annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Batterie compatibili

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Batterie compatibili

    Salve

    il "genio" dell'elettricista una quindicina di anni fa mi ha montato impinato allarme con terminali radio invece che via cavo, sebbene stessi ristrutturando.
    E quindi devo cambiare pile...un salasso ..anche perche avro 40 apparati remoti...

    Per esemepio adesso devo comprare questaClicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_3246.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 26.4 KB 
ID: 1984417Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_3244.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 37.8 KB 
ID: 1984418Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_3245.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 29.8 KB 
ID: 1984419

    Marca ATRAL 3,6 V 4 Ah

    Se la faccio cambiare costa 40 euro
    Se la compro su Internet circa 27-30 spedita

    Mi chiedo..ma NON esistono compatibiloi RICARICABILI tipo quelle in uso su macchine fotografiche?

    Questa dice "NON RICARICARE"..non esiste modo per ricaricarla in sicurezza?
    Consigli in generale?

    Grazie

    Marco
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  • #2
    Non capisco....queste non vengono ricaricate? Sembrano Lipo o LiFe, hanno pure 4 contatti che farebbero pensare ad un controllo in carica...

    Se non vengono ricaricate in tampone... andrebbe bene qualsiasi batteria con stessa tensione e Ah, ovviamente se le prendi ricaricabili ci sarebbe da assicurarsi che non vengano mai scaricate del tutto.

    Spiega meglio come e dove sono usate...
    I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

    Commenta


    • #3
      quesre sopra portano scritta "non ricaricabile"

      Sono entro rilevatore presenza Logisty e non sono ricaricate, il rilevatore non alimentato..durano qualche anno....quando la carica si abbassa troppo, la centrale mi avverte e il rilevatore anche, si accende spia rossa.

      La mia domanda era sper sapere se esistono analoghe ma ricaricabili (le comprerei ricaricabili e relativo caricatore)
      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

      Commenta


      • #4
        Per quello che vedo io sono batterie al Litio , c' scritto 3.6 V , 4 Ah , ma non ricaricabili dice l'avvertenza , forse per pericolo di incendio o esplosione se ricaricate .

        Potresti vedere se li trovi in commercio con le stesse caratteristiche , per cellulari o astilo , l'importante che non superi 3.6 V e 4 Ah.
        Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da zagami Visualizza il messaggio

          Potresti vedere se li trovi in commercio con le stesse caratteristiche , per cellulari o astilo , l'importante che non superi 3.6 V e 4 Ah.
          con le stesse caratteristiche di V e Ah ne trovi a palate..ma con stessa forma e PIN..Ricaricabili..e relativo caricatore..io non le trovo..per quello ho aperto post..per sapere se qualcuno pratico di batterie che ha gia affrontato porblema analogo (Logisty abbastanza diffuso come marchio e anche altre case montano stessa batteria, ho visto su internet..)
          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

          Commenta


          • #6
            Perch non chiedi alla ditta stessa produttrice ?

            Ma se li trovi per cellulare basta che congiungi i due poli non hai risolto il problema ? Per la ricarica usi il cellulare stesso .

            Ciao .
            Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

            Commenta


            • #7
              Temo proprio di aver avuto problema simile. Sostituiti gli impianti. A meno che non trovi uno bravo qui da noi che ti dica come fare, precisamente e dove comperare. Normalmente i costruttori si cautelano dal fai da te.
              Je suis Charlie e amo mamma e pap.

              Commenta


              • #8
                Smontane una visto che ne hai circa 40 da sostituire.
                Internamente ci troverai sicuramente due batterie 18650 da 2Ah montate in parallelo.
                Cambiale con altrettante 18650 anche o meglio di Amperaggio superiore, mantenendo la componentistica ed il box.
                Le troverai normalmente intorno ai 3,5 - 4 l'una da 2,9 - 3,4 Ah meglio se Panasonic - LG - Samsung.
                Non un lavoro difficile e ti dureranno per almeno altri 15 anni.
                Regolamento: http://www.energeticambiente.it/misc.php?do=vsarules

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da zagami Visualizza il messaggio
                  Perch non chiedi alla ditta stessa produttrice ?

                  Ma se li trovi per cellulare basta che congiungi i due poli non hai risolto il problema ? Per la ricarica usi il cellulare stesso .

                  Ciao .
                  il construttore a catalogo NON ha le ricaricabili

                  Non mi va di "pasticciare" il rilevatore saldando dei fili , metere uno spinotto e metere dentro una batteria con steso voltaggio...io non lo saprei fare..e un professionista non me lo farebbe...
                  E poi ci sono 4 poli..quali alimentare? tutti? alcuni?
                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Elisabetta Meli Visualizza il messaggio
                    Smontane una visto che ne hai circa 40 da sostituire.
                    Internamente ci troverai sicuramente due batterie 18650 da 2Ah montate in parallelo.
                    Cambiale con altrettante 18650 anche o meglio di Amperaggio superiore, mantenendo la componentistica ed il box.
                    Le troverai normalmente intorno ai 3,5 - 4 l'una da 2,9 - 3,4 Ah meglio se Panasonic - LG - Samsung.
                    Non un lavoro difficile e ti dureranno per almeno altri 15 anni.
                    Il pack sembra di ABS e i 2 gusci per 3 lati sono saldamente incollati, penso con un solvente che ha fuso e incollato i bordi fra loro.
                    Come faccio ad aprirlo senza romperlo?
                    Se riuscissi...l'asseblaggio delle nuove significa saldare a stagno? io non sono attrezzato...

                    Pero devo dire "finalmente un consiglio"..grazie Meli
                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                    Commenta


                    • #11
                      Se non hai i fili che ti arrivano li, non ti servono le ricaricabili, che necessitano di un caricatore; per qualcosa che dura 15 anni?
                      Je suis Charlie e amo mamma e pap.

                      Commenta


                      • #12
                        stavo per suggerirti la stessa cosa... potrebbe non essere difficile, si tratta di "aprire" il case lungo la giunzione, poi probabilmente come dice ale trovi due celle in parallelo.
                        Per ricaricarle potresti anche usare due dei 4 pin del case originario, se riesci a trovare come collegartici.

                        Senno' spendi

                        PS: anni fa avevo costruito in tal modo la batteria della videocamera, mettendoci dentro stilo NiMh...
                        I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                        https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da mgc Visualizza il messaggio
                          Se non hai i fili che ti arrivano li, non ti servono le ricaricabili, che necessitano di un caricatore; per qualcosa che dura 15 anni?

                          Non ho cavi che arrivano li, e quindi NON posso sostituire impianto..dovrei cambiare posizione a questi rilevatori, mettendone altri alimentati a cavo, mettendoli in posti ove ho alimentazione elettrica 8luci) che non sono posti ideali doive mettere ANCHE un rilevatore..e poi anche sulla centralina non arrivano cavi, tutto via radio..insomma, un lavoraccio.

                          Non durano 15 anni..quelle nuove da 4 Ah durano circa 4 anni...se ci fossero ricaricabili..in 12 ore li ricarico e le rimonto per 4 anni..non sarebbe un problema....il porblema che non le trovo...assomigliano a quele che usava una volta la Nikon ma non sono identiche...
                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
                            stavo per suggerirti la stessa cosa... potrebbe non essere difficile, si tratta di "aprire" il case lungo la giunzione, poi probabilmente come dice ale trovi due celle in parallelo.

                            PS: anni fa avevo costruito in tal modo la batteria della videocamera, mettendoci dentro stilo NiMh...
                            Potrei provare..cin una lametta..a "tagliare" con pazienza il case...

                            Le stilo permettono poi di arrivare a 3,6 V?
                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                            Commenta


                            • #15
                              Le stilo ricaricabili sono da 1,2V, devi metterne 3 in serie ma non so se ci stanno in quel volume. Magari si.
                              Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2, Tilt 17.
                              attivo dal 06/12/2008, 2 CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                              Commenta


                              • #16
                                nel case ci starebbero FORSE du AA...ma non 3 AAA
                                In ogni caso le AA e le AA sono 1,5 V per cui arriverei a 3 V e non 3,6..giusto?
                                O e "stilo ricaricabili" sono altro dalle AA?

