciare alcuna ipotesi.

                    Scusa lo sfogo, OVI.
                    Quello che tu dici e noto, si legge in tutti i siti filo StarTerkkiani, ma parliamo di gente maniaca, che rasenta la psicopatia! Per intenderci, è gente che si è inventata un linguaggio apposta!!! Il Klingon! Esiste un dizionario ufficiale che addirittura Google traduce... sick.gif sick.gif Mah! Mi pare un po' da sfondati mentali...

                    In ogni caso, qui si tratta di un fenomeno molto preciso:
                    Hanno preso cristalli piroelettrici di litio tantalato, li hanno sottoposti ad un forte sbalzo termico, in essi si è innescata una elevatissima tensione per effetto piezoelettrico, e poi il tutto ha creato una scintilla in gas deuterio che ha liberato neutroni, elio e calore (superiore a quello applicato all'inizio).

                    Mi pare una notizia degna di nota a livello scientifico, no?
                    Oh, produzione di energia tascabile, alla portata di chiunque !!!!!! Uno scatolino di qualche dm3 che produce energia. Gratis!!!!
                    Altro che StartTrek.

                    Vabbè, basta, siamo un po' OT (e mi viene da vomitare). sick.gif
                    "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

                    Commenta


                    • #11
                      QUOTE (OggettoVolanteIdentificato @ 28/12/2005, 02:43)
                      Il paragone della fusione fredda fatto sui cristalli di dilitio ha basi solide;forse il dilitio non sarà,ma i principi su cui si ottiene energia sono simili e ipotizzati da scienziati di fama internazionale.Cio' che a volte sembra fantascienza,è in realtà ottenibile per via tecnologica------

                      Un saluto a tutti... tempo fà lessi un libro sulla fisica di Star Trek dove veniva spiegato il funzionamento del motore a curvatura ( che è anche il generatore di energia ) , in esso vanno a "unirsi" materia e antimateria con la produzione di un'enorme energia , questa energia viene "moderata" e "catalizzata" dai cristalli di dilitio . Quindi teoricamente non è una minchi*ta , se ci pensiamo bene se facciamo reagire Materia e Anti materia facciamo bel botto ( quindi un prossimo uso come arma sad.gif ) , attualmente la produzione di antimateria è riservata all'utilizzo nei grandi acceleratori dove essa viane anche prodotta per finalità schientifiche . Ritornando alla nostra cella bisogna dire che c'è una certa somiglianza .... dry.gif dove forse i "cristalli" di Tungsteno , Palladio o altri metalli "pesanti" fanno da catalizzatore per un'eventuale reazione tra i nuclei di idrogeno e gli elettroni presenti nella soluzione elettrolitica . Riguardo alla comunità scientifica o meglio dire "accademici" , il problema è dato dalla loro "spesso" mancanza di fantasia e dalla totale "religiosità" dogmatica di alcune affermazioni che non possono essere messe in gioco pena l'esclusione dai "circuiti bene" scientifici e l'emarginazione ; questo è accaduto in parte a G.Preparata ( di cui stò leggendo un libro ) , scienziato di grandi capacità e qualità scientifiche , che purtroppo è stato anche uno dei pochi che ha contraddetto il Nobel Feynman dimostrando la completa inconsistenza della sua teoria del modello quantistico / energetico dei Protoni ( credo ) , avendo solo poco prima che morisse l'avallo dello stesso Feynman. Preparata era uno dei pochi scienziati che accettava l'idea dell'energia di punto zero , dimostrandone la possibilità con modelli matematici eleganti , ed era uno dei pochi che comprendeva le potenzialità della fusione fredda alla Fleishman e Pons sviluppandone una propria metodologia di replica . Quindi avete il mio appoggio a qualsiasi iniziativa che porti alla conoscenza al grande pubblico della FF e i fenomeni legati alla stessa , basta fare vedere la cella in funzione blink.gif blink.gif blink.gif blink.gif la gente ne rimane colpita shifty.gif come io la prima volta quando vidi un video di Redmond smile.gif .
                      Quindi avanti tutta con la sperimentazione più scientifica possibile smile.gif

                      Commenta


                      • #12
                        La produzione di antimateria massima attualmente (positrone) è dell'ordine di un grammo circa l'anno, con ENORMI dispendi di energia dato che il metodo usato richiede un fascio collimato ed accelerato lanciato contro un bersaglio. Dall'urto si forma (a volte!) una coppia elettrone positrone. In queste condizioni, decine di megawatt di potenza (anzi di piu!) spese per un grammo di antimateria non è un processo conveniente.
                        Quindi con l'attuale tecnologia la strada è impercorribile. Certo, se come per l'alluminio si trovasse un modo per produrre positroni a basso costo, in discrete quantità e possibilmente nello stesso generatore, allora il discorso cambierebbe.
                        Io dalla mia son convinto che nella cella avvengono fenomeni legati QUASI UNICAMENTE agli elettroni.

                        Commenta


                        • #13
                          Rispondo a Elettrorik:

                          Apprezzo molto il tuo sforzo Elettrorik, sei una persona positiva come ho sempre creduto. Inoltre, sono anche rimasto molto contento della disponibilita’ dei Quantum Boy (cari miei amici) che come sai si trovano ad un livello avanzato di conoscenza per diversi motivi. Anch’io sto a tua disposizione ma, ovviamente in maniera molto limitata. Questo lo dico non per privare il gruppo di informazioni, poiche’ e’ storicamente dimostrato che mi piace elargire dati, concetti e spunti scientifici sul problema della cella al plasma. Questo mio modo di esprimermi vuole tenuemente cautelarsi da un grande buco nell’acqua che come vedi rischia di formarsi certamente (vedi le ultime risposte di taluni).

                          Allora ascoltami....

                          Devi sapere che uno dei miei obiettivi agognati e’ sempre stato quello di portare questo gruppo di sperimentatori ad un livello molto elevato di conoscenze e pratiche di laboratorio ma, purtroppo non ci sono riuscito poiche’ una buona parte di noi si trastulla a giocare con l’accensione della cella senza raggiungere alcuna conoscenza e senza mai adoperare alcun metodo scientifico nelle prove. Come vedi, quello che tu vuoi fare, mirabile ed elevato certamente, e’ molto difficile che possa riuscire.

                          Attenzione il mio discorso, che puo’ sembrare leggermente disfattista e’ in realta’ un modo per dirti: figlio mio,…non e’ cosi’ che possiamo crescere.

