annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consigli per ottimizzare l'utilizzo della PDC

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consigli per ottimizzare l'utilizzo della PDC

    Salve a tutti, chiedo consigli per ottimizzare l'utilizzo della pompa di calore:
    abito in casa in zona D, circa 140 mq calpestabili, libera sui 4 lati, non coibentata (e con involucro pessimo: misto pietra e mattoni intonacato), chiusure e finestre nuove, riscaldamento a pavimento, pavimento con parquet.
    La pompa di calore è impostata recentemente con curva climatica su 24 ore "rettificata": nel pomeriggio è impostato un salto su una curva più elevata -per forzare una maggiore produzione- nella notte, dopo le 11, su una curva minore. temperatura media fra i 20-21 gradi.
    l'impianto ho visto che tende ad andare un po' in on-off quando le temperature salgono oltre gli 11-12 gradi e a fare "numerosi" sbrinamenti sotto i 4-3 gradi, ma non so giudicare se sono normali (al max 1 ogni 45 minuti circa, con 6 minuti di durata). il confort raggiunto in casa è molto buono, ma vista la poca esperienza chiedo se il funzionamento dell'impianto è corretto (on-off / sbrinamenti) oppure se ci sono accortezze ulteriori. sotto riporto due immagini dell?andamento della mandata. In particolare il giorno 24 con temperatura esterna sempre fra 11 e 15 gradi e il 27 mattina con temperatura di -1.
    heat1.jpgheat2.jpg

  • #2
    Dovresti dire almeno di che PDC si tratta e la taglia sopratutto
    Monti prenestini (RM) - 1885gg
    LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
    Fotovoltaico 4.76 kWp

    Commenta


    • #3
      On-off sopra gli 11-12 gradi.. direi che è normale. Prima o poi raggiunge la potenza sotto il minimo..
      La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

      Commenta


      • #4
        È una monoblocco da 12 kw nominali. Quindi tutto sommato, anche se è un po' alta la taglia, visto l'andamento della mandata sulla immagine inviata, ritenete che moduli adeguatamente e che gli on off siano normali? Non so ben giudicare.

        Commenta


        • #5
          beh, sovradimensionata lo è senz'altro, gli on/off ci possono stare ma non sono proprio daccordo con nanotek e proverei a limitarli

          Sono pochi e non succede nulla ma io darei un'occhiata al flusso ed all'isteresi e vedere se hai margine di miglioramento per farla lavorare più "serena".
          Ma la marca è segreta o ce la puoi dire?
          Monti prenestini (RM) - 1885gg
          LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
          Fotovoltaico 4.76 kWp

          Commenta


          • #6
            e puoi chiarire cosa intendi per climatica "rettificata" ?
            Nel senso che è una retta (come sempre.. perchè anche se la chiamano "curva", in realtà nei controlli, per semplicità è una retta) o nel senso che è piatta ?
            La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

            Commenta


            • #7
              Nessun segreto, si tratta di una nibe f2040. Per isteresi si intende il ritardo nel riavvio della Pdc rispetto al momento definito da temperatura esterna e curva climatica? In effetti ci stavo pensando anche io ad incrementare un po' questo ritardo

              Commenta


              • #8
                Premessa: ho poca esperienza per cui potrei utilizzare termini impropri. Curva rettificata nel senso che dopo aver provato una curva "normale " succedeva che la Pdc spingeva prevalentemente di notte quando la temp. Esterna era più bassa. Situazione che volevo evitare. Ho quindi impostato un decremento della curva di notte e un incremento nel pomeriggio, rispetto alla curva standard.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Daitarn3 Visualizza il messaggio
                  Premessa: ho poca esperienza per cui potrei utilizzare termini impropri. Curva rettificata nel senso che dopo aver provato una curva "normale " succedeva che la Pdc spingeva prevalentemente di notte quando la temp. Esterna era più bassa. Situazione che volevo evitare. Ho quindi impostato un decremento della curva di notte e un incremento nel pomeriggio, rispetto alla curva standard.
                  non hai la possibilità di limitare la frequenza e quindi la potenza della PDC in determinate ore (notte)?
                  oppure, pur lavorando in climatica, non c'è la possibilità di fargli prendere in considerazione anche una T° ambiente di target da impostare più bassa di notte?

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Daitarn3 Visualizza il messaggio
                    Nessun segreto, si tratta di una nibe f2040. Per isteresi si intende il ritardo nel riavvio della Pdc rispetto al momento definito da temperatura esterna e curva climatica? In effetti ci stavo pensando anche io ad incrementare un po' questo ritardo
                    dovrebbe essere quello, in pratica aumenti l'intervallo di temperatura entro cui la PDC deve restare accesa quindi se la climatica dice 28° di mandata e adesso lei si spegne a 30° magari puoi aumentare a 32°
                    Monti prenestini (RM) - 1885gg
                    LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                    Fotovoltaico 4.76 kWp

                    Commenta


                    • #11
                      Ok, grazie, in questi giorni verifico se posso intervenire su questo parametro per aumentare l isteresi. In realtà io intendevo una cosa diversa: la mia Pdc indica un valore che identifica lo scostamento dello stato attuale rispetto a quello della curva climatica che chiama "gradi minuto" ho visto che permette di variare il valore al di sotto del quale far ripartire il compressore. Pensavo quindi di abbassare un po' questo valore in modo da aumentare un po' l intervallo di ripartenza.

                      Commenta


                      • #12
                        Sì, esattamente come la mia, ognuno lo chiama un po come vuole la LG usa "Thermal on/off" figurati... però è quello che descrivi.
                        Io l'ho impostato a +/-4 gradi quindi se per qualsiasi motivo il compressore sale di frequenza e supera il valore della climatica lei non si spegne entro i 4° (analogamente per la ripartenza dopo un off)
                        Monti prenestini (RM) - 1885gg
                        LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                        Fotovoltaico 4.76 kWp

                        Commenta


                        • #13
                          Ok, ho incrementato leggermente il valore di questi "gradi minuti" , ora aspetto qualche giorno e semmai incremento ulteriormente. Comunque ho verificato e in breve dal 25 novembre ci sono stati 497 riavvii sul compressore (13 al gg) e 773 ore di funzionamento (20 ore al gg in media), di queste ultime 47 sono servite per l'ACS. Per l'ACS ho un sistema compatto con 180 litri nel bollitore (ogni giorno ci sono 3-4 ripartenze del compressore per riportare l'acqua in temperatura). Purtroppo non ho un controllo diretto sul consumo elettrico, anche spannometricamente provo a verificare....

                          Commenta


                          • #14
                            Quindi di quei 13 on/off in media 3-4 sono per ACS.
                            Se vuoi ottimizzare e capire a fondo cosa combina al variare delle impostazioni almeno il monitoraggio elettrico ti ci vuole
                            Monti prenestini (RM) - 1885gg
                            LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                            Fotovoltaico 4.76 kWp

                            Commenta


                            • #15
                              Si si 13 on off in media al giorno di cui 3-4 per ACS: sono un numero mediamente elevato oppure rispetto alle vs esperienze sono allineati? - Per i consumi elettrici ho intenzione di aggiungere un monitoraggio.
                              Domanda: ho verificato che anche per temperature non basse (sopra i 7 gradi per intendere) la macchina, anche se non brina, ogni max 3 - 3,5 hr fa comunque un on-off che registra come un defrost. E' normale? succede anche alle vs macchine?
                              Grazie.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR