annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fotovoltaico e applicazioni pratiche

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Fotovoltaico e applicazioni pratiche

    Salve, dopo aver letto tutte le disquisizioni su potenze, rendimenti, insolamento e via discorrendo sul fotovoltaico vorrei porre una semplice domanda da profano, ma estremamente pratica. Se mi installo un impianto da 3Kw a Milano riesco in una giornata coperta a far funzionare un ciclo normale di una lavatrice classe A?<br>Ammetto che la domanda sia un po&#39; rudimentale, ma e&#39; giusto per capirci.<br><br><br>Saluti a tutti<br>

  • #2
    <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ezechiele_2000 @ 26/9/2005, 17:03)</div><div id='QUOTE' align='left'>...vorrei porre una semplice domanda...un impianto da 3Kw a Milano riesce in una giornata coperta a far funzionare un ciclo normale di una lavatrice classe A?...</div></div><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br>Ciao Ezechiele bentrovato&#33; In qualsiasi caso la puoi far funzionare perch in grid connection sei sempre collegato alla rete AEM. Se la tua domanda era in funzione dei kwatt prodotti a Milano dai moduli fotovoltaici, calcola che l&#39;irradiazione media per una inclinazione dei pannelli a 15 3,817 Kwh/mq/giorno. Ma la media per la tua lavatrice non serve se vuoi rimanere esclusivamente "dentro" la potenza generata dal solare d&#39;obbligo considerare i mesi pi penalizzanti gennaio 1,912 e dicembre 1,560 Kwh/mq/giorno. Gli altri calcoli li lascio a te. Devi vedere quale il consumo della lavatrice in funzione della frequenza di uso e con quale programma.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 26/9/2005, 23:36</span>
    L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
    LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
    Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

    Commenta


    • #3
      Caro Ezechiele2000,<br>non tutte le lavatrici hanno uguale comportamento, anche a parita&#39; di potenza. <br><br>Se io dovessi progettare una lavatrice pensandola per l&#39;alimentazione anche da solare, prevederei una tensione di alimentazione molto variabile (esempio: 115 ....230 VAC). <br>E&#39; chiaro che il motore deve avere un driver elettronico che ne permetta la variazione di velocita&#39;, e che il resistore scalda l&#39;acqua in un tempo maggiore se la tensione e&#39; inferiore. <br><br>Quindi, tecnicamente non sarebbe un grosso problema realizzare una lavatrice che consumi per esempio 1000 W quando c&#39;e&#39; il sole e solo 500 W quando c&#39;e&#39; nuvolo, aumentando il tempo del ciclo in proporzione: un&#39;ora per il lavaggio da 1000 W, due ore e un po&#39; per quello da 500 W. <br><br>Non ho risposto alla tua domanda precisa "va o non va" ma credo di aver chiarito un concetto che a molti non e&#39; chiaro. <br><br>Ciao<br>Mario <br>
      Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
      -------------------------------------------------------------------
      Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
      -------------------------------------------------------------------
      L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
      Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
      ------------------------------------------------

      Commenta


      • #4
        Cavolo,certo che hai scelto bene&#33; Hai beccato l&#39;elettrodomestico che ha la punta di consumo maggiore di tutti(la lavatrice),e intendi alimentarla con il dispositivo che eroga meno watt in assoluto (il pannello fotovoltaico)..... P.S. Non converrebbe montarci un timer,e farla accendere dopo le 20:00, pagando l&#39;Enel secondo la tariffa serale/risparmio? Tre kilowatt di pannelli costano una madonna... <img src='http://faccine.forumfree.net/hypo.gif' alt=''>

        Commenta


        • #5
          OggettoVolanteIdentificato,<br>in questo post si chiedeva se tecnicamente si riusciva o no ad alimentare una lavatrice.<br>Non mi sembra bello entrare in una discussione tecnica sul solare e fare pubblicita&#39; all&#39;ENEL&#33;<br><br>Ciao<br>Mario
          Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
          -------------------------------------------------------------------
          Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
          -------------------------------------------------------------------
          L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
          Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
          ------------------------------------------------