                          Anzi questo rischia di dividerci. Quello che possiamo fare e continuare speranzosi a parlare, sperimentare e confrontarci, in modo da riuscire ad allineare alcuni di noi ad essere piu’ maturi e piu’ esperti. Dopo e solo dopo potremo confrontarci con l’esterno. Ovviamente, ognuno e’ libero di fare quello che vuole. Ognuno potra’ fare quello che gli pare e piace, ma, … il forum, figlio mio, …. serve solo a questo, serve quindi a acquisire informazioni, scoprire le nostre ignoranze, a conoscerci e quindi a crescere tutti insieme. Chi vorra’ seguirci ci seguira’, chi vorra’ andarsene se ne andra’.

                          Anzi, cerchiamo di mantenere una linea di discorso costante, cerchiamo di non divagare con frivolate, cerchiamo di leggere una volta per tutto e studiare seriamente il problema, cerchiamo di acquisire la capacita’ di riconoscere chi e’ piu’ preparato di noi e quindi di spremerlo per conoscere l’arcano, cerchiamo di confrontare i nostri dati con umilta’ e rigore, cerchiamo di capire il punto di vista dell’altro, e soprattutto cerchiamo di ignorare chi interrompe in modo insensato e fa cambiare la rotta al discorso.
                          In questo modo potra’ crearsi un gruppo affiatato e soprattutto coerente. Allora e solo allora saremo pronti.

                          Mi chiamano in laboratorio devo andare,

                          Un Abbraccio piu' affettuoso che mai a tutti voi

                          Edited by Ennio Vocirzio - 28/12/2005, 17:39

                          Commenta


                          • #14
                            CITAZIONE (Ennio Vocirzio @ 28/12/2005, 17:37)
                            Rispondo a Elettrorik:
                            ...
                            Attenzione il mio discorso, che puo’ sembrare leggermente disfattista e’ in realta’ un modo per dirti: figlio mio,…non e’ cosi’ che possiamo crescere.
                            ...

                            Caro Ennio, è sempre un piacere leggerti.

                            Voglio subito dirti che sarò molto determinato. Però è giusto che io spieghi un po' meglio le mie idee.
                            Il mio scopo vorrebbe essere quello di attirare l'attenzione degli accademici e dei media tradizionali che influenzano l'opinione pubblica sulle enormi potenzialità che la tecnologia delle LENR presenta. Certo, questo non porterà medaglie a nessuno di noi, anzi, c'é il serio rischio che qualcuno con mezzi mille volte superiori ai nostri ci 'rubi' il divertimento e magari si prenda un domani il merito delle fatiche altrui. Beh, su questo dovremo stare molto attenti, non c'é dubbio. Però, se vogliamo che la scienza avanzi, dobbiamo accettare il fatto che non possiamo essere noi per primi a tenerla confinata nel sottoscala di una buia cantina in cui si e no tra tutti quanti le dedichiamo qualche decina di ore alla settimana, questo mi pare chiaro....
                            Dobbiamo cercare di trovare chi può avere interessi ad investire in questa tecnologia, quindi bisogna far cadere l'aura di esoterismo che la avvolge. Come?
                            Non mi ritengo minimamente in grado di sostenere scientificamente una discussione tecnica sui meccanismi del funzionamento della cella, quindi il mio approccio alla 'causa' è stato e intende tuttora essere necessariamente focalizzato su un altro fronte.
                            Vi ricordate quella battuta che feci tempo fa su Rubbia ? Beh, in quella battuta c'era un po' di verità. Cioè, visto che gli accademici tendono a fare orecchie da mercante quando si affrontano le teorie sulla FF, perchè continuare ad insistere per quella strada? Io ne tenterei un'altra, mantenendo la mia consapevolezza di essere ignorante, ma cercando di far loro raccogliere la sfida che la loro stessa psiche elaborerà: "questo sta prendendo un granchio, e io mi divertirò moltissimo a sbugiardarlo...".
                            Per non dilungarmi troppo descriverò in poche, colorite battute il concetto:

                            1) Caro scienziato, questa è la 'cella'
                            2) Se metto dentro 10, raccolgo 14.
                            3) Questo è un modello, funziona, e lo puoi riprodurre quante volte ti pare.
                            4) Lui è un mio amico che ha riprodotto l'esperimento... e anche Lui..... e lui.... e loro...e anche questi altri... ed altri ancora..... Tutti abbiamo trovato gli stessi risultati.
                            5) Trova tu il trucco, se ci riesci... Ma se non lo trovi, allora dammi una mano per capire e aiutami a studiarla.

                            Mi spiego?

                            Certo, mi piacerebbe un sacco 'rubarti' tutto il tuo sapere con un bel morso sul collo, come fa un vampiro di notte, per il semplice, irresistibile, dolcissimo, affascinante gusto del...... comprendere!
                            Ma sono perfettamente consapevole che nè tu nè nessun altro potrà mai portare abbastanza contributi su un forum per poter trasmette agli altri qualcosa che vada appena oltre il trascurabile, e questo lo dico anche se so benissimo che forse è ciò che tu ed altri amate fare. Ma anche la vostra giornata è fatta di 24ore, e la pagnotta dovete guadagnarla pure voi.

                            Vedi, purtroppo, caro Ennio, io non diventerò mai un fisico, nè un chimico, nè altro.... Metà della mia vita me la sono già giocata, e non ho più il tempo di ricominciare, nè in fondo mi interessa così tanto, quindi non sarò mai colui che troverà la chiave della FF.
                            Ma se posso fare qualcosa per mio figlio, per evitare che domani debba pagare gli sbagli del mio tempo, lo faccio volentieri. Non m'importa quanto basse siano le mie probabilità di riuscita. Mi sento già bene solo a pensare che ci sto provando... Eh, son fatto così, è più forte di me. E forse, dico forse, questa cosa che vorrei tanto fare sarò davvero in grado di farla.

                            Nelle vacanze vedrò di incominciare a buttare giù un documento che funga da 'base' per legare il resto, da passare al vaglio di tutti voi.

                            Anche questo è un modo per crescere. Il mio.

