Scelta termocamino a legna - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Scelta termocamino a legna

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Scelta termocamino a legna

    ho un appartamento all'ultimo piano di un condominio in una zona semicentrale, sono stufo di spendere un botto di gas metano per di più sentendo freddo (l'appartamento ha 50 anni ed non è molto isolato) ho deciso quindi di sostituire l'attuale camino con un temocamino a legna (anche se sono allettato da quelli misti legna pellet) non ho problemi con la canna fumaria che per l'accasione farò ex nuovo.

    desidero essere aiutato nella scelta del temocamino

    in estrema sintesi io vorrei che qualcuno di voi mi dicesse su quale marca e modello orientarmi in modo che io possa acquistare a colpo sicuro senza troppo perdermi nei dettagli

    e nello stesso tempo mi desse qualche dritta sulle modalità di installazione considerando che dovrò aggiungerlo ad un impianto esistente nuovo) che per ovvie ragioni non può essere stravolto

    lo chiedo qui perché ritengo che qui gli animi siano, diciamo così più liberi, insomma ritengo sia più facile consigliare un estraneo quando questo non è un potenziale compratore

    la mia esigenza in assoluto è il riscaldamento, l'acqua calda non mi interessa un granché, un po' perché ho i pannelli solari, un po' perché il consumo di gas per acs non mi spaventa

    quello che invece cerco, è un termocaminio che sia semplice da installare e che sia ancora più semplice da manutentere e ch possiibilmente non necessiti di finestre per la manutenzione (ecco perché dubito del pellet sicuramente qualche ingranaggio nel breve grippa)

    e che possibilmente abbia bocca ad L cioè aperta su due lati (anche minima) perché ho vincoli nel posizionamento

    grazie per l'attenzione
    Ultima modifica di pinojosi; 01-11-2016, 15:03.

  • #2
    a che piano?
    di quanti mt?
    cosa consumi di gas all'anno ora?
    riscaldamento a biomassa e PDC
    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

    Commenta


    • #3
      solo bocca frontale "vulcano" ciao
      Ultima modifica di eroyka; 09-11-2016, 13:23.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
        a che piano?
        di quanti mt?
        cosa consumi di gas all'anno ora?
        è un quinto piano, sono 140 mq calpestabili, consumo grosso modo 2000 smc l'anno, ma come ho detto li consumo avendo freddo, nel senso che ho uan casa che disperde molto perché è del 1963 e al momento almeno non posso coibentare e se andassi a metano cercando min 19° di temp mi svenerei
        Ultima modifica di pinojosi; 01-11-2016, 15:05.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da erpupone Visualizza il messaggio
          Originariamente inviato da pinojosi Visualizza il messaggio
          e che possibilmente abbia bocca ad L cioè aperta su due lati (anche minima)
          solo bocca frontale "vulcano" ciao
          vulcano li ho visti ma se fosse con bocca ad L sarebbe meglio perché posso inserirlo grosso modo dove era qeullo di prima e quello di prima era un caminetto, diciamo così di arredo, posto ad angolo

          Commenta


          • #6
            e dimmi, con cosa intendi portare al 5 piano 55/65 ql di legna?
            riscaldamento a biomassa e PDC
            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

            Commenta


            • #7
              ma ad L ci sono i famar per esempio che è un ottimo prodotto effettivamente al quinto piano un termocamino a legna ..... canna fumaria poi?

              http://www.venditastufepellet.it
              SINERJI, stufe a pellet, termocamini, caldaie
              AGENTE SOLARFOCUS CAMPANIA

              Commenta


              • #8
                sinerj,ma saranno pure affari suoi se vuole portare la legna fino al 5 piano......o no? poi non ho capito il problema del camino al 5 piano,la legna se la porta da solo,non mi sembra che abbia chiesto questo,magari oltre al camino consigliamo anche un bel puffer da 1500 lt....o no? ciao

