annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Scelta pompa di calore aria-acqua

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Scelta pompa di calore aria-acqua

    Buonasera a tutti. E' da tanto tempo che leggo il forum in quanto sono in procinto di scegliere come alimentare l'impianto di riscaldamento della mia nuova abitazione e sarei orientato verso una PdC.
    Essendo ogni caso diverso dall'altro ho deciso di creare un post ad hoc.
    La struttura della casa è stata realizzata in funzione dei dettami della norma energetica 2019. infatti per l'involucro ho utilizzato blocchi termici la cui trasmittanza è di 0.29 W/mqK, infissi a taglio termico doppio vetro gas argon con schermature solari, copertura in legno lamellare opportunamente isolata ed altre accortezze al fini di eliminare i ponti termici.
    Sono della provincia di Avellino, quindi zona climatica D, e sull'elaborato del tecnico che mi ha fatto il calcolo ho il valore della potenza termica di progetto, grazie alla quale se ho capito bene, posso scegliere la PdC.
    Mi date qualche consiglio? Qualcuno parla di Termopompe, qualche altro mi dice che il clima è rigido e posso avere problemi in inverno...
    Insomma che ne pensate?
    Vi allego uno screen della relazione.
    Grazie!


    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Calcolo termico.JPG 
Visite: 2 
Dimensione: 119.2 KB 
ID: 1985764

  • #2
    Ma non hai anche un calcolo della potenza termica? T di progetto? Gradi giorno?
    Ma che tipo di riscaldamento avrai? Immagino canalizzato ad aria
    Le termopompe lasciale alle formiche, che ti fanno solo spendere tanti soldi e ad Avellino freddo rigido comunque non ne avrai...

    Commenta


    • #3
      Grazie della risposta!
      Certo ho un valore della Potenza termica di progetto pari a 13.825 W. L'impianto lo preferirei ad acqua in particolare pavimenti radianti. Me Lo sconsigli?
      la T di progetto é di 35 gradi proprio perché avevo chiesto questo tipo di impianto. Gli ambienti invece a 20 gradi.
      I gradi giorno sono 1821 ed il periodo di riscaldamento 1 Novembre 15 Aprile. In realtà ho anche dei tabulati con il consumo mensile in Kwh.
      Ho una relazione abbastanza ricca

      Commenta


      • #4
        Marco no anche a te è arrivata la formica furba che ti lascerà in mutande??? Le termopompe che ti dice panoramix lasciale a quelli....
        Tu con questo fabbisogno energetico hai poco da calcolare diciamo che ti puoi sbizzarrire e prendere un'ottima pdc aria acqua inverter probabilmente intorno ai 9/10kw di potenza(e mi sto tenendo molto largo). Se hai anche il fabbisogno mensile o giornaliero di picco sarebbe molto utile per dimensionare a dovere la pompa di calore.
        Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
        Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

        Commenta


        • #5
          Ciao MarcoPana
          dalla relazione che hai postato si evince che la ventilazione meccanica controllata ( VMC ) con recupero del calore , non verrà installata , beh é una grave mancanza progettuale in un involucro classificato A4 , dove le dispersioni per ventilazione manuale ( aperture finestre ) corrisponde ad un enorme ed inaccettabile ponte termico su involucri così performanti , a livello progettuale é un grosso errore , data anche l’ampia metratura del tuo involucro .
          Non sono state neanche calcolate le dispersioni dovute a ventilazione, quindi suppongo che per il tuo progettista in regime invernale o estivo tu non aprirai mai i tuoi infissi per fare un ricambio aria
          Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

          La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

          Commenta


          • #6
            Grazie a tutti delle risposte.
            In che senso la formica furba max.c? Sembra quasi che sia una fregatura xD!
            Ho altri valori che adesso posto.