                            Con affetto sincero, anche se non ci conosciamo (purtroppo),

                            Riccardo

                            P.S. Vi segnalo qualche spunto di riflessione segnalato di recente da maurjzio:
                            http://www.forumcommunity.net/?t=2399170
                            http://www.progettoterra.it/mondofe.htm

                            Edited by ElettroRik - 29/12/2005, 10:32
                            "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

                            Commenta


                            • #15
                              Caro Elettrorik,
                              Ho letto attentamente quello che hai scritto, sono d’accordo con te in buona parte. Continuo infatti, a constatare i tuoi buoni principi e me ne compiaccio molto. Non mi meraviglia avere sempre piu’ conferme della tua buona fede e del tuo ottimo livello spirituale. Tuttavia, devo dirti questo:

                              Tu non hai idea di quanto sia difficile raggiungere l’obiettivo che ti sei posto. Il vecchio detto, “non c’e’ peggior sordo di chi non vuol sentire “ e’ quanto di meglio potesse essere ricordato in questa occasione. Ovviamente mi riferisco agli accademici. Senti a me, non c’e’ niente da fare.

                              Il problema ha due aspetti fondamentali. Se l’innovazione che vuoi mostrare e’ acclamata e manifesta ed inoltre presenta effetti straordinari e facilmente dimostrabili, come per esempio un generatore tascabile di energia a moto perpetuo. Troveranno il modo di eliminarti.

                              Se invece la tua innovazione, come nel nostro caso, produce un surplus di energia (purtroppo termica e quindi difficile da ottimizzare) troveranno il modo di contrastarti in tutti i modi. Se non riescono a criticare i tuoi sistemi di misura dell’energia (e molti di noi su questo forum sono estremamente fragili da questo punto di vista), cominceranno a dire che si tratta dell’effetto Langmuir, o parleranno di reazioni esoenergetiche di limitato valore della struttura cristallina del tungsteno. Troveranno comunque il modo di sminuire tutto quello che stiamo facendo sottolineando che non si potra’ mai superare un efficienza di 1,5 e che quindi l’effetto e’ solamente un suggestivo, pirotecnico esperimento da laboratorio per una fiera o una rappresentazione scolastica.

                              Conosco un certo John Searl che negli anni 60 in America costrui un generatore elettrico autonomo perfettamente funzionante che utilizzo nella sua casa, venne arrestato in base alle leggi federali. Conosco un italiano ormai defunto , un certo professor Di Bella che aveva scoperto il modo di sconfiggere il cancro ma, e’ stato elegantemente e scientificamente eliminato. Conosco un gruppo di amici che lavorano in un ente di ricerca e che hanno dimostrato in modo inequivocabile la fusione nucleare del deuterio, e’ stato interrotto il finanziamento e bloccata la loro ricerca. Conosco un uomo di straordinaria finezza mentale estremamente preparato e conoscitore di mille arti, che trasforma il mercurio in oro e lo dimostra senza difficolta’ e’ stato quasi isolato ed emarginato, non posso dire altro di quest’ultimo fatto.
                              Conclusione, risolviamola fra di noi questa cosa.

                              Come stiamo facendo stiamo facendo bene, solamente dobbiamo aiutare a far crescere i meno esperti di noi che purtroppo, come sempre accade, sono proprio quelli che stentano a credere di aver bisogno di aiuto.

                              Un giorno del 2006 ci conosceremo di persona certamente

                              Un Abbraccio

                              Edited by Ennio Vocirzio - 29/12/2005, 13:46

                              Commenta


                              • #16
                                CITAZIONE
                                un efficienza di 1,5


                                E questo è superabile, carissimo Ennio.
                                Le strade da seguire sono diverse, ma tutte percorribili.

                                Il discorso che fai tu è molto saggio, e ci consiglia di andarci con i piedi di piombo. In effetti è anche quello che consiglio io.
                                Anzi, ora scriverò il mio parere sulla cosa. Secondo me, implicare, mettere in mezzo, far partecipare accademici, è quanto di piu' sbagliato possa esserci. I motivi sono diversi...

                                1) Di sicuro, per quanto preparati, non possiamo saperne piu' di un chimico, fisico o altro tizio ultra laureato e plurispecializzato. Questo non vuol dire che lui ha la soluzione e noi no, ma che se lui vuol demolirci, lo farà in una maniera tale che noi non potremo nè evitare, nè contrastare. E' come se in un tribunale un avvocato novellino si mettesse contro un avvocato con esperienza pluridecennale e con la corte dalla sua parte.
                                2) I mezzi di cui noi disponiamo sono, scadenti. Lo dico con rammarico, e per questo ho deciso di non dedicarmi alla sperimentazione ma alla realizzazione di strumenti adatti a capirne di piu'.
                                3) Anche ammesso che qualcuno ci ascolti, lo farà unicamente PER INTERESSE PERSONALE, con conseguente brevetto nel cassetto di chissà quale imprenditore o azienda.

                                Ma voi immaginate cosa accadrebbe se fosse possibile usare la cella per l'energia? Niente petrolio, niente petroliere, niente magnati, niente automobili come le conosciamo, niente inquinamento con gente che ci guadagna dagli impianti di purificazione, niente aziende elettriche, niente tasse sull'energia, niente occupazione per i lavoratori di questa immensa struttura....niente guadagni plurimiliardari. Persino niente embarghi! Tutto questo basta a mettere in ginocchio qualsiasi nazione, economicamente e politicamente.
                                Fare una cosa simile equivale a mettersi contro non uno, ma TUTTI I GOVERNI! Forse, e dico forse, solo a qualche stato isolato (Alaska? wink.gif ) converrebbe una cosa simile.

                                Ragazzi, la strada da percorrere è quella OPEN SOURCE, come per Linux. Se una volta ottenuti risultati, li si sbatte in rete, è impossibile che nessuno ascolti la voce. Perchè la nostra voce è la voce di pochi, e se si isgnora il pianto dei bimbi che ogni giorno muoiono di fame, cosa pensate che sia la nostra voce?
                                Ma se una volta ottenuti risultati li si comunica a tutti, allora il discorso cambia.

                                Non ho nulla contro gli accademici, solo che, per esperienza personale, hanno una mente troppo indirizzata dall'ambiente che li circonda. E se lo dico io, che sono considerato lo scettico di qui dentro...

                                Un saluto a tutti, amici.

                                Commenta


                                • #17
                                  CITAZIONE (Hellblow @ 29/12/2005, 14:25)
                                  CITAZIONE
                                  un efficienza di 1,5


                                  Non ho nulla contro gli accademici, solo che, per esperienza personale, hanno una mente troppo indirizzata dall'ambiente che li circonda. E se lo dico io, che sono considerato lo scettico di qui dentro...


                                  Ok ragazzi, Ennio ed Hell, sono daccordo sul fatto che dagli accademici avremo solo pesci in faccia.

                                  Ma era previsto. Io vorrei sfruttare la posizione di un personaggio che NON è un accademico (almeno credo, ma ci vorrà poco per verificarlo), però è di sicuro in grado di fare informazione di massa (ammesso che glie la lascino fare).

