Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 3 di 3 primaprima 123
Visualizzazione dei risultati da 45 a 49 su 49

Discussione: I numeri (/matematica) non sono un'opinione: occhio alle bugie su costi bollette, ecc.

  1. #45
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito



    Vorrei precisare che qui in Italia il calcolo della bolletta della luce è molto complesso.

    E' molto complesso perché i politici hanno inventato tanti parametri che influiscono più o meno un qualche cosa di trascendentale.

    Il costo della bolletta dipende:
    1. Dalla fascia oraria, se di notte costa meno e di giorno di più
    2. Dallo scaglione
    3. Dalla categoria
    4. Dalla zona geografica
    5. Dalla tipologia d'uso, se si tratta di una chiesa vaticana c'è forte sconto
    6. Dalla quantità consumata, se consumi meno di un certo valore c'è sconto
    7. Dalle inclinazioni sessuali, se omosessuale c'è una maggiorazione
    8. Dal colore dei capelli, se verdi o viola significa che l'utente è fuori di testa e quindi c'è una maggiorazione
    9. eccetera
    10. eccetera
    11. eccetera
    Quello che mi fa ridere è il punto 6, con il quale si vorrebbe beneficiare colui che consuma meno.

    Che stupidaggine !
    Se si desiderasse aiutare veramente chi consuma meno basterebbe semplicemente eliminare il canone fisso, e fare che (spesa = numero kwh x Costo_Unitario) voilà chi consuma niente paga niente.

    Invece cosi come è adesso, chi consuma niente deve pagare lo stesso il canone fisso, e allora chi consuma veramente poco non è affatto beneficiato

    Ma cosa serve tutto questo gran casino ?
    Perché serve una squadra di scienziati lunari per calcolare la bolletta ?

    Tutto questo casino serve per beneficiare certe categorie tipo le chiese vaticane, e allora volutamente si crea un sistema complesso in modo tale che il cittadino italiano non possa fare paragoni con l'estero.

    Perché se il cittadino fa paragoni con l'estero, viene fuori che qui in Italia il costo è stranamente alto e allora questo significa che si vuole occultare i privilegi di certi istituzioni, tipo per esempio le chiese.

    Dove c'è complesso inutile, c'è anche imbroglio e a me personalmente non piace come è impostato il costo della bolletta qui in Italia.

  2. #46
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Gli accordi con lo Stato del Vaticano sono cosa a parte e incidono davvero un'inezia sulla bolletta. Vi sono anche altri accordi, ad esempio i grandi eventi e gli accordi di fornitura a forfait! La tua è una osservazione polemica e totalmente fuori tema.

    MODERAZIONE:
    Nel tuo elenco mischi cose vere alle tue fantasie, tanto da allungarlo e far credere cose non vere. Certo, lo hai fatto per ironizzare, ma non rendi un buon servizio a chi invece ci legge per informarsi e voleva farsi una idea.

    Puoi lanciare le tue proposte, ne hai piena facoltà, purché siano rispettose della Legge e degli altri.

    ••••••••••••

  3. #47
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Francia, l’allarme Corte dei Conti “Costi del nucleare destinati a raddoppiare” | Redazione Il Fatto Quotidiano | Il Fatto QuotidianoArticolo molto interessante. I Francesi, la Corte dei Conti Francese comincia a fare il suo lavoro.
    Al contrario, il costo della sola manutenzione per tutti i 58 reattori di Edf (società pubblica, leader in Francia nella fornitura di energia elettrica) è «ben identificato». E gigantesco: il costo stimato che l’azienda dovrà sostenere per mantenere gli impianti sarà pari a 55 miliardi di euro tra il 2011 e il 2025. Ossia 3,7 miliardi all’anno, contro gli 1,5 miliardi pagati nel trienno 2008-2010.
    L'uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo costruirebbe una trappola per topi.
    (Albert Einstein)

  4. #48
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    per non andare OT, come penso sia il tuo messaggio, ho aperto apposita discussione qui..http://www.energeticambiente.it/fiss...#post119291695
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  5. #49

    Predefinito

    Rileggendo quanto scritto 4 anni fa continuo a sostenere la fissione nucleare anche ad oggi, possibilmente di 4^ generazione. Chiaramente non sono contrario a nessuna tecnologia, purchè generi energia e sia il più sostenibile possibile. Tanto che a livello privato ho sviluppato nel limite possibile il fotovoltaico ad accumulo in funzione delle mie esigenze.
    Nel contempo continuo a sostenere che se in italia avessimo eliminato la generazione a carbone e gas e le avessimo sostituite con il nucleare a fissione ad oggi avremmo solo dei benefici sia per prezzi in bolletta sia per l'industria italiana che ha decentralizzato anche per il costo energetico.

Pagina 3 di 3 primaprima 123

Discussioni simili

  1. Occhio alle tariffe oltre i 3KW
    Da robyd nel forum FOTOVOLTAICO
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 19-05-2013, 22:17
  2. Le rinnovabili non sono utili solo alle grandi imprese di questo settore
    Da pamarco nel forum [CHIUSA]DIALOGHI e NEWS sull'energia solare
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 15-03-2011, 00:04
  3. Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 10-02-2010, 12:48
  4. Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 10-02-2008, 01:04
  5. Occhio alle gomme!!!!!!
    Da militarx nel forum Sistemi per auto a idrogeno/acqua
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 11-05-2006, 15:45

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •