Dubbio risparmio energia elettrica con 3 pompe di ricircolo - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dubbio risparmio energia elettrica con 3 pompe di ricircolo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dubbio risparmio energia elettrica con 3 pompe di ricircolo

    Buongiorno a tutti,Ho una casa grande con riscaldamento a pavimento. L'impianto è diviso in 3 zone, ognuna delle quali ha la sua pompa di ricircolo. Quindi 3 pompe in totale.Sono pompe vecchie, in classe F, a detta dell'idraulico. Come faccio a capire quanto posso risparmiare mettendo delle pompe in classe A? Ad oggi le mie bollette di energia elettrica sono spropositate, sebbene io stia attenta... E lo sono in particolare quelle invernali (più del doppio di quelle estive). Ho pensato che il problema siano proprio le pompe di ricircolo... Possibile?Vorrei però capire se vale la pena cambiarle e in quanto ammortizzerei la spesa - preventivo di spesa 550 euro per le 3 pompe + 45 euro a pompa di manodopera. Qualcuno riesce ad aiutarmi o a farmi capire meglio?

  • #2
    Sei quella dei fanghi nell'impianto ?
    A parte questo se ci fai una foto delle targhette pompe , si capisce quanto consumano attualmente ,
    poi sono sempre accese ? se si perche' ci sono 3 pompe non bastava 1 o anche quella della caldaia?
    A spanne, se sono da 100w , 24h x 5 mesi accese sempre sono 1000kwh in fumo per le pompe per un totale di 250-300€/anno , le nuove saranno sui 10-20w ciascuna , quindi da 1/5 a 1/10 del consumo....
    Pero se fosse mio proverei a spegnerle proprio le 3 pompe e mandare con la caldaia e vedere se scaldi uguale , a quel punto con 6 raccordi le bypassi e risparmi sia le 550 sia il consumo
    Ultima modifica di spider61; 18-04-2016, 09:30.
    AUTO BANNATO

    Commenta


    • #3
      Si, sono io. Finalmente ho risolto e l'impianto funziona benissimo... però vorrei capire come fare a risparmiare qualcosa sulla bolletta elettrica.
      Ecco qui le due foto

      Prima pompa:
      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_7718.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 181.9 KB 
ID: 1955736

      Seconda e terza pompa:
      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_7720.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 139.6 KB 
ID: 1955737


      Sono quasi sempre accese quando va il riscaldamento. Essendo una casa grande su un solo piano, mi è stato detto che sono necessarie e che la pompa della caldaia non basterebbe. Possibile?

      Commenta


      • #4
        su che velocita' sono settate ?
        A parte questo se intervengono altri vedrai che danno torto al tuo idraulico , basta la pompa della caldaia....

        Non so' coem e' connessa la caldaia e quindi se in ogni caso puo' spingere da sola per prova :anche se siamo alla fine del periodo riscaldamento i , ma hai la possibilita' di spegnere le pompe e vedere se il pavimento scalda lo stesso ?
        AUTO BANNATO

        Commenta


        • #5
          Il riscaldamento è già spento! Argh!
          Però quando avevamo fatto le prove appena installata la caldaia (2013), ricordo che faceva fatica e alla fine avevano risettato le pompe.
          Due pompe sono settate su 1, la terza (quella più grossa) è settata su 2.

          Commenta


          • #6
            Fatti i conti con le potenze dichiarate alla velocita' , le sommi e moltiplichi per 24h e 120-150gg. quanto hai acceso il riscaldamento... ma quando sei a 20° interni loro continuano a viaggiare o no ?
            AUTO BANNATO

            Commenta


            • #7
              Si, quando si raggiunge la temperatura impostata, le pompe staccano. Però tendo a tenere una temperatura di circolazione piu bassa possibile (compatibilmente con i bagni nei quali ci sono solo caloriferi)'... Perciò le pompe lavorano tanto giornalmente.

              Commenta


              • #8
                Ti hanno messo cronotermostati e pompe su un impianto a pavimento ?

                Purtroppo queste configurazione la fanno gli inesperti di sistemi a pavimento.

                Le caldaie hanno pompe che sono sufficienti almeno fino a 220 Mq. di pavimento... 3 pompe si giustificano per case da almeno 600 Mq.

                Ci scommetto che non hai nemmeno la sonda a nord... e che l'impianto è regolato On-Off a punto fisso... speriamo di no
                Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                Commenta


                • #9
                  Si, l'impianto non è stato fatto bene.La casa è 270mq circa tutta su un piano.La sonda è a nord ma non messa in maniera ottimale - fa comunque il suo dovere.E l'impianto è proprio on-off a punto fisso. tra l'altro è un impianto misto: a pavimento in tutta la casa, con caloriferi nei bagni ( naturalmente senza riscaldamento a pavimento nei bagni). Così non posso nemmeno pensare di tenere una temperatura bassissima di circolazione perché altrimenti i bagni non si scaldano.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da 1gloria1 Visualizza il messaggio
                    ...
                    tra l'altro è un impianto misto: a pavimento in tutta la casa, con caloriferi nei bagni ( naturalmente senza riscaldamento a pavimento nei bagni).
                    Mamma mia.. mi viene in mente sono un insulto grave x chi fa impianti del genere...

                    Non mettere il risc. a pavimento nei bagni obbliga a tenere la T di mandata piu' alta del necessario in tutta la casa x non avere freddo nei bagni..

                    Cosi sei obbligata ad usare l'impianto On/Off perdendo in comfort.

                    L'unica possibilita che abbiano usato il tubo duo della Rotex ( il sistema 70) .. in questo caso l'impianto sarebbe bilanciato ugualmente .-.. ma non mi sembra sia il tuo caso.

                    Purtroppo non puoi fare molto per migliorare l'impianto... nei bagni si possono mettere i termosifoni ma INSIEME al tubo a pavimento e non in alternativa... si deve aumentare la cessione di calore e non diminuirla mettendo solo un termosifone.


                    Il nostro paese funziona cosi.. un cialtrone iscritto all'albo puo operare indisturbato.. un genio in caldaie che magari fa il maestro elementere.. non puo nemmeno cambiare un rubinetto.

                    Puoi mitigare almeno i problemi elettrici elminando quanto è posibile le pompe ( uno bravo con 270 Mq. avrebbe usato solo la pompa della caldaia... ).. se proprio si vuol dividere un impianto in zone ( cosa deprecabili in sistemi radianti.. ) si puo usare le valvole motorizzate 3 vie che non consumano nulla.

                    F.
                    Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                    Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                    Commenta


                    • #11
                      Non so che dire. Questo impianto faceva schifo quando ho preso casa - abbaino dovuto cambiare la caldaia e metterla a condensazione visto che era installata una caldaia normale e abbiamo dovuto far pulire per 3 volte l'impianto. C'è un topic da qualche parte con più di 20 pagine sull'argomento. Mi spieghi questa cosa delle valvole motorizzate a tre vie?

                      Commenta


                      • #12
                        Beh, spero che almeno la bolletta del gas sia diminuita rispetto a quando avevate comprato la casa.... ciao gloria, bentornata.
                        PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                        Commenta


                        • #13
                          Si beh, pago sempre tanto, ma la casa è grande. Meno sicuramente di prima degli interventi, ma comunque sono bollette che fanno venire la pelle d'oca! XD

                          Commenta


                          • #14
                            Grazie del saluto, @sergio&teresa, finalmente ho tempo per ricominciare a bazzicare il forum!

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da 1gloria1 Visualizza il messaggio
                              .La sonda è a nord ma non messa in maniera ottimale - fa comunque il suo dovere.E l'impianto è proprio on-off a punto fisso..
                              ma che significa? che la caldaia va a punto fisso e le miscelatrici (che fanno la T adatta la radiante) vanno in climatica con sonda esterna?
                              Cosa hai..2 miscelatrici (e relative pompe rilancio) per 2 zone radianti (giorno e notte) + pompa per i termi dei bagni? il tutto su un disgiuntore idraulico che disaccoppia caldaia e impianto?
                              le 2 zone radianti hanno bisogno di T di mandata diverse fra loro oppure hanno tempi di funzionamento molto diversi? ad esempio perche esposti in modo diverso in casa oppure perche hanno pavimenti con materiali diversi?
                              Le 2 zone usano le pompe piccole? oppure una la grande aV2 e una la piccola a V1?
                              Perche se i circuiti sono stati fatti con prevalenze dei singoli circuiti diversi..oggi unificarli sotto unica pompa, magari crea problemi..perche poi i circuiti a prevalenza maggiore hanno poca circolazione..bisognerebbe poi ribilanciare impianto strozzando quelli dove circola troppo...ma bisogna vedere se tutto è possibile.

