Consigli su impostazioni ottimali termostato - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consigli su impostazioni ottimali termostato

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consigli su impostazioni ottimali termostato

    Buongiorno a tutti, ho bisogno del vostro aiuto da esperti nel campo del risparmio e dell'efficienza energetica del mio impianto.
    Vivo in un'abitazione al piano primo di 120 mq circa (zona climatica E, 2540 gradi giorno) con impianto di riscaldamento a caldaia a condensazione Junker con sonda climatica esterna, termosifoni in ghisa e due scalda-salviette, uno per ciascuno dei due bagni. I serramenti sono in legno con doppio vetro. Le murature hanno un'intercapedine di 3 cm o di 6 cm per le murature già "sottili", e 4 cm per l'isolamento nel solaio di copertura.
    Vi elenco il mio programma di riscaldamento:
    _dal lunedì al martedì
    • dalle 5:30, 19.5 °C
    • dalle 6:00, 21.5 °C
    • dalle 8, 19.5 °C
    • dalle 9:45, 21.5 °C
    • dalle 20:30, 10 °C, sarebbe la modalità antigelo preimpostata, in pratica riscaldamento spento.
    _dal sabato alla domenica
    • dalle 5:30, 19.5°C
    • dalle 6:30, 21.5 °C
    • dalle 20:30. 10 °C, sempre modalità antigelo.
    La temperatura comunque di notte non dovrebbe scendere al di sotto dei 18-18.5 °C, e durante il giorno non si raggiungono mai i 21.5 °C ma al massimo i 20-20.5 °C.
    Avete suggerimenti o modifiche da consigliarmi per ottenere maggior confort con minor consumo?

  • #2
    nella sezione in casa ci sono vari 3d.

    Benvenuto sul forum, leggi in giro per farti un'idea...

    Come primo parere mancano molti dati (es classe energetica casa) ma non ha molto senso metetre a 10°C di notte, non ci andrà sicuramente ma soprattutto se hai condensazione sarebbe (forse) meglio farla andare di continuo o quasi a bassa temperatura.


    Toglierei 21,5°C, eccessivo visti anche i recenti problemi di inquinamento, e metterei 20-20,5°C di giorno, 19°C di notte o per lunghi periodi di assenza (almeno 3-4 ore)
    I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

    Commenta


    • #3
      Grazie !
      Ho già dato qualche occhiata ma volevo un riscontro più mirato al mio caso..

      Per quanto riguarda la classe energetica, E con EPtot = 144,42 kWh/m2/anno.

      Commenta


      • #4
        Se hai caldaia condens e sonda climatica cerca di non avere grossi sbalzi nel funzionamento della caldaia con i termostati.

        Io li metterei al massimo nelle ore di maggior uso della casa, e a 19.5 nelle ore di uso minimo (inclusa la notte). Mettendoli al massimo in pratica non fermi mai la caldaia nelle ore di maggior uso della casa.

        Al tempo stesso però DEVI impostare una curva climatica con la pendenza minore possibile. Attualmente a quanto ce l'hai? A che T manda la caldaia con T esterna di 0 gradi?

        Controlla anche se la tua caldaia può lavorare con due curve climatiche diverse, una diurna e una notturna. In questo modo potresti regolare tutto solo programmando la caldaia per lavorare sulle due curve, dimenticandoti dei termostati (cioè mettendoli sempre al massimo 24h/24 in modo da non farli intervenire mai, usandoli solo come termometri).
        PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

        Commenta


        • #5
          Ho la centralina FW 100 Junkers che non mi sembra possa lavorare con due curve climatiche.

          Comunque sia sono riuscito a trovare questi due valori: con temperatura di mandata di progetto a 75 °C e temperatura massima di mandata a 80 °C.
          Vedendo il grafico sul libretto della centralina con le impostazioni di base, date per i radiatori, mi pare che a 0 °C esterno la temperatura di mandata sia di 55 °C.

