autoconsumo con impianto FV trifase - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

autoconsumo con impianto FV trifase

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • autoconsumo con impianto FV trifase

    ciao,

    io sto per installare un impianto fotovoltaico da 10 kw in trifase ma mi hanno fatto venire un grosso dubbio sul autoconsumo. quando produco energia dal FV , mettiamo 3 kw , ho su ogni fase 1 kw da consumare o immettere in rete ma il punto è questo: se produco 3 kw totali , quindi 1 kw per fase, ma su una fase sto consumando 3 kw ma zero sulle altre fasi come vengono conteggiati? sarebbe come immettere 2 kw in rete e prelevarne 2 allo stesso momento e quindi sto faccendo scambio sul posto e contemporaneamento compro 2 kw o si annullano a vicenda calcolandoli come autoconsumo e quindi non contabilizzati in bolletta?
    fotovoltaico: 10kw Benq SunForte + inverter ABB ---- Pdc: daikin rotex ibrida 8kw + caldaia + fancoil

  • #2
    Ciao macintown. Sono nella tua stessa situazione e mi sono chiesto la stessa cosa.
    Dò per scontato che tu stia parlando di un trifase con utenze monofase sulle singole fasi (e quindi delle fasi tendenzialmente squilibrate).

    Ho fatto la stessa domanda in un topic relativo al mio impianto, e poi ho esteso la ricerca nel forum.

    Dopo attenta lettura di quanto postato dovrebbe funzionare così: l'inverter divide la produzione equamente sulle fasi, ma il contatore contabilizza solo il totale. Nel caso da te ipotizzato avresti quindi produzione di 1+1+1 kw - consumo 3 = 0. Le motivazioni più convincenti per affermare questo mi sono sembrate:
    - un utente che ha fatto delle prove
    - la considerazione che se non fosse così, chi ha utenze monofase su un impianto trifase non si ritroverebbe con le letture inverter/contatore
    - il fatto che comunque il contatore non indica il consumo diviso per fasi (né - almeno nel mio caso - sono indicate in bolletta).

    Prendi tutto con le pinze perché non ci sono risposte certe né -ahimé- ufficiali, ma qui trovi le discussioni a cui mi riferisco.






    Se trovi altre informazioni fammi sapere

    T.

    Commenta


    • #3
      Si anche a me hanno detto che il contatore non conteggia lo squilibrio di fase quindi si fa autoconsumo esattamente come se fosse un impianto monofase. Se immetti 4 e consumi 5 semplicemente ti segna 1 prelevato.
      Ultima modifica di macintown; 22-08-2016, 17:51.
      fotovoltaico: 10kw Benq SunForte + inverter ABB ---- Pdc: daikin rotex ibrida 8kw + caldaia + fancoil

      Commenta


      • #4
        Anch'io sono stato chiamato a fare delle verifiche da un cliente in questa situazione, quindi vi porto la mia esperienza.
        Sebbene la bolletta indichi sempre il totale energia attiva, il contatore non conosce questa informazione, si limita tener traccia di 3 registri in prelievo e altri 3 in immissione.
        Con l'analizzatore di rete abbiamo monitorato immissione di energia in una fase e uguale prelievo da un'altra. Risultato: il contatore aggiorna entrambi i registri.
        A posteriori ENEL non ha alcun modo di riconoscere che questo travaso è avvenuto in tempo reale, quindi non può fare altro che addebitare un prelievo e comunicare a GSE un'immissione.
        Quindi, ahimè, non è come credete. O almeno nel caso del mio cliente non lo è.

        Anche gli accumuli per fotovoltaico con erogazione in trifase hanno lo stesso problema, e in quel caso non è neanche del tutto risolvibile secondo me.

        [edit]correggetemi "travaso" vi prego, non si può leggere...[/edit]
        Tinkering with Renewables - il mio canale YouTube

        Commenta


        • #5
          Ecco vedi che avevo dedotto male? Però nelle discussioni che ho linkato c'è chi ha fatto la stessa prova e ottenuto risultati opposti. Questo complica non di poco i miei calcoli, anche perché l'unica alternativa sarebbero 3 inverter monofase ma con le fasi sbilanciate bisognerebbe prima monitorare i consumi sulle fasi, poi dimensionare gli inverter. Che macello :-\

          Commenta


          • #6
            Sì, conosco e ho seguito tutte e tre le discussioni.
            Il fatto è che se così fosse a cosa sarebbero mai serviti in tutti questi anni gli inverter trifase <= 6 kW? Tanto valeva installare un 6k monofase qualsiasi fosse la fornitura in prelievo.

            Questa è la prova che ho fatto io:
            Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
            qualcuno col trifase doveva fare delle prove immettendo solo su una fase e prelevando su un altra per capirlo...ma non so se ala fine lo ha fatto. L'idea più accreditata però è che funzioni algebricamente quindi senza penalizzare autoconsumo.
            Questo è l'intervento con cui mi sono trovato più d'accordo misurando sul campo:
            Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
            pero il contatore trifase misura tre CONSUMI progressivi e non UNO ..
            idem per l'Immesso...
            e se ne misura tre, significa che ogni fase misura quel che passa da quella fase...e quindi se una non ha carichi ma solo produzioni, immette e basta..ad esempio..

            se misurasse UN solo valore, si potrebbe anche pensare che sia la somma algebrica di 3..ma lui tre ne misura..e quindi per me non puo "decidere" lui di modificare la sua lettura fisica per fare una correzione "amministrativa" del progressivo di consumo e immissione per "nettare" valori fra due o più fasi.
            Lo so anch'io che se fai questa specifica domanda all'omino ENEL, questo ti risponde con quello che sa e cioè che contabilmente da quale fase prelevi o immetti è ininfluente.
            Ma la sottigliezza della somma algebrica/vettoriale non la possono capire, perché è una questione trasversale tecnico/amministrativa.
            Ecco perché l'unico intervento contentente una buona notizia mi lascia perplesso:
            Originariamente inviato da Nico Visualizza il messaggio
            Confermato da Enel che la contabilizzazione è unica e si sommano i flussi in e out sulle tre fasi.
            ENEL conferma? Ma chi di ENEL? Un omino? Un call center? Un tecnico? C'è qualcosa di scritto da qualche parte?
            Anche perché se così fosse verrebbe reintrodotto il concetto di net-metering che invece in Italia non esiste più.
            I monitoraggi trifase prodotti all'estero sballano tutti alla grande l'autoconsumo con carichi sbilanciati. E' un caso? Secondo me no, è che all'estero esiste il net-metering.

            Ovviamente sarei felicissimo di venire smentito.
            Tinkering with Renewables - il mio canale YouTube

            Commenta


            • #7
              a me hanno detto che sui contatori nuovi fa la somma in automatico. boh ?? ma ci sarà qualcuno con il trifare che ci possa dire come funziona?
              fotovoltaico: 10kw Benq SunForte + inverter ABB ---- Pdc: daikin rotex ibrida 8kw + caldaia + fancoil

              Commenta


              • #8
                E' anche possibile che nel frattempo il firmware del contatore sia cambiato, l'impianto su cui ho fatto la prova io era del 2008.
                Tinkering with Renewables - il mio canale YouTube

                Commenta


                • #9
                  forse è questo il problema. a me hanno specificamente detto con nuovi contatori
                  fotovoltaico: 10kw Benq SunForte + inverter ABB ---- Pdc: daikin rotex ibrida 8kw + caldaia + fancoil

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da macintown Visualizza il messaggio
                    a me hanno specificamente detto con nuovi contatori
                    hola mac, se riesci a recuperare qualche documento dove sta scritta quella roba lì, riesci a condividere?
                    Io nel frattempo provo a rompere a Enel/Dolomiti Energia per avere una risposta certa ma soprattutto ufficiale, anche se dubito altamente mi calcoleranno di striscio...

                    E ora come me lo calcolo l'ammortamento?

                    T.

                    Commenta


                    • #11
                      si pure io sto "rompendo" un po in giro e per il momento dicono tutti che è cosi. devo contattare un tecnico di un azienda elettrica della zona che conosco e chiedere anche a lui.
                      fotovoltaico: 10kw Benq SunForte + inverter ABB ---- Pdc: daikin rotex ibrida 8kw + caldaia + fancoil

                      Commenta


                      • #12


                        Questa mi pareva la discussione piu concreta

                        in questa discussione alcuni installatori hanno fatto verifiche, riscontrando l'opposto di Nosferatu.
                        E si parla di contatori di marche diverse..con funzionamenti diversi fra loro come tipo di somma.

                        Per cui, vedendo esperienze opposte di gente che sa fare misure, concluderei che dipende da contatore a contatore (uno addirittura prevedeva le 2 ipotesi, quindiin qualche modo era programmabile in entrambe le modalità).
                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                        Commenta


                        • #13
                          in questo caso bisognera fare attenzione qunado cambiano il contatore e chiedere come lo programmano mentre sono sul pezzo ... certo che solo da noi le cose non sono mai univoche !!!
                          fotovoltaico: 10kw Benq SunForte + inverter ABB ---- Pdc: daikin rotex ibrida 8kw + caldaia + fancoil

                          Commenta


                          • #14
                            secondo me sul posto non riprogrammano nulla..la misurazione anche in Immissione la abilitano da centrale.
                            E secondo me non possono modificare altro..cioè non sono autorizzati a modificare le modalita con cui l'apparato contabilizza (e mai fosse un modello che lo lascia programmare).
                            Per cui..sebbene sia palese ormai che ci sono tipi di contatori vettoriali e altri algebrici...secondo me non è possibile "chiedere" che si faccia il vettoriale..

                            Anche perche come distributore non vi è solo E-Energia..ma ACEA e una certa quantità di ASM locali..ognuno ha apparati diversi..e centrali di gestione diverse. Siccome quando non vi era immissione ala fine non serviva discriminare la Fase specifica..secondo me non faranno mai alcuna modifica mirata ad "accontentare" il FV.

                            Probabilmente era una buona cosa da segnalare ad Aeeg in fase di COnsultazione per la scelta dei nuovi apparati per il futuro...ma mi sa che le Associazioni del FV hanno perso il treno...
                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                            Commenta


                            • #15
                              Esiste anche una soluzione definitiva che non MATEMATICAMENTE ti fa sfruttare SEMPRE le 3 fasi equamente: trasformatore trimonofase!

                              S
                              olo che ovviamente ha delle perdite di conversione...

                              inoltre in puglia un trasformatore trimono non ha molto mercato
                              FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
                              FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
                              FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

                              Commenta


                              • #16
                                oppure chiedere un monofase a 9/10KW e sperare che te lo diano

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da alexsky Visualizza il messaggio
                                  oppure chiedere un monofase a 9/10KW e sperare che te lo diano
                                  che pero salvo zone dove esiste la trifase 220 e non 400..non la danno.
                                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                  Commenta


                                  • #18
                                    ho avuto un altra conferma da un utente del forum. vecchio contatore , ante 2010, no somma mentre con quelli dal 2010 fa la somma di immisione e prelievo.
                                    fotovoltaico: 10kw Benq SunForte + inverter ABB ---- Pdc: daikin rotex ibrida 8kw + caldaia + fancoil

                                    Commenta

                                    Attendi un attimo...
                                    X