NEST con centralizzato - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

NEST con centralizzato

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • NEST con centralizzato

    Ciao,

    dovrei riprogettare il mio impianto e, avendo un impianto di riscaldamento centralizzato con contacalorie, pago comunque a consumo. In più l'acqua calda ha comunque degli orari in cui c'è, ed altri in cui il riscaldamento è spento.

    In ingresso ho una elettrovalvola che apre/chiude la mandata di acqua calda condominiale.
    Dovrei poi comandare accensione e spegnimento dei fancoil attualmente usati (o dei futuri che vorrei installare, ma la sostanza non cambia).

    Non ho mai letto del NEST usato in questo modo, forse perchè non servirebbe allo scopo, ma mi sono chiesto se fosse invece possibile.

    Per esempio, in termini NON tecnici, potreste spiegarmi come il NEST comunica con la caldaia? Quali dati gli servono per funzionare correttamente?

    Vorrei installarlo sia per ragioni estetiche, essendo il più bello in commercio, sia perchè avendo una casa molto vetrata e purtroppo molto alla mercè del clima esterno, mi piacerebbe poter decidere da remoto quando scaldare e quanto, evitando i termostati con programmazioni settimanali e menate varie, nel mio caso poco utili.

    Probabilmente la mia intenzione è una eresia, ma chiedo conferma a voi, visto che dovrò a breve far effettuare il lavoro di montaggio dell'elettrovalvola principale e del termostato, qualsiasi esso sia.
    Ultima modifica di alovesongfor; 11-02-2016, 10:47.

  • #2
    Un po' in ritardo ma rispondo: sì, puoi collegare il nest al centralizzato, almeno la versione europea che ha i medesimi 'contatti' di un termostato normale, quindi puoi utilizzare il nest per 'pilotare' la valvola di apertura/chiusura del riscaldamento (magari con un relé per evitare che ti se ti si frigge la valvola ti si frigga anche il nest).
    I termoconvettori puoi comunque farli pilotare al nest (sempre tramite opportuni rele di protezione) così quando hai la 'chiamata' di riscaldamento partono anche le ventole.

    Per la faccenda ACS hai mai valutato l'installazione di un boiler termo-elettrico? Così da avere l'accumulo scaldato dal riscaldamento e nel caso di necessità puoi comunque usare l'elettrico (o comunque l'utilizzo di un accumulo anzichè uno scambiatore a piastre per avewre l'acqua calda sempre e non solo quando pare al condominio)?

    Ovviamente lo scalda-acqua dovresti collegarlo all'impianto condominiale a monte della valvola di apertura/chiusura dei termoconvettori e a valle del contachilowattora. Così da avere l'acqua calda sempre calda.

    Commenta

    Attendi un attimo...
    X