Restauro ed ampliamento seconda casa: quale impianto termoidraulico - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Restauro ed ampliamento seconda casa: quale impianto termoidraulico

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Restauro ed ampliamento seconda casa: quale impianto termoidraulico

    Buonasera. Grazie anticipatamente del contributo e complimenti per il forum. Cerco di essere sintetico.Seconda casa a circa 300m s.l.m. (Maremma). Attualmente 60mq che saranno ampliati a 85.Nella struttura attuale non c'è riscaldamento, per l'acqua san nei 2 bagni ci sono 2 boiler classici e vecchiotti.Devo fare un ampliamento senza stravolgere la vecchia struttura. In linea di massima dovrei cambiarne la pavimentazione. L'unica certezza che ho, è l'inserimento di un camino nel living/cucina e di split per il fresco d'estate.La casa verrebbe utilizzata per w end, ponti e periodi più lunghi d'estate (almeno adesso).Non conosco il materiale di costruzione dell'attuale fabbricato che è stato edificato negli anni 90. Trattasi di casa indipendente.In generale dovrò sostenere spese importanti e non so decidere per l'impianto termoidraulico: accontentarmi di soluzioni tipo condizionatori e basta o una caldaia o un termocamino? Nota a margine: ho 7 ha di bosco ceduo... Diciamo che la legna non mi manca, ma non vivo lì.Consigli?Grazie ancora.

  • #2
    Visto uso discontinuo e posizione geografica....io spenderei in isolamento ,che comunque è obbligatorio , e poi userei PDC aria aria...efficienti e rapide. Se poi un domani ci vai ad abitare, aggiungi il fv...per ora non serve.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

    Commenta


    • #3
      Grazie della risposta macomber. Non credo in effetti che mai abiterò lì...forse in pensione tra 20 anni chissà..diciamo che potrei col tempo usarla sempre di più.. In effetti anch'io sarei tentato dal contenimento delle spese. Approfitto per altri chiarimenti, sono molto inesperto: 1) cosa intendi per fv (fuoco vivo?) 2) cosa sono le pdc aria aria? Cioè quale la differenza con i normali climatizzatori che ho in città ?... 3) come riscalderei l'acqua? 4) dovendo comunque installare un camino, perché non un termocamino piccolo? Troppo costoso? Il mio dubbio è che eventuali impianti invasivi dovrei valutarli ora in sede di ristrutturazione/ampliamento...e che dopo diventerebbe difficile tornarci su Grazie Grazie ancora

      Commenta


      • #4
        fv = fotovoltaico

        pdc aria aria sono delle pompe di calore con split interni (cioè che non hanno impianto idronico coi fancoil)

        ACS la farei co normale boiler elettrico..per 30 gg all'anno non muori

        Se pensi di usarla molto in inverno , ok per termocamino..ma se poi sono 10 giorni /Anno..ne vale la pena? no..visto che vuoi comunque condizionarla, senza a 1 euro in piu di impinati, la scaldi col condizionatore usato "in caldo"
        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

        Commenta


        • #5
          Allora: credo che farò l'ampliamento in bioedilizia. Un piccolo termocamino lo vorrei mettere comunque perché non concepisco una casa di questo tipo senza fiamma viva nel salone. Gli split ok perché tanto dovrei metterli per il fresco. Ho due boiler nei due bagni, non mi piacciono ma forse posso pure tenerli,mi mancherebbe però comunque l'ACS per la cucina....pensavo ad un sistema che mi togliesse di torno i due boiler è che mi servisse su tutta casa...

          Commenta


          • #6
            se uso discontinuo spesso conviene usare semplici resistenze.altrimenti un boiler pr acs a pompa di calore (tipo Ariston Nuos)
            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

            Commenta


            • #7
              Interessante il nuos, soprattutto se utilizzabile per canalizzare anche il fresco..ti risulta?). Mi pare che il limite sarebbe nell'autoregolazione per mantenere l'acqua al minimo di 5gradi che in una casa per vacanze significa consumare inutilmente..
              Ultima modifica di deddo001; 01-01-2016, 21:00.

              Commenta


              • #8
                Canalizzare direi ok...il resto non ho capito cosa dici
                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                Commenta


                • #9
                  Per canalizzare intendo sfruttare il fresco come fosse un climatizzatore... Per il resto, mi risulta che la temperatura dell'acqua non vada mai sotto i 5 gradi per cui d'inverno, quando si è lontani e la t scende sotto i 5, il sistema consuma a vuoto?

                  Commenta


                  • #10
                    E invece questa soluzione? Thermboil - pannelli termodinamici per Acqua calda sanitaria | GC5

                    Commenta


                    • #11
                      Quello é una ciofeca....leggi un giro..c'è gente in tribunale. Metti l'altro. Ovvio che se lo lasci pieno e sotto zero Gela e si spacca...ma questo tutti i boiler , anche a resistenza ...ma anche i tubi nei muri per quello.
                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                      Commenta


                      • #12
                        Via allora..grazie.Per ciò che ne sai tu, il iOS evo split consente di canalizzare l'aria di uscita riaffrescata in una o più stanze...? Non credo che possa addirittura sostituirsi al climatizzatore...anche perché non può essere regolato o no? (Scusa ma io non vado oltre la caldaia metano a condensazione che ho a casa..). Se fosse così, impianterei termocamino con canalizzazioni per riscaldamento, nuos evo per acqua calda e tre split per l'aria fresca (e calda per fare prima quando arrivo..). Diciamo sui 3000€ per l'impianto termo, 1000 per impiantare nuos evo, 1500-2000 per i 3 split con macchina unica... Sono lontano dalla realtà?

                        Commenta


                        • #13
                          non pesno sei lontano.
                          Il nuos lo puoi canalizzare ma non molto lungo, perche poi hai prevalenza elevta nel tubo e cala di prestazione...non so se sul manuale trovi quanto..immagino 3-4 metri...
                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                          Commenta


                          • #14
                            Ma secondo te vale la pena canalizzarlo perché se ne sfrutti un'effettiva capacità raffrescante o comunque vanno messi gli split x l'aria fresca? In questo caso non avrebbe senso canalizzare all'interno..o no? Grazie

                            Commenta


                            • #15
                              Di certo 1 locale te lo raffresca...non so che rumore può venir avanti nel canale...però esistono anche trappole per rumore...se costa poco, io tenterei...
                              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                              Commenta


                              • #16
                                Ciao. Intanto grazie ancora delle risposte di qualche tempo fa..Sono in dirittura d'arrivo con le decisioni.Avrei deciso così: termocamino aria solo nella sala living/cucina (così mi diverto con la fiamma e scaldo la sala principale e anche altro), scaldabagno gpl x ACS, pdc aria/aria con due split nelle due camere. Tutte le macchine sarebbero poste all'esterno in area tecnica.Ma......i bagni come li scaldo d'inverno?????

                                Commenta


                                • #17
                                  Se sono vicini e grandi, potresti mettere un terzo split canalizzato...se sono piccoli, un pannello radinate elettrico a soffitto.
                                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Sempre ottime idee le tue. Grazie.Ora ti chiedo un po' di pazienza prima di mandare a quel paese un disinformato capo famiglia...ti chiedo di ricominciare in parte il ragionamento...sempre per favore ovviamente.Una pdc aria aria multi split mi pare costi tantino (2500-3000?), + termocamino legna piccolo non canalizzato (2000 circa?), + scaldabagno ACS gpl (150?) + installazioni...andrei alto coi costi al punto che se decidessi di investire 10000€ per il termoidraulico forse potrei reimpostare il ragionamento e dotarmi di un impianto completo.Sono già impazzito nei vari forum e non ne esco fuori, prima di mettermi nelle mani di chi vorrà per forza vendermi qualcosa.Tu cosa faresti con 10000€: collina, centro Italia, ampliamento in bioedilizia X tit 88 mq circa, tanta legna a disposizione, casa X vacanza.Grazie ancora del tuo gentile supporto.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Allora..la VERA spesa indispensabile..visto la posizione e l'uso estivo..è l'aria condizionata.
                                      Visto uso sporadico (casa vacanze) e uso prettamente estivo..onestamente del top di gamma me ne fregherei..con 500 euro monti monosplit decenti..e avendoli separati sei ancora piu "flessibile" nell'uso..cosa che dovendo far bastare magari il 3 kw di contatore..non guasta.
                                      in inverno li uso in caldo..e nei bagni stufette aria lidl (20 euro cad)
                                      Poi metterei boiler resistenza per acs.
                                      FINE..spendo 1500 euro per pdc+150 euro boiler+40 euro stufette..detraggo tutto 50% nella pratica di ampliamento.