                                  Da come si è comportato potrebbe bluffare oppure essere in buona fede, ma pare che abbia lasciato una porta aperta. E io vorrei passare proprio da lì. Credo che sarà comunque utile valutare come reagirà alla questione, in un modo o nell'altro.

                                  Su una cosa però possiamo stare abbastanza tranquilli, non sarà certo quello che ci 'frega l'idea' per farsi il brevetto. E' uno che abbaia, non che morde: fa il giornalista e l'insegnante. Male che vada non ci caga più, se va bene scriverà qualcosa di postitivo sulle potenzialità che i fenomeni di FF e LENR hanno.

                                  Comunque, questa cosa la faccio solo se c'è un consenso generale.

                                  Edited by ElettroRik - 29/12/2005, 17:14
                                  "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Pienamente d'accordo con Hell.Prima i risultati sul tavolo, poi le porte(non dovrebbero aprirsi)ma si aprono.(un'altra strada da seguire)il parroco inteso come la Chiesa è molto attenta a questo e potrebbe dare un grande aiuto,(ti indicano la strada maestra e pure te la spianano ),dai che ce la fate.buon anno e auguri celerone

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Un saluto a tutti .. forse mi ripeterò , ma per me la strada è quella di produrre qualcosa di concreto che possa anche capire l'uomo della strada . Se si riescono a comprendere, anche in parte, i fenomeni legati alla FF o delle Trasmutazioni nucleari a bassa energia , con modelli "minimi" si riuscirà sicuramente a produrre una macchina "che fà qualcosa" , produce acqua calda , luce , neutroni , energia elettrica , gas ( idrogeno ossigeno) , con minimo dispendio di energia o addirittura a produrla dal nulla wacko.gif ( dal carburante acqua biggrin.gif ) ; da questa ipotesi con il concetto dell'open source , si potra distribuire un mezzo pulito in grado di cambiare il mondo in meglio . Putroppo gli interessi in gioco sono enormi ... pensate all'economia del petrol/dollaro verrebbe letterarmente spazzata via con conseguenze forse inimmaginabili ( peggiore della crisi del 1929 ) forse peggiore di una guerra mondiale . Certe volte penso che i brevetti per produrre energia a basso costo e per tutti siano nei cassetti delle multinazionali , che non aspettano altro che la fine dell'ultima goccia di petrolio .
                                      smile.gif smile.gif

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Ma scusate, rinunciare ad illustrare l'esperimento significa automaticamente farsi relegare nel mondo dell'esoterismo. Può valere in questo caso per Battaglia, che prontamente scriverà che chi dice che la ff esiste o che comunque ci sono dei fenomeni da indagare si rifiuta di dimostrare e dunque ha qualcosa da nascondere. Ma è un discorso che vale sempre. I pregiudizi della comunità scientifica si faranno solo più consolidati con questo comportamento.
                                        Descrivete le anomalie di cui parlate, fate un rigidissimo protocollo attraverso cui si possono riprodurre, ripulite tutto dalle teorie non dimostrate e portate il fenomeno all'attenzione di chiunque sia interessato. Se non lo fate, vedendo che vi sottraete al confronto chiunque potrà cominciare ad avere dei sospetti sulla vostra buona fede.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          QUOTE (Lolio @ 30/12/2005, 12:02)
                                          Ma scusate, rinunciare ad illustrare l'esperimento significa automaticamente farsi relegare nel mondo dell'esoterismo. Può valere in questo caso per Battaglia, che prontamente scriverà che chi dice che la ff esiste o che comunque ci sono dei fenomeni da indagare si rifiuta di dimostrare e dunque ha qualcosa da nascondere. Ma è un discorso che vale sempre. I pregiudizi della comunità scientifica si faranno solo più consolidati con questo comportamento.
                                          Descrivete le anomalie di cui parlate, fate un rigidissimo protocollo attraverso cui si possono riprodurre, ripulite tutto dalle teorie non dimostrate e portate il fenomeno all'attenzione di chiunque sia interessato. Se non lo fate, vedendo che vi sottraete al confronto chiunque potrà cominciare ad avere dei sospetti sulla vostra buona fede.

                                          Vero.
                                          "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Ciao ragazzi tutti e un grossissimo saluto a Quantum boy e Ennio,

                                            Ho aspettato un pò a dare il mio contributo a questa interessantissima discussione perchè io stesso ho le idee un pò confuse sul da farsi.

                                            Da una parte, ed è la parte più antica e radicata in me, desidero fortemente e con ogni mezzo una rapidissima accettazione e diffusione di generatori puliti basati sulla fusione fredda. Sarebbe una rivoluzione totale del mondo come lo conosciamo.

                                            Per cui appoggerei pienamente l'iniziativa di elettrorik.

                                            Ma vi è un'altra comprensione, più recente e incerta, che tende a indirizzare la mia volontà in un altra direzione.
                                            So con certezza che la fusione fredda è una realtà, è una possibilità concreta delle leggi del nostro universo per cui, prima o poi, non potrà che rendersi evidente a tutti.
                                            Ma questo è il punto. Forse non è ancora il momento per questa verità. Forse il genere umano non è pronto a gestire cotanta abbondanza e potenza. Questa potrebbe essere la strada per arrivare al futuro o per estinguerci totalmente.

                                            Siamo pronti a maneggiare un simile potere? Onestamente, vedendo lo spirito distruttivo che anima attualmente l'umanità (in verità solo una piccolissima parte che però continuiamo a mettere in posti di potere...) penso che sia troppo presto.

                                            Prima bisogna che la consapevolezza umana faccia un balzo in avanti. Poi la tecnologia. Ultimamente invece accade troppo spesso il contrario e le uniche innovazioni sono solamente tecnologiche e non spirituali. Stiamo camminando al contrario. E questo non è bene, porta solo grossi danni, pericoli, ingiustizie e dolore.

                                            E allora? Allora non so neppure io bene come mi devo comportare. Sono qui, faccio la mia parte ma non riesco a prendere vere iniziative in un'unica direzione.

                                            Ho bisogno che le mie convizioni siano rafforzate da qualche mia nuova comprensione.

                                            Nel frattempo cerco di appoggiarvi come posso.

                                            Un saluto a tutti.
                                            Roy
                                            Essere realisti e fare l'impossibile

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Innanzitutto saluto tutti, Elettrorik, kalos66, Quantum Leap, Hellblow, Lolio, Celerone ma, soprattutto il grande Eroyka,….Ciao Eroyka.

