annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

riscaldare acqua calda sanitaria senza spendere troppo e senza panelli solari costosi, si puo?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • riscaldare acqua calda sanitaria senza spendere troppo e senza panelli solari costosi, si puo?

    nel titolo ho scritto quasi tutto quello che serviva. mi sono documentato moltissimo e per questo sono arrivato a decidere che scrivere qui per raccogliere le idee era meglio che spendere tanto tempo a cercare sulla web o inventare un sistema che possa funzionare o meno.
    il mio problema sembra facile, molti eminenti persone lo hann pensato ma le soluzioni pratiche erano insignificanti.
    abbiamo un pozzo canadese, circonda la casa e produce abbastanza fresco la estate da ridurre la temperatura di quei tre o quattro gradi che servono a vivere meglio senza spendere tanti dollari in energia elettrica. l'estate l'acqua calda per lavarsi resta calda semplicemente restando nel serbatoio sul tetto, quello che voi chiamate baloon. ma in effetti non e' cosi perche il baloon si scalda solo in parte e siccome entra acqua meno calda tende a raffreddarsi presto l'acqua.

    il pozzo canadese viene utile ma non riscalda abbastanza la acqua a quelle latitudini sarebbero sufficineti anche 40 gradi di temperatura acqua per fare una doccia confortevole.

    allora come si fa?
    io ho inventato, ma no ho pensato che possa funzionare ma non ho inventato nulla.
    se io lascio la auto al sole e specialmente se e' nera ecco che dopo due ore la mia auto scottera, se applico quel sistema, con una lastra di rame o di zinco come catalizzatore per il calore io potrei scaldare tutto quello che gira attorno a quella piastra. ma non posso far circolare acqua fredda perche la lastra si raffredderebbe subito allora la soluzione potrebbe essere far circolare l'acqua all'interno di un labirinto posto sotto la piastra magari aiutando l'acqua a circolare piu lentamente utilizzando magari del materiale che la lascia filtrare circolare piano in modo che si riscaldi mentre il pozzo canadese, con il calore riesce a mantenere calda l'acqua l'inverno ma non funzionerebbe l'estate perche il pozzo restituisce aria fresca.

    l'estate tuttavia non ho bisogno che l' acqua sia riscaldata a 50 gradi ma a 40 gradi e forse anche a 35 gradi e quindi allora il sistema della piastra riscaldante funzionerebbe bene. per far circolare l'acqua poi sarebbe sufficiente una pompa alimentata da un piccolo generatore eolco e un piccolo pannello solare e siamo a posto.

    vorri un parere. grazie tante.

  • #2
    ma guarda non ci ho capito un gran che.
    non ho capita cosa è il tuo baloon (è in dialetto milanese?)

    l'acs ha bisogno di poca energia in assoluto, ma ne ha bisogno di colpo con elevati valori istantanei nei minuti che la prelievi.
    per questo serve un accumulo termico. non è possibile preparare all'istante l'acqua per una doccia decente.

    quindi serve una caldaia istantane da almeno 20kw
    oppure un accumulo termico che posso offrire almeno 20kw per il tempo necessario al prelievo.
    e lo possa fare anche quando non c'è il sole.

    puoi catalizzare quello che vuoi, ma devi arrivare ad avere disponibile 24 su 24 la quantità di calore necessaria per l'utilizzo della acs... nei pochi minuti che la usi.

    non comprendo il tuo discorso della lastra che si raffredda...
    ma in tutto quello che scrivi la cosa piu economica e fattibile è un semplice solare termico, magari dotato di un qualche preriscaldo dell'acqua di rete grazie al tuo "pozzo canadese" (che può essere tutto o niente se non lo descrivi, o ne identifichi le sue prestazioni).

    in genere un pozzo canadese... o meglio un cavedio che riesce a scambiare energia con il terreno, è molto meglio e piu facilmente sfruttabile per la ventilazione e un apporto termico significativo all'aria di ricambio sia in raffrescamento che in riscaldamento.