                                      io come detto non spenderei 2000 per il TC..ma siccome lo consideri un divertimento indispensabile..quelli nel conto non li devi mettere..i giocattoli costano..ma se si vuol giocare...

                                      A quel punto...con una buona canalizzazione..88 metri2 li scalderesti senza problemi solo col camino...ma devi fare canali.
                                      Visto che ristrutturi-ampli...magari fare i canali costa poco...se li fai..poi scaldi gratis...ma quanti giorni anno scaldi? e quanto costa scaldare cn le pdc che comunque hai già? metti che consumi 3 euro giorno di EE per scaldare..se la usi 15 gg in inverno sono 45 euro anno..s efare i canali costa 1000 euro e detrai 50%..in 10 anni rientri della spesa...vedi tu..non ti arrichisci e non diventi povero..altro discorso se ci abitassi sempre...ma alora in tal caso ad aria puo diventare fastidioso, meglio sarebbe mettere i termi e mettere un TC idronico....visto che il camino per te è indispensabile e hai legna gratis (se invece fosse mia, abitandoci, metterei FV e pdc e basta...ma i gusti sono gusti...dopo 1 anno di taglio legna, spacco legna, accatastato legna, sosto legna, pulisco canna, pulisco camino, carico camino...io il TC lo metterei nel giardino!..aldila che fai particolato dove poi respira la tua famiglia..)

                                      Come vedi..per seconda casa..mia iadea è spendere il minimo..per abitarci è massimo comfort..ma sono idee mie..ognuno deve trovare la sua strada
                                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                      Commenta


                                      • #20
                                        piante

                                        Tu sei proprio il grillo parlante ... dovrei fare come dici tu e spendere due soldi. Essendo però in fase di ristrutturazione/ampliamento sono tentato da impiantare una soluzione più comoda. in realtà la casa non la frequenterò solo d'estate, ma anche nei wend invernali, feste, ecc...poi chissà da pensionato ..
                                        Questa è la pianta finale della casa fatta dall'architetto:
                                        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   layout planimetria.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 486.8 KB 
ID: 1955876

                                        questo lo schema impianti proposto da lui

                                        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   schema riscaldamento.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 168.8 KB 
ID: 1955877

                                        sono architetti online che hanno vinto il mio contest ... non so se conosci "cocontest"...

                                        Quindi se fosse tua FV e pdc: immagino FV per l'acqua e pdc aria aria?

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Se fosse mia, e volessi mettere ad ogni costo il camino, visto forma e dimensione, visto che hai open space con cucina che spande odore ovunque..che hai bagno ceco...io farei canali di distribuzione aria e anche di ripresa.
                                          Poi..sparo la mandata aria del camino nel canale di mandata e ci scaldo casa .
                                          Poi..metto una VMC e la faccio aspirare dal canale di ripreae la mandata la sparo anche lei nel canale di mandata
                                          Poi metto un monosplit..lo faccio aspirare cal canale di ripresa e lo sparo nella mandata (serve una serranda per inverno che interrompa questo bypass)

                                          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   schema.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 20.4 KB 
ID: 1955878
                                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Sei avanti...più o meno arabo per me. Complimenti. Dai che mi hai quasi manipolato il cervello...Domanda quasi conclusiva: ACS....il nuos. Bene, rispetto alla planimetria quale metteresti e soprattutto dove, per poter servire bagni e cucina?Grz

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Il nuos è costo setto per una seconda casa..io andrei qualche anno con boiler a resistenza....se lo vuoi mettere, mettine uno splittati...unità esterna appesa fuori muro bagno, e accumulo in bagno..altrimenti fai una nicchia fuori e lascia tutto fuori.
                                              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                              Commenta


                                              • #24
                                                A parte il costo...io non vedo un posto dove collocarlo X bagni e cucina..e poi quale..monoblocco o con macchina esterna.Io lo preferirei, ma fuori non si può mettere, temo che i bagni siano troppo piccoli, ... La cucina potrebbe stare così lontana?Il costo non mi spaventa. Potrei riprendere alcuni tuoi preziosi consigli: TC solo X open space, split nelle camere, canalizzazione AC pdc nei bagni..ma dove piazzo il nuos? I boiler elettrici non mi sono simpatici.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  un boiler prende lo spazio di una caldaia..girala come vuoi..quello spazio devi farlo saltare fiori..meglio fupori..se impossibile..boiler 80 Lt interno..
                                                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Riecco i macomber.Il mio geometra è della tua filosofia : seconda casa = chi te lo fa fare a spendere troppi soldi. Ma è ancora più spartano: suggerisce, senza troppi pensieri, il classico bombolone interrato gpl, per riscaldamento e acqua sanitaria. Punto. Dice: il gpl costa ma per quanto lo usi tu.... In cucina metti piano induzione. Nel living se metti un termocamino o una stufa a legna ti squagli, vista la costruzione in bioedilizia. L'esistente è già ben coebentato e c'è un tetto ventilato. Se ti piace il fuoco, metti un normale caminetto aperto e giochi...punto. La casa è fresca anche d'estate. Se proprio ti servirà il fresco, puoi sempre mettere un paio di split nelle camere da letto. Ne esistono anche da collegare al gpl. La caldaia gpl se vuoi esagerare la prendi a condensazione ma chi te lo fa fare... L'area tecnica la puoi fare fuori (possiamo richiederlo, ci è concesso).Io ero partito per stufa a legna nel living, solare termico X ACS, e split a letto e bagni. Ma mi sta convincendo...che dici? Gpl?Tra caldaia, impiantistica e radiatori non dovrebbe essere in effetti una grande spesa... Lui sostiene che altra soluzione sarebbe il pellet ma a costi più alti.GrazzzzieA.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      in una seconda casa la cosa che veramente apprezzi e la velocita di risposta dell'impinato..in questo nulla batte le pdc aria aria.

                                                      Io un bombolone di gpl interrato non lo vorrei...devo poi ricordarmi di riempirlo ..essere li quando arriva il fornitore..che non viene certo sabato e domenica..le potenziali perdite..una menata.

                                                      poi..sla casa è piccol..io non vorrei ingombro dei termi E ANCHE degli split per raffrescare...metto solo split e risolvo...e non spendo nulla per bombolone+caldaia+termi..piu addolcitore acqua (obbligatorio)+ sale per addolcitore da compare a giungere+controllo fumi caldaia biennale e manutenzione obbligatoria da registrare su libretto annuale (100 euro)
                                                      Il tutto per avere "i termi" invece degli spplit? ma per carità..

                                                      Se casa è ben isolata, ha ragione..col camino classico rischi la sauna..devi metterlo chiuso e canalizzato...è un giochino..giocare costa.
                                                      Ma visto che metti solo split (se segui me), metti sto camino ventilato canalizzato...quando lo usi risaprmi EE..e hai il tuo giochino per la legna del bosco.

                                                      Per ACS..boiler a resistenza.
                                                      Cucina induzione
                                                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Ciao.
                                                        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_0652.PNG 
Visite: 1 
Dimensione: 394.0 KB 
ID: 1959417Lunedì iniziano i lavori. Questa è la pianta definitiva. Manca una porta finestra nel cucinotto. Le grandi finestre nel living sono una fissa ed una vasistass.
                                                        abbiamo deciso quasi tutto:
                                                        - multi split X 3 nel living e le due camere.
                                                        - stufa a legna nel living (3/4kw) della Morso
                                                        - nuos con split esterno
                                                        Stop.
                                                        manca di capire
                                                        - cosa nei bagni
                                                        - dove poter mettere l'unità interna del nuos (ma credo si possa chiudere...mi devo informare.
                                                        per i bagni rifacendomi ai tuoi suggerimenti, vorrei capire per i pannelli al soffitto.
                                                        consigli particolari? (Tipi, ditte, ..)
                                                        .
                                                        resta solo un dubbio che è quasi una certezza: tenuto conto che avrò un forno, una lavastoviglie e soprattutto un piano a induzione credo che nessuno mi toglie il passaggio ai 4kw ....

                                                        un grazie e un caronsaluto

                                                        Commenta

                                                        Attendi un attimo...
                                                        X