annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

caldaia meteo green e riscaldamento a pavimento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • caldaia meteo green e riscaldamento a pavimento

    Buongiorno,
    possiedo una caldaia meteo green he 25ke con centralina controllo remoto (rec07) installata in casa.

    Vorrei capire come funzionamento della caldaia in oggetto perché da quando me l'hanno montata nessuno sa dirmi come esattamente funziona, ovvero:

    la T di mandata è regolata dalla centralina della caldaia in funzione della sonda climatica esterna e della t ambiente impostata sul rec07 tenendo conto della curva climatica, è corretto?

    Dal momento che mi hanno montato due cronotermostati (zona giorno e zona notte) e due termostati nei due bagni - collegati alle testine dei circuiti nel collettore (crono e termo marca perry) - non sto interferendo sul corretto funzionamento dell'impianto visto che, oltre al rec07, devo anche programmare i crono e i termo?
    In sostanza, sto "scalvalcando" il processo sonda esterna e curva climatica?

    grazie per le (eventuali) risposte

  • #2
    Guarda Gillo,
    (****), di regola tutti i termostati dovrebbero agire con le relative testine sul funzionamento dell'impianto; l'esperienza riportata da quasi tutti i possessori di questi impianti, ha fatto giungere molti alla conclusione che l'impianto è meglio renderlo il più semplice possibile (quindi centralina climatica e sonda esterna soltanto) ... salvo casi in cui è indispensabile avere temperature molto differenti nei vari ambienti.
    Ultima modifica di gymania; 27-09-2012, 20:52.
    Impianto 24 tubi heat-pipe CN 200 LT orient. SUD / 58°
    Caldaia Junkers ZWB 24 KW + riscald. pannelli rad. Rehau
    Serbatoio recupero H2O piovana 5000 lt + Lavastov. e Lavatrice collegate ad ACS
    Gradi Giorno 1.648 -Zona Climatica D - 220 mslm

    Commenta


    • #3
      caro gillo10 la sonda esterna fa alzare e abbassare solo la temperatura del imp a pavimento. in caso di tanto freddo la alza e se in caso di temperature normali la tiene costante.i termostati agiscono solo sulle testine che di conseguenza sulla pompa della caldaia...........

      Commenta


      • #4
        grazie per la risposta.
        quindi se scollegassi i crono, i termo e le testine, avrei un impianto comunque simile nel senso che sulla base della t ambiente impostata sulla centralina climatica e della t rilevata dalla sonda esterna, l'impianto farebbe comunque on/off, giusto?
        ti chiedeo questo non riesco a capire cosa vuol dire "impianto in funzione 24h": circolatore che gira 24/24 e si spegne soltanto la caldaia? ma non consumo di più in termini di energia elettrica e soprattutto cosa cambia se anche il circolatore si ferma e riparte con la successiva accensione della caldaia?
        scusa se mi sono spiegato male

        Commenta


        • #5
          Allora, gli impianti a pavimento, avendo una grande inerzia per via della superficie da riscaldare, conviene più tenerli sempre accesi (sia caldaia che circolatore); per questo meno gingilli ci sono che intervengono sulle accensioni/spegnimenti, meglio è. Avendo una caldaia a condensazione che riesce a modulare verso una potenza bassa, il risultato da raggiungere è appunto un funzionamento continuo della caldaia ad una potenza minima (in modo da farla condensare più possibile con temperature più basse).
          Far spegnere troppo la caldaia vuol dire lasciar raffreddare troppo il massetto con conseguente maggiore consumo di metano per riportarlo in temperatura; questo principio vale generalmente per case ben coibentate .... molto meno per le altre.
          Impianto 24 tubi heat-pipe CN 200 LT orient. SUD / 58°
          Caldaia Junkers ZWB 24 KW + riscald. pannelli rad. Rehau
          Serbatoio recupero H2O piovana 5000 lt + Lavastov. e Lavatrice collegate ad ACS
          Gradi Giorno 1.648 -Zona Climatica D - 220 mslm

          Commenta


          • #6
            quindi è sufficiente impostare una t ambiente diciamo 25° (irraggiungibile per casa mia, primo piano di casa indipendente senza cappotto solo serramenti nuovi) così da avere l'impianto sempre in funzione? devo anche limitare la T di mandata ad una certa temperatura per evitare che continui a salire per raggiungere i 25°?