    Commenta


    • #3
      il baloon sarebbe il pallone, il serbatoio dove si mette dentro l'acqua, voi come lo chiamate?
      vedo che non ha capito quale sarebbe il problema. nel mio paese di origine tutti questi macchinari non esistono, costano troppo per una famiglia che guadagna meno di 300 dollari al mese. servirebbe tutta la vita di guadagni per poter comprare uno. io invece voglio un aiuto per dare loro una speranza e qui vedo invece gente che vuole spendere e basta.
      ho capito che non esiste nessuno in grado di aiutarmi. va bene. tolgo il disturbo.

      mi spiega cosa vuole dire Kw? io ho sempre visto scritto kW, stiamo parlando della stessa cosa?

      Commenta


      • #4
        Energiacom..se hai sempre scritto KW, hai sempre sbagliato...perche la K miuascola signigica KELVIN..mentre il Chilo si abbrevia con la k minuscola..invece Watt si abbrevia W e quindi Chilowatt si scrive kW...adeguati.

        Poi...io ho in iscina una DOCCIA SOLARE che è un TUBO di PLEXIGLASS trasparente che prende sole tutto il giorno..sra circa 100 litri..se non prelevo il pomeriggio, posso fare 2-3 docce anche a mezzanotte (e le faccio!) e sono molto calde...molto piacevoli in estate..s ela faccio di pomeriggio potrei anche SCOTTARMI.

        Quindi se metti un bidone NERO sul tetto, avrai acqua calda per tutta la sera. Ovvio si raffredda velocemente....in tal caso se vuoi CONSERVARE acqua calda pe ril giorno dopo, devi cambiare strategia.

        Ti costruisci un pannello solare (cassa di legno, lastra di EPS, lastra metallo verniciata di nero, tubo rame nero, vetro da 4 mm...costo 50 euro) e lo metti sul tetto...lo colleghi con il bisone di prima che tieni in casa e con una pompa fai girare la0cqua del bisone dentro il pannello tutto il giorno, alla velocita minima della pompa (consumo 20 Wh).
        Il bisone in casa lo RIVESTI di PS espanso..almeno 15 cm..resta caldo almeno 2 giorni.

        Poi metti un secondo bidone dove fai entare acqua di rete a 15 gradi e lui alimenta il secondo bisone...in tal modo l'acqua fredda di rete che entra (quando fai la doccia) si riscalda in casa (cioè ti raffredda la casa)...ed entra nel secondo bisone un pò piu calda ( e quindi il secondo bisone resta caldo piu a lungo nonostante che fai piu docce).

        Ovvio, in inverno, se fuori fa freddo, funziona poco..ma se metti un pannello VERO 8400 euro per 2 metri quadri), allora funziona ANCHE se fuori gela...fidati.
        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