                Commenta


                • #9
                  Ciao pinojosi,

                  Originariamente inviato da pinojosi Visualizza il messaggio
                  è un quinto piano, sono 140 mq calpestabili, consumo grosso modo 2000 smc l'anno, ma come ho detto li consumo avendo freddo, nel senso che ho uan casa che disperde molto perché è del 1963 e al momento almeno non posso coibentare e se andassi a metano cercando min 19° di temp mi svenerei
                  di che località sei, perchè 2000 smc l'anno per 140 mq senza neppure minima di 19° mi sembra proprio parecchio.
                  Ma hai una soffitta sopra di te o tetto a vista, perchè se c'è soffitta, coibentare mettendo isolante a terra con fai da te sul soffitto è semplice, poco costoso e molto efficace.

                  Hai già provato ad ottimizzare la gestione attuale: che tipo di caldaia hai attualmente, immagino termosifoni e hai gestione climatica o termostato che fa on/off ? A che T mandi l'acqua nell'impianto?

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da erpupone Visualizza il messaggio
                    sinerj,ma saranno pure affari suoi se vuole portare la legna fino al 5 piano......o no? poi non ho capito il problema del camino al 5 piano,la legna se la porta da solo,non mi sembra che abbia chiesto questo,magari oltre al camino consigliamo anche un bel puffer da 1500 lt....o no? ciao
                    sicuramente saranno affari suoi però scusa tanto se uno si permette di dare un consiglio....siamo qui su di un forum proprio per scambiare opinioni...comunque avanti il prossimo, tu consigli un puffer da 1.500 lt in appartamento al quinto piano....se avessi letto bene l'amico ha chiesto parere su un termocamino legna ma a anche un eventuale legna pellet....sia io che Dr nord est volevamo sconsigliare il solo legna proprio perchè è scomodo

                    http://www.venditastufepellet.it
                    SINERJI, stufe a pellet, termocamini, caldaie
                    AGENTE SOLARFOCUS CAMPANIA

                    Commenta


                    • #11
                      Sinerj,ma hai letto che già ha un camino...a legna? Hai ragione al 5 piano..... puffer 2000 lt Ciao

                      Commenta


                      • #12
                        si magari un bel puffer da 2.000 lt in bagno è un'ottima soluzione considerando che è in appartamento...
                        tornando seri...2.000 litri magari un termocamino da 46 kw ci installi
                        per favore non scriviamo fandonie che vanno solo fuori OT e portano chi ha chiesto consiglio ad abbandonare la discussione

                        siamo seri

                        http://www.venditastufepellet.it
                        SINERJI, stufe a pellet, termocamini, caldaie
                        AGENTE SOLARFOCUS CAMPANIA

                        Commenta


                        • #13
                          Ciao pinojosi,

                          ma il caminetto attuale ad angolo e di quelli aperti o chiusi, perchè se è di quelli aperti, e una delle principali fonti di dispersioni, infatti quando non lo usi tutto il calore in casa se ne va su per la canna fumaria se poi ha una bocca alta, peggio ancora, scaldi solo i passeri e tu resti al freddo

                          Commenta


                          • #14
                            credo che intenda abbia un camino tradizionale aperto.. infatti dice di scaldarsi col gas e vorrebbe installare un tc a L al posto di quello..
                            c'è da dire comunque una cosa sui tc a L.. rendono meno all'acqua e più all'ambiente, per cui se la sua strada è scegliere un tc, dovrà teniere conto
                            anche di quest'aspetto.
                            Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                              e dimmi, con cosa intendi portare al 5 piano 55/65 ql di legna?
                              li lascio in garage e ne porto su un po' per volta, non credo che un termocamino residenziale abbia necessità di caricare 100 kg di legna per volta, se poi ci metto anche il kit per il pellet presumo che possa usare il pellet per scaldarmi (oppure altro ma è da valutare) ed utilizzare la legan un po' meno
                              Ultima modifica di pinojosi; 03-11-2016, 17:48.