                                comuqnue SE riuscissi ad aprire case e SE riuscissi a saldare nuove pile..metterei senza problemi le 18650 che diceva Meli...posso tollerare di cambiarle ogni 4 anni se mi costano 6-7 euro per apparato.

                                Di questi rilevatori ne ho 5...gli altri sono di tipo diverso..non ricordo che batterie abbiano, ma mi pare siano piu economiche.
                                Inoltre sono rilevatori di posiizone di tapparelle e non SENSORI DI MOVIMENTO..per cui penso che il consumo sia completamente diverso..cio..il Sensore movimento continua a scandagliare per capire se si muove qualche cosa..l'altro deve solo sentire se un cordino solidale alla tapparella scorre al sua interno..quindi il consumo penso sia limitato ad un "controllo radio" di connessione che magari fa ogni 3 minuti a impianto acceso..ma non usa energia per fare il "controllo"..penso che il cavo che scorre faccia girare una cosa che produce un piccolo voltaggio che una scheda rileva...quindi un sistema quasi passivo..aspetta..l'altro invece deve mandare un segnale e misuarre risposta, giusto? penso sia attivita piu energivora..

                                Per ora mi concemtro sul tipo che vi ho mandato in foto...solo cambairne 5 sono 200 euro...un po mi girano
                                Ultima modifica di marcober; 17-09-2016, 17:54.
                                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                Commenta


                                • #17
                                  Le ricaricabili sono a 1,2 V, non 1,5.
                                  Navigando un po' la tua compatibile si trova a 18 .
                                  Val la pena "crearne", ammesso che sia possibile, una ricaricabile, che magari ogni anno devi estrarre dal sensore per ricaricarla, mentre quella non ricaricabile ti dura 15 anni?
                                  Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2, Tilt 17.
                                  attivo dal 06/12/2008, 2 CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da egimark Visualizza il messaggio
                                    Val la pena "crearne", ammesso che sia possibile, una ricaricabile, che magari ogni anno devi estrarre dal sensore per ricaricarla, mentre quella non ricaricabile ti dura 15 anni?
                                    Non capisco dove esce che dura 15 anni..ripeto..durano circa 4 anni...MENO se sono sensori dove passi spesso sotto..PIU se sono sensori dove passi poco..penso che se sente movimento aumenti il consumo..per fare controllo piu rapido dopo un segnale di movimento...puo essere?
                                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                      ......il "genio" dell'elettricista una quindicina di anni fa mi ha montato impinato allarme con terminali radio invece che via cavo, sebbene stessi ristrutturando.
                                      E quindi devo cambiare pile...
                                      Per fortuna non l'ho inteso solo io
                                      Forse dovevi dire che lo fai ogni 4 anni mediamente.
                                      Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2, Tilt 17.
                                      attivo dal 06/12/2008, 2 CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Vero Egi..ma al post 3...

                                        Sono entro rilevatore presenza Logisty e non sono ricaricate, il rilevatore non alimentato..durano qualche anno
                                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                        Commenta


                                        • #21
                                          ho nominato le stilo solo perch avevo usato quelle....ma meglio andare sulle litio se ne trovi.

                                          Ce ne sono anche con linguette su cui puoi saldare.

                                          Forse se ne potrebbero trovare anche di "prismatiche" cio rettangolari... ma per trovarle devi comunque aprirne almeno una delle attuali per misurare lo spazio interno che hai
                                          I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                                          https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Allora se costano 18 Euro e ne hai bisogno di 4-5 ogni 4 anni, il problema non si pone, sei tirchio.
                                            Je suis Charlie e amo mamma e pap.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da mgc Visualizza il messaggio
                                              Allora se costano 18 Euro e ne hai bisogno di 4-5 ogni 4 anni, il problema non si pone, sei tirchio.
                                              Come detto non so se gli altri 35 apparati ahnno al stessa o una simile..so che anche quelli sono alimentatia batteria, ma "a sensazione" mi pare durano di piu..se non erro sostiyuite dopo 6-7 anni..per cui mi aspetto a breve che mollino tutte..non ricordo 6-7 anni fa quanto ho speso, ma era discreta cifretta.

