annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Da caldaia a pellet a Integrazione con PDC o 100% PDC?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Da caldaia a pellet a Integrazione con PDC o 100% PDC?

    Ciao a tutti,
    in questi giorni sto valutando, visto anche l'installazione a breve del FTV da 5 kw qui a casa, un'eventuale aggiiunta di PDC all'impianto di riscaldamento.

    Zona climatica E, gradi giorno 2473, Bassano del Grappa (VI)

    La casa divisa in due unit separate (io ed i miei dall'altra parte) su livello unico. Casa ristrutturata completamente nel 2010 con aggiunta di cappotto, serramenti, isolamento del interrato da piano abitato. Manca solo isolamento del sottotetto che dovrei fare io in fai da te questo inverno.

    Impianto di riscaldamento con termosifoni e valvole termostatiche alimentati da caldaia a pellet diretta, senza puffer. ACS con sanicube rotex da 300 litri sempre alimentato dalla caldaia. I consumi medi di questi anni sono ci circa 420 sacchi/anno (incluso ACS in estate).

    Dopo aver letto qua e la sto pensando di aggiungere una PDC. Vorrei manterene la caldaia a pellet magari da usare nei mesi pi rigidi (se conviene). Come potrei dimensionare e far lavorare il tutto correttamente? Aggiungo un puffer?

    Io attualmente uso il riscaldamento acceso sempre e valvole termostatiche tarate per ogni stanza. Mentre i miei, anziani ed abituati in unaltra maniera fanno on/off. Leggevo che ideale mandare acqua a minor temperatura per piu tempo, ma credo che questo possa essere un problema per i miei perch vogliono sentire i termosifoni caldi (se non bollenti ). Qui siceramente non so come fare per dare a loro acqua pi calda, anche perch in questi anni ho provato svariate volte a farli ragionare ma non ci sono riuscito......

    Qualche suggerimento?

    P.S: la PDC penso di poterla acquistare con il conto termico non rottamando la caldaia, ma un caminetto aperto che ho in soggiorno e che non usiamo praticamente mai.....

  • #2
    Ciao America,

    ma quanti mq sono alla fine in totale, perch 420 sacchi /anno (incluso acs in estate), tra rese basse presumibilmente della caldaia a pellet che lavora diretta e acs estiva, non basta come indicazione.
    Per il conto termico per le pdc un p diverso rispetto a biomassa. Non sono troppo sicuro tu possa accedervi se non sostituisci l'attuale impianto di riscaldamento, che ovviamente non il camino aperto

    Commenta


    • #3
      Scusa, ho dimenticato i mq. Siamo sui 250 mq in tutto....

      Commenta


      • #4
        Nessun suggerimento.....?

        Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

        Commenta


        • #5
          Prima cosa niente puffer per pdc.
          Po dicci ancora qualcosa....
          Unica caldaia diretta a servizio delle 2 abitazioni?
          Gli impianti sono comunque separati? Hai un fabbisogno di 30.000 kwh/anno che va gestito bene, o magari separato se gli impianti lo consentono.
          I tuoi fanno on/off nel senso che con un termostato unico chiudono ed aprono la loro elettrovalvola?
          Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0, Tilt 14 e 11 ad Az 90, Tilt 24) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
          Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
            Unica caldaia diretta a servizio delle 2 abitazioni?
            Si



            Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
            Gli impianti sono comunque separati?
            Si


            Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
            I tuoi fanno on/off nel senso che con un termostato unico chiudono ed aprono la loro elettrovalvola?
            Si esattamente. Due eletrovalvole. Una per ogni unit.
            Valvola tre vie prima delle eletrovalvole che da priorit a acs quando l'accumulo "chiama"

            Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

            Commenta


            • #7
              Ciao America,

              in altra discussione dicevi che solo per acs consumavi 9/10 sacchi di pellet al mese per 5 persone, non proprio poco, quindi per riscaldare sarebbero solo circa 300 sacchi, quindi 45 quintali. E' ancora cos ?

              Se cos fosse, la casa sembra avere un isolamento non da poco visto il consumo, anche presumibile che la gestione on/off del riscaldamento abbinata alla mancanza di un puffer adeguato faccia calare ulteriormente le rese dell'impianto.
              Sai se siete in 5 persone vedrei forse qualche problema con il rotex da 300 litri, magari un p sottodimensionato e che quindi devi mantenere a T pi alte o scaldare in continuazione, che problemi con il riscaldamento che se gestito in climatica per molte pi ore non dovrebbe darti grossi problemi.

              Commenta


              • #8
                I nove/dieci sacchi sono nei mesi estivi quando il riscaldamento spento e la caldaia lavora solo pet acs stando accesa h24.
                Credo che questo dato (mia supposizione) quando acceso il riscaldamento cali e per fare acs ci voglia meno pellet.
                Il sanicube impostato a 50 gradi fisso con termostato che parte/ferma pompa di circolazione a circa +/- 5 gradi. Una volta lo tenevo a 45 gradi ma un paio di volte successo che facendo tutti la doccia in successione l'ultimo la facesse tiepida. Mentre a 50 gradi non si pi verificato questo problema.
                Mi sono dimenticato di dirvi che la caldaia da 20 kW.

                Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

                Commenta


                • #9
                  Ciao America,

                  Originariamente inviato da America Visualizza il messaggio
                  I nove/dieci sacchi sono nei mesi estivi quando il riscaldamento spento e la caldaia lavora solo pet acs stando accesa h24.
                  Credo che questo dato (mia supposizione) quando acceso il riscaldamento cali e per fare acs ci voglia meno pellet.

                  Ni, d'estate l'acqua che entra dall'acquedotto non cos fredda come in inverno e d'estate solitamente l'acqua calda la usi "meno calda" che d'inverno, quindi vero che la resa migliore, ma d'inverno hai bisogno comunque di pi calorie che d'estate.
                  Ma quante volte parte d'estate per caricare l'acs ?
                  La caldaia si spegne, o rimane sempre al minimo in attesa di integrare l'acs ?

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Lore_ Visualizza il messaggio
                    Ma quante volte parte d'estate per caricare l'acs ?
                    La caldaia si spegne, o rimane sempre al minimo in attesa di integrare l'acs ?
                    Non saprei dirti quante volte parte al giorno. Lei sempre accesa in standby e parte al minimo quando la T interna cinque gradi sotto quella impostata che attualmente a 70 gradi. Quando il riscaldamento acceso impostata a 77 gradi.





                    Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da America Visualizza il messaggio
                      Non saprei dirti quante volte parte al giorno. Lei sempre accesa in standby e parte al minimo quando la T interna cinque gradi sotto quella impostata che attualmente a 70 gradi. Quando il riscaldamento acceso impostata a 77 gradi.
                      Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk
                      Ciao America, scusami..ma non hai una legge 10 o un ape dove andare a leggere la richiesta kwh metro quadro anno? Con quella, si sarebbe piu' sereni nelle indicazioni. Dopo si puo' ragionare su come e cosa configurare
                      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                      Commenta


                      • #12
                        Purtropo no.
                        Quando ho acquistato nel 2010 bastava una autocertificazione del proprietario dove si dichiarava che l'involucro era energivoro....



                        Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

                        Commenta


                        • #13
                          Io chiamerei un termotecnico e investirei un paio di cento euri per farmi fare un ape seria
                          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                          Commenta


                          • #14
                            Concordo con fedonis bisognerebbe capire la richiesta kwh per m2

                            In tutti i casi a me i conti non tornano... 9/10 sacchi mese in estate per acs? Parliamo di 22kwh al giorno con un sanicube?
                            Ma niente niente la configurazione di questa caldaia a pellet non ottimale?

                            Sui consumi lato riscaldamento parliamo di 150 sacchi per abitazione, da capire anche qui ma comunque nulla che non possa essere fatto con una buona pdc.
                            Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0, Tilt 14 e 11 ad Az 90, Tilt 24) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                            Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                            Commenta


                            • #15
                              Grazie per il suggerimento sul ape.
                              Pensavo che avendo i consumi annuali stabili da anni si potesse capire di conseguenza il fabbisogno energetico e di conseguenza il cambio di generatore.

                              Registro tutti i consumi con file Excel dal lontano 2012 e i consumi annuali e di acs sono sempre nella media di 9/10 sacchi acs e il totale di 420 che varia in base all'inverno che passa.
                              Poi di media dal 2012 sono quelli i consumi....

                              Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

                              Commenta


                              • #16
                                America se mi confermi questo credo proprio che ci siano dei problemi di configurazione nell'impianto e probabilmente cambiando generatore e studiando meglio la cosa a mio parere almeno sull'acs avrai un grosso risparmio perch non puoi consumare 22 kwh al giorno solo per fare acqua sanitaria.
                                Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0, Tilt 14 e 11 ad Az 90, Tilt 24) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                Commenta


                                • #17
                                  Infatti con l'arrivo del FTV avevo in ogni caso intenzione di fare ACS con PDC, ma valutavo a questo punto di passare pure il riscaldamento con PDC eliminando o al massimo aiutando con la caldaia a pellet nei periodi peggiori......

                                  Sinceramente, da non esperto il materia di consumi, pensavo che i 36 euro al mese per ACS con la caldaia a pellet non fossero tanti.....
                                  Ma vi vedo abbastanza concordi che 10 sacchi al mese sono tanti.....

                                  Qui non siamo metanizzati e l'unica alternativa era il GPL, che ho eliminato di recente passando entrambi i piani cottura da gas a induzione.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Si America c' qualcosa che non va bisognerebbe approfondire come fatto l'impianto ma se vuoi cambiare a questo punto non ne vale la pena
                                    Unica cosa per fare il conto termico dovrai rottamare la tua caldaia e non il camino aperto
                                    Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0, Tilt 14 e 11 ad Az 90, Tilt 24) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Domanda:
                                      Se passo a pdc per solo acs posso usare il sanicube come accumulo?

