annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Comunicare con inverter Siemens Simotion

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Comunicare con inverter Siemens Simotion

    Ciao a tutti, come da titolo proviamo a recuperare sw e hw per provare a collegarci con l'inverter?
    Chi sa dov'è possibile acquistare un convertitore ISO-> rs232 e reperore il sw. siadis 3.11?

    Ciao

    Fox
    16 moduli ST170M Conergy Inverter IPG3000 vision

    alla tv -calcio +rally

    http://www.evalbum.com/2123

  • #2
    Siadis

    ci sarebbe disponibile la versione 2.05 qui, con manuali e altro Electric Toyota Pickup - Downloads

    mentre qui Austin Mini Pickup EV conversion - DIY Electric Car Forums l'utente rika afferma di avere il 3.11 con manuali e altro...e che bisogna avere un 386 o 486 vecchio perchè il software funzioni bene...e sicuramente è così, l'avevo letto in altri forum che il siadis da problemi su computer dell'ultimo decennio...

    Commenta


    • #3
      Finalmente.....!!!!

      sei una mito Stefanooo

      Commenta


      • #4
        Dunque...ipotizziamo di avere un impianto fotovoltaico da 3kw collegato in rete 5C.Energia, ed io guarda caso ce l'ho.. ed ipotizziamo pure di avere una 600 ELETTRA, (c'ho anche questa)con inverter a corrente alternata e la possibilità di accumulare 14kw di energia durante le giornate di sole in quest'auto, a me viene in mente una sola cosa.... cercare il modo di collegare la mia ELETTRA, all'impianto di casa e dire all'inverter di adeguare la tensione a 220volt 50hz, secondo voi gli chiediamo troppo???
        Ultima modifica di ciccio1459; 26-10-2012, 20:33.

        Commenta


        • #5
          no
          cetto che si po fa

          Commenta


          • #6
            Ciao ciccio1459,
            Ho letto il link ma non ho trovato da dove posso scaricare SIADIS 3.11.
            Puoi caricarlo in questa pagine in forum?
            Grazie!

            Commenta


            • #7
              Ciao Plamen, io non ho il software 3.11 in qualche post precedente ho segnalato un link, sul quale un ingegnere in sicilia aveva sperimentato sul ns siemens, appena lo ritrovo posto di nuovo il link..
              Spero tantissimo in Fox, un MITO sulle diavolerie della ELETTRA, se riuscissimo a fargli fare quello che vogliamo noi ovviamente sarebbe fantastico.


              a presto

              Commenta


              • #8
                Trovato!! ecco il link:ing.

                bisognerebbe contattarlo, magari ci potrebbe aiutare..


                ciao

                Commenta


                • #9
                  ...però l'ing. Raimondi ha la versione 2.00 dello Siadis....

                  Quindi versioni dalla 2.00 dovrebbero comunicare sicuramente....

                  Ciao

                  Fox
                  16 moduli ST170M Conergy Inverter IPG3000 vision

                  alla tv -calcio +rally

                  http://www.evalbum.com/2123

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da _Desmond_ Visualizza il messaggio
                    ci sarebbe disponibile la versione 2.05 qui, con manuali e altro Electric Toyota Pickup - Downloads

                    mentre qui Austin Mini Pickup EV conversion - DIY Electric Car Forums l'utente rika afferma di avere il 3.11 con manuali e altro...e che bisogna avere un 386 o 486 vecchio perchè il software funzioni bene...e sicuramente è così, l'avevo letto in altri forum che il siadis da problemi su computer dell'ultimo decennio...
                    Credo che sia perche' il sw funziona col vecchio e solido DOS. Ma potrebbe anche essere che la comunicazione con la centralina richieda una seriale (od e' una parallela? Non ho guardato) capace di fornire "un po'" di corrente. I vecchi 386 e 486 avevano schede molto robuste (io stesso ho fatto una prolunga seriale da piu' di 25 metri, al di la' delle specifiche e funzionava benissimo a 115Kbit. Altri tempi), in seguito seriali e parallele integrate nelle MB sono diventate piu' "schizzinose" (con grande gioia di chi usava la parallela per pilotare rele' et similia).
                    Trovare vecchi 486 non e' difficile. Cercate nel newsgroup del "retrocomputing".

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da tonini_mingoni Visualizza il messaggio
                      ...però l'ing. Raimondi ha la versione 2.00 dello Siadis....
                      Fox
                      Ho scritto a ing.Raimondi - addesso sto aspettando la sua risposta
                      A presto!