                                              Allora non ero molto attivo sul forum..ma ora dover "buttare" 35-40 batterie del genere..mi chiedevo come cavolo che non le fanno ricaricabili...uno puo tollerare di stare 10 ore diurne senza una finestra "allarmata"..se poi per 5 anni non ci pensa piu..e col fv le ricarica gratis
                                              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Il consumo del sensore dipende dal tipo, se volumetrico o perimetrale. Quelli perimetrali sono semplici calamite e quindi il consumo che hanno solo la trasmissione alla centralina.
                                                Quelli volumetrici invece consumano di pi perch devono anche mandare e ricevere segnale di ritorno.

                                                L'errore stato iniziale, qundo si poteva fare un impianto filare, ma per l'installatore molto pi comodo un impianto senza fili, tanto le batterie le paga Marco.

                                                Puoi usare 2 di queste in parallelo, ma devi poi farti un "alloggiatore" appposito per ricaricarle
                                                http://it.rs-online.com/web/p/pacchi...abili/8263458/
                                                Ultima modifica di egimark; 17-09-2016, 19:34.
                                                Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2, Tilt 17.
                                                attivo dal 06/12/2008, 2 CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Marco, prima avevo mandato il messaggio dal telefonino, non ho potuto aggiungere
                                                  Je suis Charlie e amo mamma e pap.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    oppure
                                                    EV-Power | GB18650 Rechargeable Battery: 3.7V 3200 mAh (Li-ion, NCR18650B)
                                                    I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                                                    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Trovo curioso che nessun assemblatore le faccia gi ricaricabili con questo case, penso ci sia un bel mercato....pace, domani provo a smontare Il case ...se riesco...e poi vi dico cosa trovo e che spazi ho.
                                                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Attento, si incomincia cos e si finisce fanatici del diy con effetti devastanti sulla famiglia e le relazioni umane. Ho visto persone che erano normali e poi te le ritrovi sudati, con le mani sporche e macchiate di acido che dimenticano la moglie e i figli e finiscono per divorziare a causa della nuova pdc per ACS, ricavata da un frigorifero anni cinquanta. Buonanotte.
                                                        Je suis Charlie e amo mamma e pap.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Ormai ustionato e solo come un cane..vi posto le foto di quello che vi dentroClicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_3256.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 22.8 KB 
ID: 1957603Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_3257.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 25.3 KB 
ID: 1957604

                                                          Mi apsettavo cablaggio a fili mentre rgido..

                                                          Le pile sembrano saldate alla barretta..ma non con stagno fra barretta e pila..ma come se ci fossero 2 punti di saldatura "a caldo"..cioe sembra saldato con un pinza saldatrice.
                                                          Che faccio...cerco di staccare "a freddo" inserendo cutter in mezzo?

                                                          Dentro ci sono pile che riportano:
                                                          TADIRAN LITHIUM BATTERY SL 760 DMDH
                                                          Size AA
                                                          3,6 V

                                                          http://www.tadiranbatteries.de/pdf/l...ies/SL-760.pdf


                                                          Cosa ci metto poi..dele litio analoghe oppure dele ricaricabili? costano piu o meno uguale, attorno a 3-4 euro..il caricabatteria costa 12 euro..

                                                          Come saldo le pile nuove alla baretta..stagno?
                                                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Ciao Marco, ciao a tutti, sono state "puntate", dovresti poterle sostituire con quelle indicate da Elisabetta. Solo dalle foto non si riesce a capire bene come sono saldati i terminali, sembrano accoppiati.
                                                            Domotica: schemi e collegamenti
                                                            e-book Domotica come fare per... guida rapida

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X