        Commenta


        • #5
          marcofer, veramente io l'ho scritto corretto con kW mentre il signore che ha risposto prima lo ha scritto al contrario.
          deve essere una abitudine travisare quello che gli utenti scrivono.
          io voglio sentire se qualcuno mi sa dare delle indicazioni per poter riscaldare la acqua per farsi la doccia o lavarsi e qualcuno mi propone costosi impianti che nessuno della mia gente potra mai acquistare nemmeno lavorando 40 anni.
          e visto che ci siamo suppongo che bisone dovrebbe essere un bidone, speriamo che non sia invece un bidone la tua idea.
          il sistema della piscina lo conoscevo gia, si usa anche in cambogia, si stende un tubo di gomma nera sul terrazzo e quello si riscalda per effetto del sole e se voglio fare la doccia la acqua la trovo sempre calda, poi lo faccio passare da un bidone e ho una piccola scorta. quindi parlando come dici tu la idea di inserire il sistema del pozzo canadese che pero da me chiamano pozzo cinese, forse perche i cinesi hanno copiato anche quello allora funzionerebbe. evviva ma vorrei delle certezze da chi ha gia provato a installare un sistema che tenga la acqua calda almeno 2/3 gradi sopra la temperatura ambiente anche la notte e ecco che io posso farmi la doccia calda. in cambogia la gente si alz al mattino alle 5 e va a lavorare, ibambini alle 7 cominciano la scuola e qualcuno anche alle 6 perche i genitori vanno a lavorare, la acqua esce dai rubinetti molto fredda, ecco perche volevo dare loro una speranza. i bambini piangono se la acqua esce fredda e non si vogliono lavare. come fate a non capire, troppo consumismo e non capite che gli uomini non vivono tutti ricchi come me perche i miei genitori hanno tanti soldi e la mia gente di origine fa fatica a arrivare alla fine del mese.
          ti spiego a casa dei miei genitori italiani - io sono stato adottato quando avevo 1 anno da loro - hanno installato un pozzo canadese cinese e mi sembra anche francese tutti reclamano la paternita del pozzo. questo pozzo mantiene la temperatura della casa circa 3/4 gradi sopra quella ambiente in inverno e per contro la mantiene piu fresca in estate perche la terra si riscalda meno velocemente della aria allora se io applico il sistema in una localita dove la temperatura resta costante durante tutti i 12 mesi ecco che avro acqua calda anche in estate. se unisco a quello un leggero ventilatore o meglio aspiratore che mi movimenta anzi aspira aria dal pozzo ecco che con poco io riesco a ottenre tanto, ma vorrei esssere certo che funziona.
          a casa dei miei genitori italiani abbiamo un rubinetto con il termostato, quando io faccio la doccia la temperatira dela acqua resta sempre sotto o vicino ai 30 gradi. mio padre preferisce acqua molto calda, quando lui esce io trovo sempre il termostato a 35 gradi mentre i miei fratelli e sorelle preferiscono acqua piu fredda anche a 27/28 gradi, io e mia madre la facciamoa 30 gradi.
          a phnom penh la mia citta natale la temperatura media della aria si posiziona sempre attorno ai 30/35 gradi estate e inverno noi abbiamo solo due stagioni quando piove e quando non piove. la doccia quindi si potrebbe abche fare a quella temperatura ma siccome la acqua si muove e non sta ferma ecco che quando arriva al rubinetto senti che la temperatura sta molto sotto i 30 gradi e allora andrebbe scaldata quei 4 gradi per renderla apprezzabile. mi hai capito adesso?

          Commenta


          • #6
            La terra rimane sempre in media a 12 gradi di T....e per questo motivo l'acqua dalla rete pubblica arriva a quella T....e quindi non capisco come tu possa aumentare la T di tale acqua usando la T della terra....
            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

            Commenta


            • #7
              I tuoi genitori dovrebbero avere una pompa di calore per fare quello che dici, e una pompa di calore è una macchina costosa.

              Se il punto è di far si che gli accumuli di fortuna (che qui a volte chiamiamo "boiler": credo volessi dire "boiler" quando hai scritto "baloon") non perdano di notte il calore accumulato di giorno si tratta di mettere intorno a questi accumuli un qualche isolamento, magari recuperato. Anche senza fare un lavoro professionale qualcosa sicuramente si guadagna.

              Se sai l'inglese, a questo sito ci sono diversi progetti per degli impianti in fai da te e a basso costo:
              BuildItSolar: Solar energy projects for Do It Yourselfers to save money and reduce pollution
              PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

              Commenta


              • #8
                i miei genitori dividono la loro vita fra l'Italia, la Francia e l'Irlanda. Sono sufficientemente agiati per dotarsi di tutti i ritrovati modermi per vivere bene, in salute.
                io non parlo di quello che fanno i miei genitori ma di polazioni povere, pur vivendo in nazioni che stanno cambiando, che crescono, che aspirano a livelli di vita superiori a quelli attuali pur vivendo sotto un regime abbastanza asfissiante. parlo dell'indocina.
                in cambogia la maggior parte della popolazione vive sotto il livello di poverta che viene considerato in Italia. sotto, non sopra. la media degli stipendi in cambogia si posiziona a meno di 140 dollari mese, la media degli stipendi vietnamiti e' solo leggermente superiore, a 192 dollari mese e questo nonostante la classe superiore, la forbice e' molto elevata e fra i ricchi e i poveri esiste un abisso, cosi che per 80 milioni di abitanti sono un milione scarso puo considerarsi agiato, mentre le classi intermedie non esistono quasi, sono solo altri 5 milioni di persone e i poveri sono 74 milioni.

