annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

conoscete questa PDC?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • conoscete questa PDC?

    Buongiorno a tutti,
    stiamo per ristrutturare casa e si ragione su gli impianti.

    Siamo in zona climatica , casa indipendente su due piani (più seminterrato), cappotto esterno e infissi con monoblocco.
    Il riscaldamento/raffrescamento sarà a pavimento con PDC.
    Il termotecnico mi sta consigliando il mod. EWM12 della ditta Eneren (marchio specifico) di proprieta’ della ditta GALLETTI di Bologna, modello splittato con parte interna ed esterna a due ventilatori.
    Abbinato a deumidificatore a parete o soffitto Eneren o in alternativa deumidificatore Zehnder DEW200.

    Conoscete queste marche? le consigliate?

    grazie

  • #2
    Mai sentita, mi spiace. In ogni caso sul sito non compare il modello che hai citato. O almeno, io non lo ho trovato
    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

    Commenta


    • #3
      effettivamente guardando sul sito neanch'io me la ritrovo, ma ho scheda tecnica molto dettagliata (non riesco ad allegarla), lascio il link dove sono i pdf.
      Magari così ci capite meglio voi di me

      EWM_ENEREN.pdf - Google Drive

      Commenta


      • #4
        A leggere i dati non mi pare siano chissà cosa. Solo dando un occhio ai cop salta all'occhio che è una macchina non particolarmente prestante, per non dire scarsina. Una curiosita: quanto viene?
        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

        Commenta


        • #5
          Ho un preventivo di 2 anni fa, un impianto finito con tutto ( vari raccordi, deumidificatore e altro) è sui 15.000.
          Com'è rispetto al costo?
          Col mio termotecnico inizialmente si ragionava su di un sistema ibrido.
          Ma poi mi sono interessato alla pura PDC.
          Dove leggo il cop?
          Cosa posso chiedere di meglio?

          Commenta


          • #6
            Panasonic, Mitsubishi, Daikin, e Ariston che paiono ormai ben inserite. C'e' anche la Kita di Templari, padovana.Macchina sopra le righe e davvero di alto livello. Tutte con dati di targa superiori a quella che hai postato. Panasonic ha presentato la serie J in R32. Non so di Mitsubishi, Daikin invece ha gia qualche macchina in R32. Ariston ancora R410.
            Ad ogni modo, con queste come cadi cadi bene.
            Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

            Commenta


            • #7
              Ok grazie,
              Domanda da profano che ha letto su internet.
              Si parla di pdc cinesi e rimarchiate con grossi nomi e PDC più serie.
              Con grosse differenze di consumi ed efficienze.
              Come le riconosco? Su quelle elencate posso andare sul sicuro? O proprio perché sono le più famose ne devo stare alla larga?

              Commenta


              • #8
                Se parli di pdc cinesi sarai incappato anche tu nei video delle termopompe professionali...
                Ti lascio un link da leggere per aiutarti.
                Le termopompe professionali... Per non dimenticare

                Torniamo ai discorsi seri (spero tu abbia intuito di stare alla larga dalle fandonie delle termopompe professionali).
                Tutte le marche citate da Fedonis è il meglio che oggi puoi trovare sul mercato.
                Aggiungerei l'emergente LG in R32 di cui abbiamo un primo parere positivo qui sul forum.

                Detto questo mi verrebbe da chiederti in che zona climatica sei? Quanti mq?
                Essendo in ristrutturazione hai anche calcoli del termotecnico con ex legge 10?
                Quella pdc non è proprio piccolina.... Magari siamo al solito classico sovradimensionamento. Magari no. Ma meglio essere sicuri
                Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                Commenta


                • #9
                  Allora, la zona climatica è la D.
                  Siamo in ristrutturazione, quindi si, sono stati redatti tutti i calcoli del termotecnico.
                  Ma non li ho ( dovrei farmeli dare?).
                  La casa è composta su due piani abitabili.
                  Uno zona giorno e uno notte ,per un totale di 160 metri quadrati con radiante a pavimento(caldo/freddo) e una tavernetta di 60 metri quadrati con radiatori sovradimensionati per riscaldamento alla necessità.
                  La PDC farà anche ACS.

                  Commenta


                  • #10
                    Direi che sarebbero molto utili....

                    Ma i termosifoni sovradimensionati sono già stati montati?
                    Se si parla di riscaldamento al bisogno direi che non sono una gran soluzione.... Meglio dei fancoil sovradimensionati a questo punto e poi tornano utili anche d'estate.
                    Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                    Commenta


                    • #11
                      I termosifoni andrei a riutilizzare quelli presenti nell'appartamento, adattandoli per il seminterrato.
                      Purtroppo da qualche parte devo tagliare.

                      Per i calcoli del tecnico ora vedo di farmeli dare! ( effettivamente, Cosa gli chiedo?)

                      Commenta


                      • #12
                        Quelle citate son tutte multinazionali che si producono anche le viti. Sono tre giapponesi e due Italiane(Ariston e Templari).
                        Del gruppo Ariston Thermo fa parte anche la Elco svizzera, e se vai a vedere sul loro sito, noterai che le macchine sono identiche alle Ariston.
                        Templari e' una macchina sopra le righe, utilizza compressori Mitsubishi ed il resto produce tutto in proprio. Ripeto, parliamo di macchine serie, nessun rimarchio. Vai a leggerti il link che ti ha postato il buon Max.c
                        Al termotecnico chiedi la L10.
                        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X
                        TOP100-SOLAR