          Commenta


          • #6
            Salve e grazie per le risposte. La mia ipotesi Furio e&#39; piu&#39; radicale, pensavo al funzionamento della lavatrice ( carico 6 kg, sul libretto mi dice 1,2 Kw per ciclo normale a 60gradi) su un impianto stand-alone (spero si dica cosi&#39 considerando anche i sempre maggiori dubbi riguardo al famigerato conto-energia. Dalle risposte tue e di Mariomaggi mi sembra di aver capito che debba comunque avere una batteria da almeno 1,2 kw caricata a solare a causa della variazione di potenza del ciclo di lavaggio (usando una lavatrice "normale" gia&#39; in commercio).<br>Per oggetto volante, gia&#39; la utilizzo la sera anche se i miei consumi annuali (sempre secondo Enel...mah) non giustificano la tariffa bi-oraria anche grazie a elettrodomestici classe A, lampade a basso consumo, no stand-by e le altre semplici accortezze che "rallentano" il contatore.<br>Ciao.

            Commenta


            • #7
              Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ezechiele_2000 @ 27/9/2005, 10:14)</div><div id='QUOTE' align='left'>...e le altre semplici accortezze che "rallentano" il contatore...</div></div><br>Ciao Ezechiele per rallentare il contatore si pu installare un piccolo impianto da 100Watt fino a 500-600W con un mini inverter senza conto energia e senza il permesso di nessuno. Funziona&#33; Credimi&#33; Puoi usare anche i pannelli in amorfo.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>
              L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
              LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
              Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

              Commenta


              • #8
                Caro Furio57, <br><br>tu conosci molto meglio di me la materia, quindi se dici <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>per rallentare il contatore si pu installare un piccolo impianto da 100Watt fino a 500-600W con un mini inverter senza conto energia e senza il permesso di nessuno. Funziona&#33; Credimi&#33; Puoi usare anche i pannelli in amorfo.</div></div><br>vuol dire che e&#39; legale collegarsi ad un impianto interno, generando energia da utilizzare localmente. <br>Se questo punto e&#39; vero, io stesso in tanti mesi di avvicinamento al solare non avevo mai considerato questa ipotesi minimale, ma centinaia di volte piu&#39; efficace del conto energia stesso. Mi spiego: 100 MW di conto energia in Italia significa meno di 2 W a persona. Se installiamo tutti un pannello da 200 W avremo fatto piu&#39; di 100 conti energia&#33; Per chi non ha voglia di fare i conti, la potenza di picco in Italia sarebbe di 10 GW&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; Oggi stiamo consumando in Italia circa 40 GW, quindi 10 GW sarebbero ben il 25% &#33; <br>Poiche&#39; il silicio cristallino e&#39; in shortage, bisognerebbe realizzare molti chilometri quadrati di amorfo. <br><br>Ciao<br>Mario<br><br>Se a qualcuno interssa, sul sito grtn.it c&#39;e&#39; il bollettino delle previsioni di generazione da fonti rinnovabili per l&#39;anno 2003 che verra&#39; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/rolleyes.gif' alt='rolleyes.gif'> <br><br><br>
                Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
                -------------------------------------------------------------------
                Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
                -------------------------------------------------------------------
                L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
                Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
                ------------------------------------------------

                Commenta


                • #9
                  Furio, giusto per rimanere nella pratica. Io di giorno non sono in casa e l&#39;unico consumo e&#39; dato dal frigorifero classe A e da 4 ore di purificatore d&#39;aria (60w/h). Il mio problema quindi e&#39; di aver accumulato energia da poter utilizzare la sera quando il consumo aumenta. Quanto potrebbe costare "chiavi in mano" un impianto amorfo da 500w con batteria per accumulo di almeno 300w e quanti metri quadri di pannelli servirebbero? Con il mini inverter, ipotizzando di usare la suddetta lavatrice (1,2Kw) di giorno mi stai dicendo che assorbirebbe i 500w teorici del fotovoltaico e la differenza la pescherebbe dalla rete?<br>Grazie e ciao.