                                              Circondato da un manto di neve che mi impedisce di uscire, vedo dalla mia finestra lontano i monti imbiancati di un sublime color bianco celeste meraviglioso e penso che effettivamente questo mondo è fantastico. Tuttavia appoggio perfettamente il discorso di Eroyka poiché in verità questo mondo bellissimo non è proprio meritato da tutti gli umani indistintamente. Taluni, con il loro odio e la sete di una ricchezza, comunque solo apparente, influenzano il progresso e il cammino delle nuove idee. Ostacolano il procedere dell’innovazioni e producono odio e dolore, è vero Eroyka … è tremendamente vero. Ma, oramai il processo ha preso inizio, e se anche procede lentamente il suo cammino è inesorabile e presto raggiungeremo gli obiettivi tanto sperati. Bisogna solo procedere con calma.

                                              CITAZIONE
                                              Ma scusate, rinunciare ad illustrare l'esperimento significa automaticamente farsi relegare nel mondo dell'esoterismo. Può valere in questo caso per Battaglia, che prontamente scriverà che chi dice che la ff esiste o che comunque ci sono dei fenomeni da indagare si rifiuta di dimostrare e dunque ha qualcosa da nascondere. Ma è un discorso che vale sempre. I pregiudizi della comunità scientifica si faranno solo più consolidati con questo comportamento.
                                              Descrivete le anomalie di cui parlate, fate un rigidissimo protocollo attraverso cui si possono riprodurre, ripulite tutto dalle teorie non dimostrate e portate il fenomeno all'attenzione di chiunque sia interessato. Se non lo fate, vedendo che vi sottraete al confronto chiunque potrà cominciare ad avere dei sospetti sulla vostra buona fede.





                                              Rispondo ora a Elettrorik e a Lolio dicendo:

                                              Ma, perché vi preoccupate così eccessivamente, non sapete che gli amici di Caserta stanno procedendo nella direzione che voi state indicando da più di 2 anni ormai ? Il protocollo è stato fatto già due anni fa ed è stato pure pubblicato.

                                              Chiedo anche l'intervento dei Quantum che saluto affettuosamente.

                                              Ritengo forse che non tutti sanno che i Quantum Boy sono stati a Marsiglia lo scorso anno a conferire con un pubblico costituito da 130 eminenti scienziati tra cui un premio Nobel. Non si può dire certamente che i Quantum Boy si siano rimasti rintanati nel loro laboratorio senza far niente. Attualmente da quello che so essi hanno rapporti con mezzo mondo scientifico per le problematiche riguardanti il loro esperimento. Quindi i Quantum stanno procedendo proprio nella direzione giusta. Ho la sensazione, e scusatemi se dico questo, che probabilmente tutti voi non leggete quello che è pubblicato in rete. Dal fatidico 18 aprile del 2004 a Grottammare, quanto gli amici Casertani hanno reso pubbliche le loro ricerche è nato questo punto di incontro, il Forum sulla Fusione fredda. Subito dopo quel giorno, almeno qui in Italia, alcuni hanno ripetuto l’esperimento, certuni hanno acclamato i nostri bravi Italiani, altri invece morsi da un invidia inconsistente li hanno pure danneggiati. Se analizzate bene i fatti, i Quantum Boy devono veramente stare molto attenti. Io li conosco personalmente e quindi mi permetto di scrivere in questo modo.

                                              Questo punto di incontro è stato per noi tutti la fucina di meravigliosi riverberi di pensieri e conoscenza, il bello del forum è proprio questo. Dallo stesso gruppo di amici ci siamo scambiati doni con affetto sincero, ci siamo scambiati documenti e altro. Tutto questo è bellissimo non scupiamolo. Molti di noi probabilmente quest'anno hanno imparato cose nuove proprio grazie a questo forum. E ovviamente mi inserisco anch'io poichè anche se non ci credete, anche se pensate che stia esagerando vi confermo che grazie a voi tutti ho imparato tantissime cose pure io.
                                              Ringraziamo Eroyka per questo e salutiamolo degnamente.

                                              Mi permetto quindi di salutarvi abbracciandovi tutti quanti anche quelli che leggono e non vogliono scrivere, sto parlando anche di te,…..si si tu !!! ...mi hai capito bene. Ti saluto di vero cuore, ... e che quest'anno ti porti felicità.

                                              Un Buon Anno veramente d’amore a tutti voi

                                              Edited by Ennio Vocirzio - 30/12/2005, 20:51

                                              Commenta


                                              • #24
                                                ciao a tutti

                                                il dicorso di eroyka e fin troppo giudizievole ma il problema nel valutare se il mondo e abbastanza maturo per avere una infinita energia a bassissimo costo non e da porsi.
                                                2000 anni fa gli uomini si massacravano con lance spade, poi sono passati all'uso di macchine infine le bombe.
                                                La morale è che gli uomini continueranno a massacrarsi ancora per molto tempo, forse è questo il nostro destino, in fine. Prima o poi dovremo estinguerci comunque tanto vale buttare i dadi sul tavolo e vedere cosa sccede.
                                                buon anno a tutti
                                                un abbraccio di graditudine immenso a tutti voi amici miei
                                                E GRANDE QUELLO CHE FATE

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  QUOTE (Ennio Vocirzio @ 30/12/2005, 20:49)
                                                  Rispondo ora a Elettrorik e a Lolio dicendo:

                                                  Ma, perché vi preoccupate così eccessivamente, non sapete che gli amici di Caserta stanno procedendo nella direzione che voi state indicando da più di 2 anni ormai ? Il protocollo è stato fatto già due anni fa ed è stato pure pubblicato.

                                                  Chiedo anche l'intervento dei Quantum che saluto affettuosamente.

                                                  Ritengo forse che non tutti sanno che i Quantum Boy sono stati a Marsiglia lo scorso anno a conferire con un pubblico costituito da 130 eminenti scienziati tra cui un premio Nobel. Non si può dire certamente che i Quantum Boy si siano rimasti rintanati nel loro laboratorio senza far niente. Attualmente da quello che so essi hanno rapporti con mezzo mondo scientifico per le problematiche riguardanti il loro esperimento. Quindi i Quantum stanno procedendo proprio nella direzione giusta.  Ho la sensazione, e scusatemi se dico questo, che probabilmente tutti voi non leggete quello che è pubblicato in rete. Dal fatidico 18 aprile del 2004 a Grottammare, quanto gli amici Casertani hanno reso pubbliche le loro ricerche è nato questo punto di incontro, il Forum sulla Fusione fredda. Subito dopo quel giorno, almeno qui in Italia, alcuni hanno ripetuto l’esperimento, certuni hanno acclamato i nostri bravi Italiani, altri invece morsi da un invidia inconsistente li hanno pure danneggiati. Se analizzate bene i fatti, i Quantum Boy devono veramente stare molto attenti. Io li conosco personalmente e quindi mi permetto di scrivere in questo modo.

