informazioni concrete su elettrodomestici smart grid - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

informazioni concrete su elettrodomestici smart grid

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • informazioni concrete su elettrodomestici smart grid

    Ciao a tutti

    sto costruendo casa e sono in procinto di selezionare gli elettrodomestici.

    si fa un gran parlare di smart grid, ma non ho ben capito se oltre a parlarne esistono dei mercati con tali funzionalità e soprattutto, COME usarli.

    Nel mio caso io ho 5 kW di fotovoltaico e vorrei ottimizzare l'uso di

    - lavastoviglie
    - lavatrice
    - forno

    Oltre a predisporre la presenza di acqua calda per sfruttare un eventuale doppio ingresso, vorrei ottimizzare anche il momento dell'avvio vero e proprio per utilizzarli preferibilmente nei momenti in cui ho esubero di produzione solare, siete a conoscenza di prodotti che consentano un controllo remoto di qualche tipo?

    dal mio punto di vista posso interfacciarmi senza problemi con qualsiasi tipo di interfaccia, avendone le specifiche:

    - contatto pulito 0-10 V
    - interfaccia RS485/Modbus
    - interfaccia ethernet
    - altro

    Grazie a tutti per qualsiasi informazione!

    Grazie

  • #2
    non ho compoetenze al riguardo..ma mi pare esistano sistemi che controllino la produzione FV..l'eventuale immissione in rete...e che possono controllare dei carichi.

    Penso che ideale sia un istema che sia programmabile in modo da poter distinguere fra:

    - carichi a cui dare solo il segnale di start ciclo (lavastiviglie..lavatrice...che sarebbe inopportuno spegnere in caso di calo esubero fv..ma che ua volta avviati vanno fatti terminare)
    - carichi per i quali si puo accettare intermittenza (almeno entro certi orari)..esempio aria condizionata---produzione acs elettrica--ventilazione VMC--ricircolo piscina-- etc), e che quindi posso avviare (con priorità che posso programmare) solo in presenza di un esubero (immetto in rete oltre certa soglia), ma che torno a spegnere (con priorità inversa) se esubero cala in modo continuativo (esempio torno ad assorbire da rete oltre una certa soglia).

    penso che un po tutti i sistemi domotici per il controllo solare facciano questa cosa...su internet se ne trovano molti.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

    Commenta


    • #3
      Ciao là questione non è il sistema domotico ma quali prodotti reali esistono.

      Commenta


      • #4
        Fatto il sistema domotico..puoi comandare la presa, non serve che il device abbai un ingresso intelligente
        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

        Commenta


        • #5
          Senò che io sappia Candy ha presentato tutta una serie di prodotti "smart"

          Commenta


          • #6
            anche Samnsung di da una App per controllare stato e per far partire o fermare ....ma non mi risulta che sia possibile integrarlo con un sistema che misura un eccesso di immesso FV e da il segnale.

            magari uno smanettone di Rasberry riesce a farlo...ma non mi pare ci sia un prodotto "pronto".
            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

            Commenta


            • #7
              Anche secondo me , basta gestire le prese , si mette un qualcosa che attivi i carichi e stop , alcuni inverter gia' hanno 1 o piu' uscite programmabili... altrimenti con tutte queste APP , anche per trombare la moglie ci sarà bisogno dello scemphone.....
              AUTO BANNATO

              Commenta


              • #8
                Spider..unico dubbio..gli apparati moderni non hanno pulsanti elettromeccanici..per cui se non sono alimentati forse non "memorizzano" avvio ciclo..per cui quando poi li alimenti (ON sulla presa), come fai a dirgli anche "parti"? la via giusta è tenerli alimentati..e poi avere un sistema domotico intipendente che va a dire alla macchina "parti".

                COme se fosse un ingresso che alcune pdc hanno..sulla scheda..dove puoi avere un segnale pulito..come fosse un termostato..che te la avvia (ma la macchien era gia comunque sotto tensione)

                Però mi sa che per normali elttrodomestici mancano... forse è questo il porblema di Nik..
                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                Commenta


                • #9
                  Forse perchè non c'è l'esigenza : se 1 su 1000 ha il FV , non c'è richiesta .... in effetti se l'avvio ha un pulsante è cosi' , altrimenti riparte da dove era , come le lavatrici che hanno il programmatore elettromeccanico ....
                  AUTO BANNATO

                  Commenta


                  • #10
                    Comunque sono dell'idea che tutta questa "tecnologizzazione" faccia ridere (per non dire tristezza!)
                    Ho visto una lavatrice che remotizza i comandi sullo smartphone quando poi per caricarla e scaricarla e mettere il detersivo devo essere fisicamente davanti! Ma comunque non peggio del forno con la telecamera e lo schermo al posto del vetro per vedere la cottura...

                    Commenta


                    • #11
                      Anche a me fa' ridere , tutta apparenza e niente sostanza..... anche perchè col FV ok autoconsumare più possibile , ma c'è anche SSP , se devo spendere 100€ in più per la funzione in ogni elettrodomestico e poi non penso che risparmio 5cent si e no a kwh e ci vogliono 2000 accensioni per far pari ..... cioe' almeno 7 o 8 anni .....
                      AUTO BANNATO

                      Commenta


                      • #12
                        Ciao a tutti!

                        scusate il ritardo ma ero all'estero per lavoro...

                        come ha detto Marcober, la mia esigenza è esattamente quella di avviare un elettrodomestico già programmato ed in stand-by quando lo desidero.

                        Mi occupo di informatica, ed ho personalmente sviluppato il software di supervisione di alcune pompe di calore, integrando anche funzionalità cloud, supervisione di ventilconvettori, vmc ed ottimizzazione del fotovoltaico, etc etc.

                        In casa mia sto sviluppando un sistema di automazione nelle cose che ritengo sensate automatizzare, e l'avvio della lavastoviglie/lavatrice saranno alcune di queste.

                        E' chiaro che posso programmare l'elettrodomestico, spegnerlo e poi decidere di attivarlo a posteriori con un controllo dei carichi (verificando che questo abbia la funzione autostart), ma è una procedura un pò arzigogolata e non a prova di compagna/moglie/fidanzata (qualcuno mi capirà.... ) quindi semplicemente, stavo chiedendo se eravate a conoscenza di elettrodomestici con un qualche tipo di interfaccia aperta.

                        Trovo buffo che si commenti l'inutilità di certe funzioni quando il mondo passa a perdere tempo su whatsapp.... non voglio innescare altre guerre di religione sullo SSP, semplicemente sto costruendo casa, ho la capacità, possibilità voglia ed interesse di automatizzare certe funzioni, e quindi desidero acquistare prodotti che mi possano agevolarmi la vita in tal senso.

                        Ho approfondito un pò anche il discorso smart grid, ma esistono una sacco di protocolli e di possibili integrazioni, e sui prodotti (tipo Miele o Bosh) non viene indicato nulla di preciso e ad una mia domanda puntuale al supporto tencico di una di queste aziende mi hanno risposto che è necessario appoggiarsi a realtà internazionali (Busch-Jaeger, Qivicon – Deutsche Telekom) e quindi da quel canale non otterrò alcuna informazione utile.

                        Se poi, come sembra (ahimé) di prodotti non ne esistono, pace.... una soluzione la trovo (a costo di mettere un ingresso pulito sul tastino play....)

                        Devo capire se i prodotti dotati di app dialogano in chiaro in HTTP oppure se (come sarà probabile) con un protocollo proprietario.

                        In ogni caso, se qualcuno ha qualche esperienza positiva di integrazione, il modello dell'elettrodomestico e la modalità di integrazione sono ben accetti!

                        Grazie a tutti!

                        Ciao

                        Commenta


                        • #13
                          Scherzi a parte (e soprattutto l'opinione di utilità/inutilità) Candy ha una serie completa di elettrodomestici comandabili da smartphone e che magari possono prevedere di ricevere anche comandi esterni da un sistema domotico.

                          Commenta


                          • #14
                            A parte che essendo "vecchio" anche io ho dubbi su certi estremismi di automazione.... quando si parla di "smart grid" di solito si intende la rete di distribuzione a livello territoriale (Enel per intenderci) e non interna di una abitazione.

                            L'obiettivo, ad oggi solo ipotetico, sarebbe l'ottimizzazione nell'uso di energie rinnovabili discontinue e in futuro di accumuli privati (es auto elettriche)

                            Gestire gli elettrodomestici in una casa è molto più semplice ma anche molto meno redditizio, di fatto serve solo a chi ha FV, o a evitare di dover richiedere una potenza maggiore dei classici 3kW (opzione che con la riforma sulle tariffe dovrebbe costare a breve molto meno)

                            Molti elettrodomestici (ormai quasi tutti) hanno già la partenza differita, per "osare" di più io punterei più che altro a un impianto con gestione dei carichi che credo esistano già, se ne è parlato anche nel forum
                            I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                            https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                            Commenta


                            • #15
                              oggi mi è capitato di incrociare questo 3d prova a dare un'cchiata:

                              I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                              https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                              Commenta

                              Attendi un attimo...
                              X