annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

creare corrente trifase in casa aiuto

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • creare corrente trifase in casa aiuto

    salve a tutti, spero di aver scritto nel posto giusto, volevo sapere se qualcuno sa darmi una risposta al seguente quesito:
    se faccio girare un motore a 380v trifase utilizzando un altro motore a 220v motore , mantenendo il numero di giri dichiarato di tale motore(quello a 380v), produco corrente a 380V trifase?
    mi servirebbe sto stratagemma per far funzionare un apparecchio a 380v a casa senza dover richiedere una nuova linea per la 380trifase , troppo costosa.
    accetto anche altre soluzioni possibili.
    ciao e grazie a chiunque mi risponderà

  • #2
    opulo,
    se faccio girare un motore a 380v trifase utilizzando un altro motore a 220v motore , mantenendo il numero di giri dichiarato di tale motore(quello a 380v), produco corrente a 380V trifase?
    no di certo.

    Poni la domanda spiegando in dettaglio cosa devi fare, mettendo anche i dati numerici fondamentali.

    Ciao
    Mario
    Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
    -------------------------------------------------------------------
    Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
    -------------------------------------------------------------------
    L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
    Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
    ------------------------------------------------

    Commenta


    • #3
      Più o meno... quasi...
      se faccio girare un motore a 380v trifase utilizzando un altro motore a 220v motore , mantenendo il numero di giri dichiarato di tale motore(quello a 380v), produco corrente a 380V trifase?
      se fai girare un motore, NO. Se fai girare un GENERATORE, sì... ma non agli stessi giri...
      Diciamo che se metti un motore 220V a 3000 giri nominali (contando lo scorrimento, è già tanto se arrivi a 2700 giri reali) + un moltiplicatore di giri per arrivare ai 3000 giri VERI (con un alternatore sincrono), oppure a 3000 +300 giri di scorrimento (con un asincrono), ci riesci.
      La potenza, ovviamente, è quella resa dal motore a 220V, che a sua volta è limitata dal contratto del contatore.

      il principio era molto utilizzato in passato sulle saldatrici.

      Commenta


      • #4
        Azz... mario, mi hai preceduto...

        Commenta


        • #5
          Non so di che potenza parli e che budget hai, ma esistono gruppi di continuità con ingresso monofase e uscita trifase, ma parliamo di potenze piuttosto alte.

          Commenta


          • #6
            Inverter monofase/trifase?

            Commenta


            • #7
              insomma, ho recuperato una vecchia puntatrice per lamiera, e volev poterla utilizzare a casa ma senza fare un contratto per la trifase nuovo, visto che la uso hobbisticamente, se riesco a farla funzionare bene, se no pazienza, il buget a mia disposizione e il minimo possibile, normalmente trovo cose un po' qua e la, e in buona parte dei casi si combina, come per il famoso motore, da utilizzare come "generatore" o alternatore, non so come chiamarlo.
              comunque la puntatrice in oggetto ha 2 fili di collegamento, io ho provato a collegarla alla 220 , ma fa fatica a puntare , la potenza non e sufficiente, mi hanno detto che ho bisogno di un voltaggio superiore, poi io non mi intendo molto, sieter voi gli esperti per me.
              vi ringrazio comunque per le risposte, ciao

              Commenta


              • #8
                Se dici che ha 2 fili, perchè parli di trifase?

                Commenta


                • #9
                  perchè la spina era trifase e quando la usavo era collegata alla 380, non so cosa cambi, tra la fase e il neutro della comune 220v a magari 2 diverse fasi della 380v

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da endymion70 Visualizza il messaggio
                    Se dici che ha 2 fili, perchè parli di trifase?
                    Molte macchine industriali (almeno in passato) usavano due fasi della trifase (per l'appunto la 380Volt).

                    Si quasi tutti i grossi di produttori di UPS hanno a listino modelli con ingesso/uscita trifase/trifase trifase/monofase monofase/trifase se cerchi sul web trovi.
                    Comunque sono sempre prodotti di fascia alta, parliamo di almeno 10 KVA e costi superiore ai 10.000 euro.
                    Se sei interessato e ti servono nomi te li do in privato, qui non si può.

                    Opulo se usi due fasi senza il neutro, non ti serve la trifase, ti serve solo un trasformatore da 220V a 380V monofase, tu stai usando due fasi da 220V sfasate di 120° che corrispondono a 380V monofase.
                    Quello costa in base alla potenza, ma sicuramente molto meno rispetto ad un inverter.

                    Originariamente inviato da endymion70 Visualizza il messaggio
                    Inverter monofase/trifase?
                    No! l'inverter trasforma la continua in alternata, poi esistono inverter monofasi e trifasi.

                    Solo i gruppi a doppia conversione possono fare questo, come ho scritto prima parliamo di gruppi di fascia alta, non del gruppetto da poche centinaia di euro che trovi nei cash d'informatica.
                    In un gruppo con ingresso monofase e uscita trifase, la monofase viene trasformata in continua e la continua in trifase.
                    Quasi sempre questi gruppo sono configurabili, ossia puoi decidere l'ingresso (mono o trifase) e l'uscita come preferisci spostando dei ponti in fase di installazione.
                    Spesso anche nei gruppi trifase/trifase anche se non espressamente dichiarato dal produttore che possono fare monofase/trifase se colleghi all'ingresso delle tre fasi la 220 in parellelo su tre morsetti e il neutro in comune, il gruppo funziona ugualmente e ti da in uscita la trifase, questo perchè in realtà in ingresso non c'è un circuito trifase ma tre circuiti monofase, se c'è un controllo elettronico ti segnala un problema di fasi non corrette in ingresso, ma solitamente si può escudere questo controllo.
                    Ho visto anche gruppi con doppio ingresso trifase destinati ad aziende che non si devono mai fermare e che fanno il contratto di fornitura di energia con due gestori diversi (parlo del mercato USA).
                    Ultima modifica di nll; 11-06-2009, 15:48. Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da NinoS
                      No! l'inverter trasforma la continua in alternata, poi esistono inverter monofasi e trifasi.
                      L'inverter converte la continua in alternata OPPURE un'alternata in un'altra alternata.

                      INVERTER NUOVO MONOFASE / TRIFASE SILECTRON GSX 600 su eBay.it Trasformatori e Raddrizzatori, Elettronica ed Elettricità, Audio, TV, Elettronica

                      Commenta


                      • #12
                        Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


                        Un inverter è un apparato elettronico in grado di convertire corrente continua in corrente alternata eventualmente a tensione diversa, oppure una corrente alternata in un'altra di differente frequenza.

                        Non puoi convertire da monofase a trifase direttamente senza passare dalla corrente continua a meno di non collegare un motore ad un generatore, come fai da una fase a crearne 3 sfasate di 120°C ?
                        Il fatto che sia tutto inscatolato in un'unico involucro non cambia il concetto.

                        Ed infine anche sul manuale del Silectron GSX 600 c'è scritto chiaramente che il passaggio dalla monofase alla trifase prevede un passaggio intermedio in continua.
                        http://www.tecnicaindustriale.it/rid...i/gsx600uk.pdf
                        Ultima modifica di NinoS; 11-06-2009, 14:24.

                        Commenta


                        • #13
                          Faccia quello che vuole: si chiama comunque inverter, non ha un nome differente. Inverter monofase-trifase nello specifico. "Inverter" definisce la funzionalità dell'apparecchio, non cosa fa al suo interno. Il primo inverter era proprio meccanico.

                          Commenta


                          • #14
                            Come il primo computer (Eniac) era a relais, ma oggi se parli di computer intendi quelli a microprocessore e se parli di inverter intendi quelli elettronici e non quelli meccanici.

                            Comunque io chiudo qui, questa disquisizione sui termini non porta da nessuna parte.

                            Comunque opulo trova un trasformatore 220-380 e hai risolto il problema, non ti serve la trifase se hai solo due fili, attento solo alla potenza del trasformatore che deve essere superiore a quella della puntatrice.
                            Ultima modifica di nll; 11-06-2009, 15:41. Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente

                            Commenta


                            • #15
                              opulo, ti basta anche solo un trasformatore monofase, ma fatti consigliare localmente da chi se ne intende, rischi di avere un sistema pericoloso, che comunque crea problemi di qualita' dell'energia elettrica ai tuoi vicini di casa, e forse ti saltano anche le protezioni se il tuo contatore e' di potenza scarsa.
                              Ciao
                              Mario
                              Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
                              -------------------------------------------------------------------
                              Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
                              -------------------------------------------------------------------
                              L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
                              Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
                              ------------------------------------------------

                              Commenta


                              • #16
                                Infatti intedevo un trasformatore monofase, (anche perché se non ha la trifase non ha dove collegarlo il trasf. trifase).
                                Anche le altre indicazioni di mariomaggi io le davo per scontate (ma forse ha ragione lui a sottolinearle).

                                Commenta

                                Attendi un attimo...
                                X
                                TOP100-SOLAR