                                                  Grande Ennio,

                                                  tu non hai idea di quanto tempo abbia speso per raccogliere queste informazioni. Mi sono guardato tutte le slide degli interventi di Marsiglia, e non solo dei Quantum, e un sacco di altri dettagli di Grottammare e di molte altre cose che ora vi risparmio. Sono consapevole di quello che dici.
                                                  E' proprio per questo che mi sono chiesto come potesse, uno come Battaglia che in fondo è il portavoce degli accademici, l'anello di congiunzione tra la scienza 'ufficiale' e le masse, essere totalmente ignaro di tutto blink.gif .

                                                  Mi è venuto spontaneo pensare che a fronte dei 130 personaggi di Marsiglia ce ne siano altri 130 milioni al mondo che una conferenza cone marsiglia l'hanno snobbata.
                                                  E i Quantum boy, molto onestamente e sarcasticamente hanno confermato tutto questo, alludendo all'ennesima battaglia dalle poche speranze....
                                                  Quindi forse non è poi così 'pericoloso' quello che suggerivo, ma, ripeto: non voglio fare nulla se è in contrasto con il vostro pensiero generale.

                                                  Però è dura stare lì a non far nulla e veder scorrere via le occasioni...

                                                  Edited by ElettroRik - 30/12/2005, 23:14
                                                  "Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e nasce una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari." Max Planck

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Caro Elettrorik,
                                                    non lasciamoci sfuggire le occasioni che ci si presentano... Battaglia è stato invitato da te, da me e, direttamente da quantum ad assistere in laboratorio ad una prova con la cella dove si può evincere l'overunity energetica e le trasmutazioni (anche se queste ultime non direttamente).

                                                    Per cui nessuno vuole chiudersi a niente. A mio parere organizza quello che riesci, in collaborazione con i quantum, e diamoci dentro.

                                                    Scusate la mia telegraficità ma sono di fretta.
                                                    Un carissimo saluto e auguri di buon anno a tutti voi... che sia un 2006 scintillante!!

                                                    Roy
                                                    Essere realisti e fare l'impossibile

                                                    Commenta


                                                    • #27

                                                      Ciao Raga, mi accorgo che dalla mia assenza dal forum sono successe una marea di cose,...scusatemi ho solo sbirciato qua e la quindi non posso prendere parte a questa discussione con cognizioni di causa, devo leggere meglio tutti i post.

                                                      Sono entrato veramente solo per salutare e farvi gli auguri di Buon Anno.... wub.gif wub.gif


                                                      Ho ricevuto una comunicazione privata da dareus e voglio rispondergli, aho,...scusate se rispondo qui.


                                                      Caro Amico ho solo questa foto che ha fatto un mio allievo collaboratore che ha portato apposta la sua macchina tirafoto, he...he... non è gagliarda ma, è tutto quello che ho..

                                                      Se aspetti cerco di fartene delle altre...

                                                      Il catodo era rame da 1,5 mm e l'anodo tungsteno da 3, 5 mm

                                                      user posted image

                                                      Fatemi prendere fiato e scusate la mia assenza

                                                      Aho,....Buon Anno a tutti



                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Un cordiale saluto a tutti.

                                                        Ho seguito fin dall'inizio questa discussione (come tutte le altre, del resto), ma non sono potuto intervenire per motivi di tempo. Cercherò di "condensare" al massimo le molte idee che mi sono venute in proposito in questi giorni.

                                                        Comincio rivolgendomi a ElettroRik:
                                                        Ammiro molto il tuo entusiasmo, dai tuoi post rilevo che sei una persona positiva e molto preparata nel campo dell'elettronica. Conosco anche (di fama, ovviamente) il Prof. Battaglia, e devo dire che condivido spesso le sie idee. E' sicuramente un uomo corretto e in buona fede, ma possiamo dire altrettanto dei suoi appoggi giornalistici e sopratutto politici?

                                                        Non voglio assolutamente aprire polemiche (ce ne sono state anche troppe), ma invito tutti a riflettere che, riguardo al proprio operato, i giornalisti devono rispondere ai direttori, che devono rispondere agli editori, i quali devono tener conto delle esigenze del mercato, dei politici, degli inserzionisti pubblicitari, ecc. ecc.

                                                        Quanto ai politici, meglio lasciar perdere. Datemi del qualunquista, ma per esperienza diretta so che gli unici pensieri che li agitano sono (non necessariamente in quest'ordine): sete di potere, notorietà, voti, denaro.
                                                        Aggiungiamo pure che lo Stato italiano incassa proventi diretti dalle accise sui carburanti, e non si tratta di introiti da poco. Quale uomo politico, di qualsiasi schieramento, sarà felice di rinunciarvi? E con quali tasse li sostituirà, attirandosi le ire della folla?
                                                        Potrei continuare a lungo, ma preferisco fermarmi qui.

                                                        Il Prof. Battaglia è una persona influente, è senz'altro al di fuori e al di sopra di questi giochi, anche lui li disprezzerà come noi, ma ciò non toglie che anche lui, se vorrà appoggiare la nostra causa, avrà a che fare con questa gente. Con quali possibilità di vittoria? La moltitudine avrà sempre ragione della sparuta minoranza, è questa la cruda realtà.

                                                        Credimi, ElettroRik, non ho scritto questo per criticarti, e men che meno per smorzare il tuo entusiasmo. So che l'entusiasmo è importante in ciò che facciamo, ma questa è una battaglia che non possiamo vincere. Non in questo modo, almeno. Ed è una battaglia che potrebbe costarci la guerra. Ricordati ciò che è successo a Fleischmann e Pons, al Prof. Di Bella... D'accordo, potevano sbagliarsi anche loro, come noi del resto, ma se così non fosse vuol dire che sono stati sistematicamente e "scientificamente" boicottati. A pensar male si fa peccato, però si indovina... Gli interessi in gioco sono enormi, li ha già illustrati, meglio di me, il buon Hellblow (che saluto cordialmente e che considero uno dei più preparati del gruppo).