            Commenta


            • #7
              Non è proprio così che dovrebbe funzionare ... la T ambiente da impostare è quella che vorresti in casa (es. 20-21°) non quella che ti serve per avere la caldaia sempre accesa; la regolazione deve essere fatta dalla centralina che varia la T di mandata in base alla T esterna rilevata dalla sonda ed alla T ambiente richiesta; il discorso da capire è quanto casa tua sia un "colabrodo" ... perchè se disperde troppo calore, allora la caldaia potrebbe non modulare molto verso una bassa potenza ed avere quindi T di mandata sempre relativamente alte (con consumi maggiori). In genere tendono a fare accensioni/spegnimenti frequenti quelle caldaie che non modulano molto verso il basso ... con la tua sicuramente non avrai di questi problemi, anzi se non riesce a scaldare quello che disperdi, sarà sempre accesa (ma non al minimo).
              Impianto 24 tubi heat-pipe CN 200 LT orient. SUD / 58°
              Caldaia Junkers ZWB 24 KW + riscald. pannelli rad. Rehau
              Serbatoio recupero H2O piovana 5000 lt + Lavastov. e Lavatrice collegate ad ACS
              Gradi Giorno 1.648 -Zona Climatica D - 220 mslm

              Commenta


              • #8
                diciamo che l'inverno scorso (primo inverno con questo nuovo impianto) quando fuori eravamo sotto zero non sono mai riuscito a raggiungere i 21/22° tant'è che dopo un po' il cronotermostato della perry staccava e andava in "hoff" ovvero "..non riesco a raggiungere la t impostata".
                La t di mandata sul collettore rdz segnava circa 45° e circa 37° su quella di ritorno*.
                secondo te vale la pena impostare nella centralina una T di mandata max?

                *se invece era aperto un solo circuito (es. un bagno) le due t erano molto ravvicinate e si sentiva un fischio nel collettore: presumo che il circuito è più corto e l'acqua non perde calore e il fischio dipenda dalla pressione concentrata solo su quel collettore. Come si fa a regolare il circolatore della caldaia (grundfos)?

                Commenta


                • #9
                  Non credo, perchè in teoria se la T ambiente non viene raggiunta allora difficilmente la caldaia modula verso il basso e continuerà a restare sempre accesa con T di mandata alta per via della T esterna rigida. Sul circolatore dovrebbero esserci scritte le velocità .... altrimenti è uno di quelli a velocità variabile che non si dovrebbe poter modificare. Certo che se non riesci a raggiungere 21-22° in casa allora disperde veramente tanto .... ci vorrebbe un bel cappotto !
                  Impianto 24 tubi heat-pipe CN 200 LT orient. SUD / 58°
                  Caldaia Junkers ZWB 24 KW + riscald. pannelli rad. Rehau
                  Serbatoio recupero H2O piovana 5000 lt + Lavastov. e Lavatrice collegate ad ACS
                  Gradi Giorno 1.648 -Zona Climatica D - 220 mslm

                  Commenta


                  • #10
                    hai qualche filo che non è collegato giusto.
                    la pompa se le testine sono chiuse si spegne.
                    la sonda e a sè regola solo la temperatura del imp.
                    un termostato ti serve sempre collegato con la scheda della caldaia(due fili che fanno partire e spegnere la pompa)


                    Ultima modifica di eroyka; 30-03-2021, 21:28.

                    Commenta


                    • #11

                      sicuro questo
                      Ultima modifica di eroyka; 30-03-2021, 21:28.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da gillo10 Visualizza il messaggio
                        ****
                        con l'impianto a pav e meglio che sia sempre ad una velocita alta se no devi installare una pompa a velocita variabile

                        Note di Moderazione:



                        Ultima modifica di gymania; 28-09-2012, 21:53.

                        Commenta


                        • #13
                          Ciao a tutti , sono nuovo del forum, ed ho un dilemma da sottoporvi.
                          Riscaldamento a pavimento anno 2000, caldaia con termoregolazione wolf, collettre zero( in orizzontale) valvola miscelatrice con a valle pompa pannelli, piu' pompa per termoarredo dei bagni(alta temp.).
                          Premesso che la pompa dei termoarredi dopo il 1^ anno è sempre andata in parallelo ai pannelli, cioè in bt, causa esorbitante spreco di gas (bollette da mazzate), mi trovo ora a dover sostituire la cadaia..... da 2 anni da problemi e di + ancora l'assistenza...incapaci.
                          Un termotecnico mi ha consigliato di montare una beretta exclusive green he 35 kw,eliminando tutto il gruppo a valle della caldaia che secondo lui non ha senso ,visto che pannelli e termo vanno in bassa, dicendomi anche che eventualmente la berretta offre un circolatore altissima prevalenza .
                          presupposto che anch'io sarei intezionato ad eliminare le 2 pompe,visto anche le bollette enel, il mio dubbio è se si tratta di un buon lavoro e soprattutto se la beretta è una buona caldaia per il riscaldamento a pavimento( io da profano avrei optatoper una vailant).
                          preventivo idraulico 2600 euro e secondo lui il circolatore montato di serie nella beretta è in grado di soddisfare la portata dell'impianto circa 110mq su unico piano.
                          Grazie anticipate per l'interessamento

                          Commenta

                          Attendi un attimo...
                          X
                          TOP100-SOLAR