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da sinerjigrottaminarda Visualizza il messaggio
                                ma ad L ci sono i famar per esempio che è un ottimo prodotto effettivamente al quinto piano un termocamino a legna ..... canna fumaria poi?
                                famar li ho visto ed il modello SL andrebbe benone, anche se debbo dire che non ho ottenuto molte info anche contattandoli direttamente,ho visto anche gli mcz ma non ho trovato molte info la canna fumaria non è un problema
                                Ultima modifica di pinojosi; 03-11-2016, 17:45.

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da erpupone Visualizza il messaggio
                                  sinerjoltre al camino consigliamo anche un bel puffer da 1500 lt....o no? ciao
                                  che ci faccio col puffer? immagazzino acqua calda sanitaria? se è questo ad essere sincero non mi interessa avere un serbatoio di acqua calda per lavarmi, se invece è qualcosa che posso utilizzare per l'impianto allora si ma non credo sia qeusto qeullo che intendi

                                  Originariamente inviato da Lore_ Visualizza il messaggio
                                  di che località sei, perchè 2000 smc l'anno per 140 mq senza neppure minima di 19° mi sembra proprio parecchio.
                                  Ma hai una soffitta sopra di te o tetto a vista, perchè se c'è soffitta, coibentare mettendo isolante a terra con fai da te sul soffitto è semplice, poco costoso e molto efficace.
                                  Hai già provato ad ottimizzare la gestione attuale: che tipo di caldaia hai attualmente, immagino termosifoni e hai gestione climatica o termostato che fa on/off ? A che T mandi l'acqua nell'impianto?
                                  abito in provincia di Rieti, sopra di me cè un sottotetto non praticabile, il soffitto è un solaio del 1963 composto da una semplice tavellina fra travi in laterizio, penso che oggi lo chiameremo controsoffitto, non posso coibentare da sopra perché le falde del tetto non vanno come l'appartamento e mi ritroverei delle stanze isolate solo per metà, a far le cose fatte bene dovrei solare attraverso un cappotto da applicare al soffitto internamente, ma sono 4 anni che ho ristruttruato e sinceramente non me la sento di stravolgere nuovamente tutto, anche se si sarebbe l'idea migliore

                                  sto provando ad ottimizzare (impianto tradizionale, ben dimensionato termosifoni in ghisa, caldaia nuova di 4 anni che fa il suo onesto lavoro anche se non è tra quelle più performanti, praticamente è un trattore)


                                  Originariamente inviato da aldo55 Visualizza il messaggio
                                  credo che intenda abbia un camino tradizionale aperto.. infatti dice di scaldarsi col gas e vorrebbe installare un tc a L al posto di quello..
                                  c'è da dire comunque una cosa sui tc a L.. rendono meno all'acqua e più all'ambiente, per cui se la sua strada è scegliere un tc, dovrà teniere conto
                                  anche di quest'aspetto.
                                  questo è interessante ed è un aspetto cui non avevo minimamente pensato

                                  Commenta


                                  • #18
                                    ovviemente ringrazio tutti degli interventi

                                    apprezzo molto le osservazioni, praticamente ho capito che prima di chiedere aiuto alla scelta del termocamino, occorre fare uan sorta di analisi di coscenza e chiedersi se è davevro necessario installare un termocamino

                                    pensate che io credevo che i temocamini si potessero comprare alla stregua di come si fa per le caldaie murali