                                                        Tornando al Prof. Battaglia, alla luce delle sue indiscusse capacità, della sua indiscussa esperienza e delle sue amicizie influenti, potrebbe essere, se lui vorrà, un alleato prezioso alla nostra causa (nomen omen...), ma proprio per questo non possiamo mandarlo allo sbaraglio senza prima averlo fornito delle armi necessarie alla vittoria. Rischieremmo solo di perderlo inutilmente e non possiamo permettercelo.

                                                        E qui, nonostante sia l'ultimo arrivato, mi tocca suonare la carica, e far leva proprio su quell'entusiasmo che finora ho dovuto smorzare: tocca a noi, ragazzi, costruire le armi che ci condurranno alla vittoria. Non sarà facile, ma Quantum Leap ed Ennio Vocirzio ci hanno già indicato la strada: massimo rigore scientifico nelle sperimentazioni, studio continuo delle fenomenologie riscontrate, cautela nella formulazione di teorie.

                                                        Non basta "accendere la luce nella bottiglia": bisogna preparare l'elettrolita misurando i componenti con assoluta precisione e non "a cucchiaiate"; bisogna pesarlo e misurarne la temperatura prima e dopo l'esperimento; variare un solo parametro alla volta; effettuare controprove dell'esperimento; cronometrarne la durata; misurare l'energia in ingresso e calcolare quella in uscita; ecc. ecc. Tutto ciò per garantire la replicabilità dell'esperimento dovunque, a chiunque, e in qualunque momento.

                                                        Aggiungo di mio: farsi venire delle idee mirate e cercare di metterle in pratica. Capisco che è difficile, ma credete, se anche io che sono un ignorante, ho delle idee sul funzionamento della cella, figuriamoci chi è più preparato di me, come molti di voi.

                                                        ElettroRik, tu sei tra quelli che ne sanno più di me, e le idee non ti mancano. Ho visto che esegui gli esperimenti con un certo spirito scientifico, e se un giorno (spero vicino) tu trovassi un sistema per aumentare l'efficienza della cella, quella sì sarebbe un'arma da usare contro i nostri avversari. Ma attento: NON in modo diretto.

                                                        Il buon Ennio ti ha già messo in guardia: se trovi il sistema e non prendi le giuste precauzioni, rischi grosso. Tu come chiunque altro. Il caso E. Mallowe è illuminante: un ricercatore-divulgatore sulla F.F. ucciso a bastonate, e il suo caso archiviato come omicidio a scopo di rapina. Ripeto: potrà anche esser stato un tentativo di rapina, a pensar male si fa peccato, però...

                                                        Vedi ElettroRik, questa è una guerra, e bisogna ragionare in termini militari. Per mia sventura ho una certa conoscenza di storia e di tecniche militari, e torno a dirti che data l'enorme disparità di forze e di mezzi, non possiamo vincere in uno scontro diretto.

                                                        Ma non demoralizzarti per questo: un esercito regolare e ben addestrato può essere sconfitto da truppe irregolari e con mezzi inferiori, purché superiori in numero e ben determinate. Lo aveva teorizzato Von Clausewitz, se ne sono accorti i sovietici in Afghanistan e gli Americani in Vietnam ed ora in Iraq (lo dico con una punta di rammarico, in quanto nutro molta ammirazione e stima nei confronti del popolo americano, e mi piange il cuore nel vedere i suoi uomini impelagarsi in simili campagne).

                                                        In conclusione: per me bisogna evitare lo scontro diretto finché non saremo forti a sufficienza da attaccare in grande stile. E anche quando attaccheremo, dovremo farlo nelle condizioni a noi favorevoli: sul nostro terreno, dopo aver fatto avanzare il nemico il più possibile in territorio ostile e dopo avergli tagliato ogni via di scampo. L'attacco dovrà essere uno solo, ben congegnato e sopratutto definitivo. Una trappola in piena regola. Meditate bene su quest'ultima frase.

                                                        Concludo dicendo: ElettroRik, sei un elemento prezioso. Quantum Leap ed Ennio Vocirzio stanno cercando non solo di divulgare il fenomeno, ma anche di mettere in piedi una squadra di sperimentatori preparati per indagare sulla cella e per elevare l'overunity. Non spetta a me dirlo, ma a occhio hai le potenzialità per entrare nella squadra.

                                                        Tieni presente che non basta l'efficienza di 1,2-1,5 raggiunta. Serve molto, molto di più. Almeno il 4, forse il 5, se vogliamo raggiungere l'autosostentamento. Personalmente sono convinto che solo raggiungendo questo traguardo potremo vincere la guerra. La gente comune non capisce nulla di overunity, di fusione fredda, di neutroni o, peggio ancora, di idrini. Ma se gli offrissi i piani per autocostruirsi a basso costo un semplice "elettrodomestico" che gli fornisce energia elettrica e calore per riscaldamento e magari anche il gas per cucinare, il tutto a gratis e in eterno, hai voglia di scrivere su tutti i giornali che siamo dei pazzi visionari...

                                                        Sia chiaro: nessuno può dirti se questo traguardo sia raggiungibile, né se e quando sarà raggiunto. Posso dirti solo che io sto lavorando per entrare in questa squadra, e che spero che ci sarai anche tu.
                                                        Ti saluto con affetto.

                                                        Per Kalos66, NITC e, (ultimo ma non ultimo), il grande Eroyka:
                                                        Condivido in parte le vostre preoccupazioni sulle conseguenze che una scoperta come la fusione fredda avrebbe sui delicati equilibri economici, politici, militari, sociali e geopolitici. Anche io (nel mio piccolo e nella mia ignoranza) mi sono posto delle domande. Molte conseguenze saranno senz'altro positive, altre meno. Alcune economie crolleranno, altre ne trarranno beneficio. Non so prevedere con quali risultati finali, né se il rapporto costi/benefici sarà favorevole. Non so neppure dire se sostituiremo un monopolio con un altro (il 75% della produzione mondiale di tungsteno è detenuto dalla Cina).

                                                        Quello che posso dire è che quando si è trattato di costruire armi, l'uomo queste domande non se le è mai poste.
                                                        Inoltre, prima o poi i combustibili fossili termineranno. Forse le multinazionali hanno già nel cassetto la fonte energetica prossima ventura, ma se così non fosse? E anche se questa fonte energetica esistesse davvero, che uso ne faranno? Distribuiranno energia a basso costo, o realizzeranno profitti multimiliardari a nostre spese?

                                                        Carissimi amici, come vedete le domande sono tante e le risposte poche e incerte. Io suggerirei, sommessamente, di lavorare per migliorare i rendimenti e indagare sul funzionamento della cella. Poi, insieme, valuteremo il da farsi.
                                                        Un affettuoso saluto anche per voi.

                                                        Per Ennio Vocirzio:
                                                        Mio carissimo Ennio, non so se quando ti riferivi a "quelli che leggono e non vogliono scrivere", ti riferivi proprio a me, se così fosse, sono felice della tua citazione e degli auguri formulati. Ricordi il mio ultimo intervento? Sostenevo che quelli come me sono solo la punta dell'iceberg. Non avevo alcun elemento per dimostrarlo. Ebbene, l'altro ieri durante una cena, ho avuto l'onore ed il piacere di conoscere una persona (molto più colta di me) che si interessava delle nostre problematiche. Questo fatto mi ha profondamente colpito, e non cercandola, ho avuto la prova che siamo molti più di quanto noi stessi possiamo sperare.
                                                        Vedi, mio nobile amico, come è strano il mondo e quali piacevoli sorprese possa riservare la vita? Ti terrò informato della situazione, sappi che ti leggo sempre con piacere e ammirazione, e che anche se non intervengo in maniera tempestiva, sono sempre qui a disposizione. Presto spero di unirmi al gruppo di sperimentatori e avrò modo di mettere in pratica i tuoi insegnamenti. Farò di tutto per non deludere le vostre aspettative.
                                                        Ti abbraccio con tutta la stima e l'affetto che posso, ed auguro anche a te un nuovo anno pieno di felicità e di soddisfazioni.

                                                        Per Quantum Leap:
                                                        Miei cari amici, consentitemi di chiamarvi così perché ormai vi seguo da più di un anno, e vi prego di perdonarmi se il mio tono potrà apparire eccessivamente confidenziale. Sappiate che in parte conosco e in parte immagino bene il lavoro che avete effettuato in questi anni, riconosco i vostri meriti e la vostra indubbia professionalità, e grande è l'ammirazione ed il rispetto che nutro nei vostri confronti.

                                                        Ho letto in questo thread tutti i riferimenti al vostro lavoro. E' una lista impressionante, eppure minuscola se rapportata all'importanza delle vostre scoperte e alla povertà di mezzi con cui avete operato. Nel leggerla, sono stato assalito da una grande tristezza, che si è man mano trasformata in una rabbia sorda: ha ragione il buon Ennio, non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Spero di essere smentito dai fatti, ma mi sa che dovremo cavarcela da soli.
                                                        Mentre scrivo questo lunghissimo post, apprendo la notizia che avete invitato il Prof. Battaglia per una dimostrazione. Mi auguro che sia proprio lui il primo a smentirmi, e che possa appoggiarci in qualche modo.

                                                        Voglio che comunque sappiate una cosa: in questi lunghi anni, non avete lavorato invano: tante persone conoscono il fenomeno della fusione fredda, e altre cominciano ad interessarsene. Certo, alcuni saranno animati da motivi inconfessati ed inconfessabili, l'avidità è sempre in agguato, ma questi sono i rischi del mestiere...

                                                        Quanto a me, ho cominciato a mettere ordine negli appunti che ho faticosamente messo insieme in circa un anno, il mio comodino è ingombro di libri di fisica, articoli, stampe di post di questo forum e di altri documenti reperiti sul web. Ho cercato di mettere in pratica i vostri insegnamenti, insomma, a farla breve, intendo effettuare qualche esperimento mirato. Al di là dei risultati, farò di tutto per non deludervi e seguirò per quanto so e per quanto posso il metodo scientifico. Inoltre, spero che altri seguano il mio esempio, escano dall'mbra e si uniscano alla sperimentazione.
                                                        Un forte abbraccio.

                                                        Per tutti i partecipanti del forum, indistintamente, anche quelli già citati sopra:
                                                        Scusate se per la fretta ho dimenticato qualcuno, ma siete in tanti e spero che saremo sempre di più. Al di là delle frasi fatte, auguro per tutti un felice e prospero anno nuovo. Che il 2006 sia l'anno in cui Prometeo ruberà il fuoco agli dei per farne dono agli uomini.

                                                        Sinceramente
                                                        Jim Lovell

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Ciao Jim, ciao e buon anno a tutti,

                                                          ti ringrazio per le belle parole che hai avuto per noi, davvero, queste forme di incoraggiamento sono sempre importanti. Grazie ancora wink.gif .

                                                          Nel tuo post hai centrato il nocciolo fondamentale della questione: finchè il fenomeno della fusione fredda (o meglio GDPE), resterà relegato all'interno dei laboratori, il mondo di sicuro non cambierà. Se, a prescindere da tante parole, considerazione dotte, modelli matematici, rappresentazioni fisiche, ci presentiamo con un dispositivo che fornisce energia autoalimentandosi grazie all'innesco di un plasma (magari avente come unico elemento di consumo un elettrodo di tungsteno che va sostituito ogni 30 anni) , allora non ci saranno chiacchiere che tengano. Come dice Hellblow, c'è il supporto della rete, c'è il supporto della verità che, quando è conclamata, urla sempre più forte della menzogna.

                                                          Ciò che ci incoraggia è la consapevolezza del fatto che ogni scoperta scientifica porta sempre con sè una certa iniziale diffidenza... se poi a questo ci aggiungi una notevole - notevolissima - dose di interessi economici, il quadro è completo.

                                                          E tuttavia non ci fermeremo...



                                                          AUGURI A TUTTI di un anno sfolgorante!
                                                          ‎"Se pensi che una cosa sia impossibile, la renderai impossibile" (Bruce Lee)

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Ragazzi, buon anno!

                                                            Allora, nel momento in cui sarà necessario divulgare, come ho già detto ad elettrorik, la rete sarà dalla nostra parte. Vi assicuro che con le buone o con le cattive le info saranno divulgate, a costo di farle apparire per magia in ogni casella e-mail del pianeta. Ma questo, paragonando a quanto detto da Jim, sarebbe come usare il nucleare, ed al momento non serve, prima servono i risultati.

                                                            Ragazzi, sinceramente, siamo in tanti e se ciascuno si occupa di un aspetto della cella allora possiamo ottenere qualcosa.
                                                            Secondo me, bisogna in effetti aumentare il rendimento, e questo lo si puo' fare variando:
                                                            1) Alimentazione
                                                            2) Geometrie
                                                            3) Materiali

                                                            Quindi Ele, come vedi, al punto 1 ci servi tu! Se riesci ad alimentare la cella in modo impulsivo, con frequenza e DC adatti, vedremo schizzare in alto quel COP.

                                                            Saluti tutto il forum, e vi auguro ancora un Buon Anno, che possa portare novità positive a tutti.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X