          Con questa centralina per quanto riguarda le impostazioni personalizzate posso agire sul piede della curva e sul punto finale della curva.
          Ultima modifica di Ospite; 02-01-2016, 19:02.

          Commenta


          • #6
            E attualmente a quanto stanno?
            PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

            Commenta


            • #7
              Attualmente con 0 esterno, siamo sui 55 gradi. Il piedi della curva a 25 e il punto finale a 75.

              Commenta


              • #8
                Come ti dicevo, metterei termostati al massimo nelle ore di maggior utilizzo e abbasserei la curva.

                Quindi devi abbassare il punto finale. Io abbasserei in modo da avere 45 gradi a T esterna di 0 gradi.
                PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                Commenta


                • #9
                  E comè che nonostante siano impostato 21.5 gradi si arriva a malapena a 20.5?

                  Commenta


                  • #10
                    Perché il termostato interviene SE la T interna supera 21.5 gradi, ma mica lo ordina il dottore.

                    Se l'energia che immetti si compensa con le dispersioni delle pareti/finestre/tetto/pavimento a 20.5 gradi.... la T interna li rimane (ed è giusto che sia così.... la legge direbbe 20.... e se vanno avanti restrizioni anti inquinamento magari anche 18)
                    PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                    Commenta


                    • #11
                      Allora, in pratica ho modificato il termostato mettendo dalle ore 6 alle ore 20 la temperatura di 20 gradi e nelle restanti ore 18 gradi. Finalmente potrà andare? Con l'abbassamento del punto finale della curva dai precedenti 80 gradi e la modifica al termostato potrò godere di un maggior comfort e di risparmio?

                      Commenta


                      • #12
                        Consigli su impostazioni ottimali termostato

                        Non ho capito se vuoi fare di testa tua, se non hai capito cosa ti ho suggerito, ....

                        Mettere i termostati a 20 gradi di giorno non serve a niente.... se scattano i termostati di giorno vuol solo dire che puoi abbassare ulteriormente la curva (cioè risparmiare di più dalla condensazione).

                        Quindi metti i termostati al massimo di giorno e usali solo come TERMOMETRI per verificare che la T in casa non salga sopra 20 gradi con la caldaia che continua ad andare solo per mantenerli, grazie alla regolazione climatica. Se va sopra 20 gradi, abbassa la curva.

                        Questo è ciò che farei io.
                        PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                        Commenta


                        • #13
                          praticamente abbassi la curva per avere 20 gradi sempre tranne di notte...con temperatura mandata minima....e la caldaia va al minimo...risparmiando...

                          ho capito bene? però questo discorso non si può fare con una caldaia vecchia in teoria...a meno che non si usano le valvole termostatiche.....è esatto? ma credo comunque che in quest'ultimo caso anche con valvole termostatiche consumerà comunque un botto visto che non si può regolare la fiamma ma si accende e si spegne ogni volta che raggiunge la temperatura acqua impostata....

                          Commenta


                          • #14
                            Non c'entra caldaia vecchia o nuova , anche le tradizionali modulano , ma quanto riesce a modulare ......
                            AUTO BANNATO

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                              Non c'entra caldaia vecchia o nuova , anche le tradizionali modulano , ma quanto riesce a modulare ......
                              la mia vecchia che è del 96....non modula nulla....spinge al max per raggiugere la temperatura dell'acqua impostata...poi si spegne....poi raggiunta la quota minima torna a spingere al max per raggiungere nuovamente la temperatura dell'acqua impostata...e cosi via....

                              ora non so se con quelle a condensazione si può regolare la fiamma....

                              Commenta


                              • #16
                                dal 1996 sono passati 20 anni, è ora di cambiarla se vuoi risparmiare
                                I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                                https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
                                  dal 1996 sono passati 20 anni, è ora di cambiarla se vuoi risparmiare
                                  Eh lo so...infatti sono in profonda indecisione se mettere caldaia a pellet o caldaia a metano a condensazione

                                  Commenta

                                  Attendi un attimo...
                                  X