                voi non capite e non potete capire, non provate nemmeno a capire, siete tutti pieni di soldi, di spese, di costi, di pagare.
                come fa una famiglia che guadagna scarsi 4000 dollari in un anno a spendere 10000 per comprare una pompa di calore?

                ho letto su questo forum che si parla di sustainability. di decrescita felice, di recycle, di energia verde, ho la vaga impressione che se ne parli solo, tanto per riempire le pagine e non per veramente applicarla e farla funzionare per quello che e': free.

                sergioeteresa mi chiedete se so l'inglese? parlo meglio inglese che l'italiano, che scrivo anche abbastanza male non avendo la abitudine a parlare e meno a scrivere. ho lettoil sito mi piace adesso cerco se qualcosa si adatta al mio progetto. grazie. siete gli unici che pur non avendo capito bene i miei intenzioni avete portato qualcosa di positivo alla mia ricerca.

                Commenta


                • #9
                  Senti: anziché sparare sentenze perché non provi a leggere cosa ti si scrive? Abbiamo tutti capito che stai cercando sistemi a basso costo, hai chiesto se il sistema che usano i tuoi genitori sarebbe applicabile anche in Cambogia e la risposta è NO. È un sistema che non può funzionare a meno di mettere una PDC, il che voleva dire che NON è a basso costo.

                  Poi ti ho messo un link a dei progetti in fai da te e ti ho solo CHIESTO se sai l'inglese.... non ci conosciamo, che ne posso sapere? Ora, se vuoi discutere, chiedere... fallo pure. Ma se dai per scontato che qua siamo tutti ricchi grassi e ciechi allora tanti saluti e arrangiati....
                  PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                  Commenta


                  • #10
                    Confermo l'effettivo funzionamento della vasca sul tetto con tanto di lastra di vetro come coperchio.
                    Avevo una casetta in legno, riva Po, dove ho passato la mia prima gioventù, aivoglia le docce, sempre che la si misceli on la fredda, ovviamente, altrimenti ti peli come un cappone.
                    Ovvio che ci deve essere un frequente uso, oppure dei trattamenti, altrimenti va a finire che ti lavi con i begatini usati per pescare.
                    Ultima modifica di vince1948; 03-11-2014, 14:17. Motivo: corretto un italiano maccheronico
                    Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
                    Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
                    Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
                    Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

                    Commenta


                    • #11
                      si può fare come facevano i templari !!!

                      qui ti invio un link dove troverai la spiegazione su come scaldare l'acqua sanitaria e quella per il riscaldamento attraverso la decomposizione della lignina

                      spero di averti risposto , se hai bisogno di chiarimenti chiama liberamente al 3462296503

                      mario

                      http://www.energeticambiente.it/biomasse/14764695-thermocompost-progetto-open-source-produzione-acqua-calda-dalle-ramaglie-cippate-senza-combustione.html








                      Commenta


                      • #12
                        Vince..a posta stai..fai una catasta di rumenta in giardino..al massimo piglia fuoco, ma vuoi metere la soddisfazione di fare la doccia intanto che ti brucia casa...
                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                        Commenta


                        • #13
                          [QUOTE=marcober;119646337]Vince..a posta stai..fai una catasta di rumenta in giardino..al massimo piglia fuoco, ma vuoi metere la soddisfazione di fare la doccia intanto che ti brucia casa...[/QUOT

                          quanta saggezza...!??

                          cmq sei invitato a venire a farti una doccia vicino modena quando vuoi..

                          p.s. portati una tuta ignifuga... non si sa mai

                          grazie del commento a presto

                          Commenta

                          Attendi un attimo...
                          X
                          TOP100-SOLAR