                              se i vari circuiti fossero abbastanza simili..se le esigenze di T e orario fossero simili..levare 1 pompa sarebbe gia una buona cosa..resterebbe quella della caldaia che alimenta disgiuntore + 1 pompa bagni+ 1 pompa radiante.

                              Oppure esagerare e levarne un'altra..facendo alimentare l'anello termi con la pompa caldaia..e "derivare" da tale mandata, appena dopo la caldaia, su sezione del tubo "generosa", la mandata miscelata al radianate (unificato). Il circuito dei termi fa da "disgiuntore" e assicura sempre una circolazione elevata alla caldaia..e il radinate pesca l'acqua necessaria a miscelare da tale circuito..cosi scendi a 2 pompe contro 4 di oggi.

                              Le puoi anche cambiare con altre basso consumo..fai 2 conti. Immagina 20 ore giorno..oggi hai 44+44+96 W= 184 W.. 3,68 kwh giorno 552 kwh anno (manca qui il conteggio di quella della caldaia)
                              Con traiffa 2018 sono 88 euro anno.
                              Se le cambi e consumano la metà..risparmi 44 euro anno.
                              Dovresti riuscire a detrarre la spesa al 50% come Man Straordinaria..in tal caso i 8 anni il costo rientra..lento ma accettabile.
                              Se poi ne elimini una (o addirittura 2) allora la cosa si fa piu interessante...
                              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                              Commenta


                              • #16
                                Purtroppo come scritto, l'impianto non è il massimo.Impianto diviso in 3 zone, in due zone ci sono anche i caloriferi. Però l temperatura dell'acqua che gira nel pavimento è la stessa di quella che gira nei caloriferi. Perciò nei bagni fa più freddo - paradossale, ma è così. È questa configurazione non mi permette di abbassare troppo la temperatura dell'acqua che circola - che è definita dalla sonda esterna, ma che io correggo manualmente se la temperatura nei bagni si abbassa troppo. Ogni zona ha un calcola termostatica che impedisce la circolazione nel pavimento ad acqua superiore ai 40 gradi.

                                Commenta


                                • #17
                                  ammappa..ma chi era il progettista..paperino?

                                  se i consumi di gas sono comunque accettabili per la dimensione e tipologia di casa..poco male.

                                  di certo si potrebbe aumentare confort (e ridurre consumi) derivando dal termosifine dei bagni un circuito radiante a soffitto..eventualmente anche levando il termo. Il tutto coperto da cartongesso..pare sia molto efficace (urente illupus lo ha).
                                  In alternativa, sostituire i termi con dei FC...abbassi la mandata almeno di 10 gradi.

                                  In tal caso poi elimini le 3 pompe e isi solo la caldaia in climatica, diretta su intero impianto
                                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Casa grande - 270mq - tutta su un piano e in mansarda. Classe D.Essendo in mansarda direi che sul soffitto non posso fare proprio nulla.Per i FC...ma poi non consumerei un botto in energia elettrica?

                                    Commenta


                                    • #19
                                      un FC consuma circa 20 W quand soffia..e non sofia certo sempre..cambia zero.

                                      Ma nemmeno in bagno potresti controsoffittare?

                                      comuqnue ripeto..se consuma gas è sopportabile..non ti dannare.

                                      Cambia pure le pompe..se detrai..alla lunga ci guadagni...certo non pensare chissa cosa...si parla di limature...

                                      Il FV lo hai già?
                                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                      Commenta


                                      • #20
                                        FV sta per...?

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Fotovoltaico
                                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Niente FV allora...

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ciao a Tutti....
                                              Ciao Gloria, ogni tanto ti si vede qui con qualche rogna eh??

                                              Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                              ammappa..ma chi era il progettista..paperino?
                                              Marco ti meravigli per cosi "poco"??
                                              Si vede che non traffichi nelle sezioni del riscaldamento, se ne leggono delle "belle" purtroppo...

                                              si potrebbe aumentare confort (e ridurre consumi) derivando dal termosifine dei bagni un circuito radiante a soffitto..eventualmente anche levando il termo.... In tal caso poi elimini le 3 pompe e isi solo la caldaia in climatica, diretta su intero impianto
                                              Quoto Marcober al 100%!!! Sarebbe un'ottima soluzione con duplice vantaggio: meno consumi, confort migliore!!
                                              Evitare come la peste impianti misti AT/BT (alta / bassa temperatura)!!

                                              Saluti
                                              Ultima modifica di renatomeloni; 22-04-2016, 06:25. Motivo: Correzione Ortografica
                                              Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Dai, più che rogna a questo giro è voglia di capire/migliorare e... Risparmiare!Purtroppo essendo in mansarda non è praticabile in nessun locale della casa. Uno dei bagni è probabile che in futuro verrà rifatto... È lì potremmo aggiungere il radiante a pavimento, ma sarebbe comunque un bagno secondario. Quello principale e più usato non verrà rifatto sicuramente perciò o metto davvero un fan coil a parete o non saprei quale altra soluzione adottare.Nel frattempo sarei abbastanza propensa a sostituire le pompe di ricircolo se solo capissi davvero se c'è un reale risparmio o meno. Ad oggi le bollette sono davvero alte - 250 euro a bimestre - e non riesco assolutamente a capire perché. Pur analizzando orari, uso di elettrodomestici e simili, non riesco a trovare una reale spiegazione a questo consumo. Settimana scorsa, nel frattempo, ho cambiato contratto e dovrei avere una tariffa più agevolata, ma sicuramente, anche con il nuovo contratto, i costi non saranno dimezzati. L'unica cosa che riesco a ricondurre come 'problema' sono proprio queste 3 benedette pompe che funzionano 20 ore circa anche in fasce orarie che io pago di più avendo una bioraria - adesso sono passata comunque ad una monoraria...

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  (Ho scritto in un italiano pessimo, ma spero si capisca. Concedetemelo visto l'orario!)

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Se hai spazio potresti realizzare una parete radiante mascherata da cartongesso o altro:
                                                    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   riscaldamento-a-parete-radiante-caratteristiche_5b576e0197ce777b9489ee725c7816fe.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 37.1 KB 
ID: 1955792

                                                    Oppure piazzarne una a vista tipo questa (sempre che piaccia).
                                                    In pratica si tratta di aumentare la superficie radiante per compensare la mandata a bassa t° ed evitare l'impianto misto AT/BT.
                                                    La variante ti consentirebbe di utilizzare una sola pompa in gestione climatica h24.

                                                    Saluti
                                                    Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      La parete di cartongesso non é realizzabile nel bagno. Però la soluzione a vista non è male.. Ma dovrei mettere una cosa del genere al posto del termosifone o in aggiunta?

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Adesso che termosifone hai : altezza e numero elementi
                                                        AUTO BANNATO

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da 1gloria1 Visualizza il messaggio
                                                          Ma dovrei mettere una cosa del genere al posto del termosifone o in aggiunta?
                                                          Dipende dagli spazi disponibili!! Puoi aggiungere all'esistente o sostituire se hai poca superficie utile, (noi non abbiamo idea delle misure del tuo bagno e di cosa c'è installato attualmente).
                                                          Esiste anche la soluzione del battiscopa radiante che però necessita di molta superficie e, dato che si sviluppa in lunghezza, nei bagni è notoriamente poco impiegata.

                                                          Quello principale e più usato non verrà rifatto sicuramente
                                                          Occhio che nessuno sostiene che devi rifare il bagno, eh!! Si può portare sul solaio l'attuale tubazione M/R del termosifone mascherandola all'interno di un piccolo finto pilastro (o altro). Una volta che hai le tubazioni nel solaio, piazzi un pannello radiante coperto da cartongesso idro e hai finito.
                                                          E' un lavoro semplice, pulito ed efficace, che sopperisce perfettamente alle progettazioni maldestre di Paperino e sopratutto non inficia il lavoro già fatto...

                                                          Saluti
                                                          Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da 1gloria1 Visualizza il messaggio
                                                            La parete di cartongesso non é realizzabile nel bagno.
                                                            ma tecnicamente non realizzabile? e perchè?
                                                            Se poi uno ha un bellissimo tetto di travi antiche e vuol vederlo facendo idromassaggio..ok..ma se uno ha un tetto in CA pur mandardato..lo chiude con un cartongesso..si trata di un bagno non di un salone da 60 mq..no?
                                                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X