            Dany SM73 in realtà in origine io avevo chiesto che il tutto fosse alimentato da caldaia a biomassa (quelle a gassificazione per intenderci) perché ho molta disponibilità di legname.
            Poi confrontandomi con vari tecnici mi sono convinto della PdC anche perché installerò circa 7 KW di fotovoltaico (ovviamente consigliatemi anche voi).
            Per quanto riguarda la VMC mi è stato chiesto. Sono stato a voler evitare pensando che fosse un costo in più non trascurabile ed ho fatto la stessa consa per il condizionamento estivo.
            I calcoli da quello che leggo dalla relazione sono stati fatti ipotizzando una ventilazione naturale di 0,5 mc/h.
            Ora posto qualche risultato in più.
            File allegati

            Commenta


            • #7
              Come pensi di fare ricambio aria di 0,5 vol/h con le finestre ? E soprattutto senza recupero del calore , cioè hai pagato un progetto per contenere al massimo i ponti termici , e poi per fare ricambiò aria apri le finestre generando un ponte termico, scusami ma é una cosa grottesca
              Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

              La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

              Commenta


              • #8
                Le ultime normative emanate in ambito di risparmio e certificazione energetica degli edifici, prescrivono l’applicazione delle UNI TS 1300, le quali prevedono in ambito residenziale un valore di ricambio pari a 0,3 mc/h, anche se si ritiene opportuno consigliare l’adozione di un valore di ricambi ? 0,5 vol/h perché tale valore valore risulta essere il tasso ideale per una corretta diluizione degli inquinanti e per la riduzione dell’umidità all’interno degli ambienti domestici.
                Il progettista ha progettato secondo la norma, ed avendo io espresso la preferenza per una ventilazione naturale, ha ritenuto opportuno utilizzare tale valore ( che tra l'altro era il valore normato dalla ex legge 10).
                Ora che sto seriamente pensando di aggiungere all'impianto una VMC farò rifare il calcolo considerando il valore 0,3 mc/h che mi ridurrà notevolmente il fabbisogno termico.


                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da MarcoPana Visualizza il messaggio
                  In che senso la formica furba max.c? Sembra quasi che sia una fregatura xD!
                  Infatti lo è
                  Li hai contattati anche tu?

                  In quanto alla VMC mi unisco al coro, un must.
                  Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                  Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
                    Infatti lo è
                    Li hai contattati anche tu?

                    In quanto alla VMC mi unisco al coro, un must.
                    Porca miseria Non metto le case costruttrici per una questione credo di regolamento ma mi hanno martellato con ste super termopompe professionali.

                    Comunque ho rifatto valutare il tutto valutando una VMC con.recupero del calore è un condizionamento canalizzato ad aria.
                    Il problema è che al piano di sopra ho la copertura in legno lamellare a vista quindi dovrò prevedere un multisplit.
                    Altrimenti non sarebbe possibile fare il tutto sotto i pavimenti?
                    Ho visto in Canada le bocchette dell aria posizionate sotto il pavimento.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da MarcoPana Visualizza il messaggio
                      Porca miseria Non metto le case costruttrici per una questione credo di regolamento ma mi hanno martellato con ste super termopompe professionali.
                      Per fortuna non ci sei cascato nella rete della formica furba...
                      Stanne lontano da quelle termopompe.... che oltre al nome... hanno poco di fico
                      Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                      Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                      Commenta


                      • #12
                        Buonasera.

                        Per completezza riallego il calcolo che mi è arrivato con impianto PDC aria aria - VMC - recupero del calore.
                        Mi è stato chiarito che essendoci difficoltà nel reperire schede tecniche di rendimento a carico parziale della PDC il tutto va preso con le pinze, ( a meno che non procuro queste schede tecniche che a dire il vero sto avendo difficoltà a reperire).
                        Inoltre il consumo della VMC è stato ipotizzato di 500Watt ed altri 100 watt per i controllo dell'umidità.

                        Che ne pensate?
                        File allegati

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X
                        TOP100-SOLAR