                                    Commenta


                                    • #19
                                      ciao.. la gestione di un tc a legna è ben diversa da una caldaia a gas/gasolio.. ci sono molte cose da valutare.. principalmente potenza e caratteristiche dell'impianto e dimensionamento.
                                      in secondo luogo la convenienza del combustibile in base all'impegno per gestirlo e caricarlo.. ogni giorno bisogna pulirlo dalle ceneri, vetro ed eventuali incrostazioni..
                                      il tc una volta acceso non può essere spento, per cui bisogna valutare bene se la carica di legna sia giusta, insufficiente o eccessiva.. è consigliabile il collegamento ad un accumulo
                                      per semplificare la gestione, anche se al 5° piano sarà difficile, non tanto portarcelo, ma farcelo stare.. sono tutte valutazioni che devi considerare.. già col pellet è molto meno
                                      laborioso.. è più pratico per il trasporto in appartamento, sporca meno e puoi caricarlo una volta al giorno.. puoi impostarlo per accensione automatica con orari diurni e notturni o
                                      volendo anche manualmente.. tutto in base alle tue esigenze e della famiglia..
                                      ciao
                                      Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da pinojosi Visualizza il messaggio
                                        ovviemente ringrazio tutti degli interventiapprezzo molto le osservazioni, praticamente ho capito che prima di chiedere aiuto alla scelta del termocamino, occorre fare uan sorta di analisi di coscenza e chiedersi se è davevro necessario installare un termocaminopensate che io credevo che i temocamini si potessero comprare alla stregua di come si fa per le caldaie murali
                                        Ciao, ti scrivo come utilizzatore di un termocamino a legna che alimentata l'impianto dei termosifoni e mi da acqua calda sanitaria. Di certo non ho le conoscenze tecniche/scientifiche degli altri frequentatori, ma ti posso dire che non è corretto generalizzare perché le caratteristiche dei termocamini differiscono in base al costruttore. Non è vero che il vetro si deve pulire tutti i giorni, così come non è vero che la cenere si deve togliere tutti i giorni ecc. Dipende dalla marca. È ovvio che gestire una caldaia a gas è molto più semplice ma è altrettanto ovvio che il piacere del fuoco della legna è tutta un'altra cosa. Ciao

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da Marco2571 Visualizza il messaggio
                                          Ciao, ti scrivo come utilizzatore di un termocamino a legna che alimentata l'impianto dei termosifoni e mi da acqua calda sanitaria. Di certo non ho le conoscenze tecniche/scientifiche degli altri frequentatori, ma ti posso dire che non è corretto generalizzare perché le caratteristiche dei termocamini differiscono in base al costruttore. Non è vero che il vetro si deve pulire tutti i giorni, così come non è vero che la cenere si deve togliere tutti i giorni ecc. Dipende dalla marca. È ovvio che gestire una caldaia a gas è molto più semplice ma è altrettanto ovvio che il piacere del fuoco della legna è tutta un'altra cosa. Ciao
                                          insomma io ero partito chiedendo consigli su come scegleire un termocamino a legna idro e tutti gli interventi mi hanno portato a fare altre considerazioni,

                                          ok le mie domande son troppo generiche ma da qualche parte debbo per forza cominciare

                                          ora come ora, sono poco interessato alle problematiche accessorie dell'avere un termocamino a legna, cioè come porto su la legna e come e quanto pulire

                                          mi interesserebbe capire invece se e quali problematiche posso avere con l'impianto (ora è venuto fuori che serve un puffer obbligatoriamente) e soprattutto cosa debbo considerare nella componentistica per valutare l'affidabilità di un marchio

                                          se hai un contributo da offrire sarei molto lieto di leggerlo, magari qual è il tuo tc come l'hai fatto installare ecc

                                          grazie
                                          Ultima modifica di pinojosi; 07-11-2016, 14:12.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da aldo55 Visualizza il messaggio
                                            ciao.. la gestione di un tc a legna è ben diversa da una caldaia a gas/gasolio..
                                            in effetti pensavo fosse come una caldaia cui si cambia il combustibile

                                            ci sono molte cose da valutare.. principalmente potenza e caratteristiche dell'impianto e dimensionamento.
                                            ok questo però si fa come si fa con le caldaie, eventualmente surdimensionando un poco per via del rendimento inferiore, insomam io coi i miei mq e le mie dispersioni se prendo un 32kw sto ampiamente bene, al limite mi potrebbe esser utile capire se a parità di confort un 32 può andare a mezzo carico mentre un 24 deve andare a carico massimo

                                            il tc una volta acceso non può essere spento, per cui bisogna valutare bene se la carica di legna sia giusta, insufficiente o eccessiva..
                                            nella documentazione che ho letto, non mi pare venga indicato questo, forse questo che dici è per evitare raffreddamenti della camera di combustione, altrimenti non capisco perché addirittura ci sono istruzioni per aggiungere legna...

                                            è consigliabile il collegamento ad un accumulo per semplificare la gestione, anche se al 5° piano sarà difficile, non tanto portarcelo, ma farcelo stare.. sono tutte valutazioni che devi considerare..
                                            in effetti è questa la rogna più grande che non avevo previsto, già i 350 kg di un termocamino sono importanti e me la cavo solo eprché sostituisco il vecchio tradizionale che ho, un puffer è impossibile ho un'unica possibilità metterlo nel sotto tetto (sopra il mio appartamento) dove era il vecchio vaso di espansione dell'impianto condominiale, ma in questo modo creo una servitù e nessuno mai me la autorizzerà

                                            ma come funziona il puffer?

                                            per capirci, il termo camino scalda tutta e solo l'acqua contenuta nell'impianto dei termosifoni, una volta che quest'acqua ha raggiunto la temperatura di mandata ovviamente non può essere scaldata all'infinito altrimenti si avrebbero grossi problemi, quindi l'energia del termocamino viene impiegata per tener calda l'acqua dentro un serbatoio?

                                            quindi io senza puffer mi ritroverei con un impianto da non poter caricare al massimo cocircuto da riscaldare per tempi brevi per eviatre sovrappressioni...

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ciao pinojosi ,Dove abiti hai già riscaldamento autonomo o centralizzato ?Tieni presente che il peso del TC aumenta , ai 350 kg devi aggiungere l'acqua e la legna , valuta L a portata delle solette .

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Vai sul pellet,e magari considera il cappotto e gli infissi col taglio termico.La legna sporca da matti e poi devi stoccarne ed è voluminosa,é ovviamente più bello un camino a legna ma nel tuo contesto io personalmente non lo farei.Se devi movimentare 70kg al giorno,pieno inverno,fino al quinto piano diventa leggermente scomodo

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Una bella idrostufa a pellet , dimensionata giusta giusta , in diretta sui termo. Con un bel serbatoio capiente. Dovresti smontare però sempre il vecchio camino per la canna fumaria.
                                                  caldaia red compact easy clean 24, stufa in ghisa nestor martin, puffer 500 e solare

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Penso che ivanb abbia centrato il punto,almeno io farei così nei suoi panni.Però valuterei,ovviamente previo permessi e possibilità economica,il cappotto termico ed infissi.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      in effetti pensavo fosse come una caldaia cui si cambia il combustibile


                                                      è in effetti una caldaia, ma gli accorgimenti da adottare sono ben diversi


                                                      ok questo però si fa come si fa con le caldaie, eventualmente surdimensionando un poco per via del rendimento inferiore, insomam io coi i miei mq e le mie dispersioni se prendo un 32kw sto ampiamente bene, al limite mi potrebbe esser utile capire se a parità di confort un 32 può andare a mezzo carico mentre un 24 deve andare a carico massimo

                                                      a spanne, un 32 kW di potenza globale dovrebbe avere circa 23/25 kW all'acqua.. bisognerà vedere quanto assorbe la casa..
                                                      può darsi che in inverno vai bene ma nelle mezze stagioni dovresti caricare meno.. se dovrebbe risultare comunque sovradimensionato
                                                      dovrai fare lo stesso anche in inverno.. facendo mezze cariche e aggiungere legna più frequentemente durante la giornata..


                                                      nella documentazione che ho letto, non mi pare venga indicato questo, forse questo che dici è per evitare raffreddamenti della camera di combustione, altrimenti non capisco perché addirittura ci sono istruzioni per aggiungere legna...

                                                      intendevo dire che se un carico di legna errato risulterebbe troppo in base all'effettivo assorbimento del riscaldamento, si rischia l'ebollizione del tc e il surriscaldamento dei termosifoni, con conseguente sauna in casa, fino a quando la temperatura del tc ritorna nei ranghi..

                                                      in effetti è questa la rogna più grande che non avevo previsto, già i 350 kg di un termocamino sono importanti e me la cavo solo eprché sostituisco il vecchio tradizionale che ho, un puffer è impossibile ho un'unica possibilità metterlo nel sotto tetto (sopra il mio appartamento) dove era il vecchio vaso di espansione dell'impianto condominiale, ma in questo modo creo una servitù e nessuno mai me la autorizzerà

                                                      penso proprio sia impossibile installare un puffer nel soffitto.. se non ho letto male il soffitto è in tavelle e un puffer es,1000 lt, pesa 11 q.li.. assolutamente non è possibile..


                                                      ma come funziona il puffer?

                                                      il puffer è un accumulo di acqua tecnica che viene frapposto tra generatore e impianto.. ci sono molti modi di installazione.. es. a T o alla tedesca, oppure tc/puffer/impianto etc..
                                                      nel primo caso, cioè a T i collegamenti sono fatti in modo che scaldi prima l'ambiente e l'eventuali calorie che non occorrono al momento vengono scaricate nel puffer.
                                                      nel secondo caso invece il tc scalda prima il puffer e da questo al riscaldamento... tutto dipende dalla tipologia dell'impianto e del puffer..



                                                      quindi io senza puffer mi ritroverei con un impianto da non poter caricare al massimo cocircuto da riscaldare per tempi brevi per eviatre sovrappressioni...

                                                      si.. senza puffer è difficile trovare la giusta carica di legna al fabbisogno del momento per il riscaldamento. per cui devi conoscere piano piano quanta legna puoi
                                                      mettere nel tc per riscaldare adeguatamente la casa e non mandare in ebollizione il tc..



                                                      Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da pinojosi Visualizza il messaggio
                                                        insomma io ero partito chiedendo consigli su come scegleire un termocamino a legna idro e tutti gli interventi mi hanno portato a fare altre considerazioni, ok le mie domande son troppo generiche ma da qualche parte debbo per forza cominciareora come ora, sono poco interessato alle problematiche accessorie dell'avere un termocamino a legna, cioè come porto su la legna e come e quanto puliremi interesserebbe capire invece se e quali problematiche posso avere con l'impianto (ora è venuto fuori che serve un puffer obbligatoriamente) e soprattutto cosa debbo considerare nella componentistica per valutare l'affidabilità di un marchiose hai un contributo da offrire sarei molto lieto di leggerlo, magari qual è il tuo tc come l'hai fatto installare eccgrazie
                                                        Ciao, ho un termocamino Vulcano abbinato ad una caldaia a gas. Ho una centralina che mi è arrivata insieme al termocamino che in base alla temperatura mi fa funzionare impianto con il termocamino o con la caldaia a gas. Generalmente quando ho in funzione il termocamino la caldaia a gas non mi serve. Il termocamino mi fa funzionare l 'impianto e mi da acqua calda sanitaria. Non ho comprato kit aggiuntivi nè puffer nè scambiatori esterni. Il mio impiantista ha seguito gli schemi che sono sul manuale del termocamino. Se hai bisogno di notizie più dettagliate scrivimi le domande, le giro al mio impiantista e ti faccio sapere. Mi trovo bene. In questo periodo faccio una sola carica di legna al giorno, in pieno inverno ne faccio due . Ciao

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da marianoromiti Visualizza il messaggio
                                                          Vai sul pellet,e magari considera il cappotto e gli infissi col taglio termico.La legna sporca da matti e poi devi stoccarne ed è voluminosa,é ovviamente più bello un camino a legna ma nel tuo contesto io personalmente non lo farei.Se devi movimentare 70kg al giorno,pieno inverno,fino al quinto piano diventa leggermente scomodo
                                                          Per pura curiosità perchè la legna sporca e il pellet che è legna in pezzetti non sporca ? Se devo mettere in una caldaia 20 kg di legna o 20 kg di pellet che differenza c'è in termini di comodità? Forse il pellet si autotrasporta?

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da Marco2571 Visualizza il messaggio
                                                            Forse il pellet si autotrasporta?
                                                            volendo si, tramite trasporto pneumatico
                                                            riscaldamento a biomassa e PDC
                                                            Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X