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da ciccio1459 Visualizza il messaggio
                        Dunque...ipotizziamo di avere un impianto fotovoltaico da 3kw collegato in rete 5C.Energia, ed io guarda caso ce l'ho.. ed ipotizziamo pure di avere una 600 ELETTRA, (c'ho anche questa)con inverter a corrente alternata e la possibilità di accumulare 14kw di energia durante le giornate di sole in quest'auto, a me viene in mente una sola cosa.... cercare il modo di collegare la mia ELETTRA, all'impianto di casa e dire all'inverter di adeguare la tensione a 220volt 50hz, secondo voi gli chiediamo troppo???
                        scusate l'ignuranz :P..a che servirebbe?
                        Nicola Tesla

                        Commenta


                        • #13
                          a che servirebbe!!!!!
                          1 mandare a c......re la supertassata enel che fra poco fra tasse tassini e tassotti arriveremo a pagare l'energia a prezzo di ciliegino e poi 14kwh sulla 600 + 10/15 kwh di isola al piobo a litio come meglio se po fa per accumulare energia x la notte e anche come polmone per il giorno se uno assorbe piu di quanto si produce, fai mente locale credo che sia il sogno di tutti noi.
                          spero di riuscirci nei prox 2 anni se non totale almeno parziale
                          ciao by ciuspa

                          Commenta


                          • #14
                            Bhe.io per ora ho un 6kw e prendo l'incentivi....non ci penso nemmeno a staccarmi dalla rete ,poi se usi la 600 per la notte....con cos ci cammini ilgiorno ?
                            Nicola Tesla

                            Commenta


                            • #15
                              Secondo me qualcuno ... ha visto troppi film di fantascienza ...
                              Da quello che ne so io se hai il conto energia ti conviene vendere la corrente a Enel e non consumarla per ripagarti l'impianto FV al meglio.
                              Sul fatto di riuscire ad usare l'inverter di trazione per produrre 220v 50Hz da mandare nell'impianto di casa .... ???
                              Si puo fare forse ma ne vale la pena????? A me non sembra.
                              Forse il titolo della discussione è stato perso di vista ?
                              Ciao a tutti
                              Solare termico con intergrazione 4 Buderus Sks bollitore 500 L centralina autocostruita Caldaia condensazione Yunkers Stufa a legna a fiamma rovesciata Xeeos Seicento Elettra Robomow

                              Commenta


                              • #16
                                Le differenze remunerative, fra il 1/2/3/4 conto energia, e il 5° conto energia, sono sensibilmente differenti, infatti in questa sezione del FORUM : http://www.energeticambiente.it/tecn...lo-per-fv.html , non sembra che abbiano visto (troppi film di fantascienza), non a caso questo thread è stato aperto da un paio di mesi.

                                Per quanto riguarda la possibilità di sfruttare l’energia della ELETTRA, si potrebbe fare da subito:

                                1) Mettere in parallelo 2 o più batterie collegandole alla batteria 12 volt della seicento, vi ricordo che il ns DC.DC può erogare anche 70A !

                                2) In questo caso bisogna fare 3 passaggi, dall’impianto fotovoltaico(generatore), accumulare nelle batterie dell’auto tramite l’inverter di rete, e poi utilizzare il DC.DC mettendo in moto l’auto per erogare abbastanza energia da poter alimentare le utenze di casa, ovviamente ci vuole un INVERTER onda pura 12volt /220volt 50hz, (questo passaggio si potrebbe evitare), se si riuscisse ad alimentare l’abitazione direttamente con il ns. INVERTER.

                                3)In moltissime città ci sono stazioni di ricarica, se ricarico mentre sono al lavoro, quando torno a casa alimento l’abitazione, non credo di parlare di fantascienza. Anzi a tal proposito vi segnalo lo spot pubblicitario della Nissan Leaf che in questi giorni va in onda sui canali di SKY, diversi articoli parlano delle possibilità di alimentare le abitazioni : L’elettrica ricarica la casa | GiornaleMotori.it

                                In sostanza non hanno fatto nulla di straordinario, un bel voltometro in casa potrebbe indicare lo stato di carica delle batterie di trazione che in questo caso fungono da generatore.

                                PS. Ponzo, io non ho mai scritto di staccarsi dalla rete ENEL leggi bene !

                                Cordialmente….


                                ciccio

                                Commenta


                                • #17
                                  Bene,ma rimane sempre il problema dellautonomia dellauto.a questo punto converebbe sempre piu avere un accumulo "separato" dall'auto.
                                  Nicola Tesla

                                  Commenta


                                  • #18
                                    cicciooooooofai a modo....l'inverter ditrazione dell'elettra è trifase e alimenta il motore a tensione >150Vac e non 220Vac e neanche a 50Hz
                                    Diciamo che tecnicamente si potrebbe fare...ma non è così semplice....
                                    Se anche riuscissimo a fare erogare all'inverter di trazione 220-230VAc 50Hz a vuoto, appena inserisco un carico, occorre un sistema retroreazionato che intervenga sull'inverter per riportare i valori ai valori corretti...

                                    Il discorso di prelevare energia dal DC/DC per alimentare un'inverter 12Vdc/220Vac ad onda sinusoidale pura forse è più semplice ma non immediato.....(occhio che comunque la potenza disponibile è solo 12vdcx70amp=840W non in granchè, ma comunque sufficienti per fare funzionare frigo e congelatore di notte).

                                    Ciao

                                    Fox
                                    16 moduli ST170M Conergy Inverter IPG3000 vision

                                    alla tv -calcio +rally

                                    http://www.evalbum.com/2123

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Grazie Fox..., giusto quello che mi serveDC/DC)14,40 * 70 = 1kw, in effetti mi servono 4/5kw la sera per:illuminazione 200WATT,caldaia 150wat,televisore a led 150w,e frigo.

                                      Considerando, che dopo circa 2 anni posso ancora accumulare circa 13kw nella ELETTRA, mi resta autonomia sufficiente per circa 100km!

                                      ciao ciccio....

                                      Commenta


                                      • #20
                                        ehheehehe l'eremita....

                                        Ciaooooooo
                                        16 moduli ST170M Conergy Inverter IPG3000 vision

                                        alla tv -calcio +rally

                                        http://www.evalbum.com/2123

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Fox,A proposito di scelta..da queste parti si dice che:" I guai ra pignata i sapi a cucchiare c'arrimina..." la traduzione la trovi su wikipedia.


                                          ciaooo

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Se la sera devo uscire uso l'altra macchina altrimenti il frigor e la televisione non vanno ???

                                            Spendo 35 euro circa al mese di bolletta enel compresa la ricarica della 600.
                                            Per risparmiare 15 euro al mese rischio di accorciare la vita le batterie della macchina del costo di almeno 2500 euro se al piombo o 4000-5000 se al litio ... senza contare il costo dell'inverter e i rischi di bruciare gli elettrodomestici ecc...
                                            Senza offesa Come si dice a Napoli ... "A me mi pare na str......ata". Si capisce anche senza wikipedia.... Ciao a tutti
                                            Solare termico con intergrazione 4 Buderus Sks bollitore 500 L centralina autocostruita Caldaia condensazione Yunkers Stufa a legna a fiamma rovesciata Xeeos Seicento Elettra Robomow

                                            Commenta


                                            • #23
                                              beh..., diciamo che le esigenze sono un po' diverse io pago dai 350/400euro a bimestre da aprile a ottobre, ed è per questi mesi che cerco un sistema flessibile che mi faccia ridurre le fatture ENEL del 60/70cento.
                                              in inverno è impossibile, le giornate sono troppo corte.
                                              Se la sera esco.. mi riallaccio alla rete enel, se al ritorno ho abbastanza autonomia ricollego l'auto all'impianto di casa. altrimenti per le serate che esco "nisba", cerco solo di adattare quello che mi serve con quello che ho.non voglio fare "L'EREMITA", ma se posso risparmiare 130/140euro al mese ditemi voi perchè non farlo, quanto meno ci provo.

                                              se comincio, ad usare le "utenze pesanti" quando l'impianto fotovoltaico produce corrente il gioco è fatto!.

                                              il problema delle batterie, è verissimo hai ragione se avessi batterie al piombo non ci provavo nemmeno.. con le litio potrebbe essere completamente diverso, nessuno ha mai testato queste batterie per 10 anni o più, visti i risultati dopo 2 anni di utilizzo credo valga la pena almeno provarci.

                                              Io non molta esperienza col fotovoltaico,l'ho installato da appena 1 mese, ma so già che con questo conto energia il risparmio totale non và oltre 35/40% delle fatture ENEL.

                                              ciao
                                              ciccio

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Ma forse confondi il risparmio,con l'incentivo,nel senso che il risparmio "in bolletta" non è proporzionale all'incentivo,ma al tipo di uso che ne fai,cioè se usi le utenza "grosse" di giorno ,o no!comunque rimqne sempre il fatto che ti risparmieresti 100 euro per sacrificare batterie da 5000 ,non voglio fare il ppolemicone.....ma credo sia n'americanata XD,se vuoi risparmiaredi meno ma piu costantentemente ti serve l'eolico non il fotovoltaico
                                                Nicola Tesla

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Altrimenti dovremmo pensare a un mega volano per accumulareenergia cinetica attraverso la corrente del fotovoltaico e rilasciarla di notte....cosi si che non si spendeebbe nulla;come per ricompdare le batterie .....che ne dite??
                                                  Nicola Tesla

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    state derivando veramente troppo!

                                                    Comunque, in generale, io credo sia pericoloso usare batterie e inverter in maniera 'impropria', dò ragione a Stefano... sono oggetti specifici, che costano e d'epoca (mi riferisco all'inverter)

                                                    Meglio separare le due cose, l'accumulo da FV è abbastanza diverso di quello necessario per un'auto, non ha picchi elevati ...io comprerei oggetti progettati allo scopo.

                                                    Ciccio, le tue Litio come tutte le batterie hanno un'aspettativa di vita, nel vantaggio economico dovresti valutare bene il fatto che sicuramente usandole come serbatoio di energia per la casa (cioè aumentando il numero di cicli carica/scarica) ti durerebbero meno.
                                                    Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                                                    I miei articoli qui:
                                                    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      questo è nuovo, non avevo mai visto :VW Golf Citystromer parlano della versione siadis 3.11sw ci vorrebbe un volontario che legga in inglese...forse ci siamo.parrlano di manuale, software, e diagnostica...

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Ciao ciccio,

                                                        Sotto "SIADIS Diagnosesoftware" puoi scaricare il software di diagnosi, era quello che cercavi? Cosa t'interessa tradurre di preciso? Se non è tanta roba faccio da volontario.
                                                        Bici elettrica MKIII : qui.

                                                        E-bike / li-ion batteries / electronics / etc. : jacopo.tk

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Qualcuno è riuscito nell'impresa?
                                                          Vorrei tentare, magare comprando un vecchio pc doc oppure potrebbe essere utile questo?:
                                                          MINI COMPUTER FÜR DOS WINDOWS 98 ALTE DOS SPIELE 733MHZ SSD 32MB RS-232 PARALLEL | eBay
                                                          Ciao

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Ho cercato e trovato:
                                                            L'inverter è completamente configurabile tramite collegamento seriale con PC. Il programma da usare si chiama Siadis.
                                                            Nelle note è consigliato un pc 386 e probabilmente occorre un circuito di conversione da rs232 a iso.
                                                            Prima di collegare la seriale misurare la tensione in arrivo sull'interfaccia se è maggiore di 12-15 volt non si puo connettere direttamente la seriale ma ci vuole un circuitino adattatore altrimenti si fa saltare la seriale del PC.
                                                            DA VERIFICARE
                                                            sul sito : http://elektroauto.ba/GOLF3/siadis/index.html
                                                            e : http://www.unipa.it/fmraimondi/trazi...a_fiat_600.htm
                                                            Si vede come funziona il software Siadis...
                                                            Una volta connesso il pc si può configurare ogni cosa come si vede nel manuale... tra cui:
                                                            tutti i paramtri di tensione di corrente
                                                            se il motore è asincrono o sincrono
                                                            tutte le soglie di allarme
                                                            se la rigenerazione è controllata tramite potenziometro o tramite contatto della luce degli stop.
                                                            e molto altro ancora...
                                                            Quindi primo passo staccare il filo degli stop che va verso l'inveter.
                                                            Secondo passo :sembra esserci anche un pin sul connettorone dell'inverter tramite il quale si può escludere la frenata rigenerativa in modo assoluto... forse la cosa piu semplice da farsi... e meno rischiosa vedere a pag 31 del manuale.
                                                            Nel manuale c'è la piedinatura del connettore...
                                                            A chi serve mando un bel file zippato con tutto il necessario.
                                                            Io intanto sto cambiando le batterie altimenti siamo fermi...
                                                            Ultima modifica di stefanoPc; 05-11-2014, 20:05.
                                                            Solare termico con intergrazione 4 Buderus Sks bollitore 500 L centralina autocostruita Caldaia condensazione Yunkers Stufa a legna a fiamma rovesciata Xeeos Seicento Elettra Robomow

                                                            Commenta

                                                            Sto operando...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR