PDA

Visualizza la versione completa : energia dagli oceani



26-06-2005, 20:03
Questo forse è un argomento gi&agrave; affrontato <br><br>girovagando sono capitato su questo sito che tratta di come utilizzare l&#39;energia degli oceani espressa come onde e assorbimento termico<br><br>energia dalle onde<br><a href='http://www.na.iac.cnr.it/settimana/enenv/environment/alternative/ocean/wave/index.html' target='_blank'>http://www.na.iac.cnr.it/settimana/enenv/e...wave/index.html</a><br><br>energia temica <br><a href='http://www.na.iac.cnr.it/settimana/enenv/environment/alternative/ocean/thermal/index.html' target='_blank'>http://www.na.iac.cnr.it/settimana/enenv/e...rmal/index.html</a><br><br>sono curioso di sentire qualche opinione

mariomaggi
26-06-2005, 21:43
artistoide, <br>i 2 sistemi possono funzionare, e qualcuno li sta usando. <br><br>Alla lunga, se impediamo lo scambio col fondo del mare, se limitiamo le onde, se rallentiamo il vento con gli aerogeneratori, se ricopriamo molte superfici con pannelli solari, modificheremo comunque l&#39;ambiente in modo non naturale. <br>Ciao<br>Mario

27-06-2005, 10:56
frenare il vento e limitare le onde? lo credi davvero possibile o scherzi?<br><br>il sistema del potenziale termico mi è sembrato anche a me un tantino invasivo

mariomaggi
27-06-2005, 16:24
artistoide, <br>non scherzo. <br><br>Se i prelievi sono limitati, l&#39;effetto e&#39; limitato. <br>Se metti 100 aerogeneratori da 5 MW ciascuno, toglierai un po&#39; piu&#39; di 500 MW di potenza al vento. <br><br>Idem per le onde. Togliere potenza all&#39;onda vuol dire attenuarla, fino a scomparire. <br><br>Ciao <br>Mario<br><br>

27-06-2005, 17:05
scusa ma alberi colline e edifici non fanno la stessa cosa che fa un rotore con la differenza che non girano ? anzi oppongono ancora più resistenza <br><br>sar&agrave; per un villico senso comune ma mi viene difficile crederti

mariomaggi
27-06-2005, 22:07
aggiungo, <br>se ricopriamo molte superfici con costruzioni, modificheremo comunque l&#39;ambiente in modo non naturale. <br><br>Non ci credi?<br>Ciao<br>Mario<br>

danieleb84
27-06-2005, 22:24
Se andiamo avanti così ci tolgono pure l&#39;oceano...Mario, sai se l&#39;idroscalo se lo sono portato via? E&#39; l&#39;unica acqua rimasta a Milano...

Furio57
27-06-2005, 23:12
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (danieleb84 @ 27/6/2005, 23:24)</div><div id='QUOTE' align='left'>Se andiamo avanti così ci tolgono pure l&#39;oceano...Mario, sai se l&#39;idroscalo se lo sono portato via? E&#39; l&#39;unica acqua rimasta a Milano...</div></center><br> Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br>Ciao Danieleb84, Beh&#33; No c&#39;è la Darsena e i Navigli. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/w00t.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'>

mariomaggi
28-06-2005, 06:58
Hi, <br>per fortuna ci sono anche tante altre risorse idriche minori, alcune seminascoste, altre nascoste e ancora allo stato naturale, molto vicino a Milano citta&#39;&#33;<br><br>Ciao<br>Mario

danieleb84
28-06-2005, 07:51
Tornando alla discussione principale di Artistoide, lo sfruttamento dell&#39;energia dell&#39;oceano sarebbe molto utile ma certamente comporterebbe gravi danni ambientali NON NATURALI...cosa succederebbe se la corrente del Golfo del Messico non raggiungesse l&#39;Europa? Dubito che nel Regno Unito&#092;Paesi Bassi&#092;Paesi Scandinavi&#092;alta Spagna&#092;alta Francia e altri Stati, si possa fare anche un semplice bagno...

peppel
28-06-2005, 12:08
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 27/6/2005, 17:24)</div><div id='QUOTE' align='left'>artistoide, <br>non scherzo. <br><br>Se i prelievi sono limitati, l&#39;effetto e&#39; limitato. <br>Se metti 100 aerogeneratori da 5 MW ciascuno, toglierai un po&#39; piu&#39; di 500 MW di potenza al vento. <br><br>Idem per le onde. Togliere potenza all&#39;onda vuol dire attenuarla, fino a scomparire. <br><br>Ciao <br>Mario</div></center><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/happy.gif' border='0' valign='absmiddle'> Se questa energia venisse sottratta ad un uragano in formazione, per esempio, non sarebbe poi una catastrofe, tutt&#39;altro.<br>Per quanto riguarda le onde meno vigorose, potrebbero contribuire ad una minore erosione delle coste; insomma non la vedo così drammatica la cosa.<br><br>Giuseppe

odisseo
28-06-2005, 12:43
Ci sarebbe anche il problemino dei "Verdi" e degli "ecologisti costi quel che costi", sono quasi sicuro che molti non sarebbero contenti se venisse sottratta energia ad un tornado o ad un uragano....<br><br>Odisseo

28-06-2005, 15:16
certo che se l&#39;uragano colpisse berlusconi però mi dispiacerebbe se lo anichilissero<br><br>bando alle monate<br><br>lo sfruttamento dell&#39;energia di maree e onde potrebbe essere utile come conversione d&#39;uso di piattaforme petrolfere in disuso <br><br>o come fonte d&#39;energia per isole artificiali<br><br>senza danneggiare le coste

mariomaggi
29-06-2005, 07:10
Caro peppel, <br><center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Se questa energia venisse sottratta ad un uragano in formazione, per esempio, non sarebbe poi una catastrofe, tutt&#39;altro.<br>Per quanto riguarda le onde meno vigorose, potrebbero contribuire ad una minore erosione delle coste; insomma non la vedo così drammatica la cosa.<br></div></center><br><br>Perche&#39; una fonte energetica sia conveniente deve essere il piu&#39; possibile continuativa nel tempo. <br>Un uragano, uno tsunami, i fulmini sono fonti con picchi elevati ma non continuative (per fortuna&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;)<br><br>Nel solare e nell&#39;eolico si vedono gia&#39; difficolta&#39; nel rapporto costi/benefici in quanto c&#39;e&#39; l&#39;incognita del numero di ore all&#39;anno di disponibilita&#39; della fonte energetica. <br><br>Ciao<br>Mario<br>

29-06-2005, 19:10
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (mariomaggi @ 27/6/2005, 17:24)</div><div id='QUOTE' align='left'><br><br>Se i prelievi sono limitati, l&#39;effetto e&#39; limitato. <br>Se metti 100 aerogeneratori da 5 MW ciascuno, toglierai un po&#39; piu&#39; di 500 MW di potenza al vento. <br><br>Idem per le onde. Togliere potenza all&#39;onda vuol dire attenuarla, fino a scomparire. <br><br>Ciao <br>Mario</div></center><br> Se metti 100 aereogeneratori da 5 MW hai un diametro di 150 m ca. per aerogeneratore , voglio pensare che anche a 15000 metri ci sia vento(o no?), quindi il nostro aerogeneratore ci togliera&#39; la modicissima potenza del vento dell&#39;1% considerando che sopra i 15000m. non ci siano correnti d&#39;aria e che le pale fermino tutta l&#39;aria che passa nella turbina eolica ,etc. etc, ma dai caro Mario.. anche nei fiumi un pò d&#39;acqua rallenta contro i sassi.. <br><br>ciao <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' border='0' valign='absmiddle'>,<br>wpower<br>

29-06-2005, 19:14
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (mariomaggi @ 26/6/2005, 22:43)</div><div id='QUOTE' align='left'>, se ricopriamo molte superfici con pannelli solari, modificheremo comunque l&#39;ambiente in modo non naturale. <br>Ciao<br>Mario</div></center><br> Ho sentito dire che il solare contruibuisce all&#39;effetto serra specialmente quello a concentrazione, mh&agrave; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' border='0' valign='absmiddle'><br><br><br><br>ciao,<br>wpower

janvaljan
29-06-2005, 19:31
Il solare immagazzina tutta l&#39;energia del sole, mentre normalmente una parte sarebbe riflessa dalla superficie terrestre...ma credo che le potenze in gioco siano ancora molto piccole.... Per gli "stravolgimenti" degli altri sistemi credo che l&#39;unico veramente pericoloso sia quelllo che sfrutta il gradiente termico dell&#39;oceano...sapppiamo quante conseguenze può avere un minima variazione di temperatura sui movimenti delle acque... Invece sfruttare l&#39;energia cinetica (maree, onde, vento) non penso possa creare problemi...come gi&agrave; detto da altri, l&#39;energia cinetica è destinata a trasformarsi in qualcos&#39;altro, ad esempio erosione delle rocce... Poi se andiamo dietro alla teoria dell"effetto farfalla" allora non dovremmo più uscire di casa...

mariomaggi
30-06-2005, 06:00
Caro wpower, <br>non fraintendete quello che ho scritto, voleva essere solo uno spunto di meditazione.<br>Sull&#39;1% del vento, direi che siamo a valori molto piu&#39; bassi se riferito ad una sezione radiale dell&#39;atmosfera. <br>Se consideriamo il solo effetto del vento a livello del terreno (quello che pulisce da certi gas pesanti e polveri sottili) l&#39;effetto credo che sia maggiore. <br><br><center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>anche nei fiumi un pò d&#39;acqua rallenta contro i sassi.. </div></center>, verissimo, ma e&#39; tutto naturale. <br>La diga invece non e&#39; naturale, e qualche problema lo crea, ma e&#39; un male minore. <br><br>Ciao<br>Mario<br>

10-07-2005, 11:18
attenzione che con un iper sfruttamento delle maree si rischia di far precipitare la luna

11-07-2005, 18:39
<center><div id='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (wpower @ 29/6/2005, 20:10)</div><div id='QUOTE' align='left'>......anche nei fiumi un pò d&#39;acqua rallenta contro i sassi..</div></center><br> Interessante, e se la pendenza che permette lo scorrimento dei fiumi sui sassi sparisse???<br>E se invece creo una pendenza infinita?<br>Se il MOSE di Venezia fosse stato costruito in un&#39;altro modo (chissa se mai lo completerenno), sapete quanta energia si potrebbe produrre evitando "l&#39;acqua alta"?<br>Se una trota sfrutta l&#39;energia del torrente per risalire il torrente stesso, un po come fanno le barche a vela quando vanno di bolina, perchè non sfruttare lo stesso sitema?

08-08-2005, 00:35
stavo pensando...<br><br>Ho la fisica un po&#39; arruginita, e mi è sorto un dubbio ( tenetevi forte )<br>vi riporto qui sotto le caratteristiche tecniche di un deumidificatore industriale (tipo)<br> <br>ALIMENTAZIONE ELETTRICA V/n/Hz 400/3/50<br>POTENZA MASSIMA ASSORBITA KW 5,8<br>CORRENTE MASSIMA ASSORBITA A 14,2<br>PORTATA ARIA mc/h 3.300<br>DIMENSIONI mm 1010X635X1280<br>CAMPO DI LAVORO TEMPERATURA. °C 5-35<br>CAMPO DI LAVORO UMIDITA&#39; U.R.% 30-100<br>GAS REFRIGERANTE   R407c<br>CAPACITA&#39; DI CONDENSAZIONE lt./24h 330<br>(temp. 30° - umid. Relat. 80%) <br><br>se questo deumidificatore lo installassimo in cima, per esempio, ad una torre di un generatore eolico alta 60 - 80 m e si costruisce una sorta di carrucola con la corda avvolta attorno ad un volano collegato ad un generatore elettrico, e con tutti le modifiche e i perfezionamenti che volete.<br>Se a fine giornata, "si lascia cadere" "il recipiente" con i 280 litri d&#39;acqua per una corsa di 80 metri, con l&#39;effetto volano che si crea, alla fine, oltre ad avere l&#39;acqua per irrigare i campi, si riuscir&agrave; a produrre qualcosa in più dell&#39; energia consumata dall&#39;deumidificatore ?<br>Ps: certo bisogna tenere presente che le caratteristiche tecniche si riferiscono a determinati valori per questo ho approssimato a 280 litri anzi che 330 <br><br>l&#39;idea mi è venuta adesso su due piedi, dite che l&#39;ho sparata grossa ?

08-08-2005, 00:58
...si mi sa che l&#39;ho sparata grossa <br>Notte &#33;&#33;&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/sleep.gif' border='0' valign='absmiddle'> <br><br>Davide78

mariomaggi
08-08-2005, 06:33
Caro davide78, <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>dite che l&#39;ho sparata grossa ? </div></div><br>Si, certamente. <br><br>Tutte le fonti di energia di breve durata (fulmini, terremoti, caduta di soli 300 kg dall&#39;alto) non sono utilizzabili convenientemente.<br><br>Ciao<br>Mario

08-08-2005, 11:57
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 8/8/2005, 07:33)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro davide78, <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>dite che l&#39;ho sparata grossa ? </div></div><br>Si, certamente. <br><br>Tutte le fonti di energia di breve durata (fulmini, terremoti, caduta di soli 300 kg dall&#39;alto) non sono utilizzabili convenientemente.<br><br>Ciao<br>Mario</div></div><br> Ciao Mario <br>è ciò che mi è venuto in mente stamattina.<br><br>forse forse l&#39;unico vantaggio che si potrebbe avere non è di carattere elettrico ma idrico <br><br>pensavo alla realizzazione di serbatoi dell&#39;acqua, di adeguate dimensioni, all&#39;interno delle torri dei generatori eolici (ovviamente fondazioni permettendo ) in modo da sfruttare counque l&#39;altezza senza pero gravare sulla struttura portante della torre.<br>si sentono tante critiche per l&#39;impatto ambientale di questi generatori eolici <br>se si può tirare fuori qualche vantaggio in più ben venga, non credi.<br><br>l&#39;unica cosa che non sottovaluterei è l&#39;idea di avere acqua per irrigare i campi gi&agrave; ad una certa quota. ( è sempre una forma di energia potenziale ) e ammetterai che si tratta di un risparmio di energia per gli agricoltori, almeno dalle nostre parti, non se la passano tanto bene.<br> <br>è sempre meglio una distribuzione capillare sul territorio che centralit&agrave; di una grande fonte

mariomaggi
08-08-2005, 13:21
Caro davide78,<br><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>stavo pensando...<br><br>Ho la fisica un po&#39; arruginita,</div></div><br><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>all&#39;interno delle torri dei generatori eolici (ovviamente fondazioni permettendo ) in modo da sfruttare counque l&#39;altezza senza pero gravare sulla struttura portante della torre.<br><div align='center'><div class='CODE_top' align='left'><b>CODICE</b> </div><div id='CODE' align='left'><br><br>per non far gravare il peso dell&#39;acqua sulla struttura portante dovresti trasformarla in vapore acqueo ..... con un evaporatore solare? &nbsp;&#58;P <br><br>Temo che siano idee da abbandonare. <br>Dalle tue parti c&#39;e&#39; acqua in profondita&#39; nel terreno? Si puo&#39; calare una pompa sommersa? Si puo&#39; comandare quella pompa con energie rinnovabili? C&#39;e&#39; posto per realizzare un serbatoio d&#39;acqua a livello terra? <br><br>Ciao <br>Mario<br></div></div></div></div>

09-08-2005, 14:43
<div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 8/8/2005, 14:21)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro davide78,<br><br><br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>all&#39;interno delle torri dei generatori eolici (ovviamente fondazioni permettendo ) in modo da sfruttare counque l&#39;altezza senza pero gravare sulla struttura portante della torre.<br><div align='center'><div class='CODE_top' align='left'><b>CODICE</b> </div><div id='CODE' align='left'><br><br>per non far gravare il peso dell&#39;acqua sulla struttura portante dovresti trasformarla in vapore acqueo ..... con un evaporatore solare?  &#58;P <br><br>Temo che siano idee da abbandonare. <br>Dalle tue parti c&#39;e&#39; acqua in profondita&#39; nel terreno? Si puo&#39; calare una pompa sommersa? Si puo&#39; comandare quella pompa con energie rinnovabili? C&#39;e&#39; posto per realizzare un serbatoio d&#39;acqua a livello terra? <br><br>Ciao <br>Mario<br></div></div></div></div></div></div><br>Sul discorso della struttura portante della torre, non mi sono spiegato bene,<br>PS. va be che ho la fisica un po&#39; arruginita, ma non fino a questo punto  <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/tongue.gif' alt='tongue.gif'> <br><br>Intendevo dire, di costruire una torre con serbatoio all&#39;interno della torre del generatore eolico senza intervenire in maniera drastica su quest&#39; ultima, eliminando i problemi di stabilit&agrave; dovuti dalle raffiche di vento, che per le strutture molto alte sono problemoni, (per la serie.... visto che cè gi&agrave; una struttura che reca un certo impatto ambientale, sfruttiamola, e comunque non è indispensabile la presenza del G.E. )<br><br>Non credo che siano idee da abbandonare, è chiaro che sono da valutare, da luogo a luogo.<br>Credo che può essere una soluzione, se ci sono le condizioni giuste, ossia umidit&agrave;, corrente elettric&agrave;, un serbatorio a torre, se c&#39;è carenza di acqua nel sottosuolo, e magari si parla di posti, dove l&#39;acqua, generalmente viene portata con l&#39;autobotte, (con quello che costa oggi la benzina ),<br>e di questi casi, che io sappia, c&#39;è ne sono nel meridione. <br><br>Altrimenti conviene prelevarla dal suolo, come dici tu, anche se credo che, spece se l&#39;acqua si trova molto in profondit&agrave;, ci sia un consumo maggiore di energia, vuoi mettere l&#39;energia che serve per pompare l&#39;acqua e per distribuirla sul territorio circostante, più tosto che deumidificarla dall&#39;aria ed averla gi&agrave; ad una determinata quota, e quindi con una buona pressione, è vero che certi G.E. sono ideali per pompare l&#39;acqua, ma se ci sono zone ventose.<br><br>Per il resto, sono comunque ipotesi che è meglio condividere, non si sa mai, qualche volta potrebbero tornare utili<br> <br>Saluti <br>Davide <br><br><span class="edit">Edited by davide78 - 9/8/2005, 15:47</span>

09-08-2005, 14:46
x Mario<br>Dimenticavo ... non ti mettere a giocare con quello che scrivo <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/dry.gif' alt='dry.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by davide78 - 9/8/2005, 15:47</span>