annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Regolazione massima minima bruciatore caldaia

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Regolazione massima minima bruciatore caldaia

    In una caldaia normale con potenza massima di 24kw e minima di 10kw , e' possibile regolare , tramite display quindi elettronicamente, la potenza del bruciatore max e min tra 0 e 100%
    La mia domanda e' questa :
    quando regolo la massima all' 80% vuol dire che regolo a 24kwx0,8 e qui ci dovrei essere .....
    se regolo la minima che e' 0 cosa succede se la porto al 10% : i 10kw diventano 10x1,1 ?!
    AUTO BANNATO

  • #2
    Bè, certamente ci chiedi la luna!

    Sì, possiamo ipotizzare che nella logica di chi ha progettato e programmato la centralina vi siano questi termini di ragionamento ma: chi lo sa?

    Poi non conoscendo di quale caldaia stiamo parlando diventa ancora più difficile rispondere con assoluta certezza!
    Diciamo che per logica se una caldaia modula da 20 a 10, potendo scegliere la percentuale di modulazione questa corrisponderà al 100% alla potenza massima, mentre a 0% alla potenza minima!

    Magari però qualche ingegnere avrà messo come 0% lo spegnimento del bruciatore ma questa è pura chiacchiera!

    Commenta


    • #3
      Grazie di aver provato a rispondere ...
      La caldaia e' una Baxi fourtech , il tecnico che ha fatto la prima accensione ha detto di aver regolato a 85% per l'ACS , e il 75% per il riscaldamento... dal manuale vedo che si possono regolare da 0 a 100% per i due servizi ; al servizio online Baxi posso provare a chiedere ma sembra che te utente non devi sapere niente , ma se l'hai messo nel manuale che ci sono questi parametri....
      Per l'appunto e' partita a stagione avanzata e quindi non ho un gran freddo , quindi parte al massimo , arriva al'87-88% e si spegne , aspetta 3 minuti e riparte , forse in maniera empirica lo scopro guardando in 1 minuto quanto consuma di gas....
      AUTO BANNATO

      Commenta


      • #4
        Spider, la mia funziona come ipotizzi tu, ma il minimo impostabile è il 5%, che si somma alla potenza minima di 6.2 kW + il contributo dato dalla condensazione. Secondo me per riscaldamento si può abbassare alla grande... io lo tengo al 5% altrimenti le accensioni sono troppo potenti per il setup impostato. Avendo il preriscaldo tengo anche l'acs al minimo (e la T desiderata alta, credo 55 gradi, così la caldaia è libera di funzionare per quanto riesce, e se serve miscelo un po').
        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

        Commenta


        • #5
          Grazie ST sempre preciso e puntuale nelle risposte....
          Adesso l'ho impostata anche io a 5% , potevo andare anche a 0% , poi guardo il consumo gas orario per vedere a cosa corrisponde , nei dati mettono il consumo al massimo e al minimo con valvola regolata meccanicamente da manuale , non mi sembra che il tecnico abbia usato manometri differenziali per tarare la valvola , ha agito solo sull'elettronica....
          Tanto non credo moduli nemmeno a lasciarla al 100% ....
          Non mi ero mai posto il problema sui miei radiatori in ghisa , ho fatto un raffronto coi cataloghi e se non ho sbagliato avrei installato 8,5kw , dati con deltaT di 50° io al massimo ho 10-15° avro' si e no 3kw ?! quindi i 10kw minimi sono sembre ultraesuberanti....
          Mi piacerebbe sapere se altri frequentatori forum hanno fatto questi calcoli
          Anche se la caldaia e' la piu' economica in assoluto mi piace capire il funzionamento , visto che hanno messo un elettronica di gestione perche' non fare le prove ?!
          ciao
          AUTO BANNATO

          Commenta


          • #6
            Ho presente l'esuberanza.... Figurati che a me i 7 kW che più o meno vengono considerato il tutto non servono nemmeno a -5 gradi di T esterna.... Purtroppo quando ho messo la caldaia ancora non sapevo una mazza... (anche di come sarebbe venuta la casa...) E pensare che c'è chi mette 35 kW in case come la mia...
            PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

            Commenta


            • #7
              Fatto anche la prova del consumo orario (ci sono voluti 3 minuti ho misurato qunato tempo ci metteva il contatore a girare 0,01mc ) , messo a 100% = 2,73mc , messo a 50% = 1,37 , messo a 5% = 1,17 mc/h , max e min praticamente da manuale .
              Premesso che non modulo (almeno con le esterne attuali) ne a 100 ne a 5% , il punto e' consumo meno o no , visto che al minimo dovra' stare piu' tempo accesa ?! almeno i fumi saranno piu' freddi o invece alla fine si consuma uguale o di piu' perche' il rendimento e' inferiore al minimo ?
              Mi era venuto in mente di fare qualcosa anche all'ACS , invece ho visto che aprendo il rubinetto ho un flusso di 8.5lt' a display e il bruciatore modula perfettamente da se al 50-55% per tenere la T adeguata.....
              AUTO BANNATO

              Commenta


              • #8
                Se capisco bene i dati, al 30% della potenza nominale perde un paio di punti di rendimento. Ma qual'e' la potenza nominale?
                PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                Commenta


                • #9
                  Sto cercando con google , ma nessuno ha scritto niente su questa cosa , si parla spesso se sia meglio mandare sempre il riscaldamento alla minima temperatura possibile , come l'articolo di F.Cattaneo su portalsole (che conosci bene) , o a intermittenza giornaliera.... niente su regolazione del bruciatore.....
                  AUTO BANNATO

                  Commenta


                  • #10
                    Spider, non basta la misura dei mc/h consumati, serve anche capire come questi si traducono in riscaldamento dell'acqua. Dalle schede tecniche della tua caldaia si vede che al 100% una potenza termica al bruciatore di 25.8 kW si traduce in una potenza termica di 24 kW all'acqua (93%), mentre al minimo una potenza termica al bruciatore di 10.6 kW si traduce in 9.3 kW trasferiti all'acqua (87%). Sempre secondo la scheda il rendimento al 30% della potenza si attesta intorno al 90%. Quindi personalmente ne deduco che la tua caldaia trasferisce in modo più efficiente il calore generato dal gas bruciato a potenza più alta. Per questo secondo me non ti conviene scendere troppo sotto il 50%. Se hai un paio di sonde da mettere sulla mandata e sul ritorno dovresti vedere delle differenze non proporzionali di DT tra mandata e ritorno a parità di portata...
                    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                    Commenta


                    • #11
                      Grazie , avevo gia' letto tutta la scheda tecnica e mi chiedevo ,sempre, perche' nelle schede delle caldaie ci fossero due Pn al massimo e due Pn al minimo , senza specificarne la condizione?!
                      Naturale che a minor consumo (prima di andare a vedere il rendimento) ci metto di piu' a scaldare e da qui la domanda se si consuma meno al massimo o al minimo...
                      Quindi tutti i discorsi sulla modulazione (in una tradizionale) lasciano il tempo che trovano , visto che il massimo rendimento l'ho al 100% ?

                      Mentre te ST puoi metterla anche a 0 , visto che a 0 le condensazione rendono piu' che al 30% , anche se bisogna capire quali sono le diverse condizioni , anche se per me dire rendimento oltre il 100% e' una presa di giro , perche' quei 5-7% da dove li prendono : dal calore dell'aria come in una PDC ?
                      AUTO BANNATO

                      Commenta


                      • #12
                        Si prendono dal calore ceduto dal vapore nei fumi che condensa. Avevo letto tempo fa della differenza tra potere calorifico inferiore e superiore, e che nelle condensazione il rendimento maggiore del 100% è rispetto all'inferiore... che è quello che si usa nelle schede tecniche da sempre. Per quanto riguarda la tua, c'è da tener conto che una potenza massima troppo alta fa "sparare" il bruciatore ad ogni on, col rischio di superare subito il setup dato dalla climatica e spegnere immediatamente. Risultato: consumo inutile di gas per un numero di accensioni molto alto senza avere effetti in casa. Per questo io comunque regolerei a meno del 100% in modo da mantenere accensioni abbastanza lunghe da risultare efficaci in casa senza perdere in rendimento: di fatto dal 30% al 100% perdi solo un paio di punti percentuali, un niente ...
                        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                        Commenta


                        • #13
                          Aggiungerei che anche se la tieni al massimo , poi deve modulare lo stesso , la dovro' vedere meglio poi (visto che finalmente dopo 4 mesi si comincia a vedere la primavera solo come temperature visto che piove anche oggi) quindi il rendimento e' sempre e comunque inferiore.
                          E sono come S.Tommaso se non vedo non credo , quest'inverno provero' a mandare una settimana al 100 e una a 0 sperando nella stessa condizione e vedere che succede.....
                          AUTO BANNATO

                          Commenta


                          • #14
                            Mi sa che fatti tanti discorsi , la mia caldaia non moduli in riscaldamento ma vada alla fine solo ON/OFF , mentre in istantanea va in modulazione perfettamente......
                            AUTO BANNATO

                            Commenta


                            • #15
                              Ma scusa spider... non hai appena scritto in altra discussione che non hai ancora acceso il riscaldamento? E come fai a saperlo?

                              Ad ogni modo, se a casa tua serve poca potenza, e la minima che la tua bestiola raggiunge è 10 kW... hai poco da modulare... Sull'acs istantanea serve più potenza, ecco perchè invece modula.
                              PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR