annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consumi su impianto con pompa di calore

Comprimi
Questa una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consumi su impianto con pompa di calore

    Ciao a tutti, da circa un anno sono nella nuova casa (di nuova costruzione) con pompa di calore

    Faccio una breve descrizione: casa di circa 250 mq, riscaldamento/raffrescamento a pavimento, pompa di calore Error: 404 Category not found, un boiler da 750 litri per l'acqua sanitaria e uno da 500 litri per il riscaldamento/raffrescamento, ricircolo dell'aria e deumidificatore.

    Ho fatto apportare una modifica all'impianto, cos da isolare nelle mezze stagioni il boiler da 500 litri (inutile tenere in caldo o freddo l'acqua se non si usa), prima rimaneva sempre attivo con relativo consumo di corrente.

    Riscaldamento e raffrescamento mi piacciono parecchio, sono confortevoli, per ho un dubbio: i consumi sono alti o no?

    Ho monitorato i consumi del contatore (ce n' uno dedicato alla pdc da 6 KWh) e ho notato questi dati:

    1- se non si usa niente (boiler da 500 litri spento e siamo fuori casa) consuma circa 8/10 KWh giusto per mantenere in temperatura il boiler dell'acqua sanitaria

    2- io, mia moglie e una bimba di 3 anni, facciamo la doccia consumiamo circa 13/15 KWh al giorno

    3- come il punto 2 ma con il boiler da 500 litri attivo (tiene l'acqua calda o fredda a seconda che sia inverno o estate), ma senza usare riscaldamento o raffrescamento, consumiamo circa 25 KWh al giorno

    4- come punto 3, ma con raffrescamento acceso giorno e notte in 2 camere da letto il consumo di circa 40 KWh al giorno

    5- come punto 4 ma raffrescando anche sala e cucina (circa 100 mq) il consumo di circa 80 KWh.

    La casa ben coibentata.

    Il tutto stato progettato da un professionista; cosa ne pensate dei consumi? Sono eccessivi?

    Grazie
    Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

  • #2
    Un professionista uno che ti ha messo un boiler da 750 litri sol per acs e anche uno da 500 litri per il riscaldamento? Un impianto con PDC deve andare in diretta sul riscaldamento ... e 750 litri di acs non ti servono proprio, a meno che vogliate altri dieci figli... Se poi sono consumi 8-10 kWh solo per tenere caldo l'accumulo acs vuol dire che sono pure dei colabrodi di dispersioni. Perdona la franchezza ma...
    PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

    Commenta


    • #3
      Progettazione e impianto ci sono costati parecchio. Ho chiamato l'idraulico che ha montato l'impianto e che si avvalso della consulenza del termotecnico per fargli presente che i consumi mi sembrano elevati. Gli ho anche chiesto di mettere un contatore dell'acqua del boiler dell'acs per capire quanta acqua consumo.
      A questo punto come mi consigliate di comportarmi?
      Conosco pochissimo la materia e mi sono dovuto fidare degli "esperti", ma che da quello che mi dici sembra che tanto esperti non siano (sperando nella buona fede).

      Un'ultima cosa, cosa significa: Un impianto con PDC deve andare in diretta sul riscaldamento
      Ultima modifica di tribo; 15-10-2013, 22:21.
      Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

      Commenta


      • #4
        Posso esprimere un mio concetto personale ?@#[]*!~?}???@
        Regolamento: http://www.energeticambiente.it/misc.php?do=vsarules

        Commenta


        • #5
          Di che concetto si tratta?
          Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

          Commenta


          • #6
            In diretta sul riscaldamento vuol dire che non c' bisogno di elementi che si interpongono tra quello che fornisce il calore (la PDC) e quello che se lo prende (l'impianto di riscaldamento). Ti hanno messo un accumulo da 500 litri scaldato da una PDC per alimentare il riscaldamento ... che una cosa che si fa solo con un termocamino a legna perch non ne puoi tanto controllare la fiamma... ma con una caldaia o tantomeno con una PDC inutile se non dannoso farlo. Hai dei consumi spaventosi (sono consumi elettrici... che vuol dire che in termini di energia termica buttata sono almeno due-tre volte tanto) solo per scaldare due accumuli enormi che poi a loro volta buttano via tutto per dispersioni.... Secondo me non ti serve l'accumulo da 750 litri, tieni solo quello da 500 litri e solo per l'acs (purch sia ben coibentato....) e all'impianto di riscaldamento colleghi direttamente la PDC, senza NIENTE in mezzo. Bisogna per vedere se si pu fare...
            PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

            Commenta


            • #7
              Vivo in provincia di Mantova, non distante da Desenzano del Garda, conosci qualcuno che mi possa aiutare?
              Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

              Commenta


              • #8
                Maledetti ritardi dei voli....
                Abitazione ben isolata e un bestione da circa 17 kw?Hanno messo l' accumulo proprio per questo motivo...Scommetto che la macchina lavora a punto fisso e la mandata del radiante viene miscelata.Secondo me, con una gestione corretta, puoi tranquillamente abbattere i consumi senza disfare tutto.Se hai radiante con temperatura di mandata il pi bassa possibile, per esempio da 28 a 35 le dispersioni del volano termico saranno irrisorie.Con 750 litri di ACS puoi tranquillamente tenere un set da 40 a 45. Dalla scheda tecnica mi pare che la macchina sia a recupero, controlla che l' ACS non venga prodotta da una resistenza!

                @sergioNon vero che con una PDC INVERTER non serve un volano termico, il pi delle volte viene montato, in via prudenziale, per evitare frequenti cicli ON/OFF che vanno a rovinare il compressore.Adesso, con il mercato che offre PDC a inverter, si sta pretendo "la buona abitudine" ma purtroppo non sempre appliccabile. Ti ricordo che io ne ho uno in serie sul ritorno del riscaldamento e qualcosa aiuta.Ciao
                Ultima modifica di richiurci; 18-10-2013, 08:19. Motivo: post consecutivi
                Battezzato "Uomo capellone del Monte---llo"

                Rilievi consumi-produzione PDC aria/acqua:
                http://www.energeticambiente.it/casa...ermico-fv.html

                Commenta


                • #9
                  @Jek Secondo te, per quel che sono riuscito a spiegare, l'impianto fatto bene? Se cos non fosse mi consigli di rivolgermi ad un altro termotecnico per una consulenza?

                  Mi suggeriscono di eliminare il boiler da 750 litri, sostituirlo come acs con quello da 500 e per riscaldamento/raffrescamento attaccarlo direttamente alla pompa di calore. Che ne pensi? Risparmierei?
                  Ultima modifica di tribo; 16-10-2013, 14:08.
                  Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

                  Commenta


                  • #10
                    Secondo me l' errore di fondo il dimensionamento del generatore. Pagare una consulenza? Dubito fortemente che trovi un professionista che si prende la responsabilit...Inserisci immagini, schemi, dati e fatti aiutare dal forum...Qui trovi molte persone che per passione possono aiutarti.Adesso sono in partenza, cercher comunque di partecipare.Ciao
                    Battezzato "Uomo capellone del Monte---llo"

                    Rilievi consumi-produzione PDC aria/acqua:
                    http://www.energeticambiente.it/casa...ermico-fv.html

                    Commenta


                    • #11
                      Jek, bentornato ... Io ho detto che con PDC non serve (anzi dannoso) un accumulo sulla mandata, non sul ritorno. Tu mandi comunque in diretta sul riscaldamento.
                      PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                      Commenta


                      • #12
                        Se hanno previsto un accumulo cos importante c' una motivazione.Per capire il tutto serve uno schema e in base a quello si pu consigliare, non sempre l' accumulo dannoso.
                        Battezzato "Uomo capellone del Monte---llo"

                        Rilievi consumi-produzione PDC aria/acqua:
                        http://www.energeticambiente.it/casa...ermico-fv.html

                        Commenta


                        • #13
                          Come suggeritomi allego le schede tecniche dell'impianto.

                          Una precisazione: il boiler piccolo mi sono accorto che di 300 litri.
                          File allegati
                          Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

                          Commenta


                          • #14
                            Secondo me puoi abbattere i consumi semplicemente adottando una corretta gestione dell' impianto.Adesso fra miscelatrici e termostati ambiente fai lavorare male il tutto.Ciao
                            Battezzato "Uomo capellone del Monte---llo"

                            Rilievi consumi-produzione PDC aria/acqua:
                            http://www.energeticambiente.it/casa...ermico-fv.html

                            Commenta


                            • #15
                              Hai qualche suggerimento? Non so dove sto sbagliando, voi che avete esperienza mi aiutate pls?

                              Oggi ho sentito anche il termotecnico, gli ho fatto presente la mia situazione, gli ho mandato tutti i dati, li esamina e mi fa sapere.

                              Cmq nelle mezze stagioni come questa, dove non va il riscaldamento, facendo 3 docce al giorno (veloci) consumiamo 10 kWh, non ti sembra tanto?
                              Ultima modifica di nll; 02-11-2013, 18:47. Motivo: Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum.
                              Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

                              Commenta


                              • #16
                                Ma certo che tanto: 10 kWh elettrici sono 30-40 kWh termici, che sono l'equivalente di 30 docce veloci, non 3.... Oltretutto ti hanno anche messo lo scambiatore istantaneo per fare l'acs, cos sei pure costretto a tenere la T di accumulo (da 750 litriiiiii !!!!) almeno a 55. Sbaglio?

                                Iniziamo da l, visto che il riscaldamento spento. Comincia a dire:

                                1) a che T tiene l'accumulo da 750 l la PDC?
                                2) Quando la sera andate a letto e non usate pi acs spegni la pdc e prendi nota della T dell'accumulo. Quando ti alzi la mattina riprendi nota e dicci quali sono le T che hai letto. Poi puoi riaccendere la pdc.

                                Da qualche parte tutta quell'energia se ne va... e non dalla doccia.
                                PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                Commenta


                                • #17
                                  La risposta alla prima domanda 42 gradi

                                  Per la numero due, questa sera segno tutto orario e temperatura e domattina quando riaccendo segno orario e temperatura. Poi posto il tutto.
                                  Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

                                  Commenta


                                  • #18
                                    10 kWh di consumo giornaliero potrebbero essere compatibili se la produzione viene garantita da una resistenza.Metti un p di dispersione e un p di consumo stand by del compressore e ci sei.Bisognerebbe capire come lavora la macchina nelle condizioni di sola produzione ACS.Oppure fai partire la macchina scaricando l' accumulo, se partono i ventilatori dovrebbe partire anche il compressore
                                    Battezzato "Uomo capellone del Monte---llo"

                                    Rilievi consumi-produzione PDC aria/acqua:
                                    http://www.energeticambiente.it/casa...ermico-fv.html

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Posto un po' di foto, magari possono tornarvi utili o aiutarmi a farmi capire:

                                      questi sono i 2 boiler

                                      Questi sono i 2 "termometri" a sinistra (uno sopra e l'altro sotto) del boiler da 750 litri

                                      Questo, che non so come si chiama, mi stato detto che serve per "spingere" l'acqua ad orari prestabiliti nelle tubature (soprattutto al piano di sopra, visto che il percorso lunghetto) e ralativo display

                                      la temperatura impostata dovrebbe essere di 42 gradi; nel menu c' scritto RECOVER SETPOINT 42

                                      Questa dovrebbe essere la temperatura. la foto stata scattata alle 22.30




                                      Il display, quando stato spento l'impianto alle 22.00 segnava:

                                      RECOVER TEMPERATURE:
                                      INLET: 43,5
                                      OUTLET: 43,5
                                      NOT USED: -------bar

                                      Mi viene il dubbio che l'ultima foto non indichi la temperatura interna al boiler


                                      Note di Moderazione: nll
                                      Questo il risultato dell'unione di messaggi consecutivi: si perde la formattazione e la didascalia delle immagini se ne va dove capita! Quando dovete integrare un messaggio entro le 48h, BISOGNA modificare quello esistente e non aggiungerne un altro! Ci sono limiti di numero d'immagini e di caratteri per ciascun messaggio che servono per dar modo anche agli altri di partecipare alla discussione. Il trucchetto di spezzettare i messaggi per stare nel limite non permesso e questo il risultato.

                                      File allegati
                                      Ultima modifica di nll; 02-11-2013, 18:52. Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente
                                      Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Ma secondo me nemmeno quelle dei termometri mostrano la T interna al boiler: sono sui tubi, da quello che si vede. Hai il ricircolo acs, un po' di dispersione pu venire da li, per nella foto del display sembra spento (0 litri/min).
                                        PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                        Commenta


                                        • #21
                                          0 litri/min perch parte ad orari prestabiliti
                                          Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

                                          Commenta


                                          • #22
                                            E se lo tieni completamente spento che succede ai rubinetti? Sicuramente un po' di dispersione c' l'hai a causa di quello, ma 30-40 kWh/giorno sembrano davvero tanti (a meno che tu stia scaldando con resistenza e non con PDC come dice Jek: puoi verificare?).
                                            PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ho verificato, non sono i consumi, ma non so cosa siano.

                                              Quando apro l'acqua calda, lui parte, appaiono quei kWh (tra i 6 e i 7), ma, andando al contatore, consuma circa 0,10 kWh (ho spento tutti gli altri elettrodomestici e isolato prese e luci).
                                              Ultima modifica di nll; 02-11-2013, 18:43. Motivo: Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum.
                                              Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Spiega bene la prova perch non riesco a capire... cosa vuol dire "consuma 0.10kWh"?Prova a verificare se quando l' accumulo va sotto il set, parte il compressore o una resistenza.Ciao
                                                Battezzato "Uomo capellone del Monte---llo"

                                                Rilievi consumi-produzione PDC aria/acqua:
                                                http://www.energeticambiente.it/casa...ermico-fv.html

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Al di la di tutto ti hanno messo anche la caldaia a gas :-(.

                                                  Il mio consiglio di spegnere la pdc a questo punto e sfruttare solo la caldaia gas con la curva , eliminando dunque il bollitore, visto che i collegamenti diretti gi ci sono per il riscaldamento e cmq usando la caldaia per l'acs diretta. In questo modo elimini gli accumuli che sono il tuo problema numero 1.
                                                  Poi puoi anche raffinare l'utilizzo del radiante togliendo per quanto possibile l'uso dei termostati e dei circolatori di zona che mi pare per , ahime che siano indispensabili per la presenza dei piani.
                                                  Scegli tu.
                                                  Poi non ho capito perch prima affermi di avere un contatore energia dedicato alla pdc e poi spegni le utenze della casa per capirne il consumo.

                                                  Originariamente inviato da Jekterm Visualizza il messaggio
                                                  Prova a verificare se quando l' accumulo va sotto il set, parte il compressore o una resistenza.Ciao

                                                  L'accumulo alimentato dalla pdc, si vede sullo schema dalla presenza di valvole sui tubi di collegamento.
                                                  Poi 42C mi sembra basso come setpoint per acs. Fosse pi alto sono cmq 750 lt da tenere caldi con tutte le dispersioni che comporta.
                                                  In linea generale tutti gli impianti troppo sofisticati consumano solo per il fatto di esistere, e questo ne l'esempio lampante.

                                                  Aggiungo che poducendo acs con la caldaia a gas e circuito ben isolato si pu ovviare alla perdita di carico mettendo la t di mandata acs al massimo ( i.e. +55 ) e miscelandola al rubinetto con la fredda ottenendo cmq un'abbondante doccia calda , secondo me pi che sufficiente.
                                                  Ultima modifica di nll; 02-11-2013, 18:42. Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente
                                                  ABITAZIONE : consegnata nel 67, classe G circa 300 kWh/m^2 anno . RISCALDAMENTO : caldaia condensazione a gas metano su impianto a tubi a vista in rame con radiatori in ghisa classici. No raffrescamento. No VMC. No FV.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Lucas, alcune pdc con accumulo fanno partire una resistenza elettrica per "dare una mano" (all'Enel). E comunque vietato dalle regole del forum postare pi msg consecutivi, puoi editare il primo e aggiungere quello che vuoi...
                                                    PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Confermo, la mia prevede l'avvio della resistenza booster del bollitore ACS dopo un tot di tempo impostabile (non pi di 1h:30m). Per io la resistenza sul bollitore non l'ho messa
                                                      Le ultime versioni permettono di escluderla, la mia no.

                                                      OT: ma, in genere, il sw a bordo di una PDC aggiornabile? Suppongo di no
                                                      Impianto FV 5,88 kWp: 24 Canadian Solar CS6P-M 245W, 2 Power One PVI-3.0-OUTD-S-IT, Azimut 0, Tilt 18, My PVOutput, SDM120C
                                                      PDC: Panasonic Aquarea 9kW T-CAP + HybridCube HYC343/19/0, radiante a pavimento 120 mq, 2 VMC decentralizzate Mitsubishi VL-100U-E

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Eccomi, scusate il ritardo, ma ho avuto problemi e non riuscivo a connettermi, ma nel frattempo uscito il termotecnico, ha preso nota di TUTTO (impostazioni, settaggi, ecc) per farmi una relazione completa.

                                                        Rispondo ad un paio di domande o, cmq, faccio alcune precisazioni.

                                                        La caldaia a gas non l'abbiamo messa; predisposta, ma non c', non abbiamo il gas in casa, andiamo tutto a corrente.

                                                        Ho staccato anche prese e interruttori del contatore della corrente domestica provando uno ad uno tutti gli elettrodomestici anche perch su questo contatore ho consumi non indifferenti.

                                                        Il termotecnico mi ha spiegato come funziona l'impianto, per voi semplice, ma io non avevo compreso il funzionamento: il boiler da 750 pensavo servisse per mandare in circolo l'acqua calda al suo interno, invece questa passa attraverso il miscelatore (quella macchina che esteriormente assomiglia ad un classico scaldabagno) all'interno del quale ci sono due serpentine, una con l'acqua fredda presa esternamente (nel mio caso quella del pozzo) e l'altra con l'acqua che arriva dal boiler di 750 litri che scalda (senza toccarsi) l'acqua fredda. Ho chiesto se il miscelatore avesse all'interno una resistenza per scaldare l'acqua, ma mi ha risposto di no.

                                                        Spero di essere stato chiaro e di aver capito bene, ma ci che non mi chiaro perch non uso direttamente l'acqua all'interno del boiler, anzich usare quest'ultima per scaldare altra acqua.

                                                        Arriviamo ai consumi: mi ero accorto che una pompa (quella vicina del boiler da 750 che va alla pdc) andava 24/24h con un consumo di 0,22kWh; sono intervenuti e adesso parte solo quando deve ripristinare la temperatura corretta ll'interno del boiler.

                                                        Sono stato via due giorni (quindi nessuno ha usato l'acqua calda) e controllando i consumi, ho notato che per mantenere in temperatura i 750 litri utilizzo 4kWp al giorno, mentre con 2 docce e una vasca 8 kWp
                                                        Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          4 kWh elettrici al giorno senza fare nulla...., vorr dire una dispersione di almeno 10 kWh termici da quell'accidenti di accumulo da 750 litri. Che ti tocca anche tenere a T pi alta di quanti sarebbe normale perch oltretutto l'acs te la fanno fare con uno scambiatore...

                                                          Io ribadisco che tutto assurdo.... ti bastava la pdc in diretta sul riscaldamento e un accumulo solo (max 500 litri) per l'acs, e senza scambiatore istantaneo esterno.

                                                          Oltetutto ti hanno anche messo una ciofeca di accumulo (almeno il 750 litri), oppure ti hanno fatto una ciofeca di installazione. Oppure tutt'e due.

                                                          Poi magari torna jek dalla Russia con amore e mi contraddice di nuovo...
                                                          PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                                                            ....

                                                            Io ribadisco che tutto assurdo.... ti bastava la pdc in diretta sul riscaldamento e un accumulo solo (max 500 litri) per l'acs, e senza scambiatore istantaneo esterno.
                                                            Domanda da profano: colleganto la pdc in diretta su riscaldamento e raffrescamento, non consuma di pi quando funziona, rispetto a tenere in temperatura l'accumulo?

                                                            Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                                                            Oltetutto ti hanno anche messo una ciofeca di accumulo (almeno il 750 litri), oppure ti hanno fatto una ciofeca di installazione. Oppure tutt'e due.
                                                            ......
                                                            Quanto dovrebbe essere il consumo di energia per mantenere in caldo i 750 lintri senza utilizzarli? (con accumulo e intallazione adeguati)

                                                            E' pi conveniente uno scambiatore o utilizzare l'acqua direttamente dall'accumulo? (per acs)
                                                            Zona climatica E - Mitsubishi Zubadan PUHZ-SHW112VHA monofase - Modulo Hydrobox ersc-vm2b Mitsubishi - Bollitore extra2 wrc plus da 300 l per ACS

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR