cappotto esterno ed umidità di risalita - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

cappotto esterno ed umidità di risalita

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • cappotto esterno ed umidità di risalita

    inizio ristrutturazione di vecchio cascinale che ha anche problemi di umidità di risalita, sto valutando varie ipotesi di risanamento ma non ho certezze, è una giungla totale l' argomento umidità di risalita. la mia paura è che facendo il cappotto esterno in eps l eventuale umidità avrebbe come sfogo solo la parte interna alla casa [emoji33] rendendo ancora più complicato la risoluzione dell umidità di risalita.

    è una paura fondata?


    inviato dal cell

  • #2
    Se hai scantinato sotto piano campagna...la cosa migliore , risolutiva al 100% e che alla fine costa meno e non intacca struttura sismica casa, e quella,di scavare 120 cm in profondità nelle,fondamenta...ci metti XPS e al limite controterra guaina di PVC bugnata.
    in tal modo terra non trasmette più umidità al muro e umidità che entra da sotto il muro è pochissima, e non ha la forza capillare oermrisalire oltre 1 metro, per,cui oltre il,piano campagna non arriva nulla...io ti dico che non avrai NULA nemeno nel lato intermo dello scantinato..io l'ha fatto su due lati casa che usciva gratis, solo con PVC...e maledico non averlo fatto su tutto perimetro e mettendo anche isolamento.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

    Commenta


    • #3
      grazie marcober, soluzione interessante ci rifletto e chiedo preventivo x lo scavo.

      ne approfitto per chiederti come risolveresti sui portanti interni (che sono parecchio interessati al problema della risalita) non quelli perimetrali per cui potrei fare come da te suggerito.




      inviato dal cell

      Commenta


      • #4
        i muri rossi sono tutti portanti ed umidi a 1mt [emoji33] [emoji33]

        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Nota1_1.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 23.7 KB 
ID: 1958922

        inviato dal cell

        Commenta


        • #5
          Ripeto, hai scantinato?
          se si, il mio suggerimento è valido...altrimenti inutile.
          ma se hai scantinato, la risalita dovrebbe interessare solo scantinato....se vuoi invece risanare il muro ANCHE nella parte della cantina, allora devi tagliare muro o operare con resine ...almeno sugli interni, i portanti li puoi fare con scavo esterno.
          Ultima modifica di marcober; 26-12-2016, 15:09.
          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

          Commenta


          • #6
            no, piano strada

            inviato dal cell

            Commenta


            • #7
              Allora anche il mio metodo non è consigliabile, perché potresti comunque assorbire poi dal lato interno.
              devi fra tagliare muro e mettere guaina oppure far iniettare resine, non ti so dire cosa costa meno...di certo guaina funziona al 100%
              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

              Commenta


              • #8
                grazie, quindi risono al punto d inizio [emoji24] [emoji24] .
                il taglio non lo faccio x questioni sismiche tutto il resto trovo pareri discordanti che non funzionano con relative giuste motivazioni [emoji24] ( iniezione resine, inversioni di polarita elettriche o magnetiche, pipette areate etc etc etc).



                inviato dal cell
                Ultima modifica di mflash; 26-12-2016, 18:39.

                Commenta


                • #9
                  Ciao posso suggerirti fino ad un altezza di 1,30 di rintonacare i muri con intonaci traspiranti e vedrai che per un lasso temporale assai cospicuo nn avrai problemi di risalita..
                  Impianto FV 60 kwp (pannelli BISOL+AURORA TRIO)..

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Mappi87 Visualizza il messaggio
                    Ciao posso suggerirti fino ad un altezza di 1,30 di rintonacare i muri con intonaci traspiranti e vedrai che per un lasso temporale assai cospicuo nn avrai problemi di risalita..
                    grazie mappi,
                    con il cappotto termico esterno che isola, la vmc che continua a togliere umidità, l effetto risucchio umidità di risalita già presente verso interno è velocizzato / amplificato e utilizzare solo intonaci antiumido ed antisale mi sembra come mettere la polvere sotto il tappeto.

                    sono in totale ristrutturazione di un vecchio cascinale, quello che faccio oggi non voglio riprenderlo fra 5 o 10 anni.



                    inviato dal cell

                    Commenta


                    • #11
                      Flash...per me le,pipette fanno una pipetta...polarità e menate, moooolto,scettico...resine, secondo me potrebbbero essere serie, perché se non erro,alcune ditte garantiscono il risultato, mi pare anche con poliza.
                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                      Commenta


                      • #12
                        anche il magnetico per quanto strano alcune case lo garantiscono. pensa a tutto il patrimonio storico italiano che non puoi bucherellare.

                        però io credo poco alle garanzie. pagare 8000 euro uno scatolino hai voglia a garantire, te lol sei già pagato il rimborso semmai lo chiederai fra x anni, queste cifre sommate su tanti clienti secondo me fanno fare bussines positivo anche se non funziona e qualcuno lo rimborsi.

                        le iniezioni di siliconati la concorrenza mi ha detto che funzionano se le fai preventivamente con muri asciutti che quindi assorbono il prodotto iniettato,
                        ma se è già pieno d acqua non assorbe il prodotto o cmq non in maniera uniforme. che sia vero o no non te lo so dire però il ragionamento sembra avere un senso



                        inviato dal cell

                        Commenta


                        • #13
                          Buongiorno Mflash,
                          abbiamo avuto un caso analogo e ti spiego come abbiamo operato

                          Internamente :
                          scarificato tutto il vespaio fino a mettere completamente a nudo le fondazioni (circa 1,00 mt di profondità a più step per non compromettere la staticità) , iniezioni di resina alla base delle fondazioni realizzate ancora in mattoni, rivestimento interno con guaina impermeabile e cordolo in cls impermeabile (per consolidamento fondazioni)
                          Poi vespaio in ciottoli aerato, battuto, 20 cm di xps e sottofondi
                          Rifacimento di tutti gli intonaci superiori con prodotto aerante

                          Esternamente scavo fino a 1,00 mt , iniezioni con resina , guaina protettiva , polistirene xps fino a quota 0.
                          Sopra rifacimento intonaco aerante fino a 2,00 mt ,
                          Zoccolatura del nuovo cappotto fatta con blocchi traspiranti della Ytong Multipor da 14 cm con apposite colle.
                          sopra nuovo cappotto in eps da 12 cm

                          In questo modo abbiamo cercato di far traspirare il più possibile i muri esistenti (con forte presenza di umidità di risalita) favorendo la migrazione dell'umidità sia all'interno e sia all'esterno; cercando di "risolvere" il ponte termico esistente.
                          L'intervento sembrava funzionare, ma a distanza di due anni , sembra che avendo la casa molto isolata , sopratutto in inverno l'umidità interna è sempre alta.
                          Ora si sta valutando di intervenire anche con la VMC con recupero del calore.

                          Secondo me, saranno problemi sempre più comuni sulle ristrutturazioni, per niente facili da risolvere definitivamente.
                          Ciao
                          FV 2,88 kWp Tilt 17° Azimut 3° - 12 Solon 240w - Aurora PowerOne 3.0 http://gastamarco76.ddns.net/index_mono.php
                          Abitazione dalla F alla A1 con Fai da te https://www.energeticambiente.it/iso...il-fai-te.html

                          Commenta


                          • #14
                            grazie gastaldi interessante il cappotto traspirante, può essere sicuramente d aiuto, me lo studio un po'.

                            cmq la tua esperienza è desolante, nonostante tutto quello che hai fatto non hai risolto [emoji24]

                            inviato dal cell

                            Commenta


                            • #15
                              Ciao a Tutti....
                              Originariamente inviato da mflash Visualizza il messaggio
                              nonostante tutto quello che hai fatto non hai risolto
                              Però Gastaldi parla di UR elevata all'interno e non di umidità di risalita, sono due cose diverse...
                              E' ovvio che se si fa un'isolamento pesante e non si è previsto una idonea ventilazione l'UR sia elevata, è il classico problema dei fabbricati fortemente isolati dove non è stata inserita una VMC, cosa che secondo me è indispensabile e non può essere sostituita da cappotti traspiranti.

                              Saluti
                              Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                              Commenta


                              • #16
                                Mflash, altro particolare non meno importante, se fai intonaci deumidificante interno, ricordati di utilizzare pitture silossaniche traspiranti è mai quelle acriliche. Questo vale anche per la finitura del cappotto esterna sempre con prodotto silossanico perché altrimenti rischi di vanificare completamente tutto l'intervento. Ciao
                                FV 2,88 kWp Tilt 17° Azimut 3° - 12 Solon 240w - Aurora PowerOne 3.0 http://gastamarco76.ddns.net/index_mono.php
                                Abitazione dalla F alla A1 con Fai da te https://www.energeticambiente.it/iso...il-fai-te.html

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da Mappi87 Visualizza il messaggio
                                  Ciao posso suggerirti fino ad un altezza di 1,30 di rintonacare i muri con intonaci traspiranti e vedrai che per un lasso temporale assai cospicuo nn avrai problemi di risalita..

                                  Ti suggerisco l'intonaco della Coprox ,se cerchi su internet trovi esempi e spiegazioni,il loro ciclo è veramente garantito ed è completamente diverso dai classici intonaci deumidificanti.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Salve, scusate se mi intrometto in questa discussione ma anche io ho un problema da umidità di risalita e a breve dovrò effettuare il capotto. Quello che vi volevo chiedere è se è sufficiente essere intervenuto con la rimozione della terra dalle fondamenta, l'applicazione di carta catramata seguita da carta bugnata (fondalina) e infine "budello" di ghiaia dentro tessuto? Per un tratto di circa 10 metri, invece, ho installato solo vespai contromuro in quanto la profondità era di circa 1 metro (sono comunque arrivato alle fondamenta).

                                    Siccome non ho ancora fatto il marciapiede cosa mi suggerite di rimuovere il tutto e partire direttamente dalle fondamenta con cappotto?
                                    Grazie

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da Lorenzo energia Visualizza il messaggio
                                      Salve, scusate se mi intrometto in questa discussione ma anche io ho un problema da umidità di risalita e a breve dovrò effettuare il capotto. Quello che vi volevo chiedere è se è sufficiente essere intervenuto con la rimozione della terra dalle fondamenta, l'applicazione di carta catramata seguita da carta bugnata (fondalina) e infine "budello" di ghiaia dentro tessuto? Per un tratto di circa 10 metri, invece, ho installato solo vespai contromuro in quanto la profondità era di circa 1 metro (sono comunque arrivato alle fondamenta).
                                      Grazie
                                      Io sono sceso un metro circa. Non ho mai avuto umidita' di risalita comunque. Le fondamenta, in che materiale sono?
                                      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                        Le fondamenta, in che materiale sono?
                                        Sono in cemento. Dal punto zero, le fondamenta, su 3 pareti e mezzo della casa sono a circa 50 cm ma comunque ci sono arrivato come ho detto nel post precedente.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          La discussione è parecchio vecchia ma molto interessante, qualcuno ci può dire a distanza di anni come sono andate le cose?

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Nel mio caso ancora è troppo presto per dirlo visto che è solo un anno e mezzo che ho eseguito i lavori... presumo che ci vorrà del tempo per vedere riaffiorare l'umidità.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Io pensavo di risolvere semplicemente aerando il vespaio ma a quanto sembra la situazione è più complicata di quanto pensassi, anzi per alcuni l'aerazione del vespaio può peggiorare la situazione.

                                              Ho cercato di approfondire le varie soluzioni che mi sono state proposte (intonaci vari, barriera chimica, elettrosmosi attiva, etc.) e oggi me ne è stata prospettata una di cui non avevo mai sentito parlare: la "termodiffusione" che dovrebbe realizzare una sorta di "barriera termica" che blocca la risalita dell'umidità. Facendo una ricerca abbinando tale termine a umidità di risalita si trova una sola azienda che propone questa soluzione.
                                              Qualcuno ne sa qualcosa? Meglio ancora conoscete qualcuno che lo stia usando con soddisfazione? Il principio su cui si basa sembra abbastanza intuitivo ma è realmente valido?

                                              Sulla elettrosmosi attiva ho trovato un paio di ditte ma anche qui ho molti dubbi, esperienze dirette?

                                              Commenta

                                              Attendi un attimo...
                                              X