                                      Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Chiaramente si ma poi ti converrebbe sfruttarla anche in riscaldamento, magari per una delle 2 abitazioni.
                                        Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0, Tilt 14 e 11 ad Az 90, Tilt 24) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                        Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Intendi mantenendo il pellet per i miei che mandano in alta temperatura e usarla solo per me in riscaldamento in bassa temperatura?

                                          Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Assolutamente si e poi quando verranno a casa tua e vedranno come ti trovi magari vorranno la pdc anche loro.....
                                            Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0, Tilt 14 e 11 ad Az 90, Tilt 24) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                            Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ritiro su questo topic perch finalmente ho fatto dei passi avanti.

                                              Il primo di riuscire a far ragionare i miei genitori (volevano sempre radiatori bollenti) e da inizio anno abbiamo abbassato gradatamente la T di mandata, che era a 55 gradi fino ad arrivare a 40. In casa la T ambiente rimane invariata. Se scendo a 35 gradi noto una perdita di mezzo grado verso sera.

                                              Il secondo punto che mi arrivato il primo preventivo:

                                              Elco aerotop split da 7 kw a -7 gradi (se non ho interpretato male), piccolo accumulo da 200 litri per collegamento con caldaia a pellet esistente, posa in opera, pratiche 65%, 6500 euro ivati.

                                              Facendo due chiacchere l'intenzione di fare lavorare la PDC in curva climatica, e poi nei mesi freddi valutare se la PDC riesce a mantenere la T ambiente delle due abitazioni e/o nel caso non convenga economicamente far intervenire la caldaia a pellet in aiuto magari nelle ore notturne o quando c' umidita alle stelle.

                                              Quello di cui non sono convinto come possiamo gestire la curva climatica nelle due abitazioni. Io tengo 20/21 gradi in casa fissi. I miei tra i 21/22 ed abbassano un p di notte fino ai 19/20.
                                              Ricordo che attualemente i termosifoni sono regolati con valvole termostatiche. Quindi direi da non esperto in materia di tenere una curca climatica che mantega in casa dei miei la T voluta ed io "chiudo" i termosifoni con le termostatiche?

                                              Che ne dite?


                                              Allego scheda tecnica
                                              File allegati

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Per quanto riguarda la regolazione, mi pare abbia senso quel che dici.
                                                PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Per quanto riguarda la PDC che mi dici? Con elco vado sul sicuro? Di sicuro non una termopompa on/off... [emoji23]
                                                  Il collegamento che mi ha suggerito il tecnico non va d'accordo con quello che leggo in giro. Lui vorrebbe fare mandata e ritorno diretti su accumulo. Caldaia e PDC che caricano accumulo. Quando invece spesso dite di metterlo sul ritorno l'accumulo.


                                                  Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Ciao America come saprai la Elco la Ariston Nimbus dove puoi trovare ampia discussione.
                                                    Sul discorso impianto dovremmo capire bene cosa intende il tuo idraulico, ad esempio si potrebbe ipotizzare di mettere accumulo in serie sulla mandata (non un obbligo sul ritorno diciamo che si posiziona dove fa pi comodo).
                                                    PDC manda acqua ad accumulo e riceve ritorno e la caldaia a pellet al limite scalda accumulo se pdc non ce la fa.
                                                    Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0, Tilt 14 e 11 ad Az 90, Tilt 24) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                                    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
                                                      PDC manda acqua ad accumulo e riceve ritorno e la caldaia a pellet al limite scalda accumulo se pdc non ce la fa.

                                                      Esattamente questo vuole fare.

                                                      Quello che non mi chiaro come gestire la climatica (o la T del accumulo) sul accumulo quando la pdc non c' la fa o quando off per cop scarso tipo di notte o temperature estreme....

                                                      Oppure faccio andare in climatica quando pdc on, quando off T fissa con pellet?


                                                      Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        America ma alla fine hai fatto fotovoltaico da 5 kW?
                                                        Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0, Tilt 14 e 11 ad Az 90, Tilt 24) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                                        Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Si. In realt sono due impianti separati. 5 + 3 kw

                                                          Siamo in due abitazioni con due contatori diversi ma riscaldamento unico.
                                                          Infatti poi per pareggiare al massimo le immissioni e prelievi dovr spostare periodicamente il pod di prelievo della PDC

                                                          Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Con tutti quei kw magari potrebbe aver senso la 11M-R e magari tentar di andare quasi sempre a pdc. A quel punto lascerei solo una sorta di attivazione manuale in caso di emergenza della caldaia a pellet.
                                                            Quanti kw in prelievo hai sui 2 contatori?
                                                            Bisognerebbe capire anche se il tuo impianto a termosifoni in grado di lavorare a bassa temperatura....
                                                            Hai mai fatto delle prove?
                                                            Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0, Tilt 14 e 11 ad Az 90, Tilt 24) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                                            Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X