Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Passare da caldaia a gas a PDC ??

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    ah ok...buono...anzi "no buono"...forse magari in case A+ servono...ma in situazioni standard..inutili...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

    Commenta


    • #47
      Io con casa in classe B verso la C scaldo anche a meno di 40 gradi coi termosifoni in alluminio tiepidini... perciò non serve una A+, basta un isolamento decente. Quindi che fa il nostro amico, si tiene i termosifoni?
      PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

      Commenta


      • #48
        Sinceramente non c'ho capito molto. Uno dice che hanno un confort eccellente, un' altro che fa troppo rumore, e meno male che gli Olimpia Splendid dice siano i migliori.Sergio tu a 40° con alluminio e pdc ?

        Commenta


        • #49
          Originariamente inviato da mrcrowley Visualizza il messaggio

          Avendo la casa quasi 10 anni di vita, stavo valutando se potrebbe convenire passare dalla caldaia a gas ad una PDC, che faccia riscaldamento+raffrescamento+acs.

          Quello che però vorrei capire è se ci sia realmente un vantaggio economico, perchè la spesa di queste PDC non mi sembra poco, ovviamente se comparate ad una caldaia a gas.
          Io a casa mia mi ritrovo con il medesimo problema , cioè dovendo installare un paio di condizionatori split nuovi, valutare se mettere una PDC che faccia tutto.

          Ho optato per la seconda soluzione.. casa mia è 60 Mq. per piano su 3 livelli di cui il prmo riscaldato solo x 20 mq.

          Montero' una PDC con accumulo compatta che fara riscaldamento/raffrescamento; tengo anche la mia caldaia a metano perche in inverno ho intenzione di continuare a scaldarmi con il metano perche non voglio aumentare la potenza impegnata al contatore . ( ho anche un impianto fv piccolo... ).

          Detto questo non cambiero i miei termosifoni in alluminio ma mi limitiro' a mettere dei FC radianti nei 2 locali che voglio raffreddare.
          In estate chiudero l'acqua nei termosifoni e lascerò aperti solo i 2 FC.

          Per quanto riguarda i tubi nei muri il mio impianto usa rame coibentato.. per precauzione ho intenzione di far produrre acqua non molto fredda in estate ( 10 - 12 gradi ) privilegiando un funzionamento di tipio continuo ( h24 ) per migliorare la resa e ridurre i problemi di condensa.

          Questa è la soluzione che ho intenzione di adottare.

          Ciao,
          F.
          Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
          Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

          Commenta


          • #50
            Ma la PDC é del tipo aria-acqua ? Che modello di PDC e FC hai scelto ?Ci fai anche ACS ?

            Commenta


            • #51
              Salve, giorno,leggendo i vari post mi chiedevo se installare una pompa di calore aria /acqua a casa x riscaldamento visto che ora utilizzo termocamino e mi aiuto con 2 condizionatori da 12000 bth caldo freddo... ho impianto fotovoltaico da 5,98 kw di produzione da 5 anni , siccome portare legna comincia a esser fastidioso avrei pensato a soluzione detta poc' anzi ,la casa da riscaldare è di 150 metri quadri circa , vorri sapere a grandi linee se mi conviene fare questa mofifica e quanto spenderei ..grazie carmine
              p.s abito in abruzzo,1,5 km dal mare altitudine 50 metri

              Commenta


              • #52
                Mrcrowley, ho sistema misto termosifoni alluminio - pavimento radiante che uso tutto in media T, stessa T di mandata in tutto l'impianto, 40 gradi li mando proprio quando fuori fa freddo. È estate e il riscaldamento non va.... altrimenti vedresti tutto online al link in firma, T di mandata e ritorno incluse.

                Se c'è bel sole la casa si scalda al 100% solo con un solare termico da poco meno di 10 mq, anche a dicembre-gennaio.

                Vivo in provincia di Lecco, come dicevo ho una casa decentemente isolata, con un consumo medio di circa 1000 mc di gas, a cui ne andrebbero aggiunti circa 350 che risparmio grazie al solare termico.

                Fino all'inverno scorso il generatore di calore era una caldaia a condensazione. Abbastanza sovradimensionata per casa mia.... l'ho regalata a mio suocero che la sfrutterà molto meglio e sono passato a una PDC ibrida (Rotex Hybrid), che sono convinto di usare quasi al 100% del fabbisogno del riscaldamento in sola PDC... con il gas a dare acs d'inverno (d'estate ci pensa il solare termico) e il riscaldamento solo quel giorno ogni morte di papa che arriva il blizzard dalla siberia a tagliare le orecchie....

                Raffrescamento con split, usati con T minima di 19 gradi anche in questi giorni roventi. Ripeto, basta un isolamento decente e i termosifoni non necessitano di T di chissà che, ne serve mettersi roba in casa tutto l'anno che gira con ventole (già a me danno fastidio gli split d'estate...).
                PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                Commenta


                • #53
                  Originariamente inviato da mrcrowley Visualizza il messaggio

                  Ma la PDC é del tipo aria-acqua ? Che modello di PDC e FC hai scelto ?Ci fai anche ACS ?
                  La PDC è una Rotex Compact da 8 Kw che fa anche la produzione di ACS ( ha integrato l'accumulo ).

                  Il modello di FC non li ho ancora scelti.. mi hanno proposto i daikin che sono quelli appositi fatti x essere abbinati alla Compact ma non li voglio perche non sono radianti.

                  Ciao,
                  F.
                  Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                  Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                  Commenta


                  • #54
                    Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                    Raffrescamento con split, usati con T minima di 19 gradi anche in questi giorni roventi. Ripeto, basta un isolamento decente e i termosifoni non necessitano di T di chissà che, ne serve mettersi roba in casa tutto l'anno che gira con ventole (già a me danno fastidio gli split d'estate...).
                    Sicuramente il cambio degli infissi deve essere fatto contestualmente all' aggiornamento dell' impianto, perchè gli attuali fanno veramente pena (spifferi a gogooo).
                    Mi sembra di capire che tu opteresti per mantenere il riscaldamento a radiatori e aggiungere gli split dove necessita raffrescare giusto ?? Come tra l'altro ha scelto FCattaneo.
                    Potrebbe essere anche una scelta, sempre che riesca a installare i 3 o 4 split aggiuntivi, ma il fatto è che io vorrei capire se posso farlo con PDC aria-acqua senza l' uso di gas (da tenere in caso di emergenza).

                    Commenta


                    • #55
                      Gvorrei che mi spiegassi meglio del tipo che hai messo tu ,le varie caratteristiche razie sergio -teresa .il mio problema se cosi lo vogliamo chiamare è il riscaldamento in quanto x raffrescare ho i condizionatori a pompa di caplore che svolgono lavoro eccellente ...la casa è isolata perimetralmente con polipan 3 o 4 cm ,non ricordo bene in quanto sono passati 20 anni dalla costruzione.gli infissi sono nuovi ,in legno con camera d aria di cui il vetro esterno è antisfondamento. Vorrei che mi spiegassi tu o altri amici del forum mitico di cui seguo da piu di 5 anni e sono iscritto ,i costi di acquisto e consumo invernale se possibile.Per l acqua calda invece d inverno uso il tc con boliler e d estata ho pannelli piani ,3 metri q , che due anni fa ho pure riparato dopo piu di 15 anni d uso e ho trasformato a svuotamento in verticale con accumulo autocostruito da 300 litri e sistema a svuotamento ...grazie a tutti che leggeranno intanto e chi dira la sua ciao

                      Commenta


                      • #56
                        Grazie sergio -teresa .il mio problema se cosi lo vogliamo chiamare è il riscaldamento in quanto x raffrescare ho i condizionatori a pompa di caplore che svolgono lavoro eccellente ...la casa è isolata perimetralmente con polipan 3 o 4 cm ,non ricordo bene in quanto sono passati 20 anni dalla costruzione.gli infissi sono nuovi ,in legno con camera d aria di cui il vetro esterno è antisfondamento. Vorrei che mi spiegassi tu o altri amici del forum mitico di cui seguo da piu di 5 anni e sono iscritto ,i costi di acquisto e consumo invernale se possibile.Per l acqua calda invece d inverno uso il tc con boliler e d estata ho pannelli piani ,3 metri q , che due anni fa ho pure riparato dopo piu di 15 anni d uso e ho trasformato a svuotamento in verticale con accumulo autocostruito da 300 litri e sistema a svuotamento ...grazie a tutti che leggeranno intanto e chi dira la sua ciao

                        Commenta


                        • #57
                          Mrcrowley, si, personalmente non userei mai aria per riscaldare. Fin da subito ho scritto che sostituire dei termo con dei fc per me non è comunque una soluzione, anche perché i fc non li usi certo a 35 gradi.... Se devi mandare 50 tanto vale tenersi caldaia e termosifoni, e mettere split dove serve raffrescare. Carmine, non si capisce che consiglio vuoi perché non hai scritto che cosa usi per riscaldare.
                          PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                          Commenta


                          • #58
                            Sergio, io di fc ne ho 7...5 in taverna e 2.nel vano scale...e 50 gradi non li hanno mai visti...io li uso a T del radiante, come fai tu coi termi in AL. Resta il vantaggio di poter raffrescare. Carmine , per usare una PDC, se hai termi, devi prima provare o valutare teoricamente se riesci a scaldare casa usando T di mandata basse, ideale sotto 45 gradi
                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                            Commenta


                            • #59
                              ciao,marco,coi radiatori gia ho provato temperature di mantenimento tc da 35 a 40 gradi e va bene,tranne x freddo forte tipo neve,x clima che abbiamo qui va bene...p.s. ho abbondato coi radiatori diciamo ,xcui anche con acqua relativamente fredda si scalda subito ,di solito scaldo casa con temperatura impostata 45-50 gradi .. lo tengo acceso tutto il giorno in quanto mia moglie è a casa e butta ogni tanto pezzo di legna...

                              Commenta


                              • #60
                                Se è così, non avrai problemi. Il costo annuo di riscaldamento con PDC, se abbinata a Fv, è modesto...calcola che io per riscaldare 250 mq senza capotto e ASC spendo circa 500 euro....però certo contro la legna...da noi se te la fai tu è gratis...ovvio, PDC e Fv richiedono un buon investimento iniziale...però a livello di fatica e polvere e cenere e insetti, zero.
                                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X
                                TOP100-SOLAR