                  Commenta


                  • #10
                    Ciao a tutti<br>E&#39; un po che penso di farmi un impiantino da 100 - 300 watt ma mi sono sempre chiesto come possibile integrarlo nell&#39;impianto di casa. La soluzione prospettata da Furio mi sembra la pi semplice (anche senza batterie?) ma non capisco alcune cose:Cosa succede qundo consumo meno di quanto eroga l&#39;inverter ? pago la corrente all&#39;enel. Ho un consumo di base di giorno di circa 40 w (antifurto, centralino telefonico, Ups e vari) pi il frigorifero da 160w (wattmetro LIDL)che naturalmente non sempre attivo, e un contratto enel da 6kw con attivata tariffa bioraria, quindi cerco di concentrare i consumi dei vari elettrodomestici nelle ore serali, sabato e domenica. <br>(la tariffa bioraria dei 6kw diversa da qualla dei 3Kw, attiva la fascia bassa dalle ore 20.00 alle ore 07.00 dal lun al ven e tutto il sabato e domenica)Se uso un soladin 120 e relativo pannello FV e ho il frigo acceso sono a posto ma se il frigo spento produco pi di quello che consumo. Esiste la possibilit&agrave; di limitare la corrente erogata dal Soladin pari al consumo o di &#39;spegnerlo&#39; se il consumo minore ? ( nel frattempo il pannello pu ricaricare le eventuali batterie per utilizzare la corrente prodotta di sera / notte )<br>Soluzioni ? <br><br>Ciao a tutti<br>Livio<br>

                    Commenta


                    • #11
                      <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (digilo @ 28/9/2005, 11:30)</div><div id='QUOTE' align='left'>...E&#39; un po che penso di farmi un impiantino da 100 - 300 watt ma mi sono sempre chiesto come possibile integrarlo nell&#39;impianto di casa. La soluzione prospettata da Furio mi sembra la pi semplice (anche senza batterie?) ma non capisco alcune cose:Cosa succede qundo consumo meno di quanto eroga l&#39;inverter ? pago la corrente all&#39;enel...Esiste la possibilit&agrave; di limitare la corrente erogata dal Soladin pari al consumo o di &#39;spegnerlo&#39; se il consumo minore ?</div></div><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br>Ciao Digilo bentrovato&#33;<br>Gli inverter "mini" si possono collegare senza nessun permesso, ovviamente devono essere a norme, (sembrano essere tollerati).<br>Il soladin 120 non eroga pi di 90Watt/h quello che stiamo provando eroga 94 Watt/h, 120 la potenza massima del modulo fotovoltaico necessaria al Soladin 120 per lavorare al meglio. <br>Esistono inverterini un po&#39; pi potenti che ovviamente richiedono pi moduli fotovoltaici.<br>Prediligo l&#39;amorfo per rimanere in ambito "economico" e per ottenere quel "plus" che i cristallini non danno.<br>Per quanto riguarda un eventuale esubero di energia non esiste nessun dispositivo limitante. E &#39; da verificare sui nuovi contatori elettronici se contano come consumati i Kwatt/h ceduti alla rete (verifico appena possibile), per gli altri pi vecchi a disco non c&#39; problema il disco gira solamente in un senso. Per la possibilit&agrave; di caricare delle batterie la cosa si complica abbastanza, fattibile, ma i costi salgono.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br>Per eventuali questioni pi personali, per favore non scrivete sul forum, ma contattatemi in privato <br>Grazie&#33;
                      L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                      LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                      Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                      Commenta


                      • #12
                        <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (mariomaggi @ 28/9/2005, 07:53)</div><div id='QUOTE' align='left'>Caro Furio57, <br><br>tu conosci molto meglio di me la materia, quindi se dici <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>per rallentare il contatore si pu installare un piccolo impianto da 100Watt fino a 500-600W con un mini inverter senza conto energia e senza il permesso di nessuno. Funziona&#33; Credimi&#33; Puoi usare anche i pannelli in amorfo.</div></div><br>vuol dire che e&#39; legale collegarsi ad un impianto interno, generando energia da utilizzare localmente. <br>Se questo punto e&#39; vero, io stesso in tanti mesi di avvicinamento al solare non avevo mai considerato questa ipotesi minimale, ma centinaia di volte piu&#39; efficace del conto energia stesso. Mi spiego: 100 MW di conto energia in Italia significa meno di 2 W a persona. Se installiamo tutti un pannello da 200 W avremo fatto piu&#39; di 100 conti energia&#33; Per chi non ha voglia di fare i conti, la potenza di picco in Italia sarebbe di 10 GW&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; Oggi stiamo consumando in Italia circa 40 GW, quindi 10 GW sarebbero ben il 25% &#33;...</div></div><br>Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br>Ciao Mario&#33;<br>PAROLE SANTE&#33;&#33;<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 28/9/2005, 14:24</span>
                        L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                        LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                        Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                        Commenta


                        • #13
                          Ciao a tutti e grazie delle risposte,<br><br>Era appunto l&#39;idea che mi era balenata, lasciar perdere il contoenergia con la sua burocrazia ( un periodo in cui ho avuto troppo a che fare)<br>e installare qualche pannello da 200-300 W giusto per iniziare, ma se non risolvo il problema del surplus di giorno ...<br>L&#39;altra idea che mi balenata era quella di installare in impianto isolato (inverter pi economico) dal resto al quale collegare qualche elettrodomestico, mi piace il frigorifero perch ha un consumo abbastanza stabile nelle giornate ( a differenza di pc o tv che puo variare da zero a svariate ore nella giornata)e perch l&#39;unico che consuma di pi d&#39;estate quando i pannelli hanno pi ore a disposizione.<br>Ma ...<br>Se voglio far crescere l&#39;impianto mi ritrovo con un secondo impianto elettrico in casa ...<br>e soprattutto non posso non accendere il frigo se piove per una settimana &#33;<br>Non esiste un caricabatterie &#39;furbo&#39; da tenere collegato per entrare in funzione se i pannelli non ce la fanno ? <br><br>Salutoni<br>Livio

                          Commenta


                          • #14
                            Ciao a tutti.<br>Premetto che sono un principiante in materia.<br>Volevo approfondire il funzionamento di un impianto mini grid-connection senza c.energia e scambio sul posto, e valutarne una sua reale convenienza. Con un sistema composto dal Soladin 120 , pannello da 120 Wp orientato in maniera standard in zona Roma, quanti KW/h pu produrre ad esempio nell&#39;arco di una giornata soleggiata, oppure nell&#39;arco di un anno.<br>Ho letto che pu erogare circa 90 W/h , ma in che intervallo di tempo ?<br>Vorrei avere inoltre una conferma se il contatore vecchio tipo a disco conta solo la corrente prelevata e non quella immessa.<br>Grazie.

                            Commenta


                            • #15
                              <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (platini1367 @ 3/10/2005, 16:18)</div><div id='QUOTE' align='left'>...Premetto che sono un principiante in materia. Volevo approfondire il funzionamento di un impianto mini grid-connection senza c.energia e scambio sul posto, e valutarne una sua reale convenienza. Con un sistema composto dal Soladin 120 , pannello da 120 Wp orientato in maniera standard in zona Roma, quanti KW/h pu produrre ad esempio nell&#39;arco di una giornata soleggiata, oppure nell&#39;arco di un anno.<br>Ho letto che pu erogare circa 90 W/h , ma in che intervallo di tempo ?<br>Vorrei avere inoltre una conferma se il contatore vecchio tipo a disco conta solo la corrente prelevata e non quella immessa.</div></div><br>Ciao Platini1367 bene&#33; sono un sostenitore dei minigrid. Il Soladin120 con un pannello da 120W da 24Volt o due da 60W da 12 in serie, con orientamento ottimale 34 direzione sud dovrebbero erogare circa 150Kw/h/anno.<br>Se vuoi rendere la curva di erogazione un po&#39; pi piatta perdendo qualcosa d&#39;estate, ma privileggiando i mesi invernali puoi incrementare l&#39; inclinazione a 60 che su un balcone pi facile da installare sempre rimanendo in direzione sud.<br><br>Qui di seguito una tabellina con i valori di inclinazione ottimali per ciascun mese, la media d&agrave; appunto 34. Se ti costruisci un sistema a inclinazione variabile puoi incrementare l&#39;efficienza del tutto o a parit&agrave; di prestazioni puoi scendere con la potenza del pannello (costa di meno). L&#39;inclinazione varia molto: da 64 a dicembre quasi verticale, a 8 a giugno quasi orizzontale <br><br>Mese____________Angolo inclinazione ottimale <br>Gen_____________62 <br>Feb_____________ 54 <br>Mar_____________ 43 <br>Apr_____________ 28 <br>Mag_____________14 <br>Giu______________8 <br>Lug______________12 <br>Ago______________24 <br>Set______________39 <br>Ott______________52 <br>Nov_____________60 <br>Dic______________64 <br><br>Media anno 34 <br><br>I vecchi contatori a disco contano solamente in una direzione, c&#39; un blocco meccanico per la rotazione inversa, un amico del forum di vecchia data mi ha detto che i pi vecchi contano anche indietro, magnifico&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/w00t.gif' alt='w00t.gif'> <br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 4/10/2005, 00:44</span>
                              L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                              LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                              Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                              Commenta


                              • #16
                                CITAZIONE (mariomaggi @ 28/9/2005, 07:53)Caro Furio57, <br><br>tu conosci molto meglio di me la materia, quindi se dici <br><br>CITAZIONE per rallentare il contatore si pu installare un piccolo impianto da 100Watt fino a 500-600W con un mini inverter senza conto energia e senza il permesso di nessuno. Funziona&#33; Credimi&#33; Puoi usare anche i pannelli in amorfo.<br><br>vuol dire che e&#39; legale collegarsi ad un impianto interno, generando energia da utilizzare localmente. <br>Se questo punto e&#39; vero, io stesso in tanti mesi di avvicinamento al solare non avevo mai considerato questa ipotesi minimale, ma centinaia di volte piu&#39; efficace del conto energia stesso. Mi spiego: 100 MW di conto energia in Italia significa meno di 2 W a persona. Se installiamo tutti un pannello da 200 W avremo fatto piu&#39; di 100 conti energia&#33; Per chi non ha voglia di fare i conti, la potenza di picco in Italia sarebbe di 10 GW&#33;&#33;&#33;&#33;&#33; Oggi stiamo consumando in Italia circa 40 GW, quindi 10 GW sarebbero ben il 25% &#33;...<br><br>Ciao a tutti <br>Ciao Mario&#33;<br>PAROLE SANTE&#33;&#33;<br><br>Salutoni<br>Furio57 <br><br><br><br><span style='font-size:21pt;line-height:100%'><span style='font-size:14pt;line-height:100%'><b>MAGARI&#33;&#33;&#33; ... cmq come al solito anche nell&#39; evidenza i nostri governanti fanno orekkie da mercante.</b></span></span>
                                www.energeticambiente.it

                                www.energoclub.org

                                Commenta


                                • #17
                                  <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Furio57 @ 3/10/2005, 17:36)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao Platini1367 bene&#33; sono un sostenitore dei minigrid. Il Soladin120 con un pannello da 120W da 24Volt o due da 60W da 12 in serie, con orientamento ottimale 34 direzione sud dovrebbero erogare circa 150Kw/h/anno.<br></div></div><br> Grazie per la risposta.<br>Dunque 150 Kw/h all&#39;anno possono rappresentare un risparmio di 40-50 euro annui, a fronte di un investimento che ho stimato per questo tipo di impianto di circa 1000 euro, se non mi sbaglio, ne consegue che dal punto di vista economico non c&#39; convenienza.<br>Rimane comunque la soddisfazione di utilizzare energia pulita...<br>Giusto ?

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Salve<br>Scusate l&#39;intrusione ma vorrei puntualizzare una faccenda..... collegarsi senza autorizzazioni accettabile solo se:<br>1. si consuma tutta l&#39;energia prodotta all&#39;istante<br>2. ci si disconnessi dalla rete<br><br>perch?<br><br>bhe ... i nuovi contatori enel non sono bidirezionali e quindi conterebbero come "consumata" anche l&#39;energia elettrica prodotta dall&#39;impianto PV non consumata e quindi immessa in rete &#33;&#33;&#33; cio anzich risparmiare si paga di pi&#33;<br>se poi ci sono apparecchi accessi 24 ore su 24 (o cmq nella totalit&agrave; delle ore di produzione) e che quindi consumerebbero l&#39;energia prodotta..... bhe..... forse si pu prendere in considerazione l&#39;ipotesi.<br>Io mi permetto di scosigliarla.<br><br>ciao

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (platini1367 @ 5/10/2005, 10:22)</div><div id='QUOTE' align='left'>...Dunque 150 Kw/h all&#39;anno possono rappresentare un risparmio di 40-50 euro annui, a fronte di un investimento che ho stimato per questo tipo di impianto di circa 1000 euro, se non mi sbaglio, ne consegue che dal punto di vista economico non c&#39; convenienza.<br>Rimane comunque la soddisfazione di utilizzare energia pulita...<br>Giusto ?</div></div><br>Ciao Platini1367, no&#33; l&#39;impianto costa molto meno. Considera poi che la nuova finanziaria, ci "regaler&agrave;" un aumento dell&#39;energia elettrica del 5%, quindi questo genere d&#39;impianti con le variazioni a salire converranno sempre di pi.<br>E poi come hai detto tu, utilizzare energia pulita dal sole..."ma vuoi mettere?"<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 5/10/2005, 16:33</span>
                                      L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                                      LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                                      Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                                      Commenta


                                      • #20
                                        <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (reallyme @ 5/10/2005, 11:41)</div><div id='QUOTE' align='left'>Salve<br>Scusate l&#39;intrusione ma vorrei puntualizzare una faccenda..... collegarsi senza autorizzazioni accettabile solo se:<br>1. si consuma tutta l&#39;energia prodotta all&#39;istante<br>2. ci si disconnessi dalla rete<br><br>perch?<br><br>bhe ... i nuovi contatori enel non sono bidirezionali e quindi conterebbero come "consumata" anche l&#39;energia elettrica prodotta dall&#39;impianto PV non consumata e quindi immessa in rete &#33;&#33;&#33; cio anzich risparmiare si paga di pi&#33;<br>se poi ci sono apparecchi accessi 24 ore su 24 (o cmq nella totalit&agrave; delle ore di produzione) e che quindi consumerebbero l&#39;energia prodotta..... bhe..... forse si pu prendere in considerazione l&#39;ipotesi.<br>Io mi permetto di scosigliarla.<br><br>ciao</div></div><br>Ciao a tutti <br>Ciao Reallyme bentrovato&#33;, forse ti sei perso quelche pezzo per strada, perch il problema del contatore elettronico gi&agrave; stato sollevato ed ampiamente discusso. <br>Appena possibile comunque gi&agrave; in programma di verificare se l&#39;erogazione in rete comporta un conteggio positivo o un blocco dello stesso. Come elettronico conoscendo pi o meno i circuiti usati su questo genere di contatori, penso che il risultato sar&agrave; sfavorevole, per non si sa mai...Per quanto riguarda quanto dici riguardo ad un uso disconnesso dalla rete, ci non possibile, in quanto gli inverter grid, in mancanza di tensione di rete devono immediatamente cessare di funzionare ed evitare assolutamente il funzionamento standalone (ad isola). <br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 5/10/2005, 16:36</span>
                                        L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                                        LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                                        Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ciao Furio<br><br>forse mi sono perso qualche passo per dalle prove che ho fatto personalmente (con gli impianti che ho montato e che sto continuando a montare) il risultato quello che ho scritto nel post precedente, ovvero negativo&#33;<br>Per quanto concerne la necessara presenza della rete per il funzionamento dell&#39;inverter esso conforme alla normativa tecnica DK 5950 dell&#39;enel e sin qu ci siamo, ma ci sono in commercio degli inverters che permettono di disinserire la protezione di automatica esclusione. Se da un punto di vista normativo probabilmente si esce dalla conformit&agrave;, un sistema disconnesso dalla rete (ovvero con l&#39;interruttore del contatore messo in OFF) difatti un sistema stand alone e quindi in "teoria" potrebbe funzionare a piacimento (sempre nei limiti della sicurezza ovviamente) quindi se si potesse disinserire la protezione in concomitanza alla messa in OFF del contatore almeno si potrebbe sfruttare il sole quando l&#39;enel non va.<br>Ovviamente tale discorso non da proporsi per i grossi centri abitati, dove i disservizi elettrici sono rari, ma basta pensare un po&#39; alla situazione di parecchie campagne dove si convive con quasi quotidiane disfunzioni....<br>Sono daccordo con te sul fatto che la magagna del contatore elettronico potrebbe essere risolta con qualche accorgimento di poco conto od addirittura software.<br>Ahim l&#39;enel non famosa l&#39;adozione di soluzioni semplici.<br><br>ciao

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Scusate se insisto, ma un impianto che produce a dicembre 1,560 Kwh/mq/giorno significa che, ipotizzando 8 ore di "irradiazione", produce potenzialmente 1560/8= 195 W/mq/h e che quindi 10mq producono 1950W/h? Giusto per avere un idea quanti euro circa devo spendere per accumulare 1000w?<br>Grazie e scusate le considerazioni da casalinga di Voghera ( con tutto il rispetto).<br>Saluti.<br><br>P.S. nel caso non si fosse capito, il senso di tutto il mio discorso e&#39; uno solo: posso riuscire a vivere "normalmente", concentrando i consumi maggiori di giorno, senza pagare l&#39;Enel?

                                            Commenta


                                            • #23
                                              <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Ezechiele_2000 @ 7/10/2005, 15:25)</div><div id='QUOTE' align='left'>Scusate se insisto, ma un impianto che produce a dicembre 1,560 Kwh/mq/giorno significa che, ipotizzando 8 ore di "irradiazione", produce potenzialmente 1560/8= 195 W/mq/h e che quindi 10mq producono 1950W/h? Giusto per avere un idea quanti euro circa devo spendere per accumulare 1000w?...</div></div><br>Ciao Ezechiele_2000 no&#33; i conti non tornano, dimmi quanto vorresti consumare al giorno e vediamo quanti ampere di batteria e quanti kilowatt di moduli fotovoltaici sono necessari.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 7/10/2005, 16:34</span>
                                              L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                                              LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                                              Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                                              Commenta


                                              • #24
                                                <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Furio57 @ 5/10/2005, 11:42)</div><div id='QUOTE' align='left'>un aumento dell&#39;energia elettrica del 5%,</div></div><br> l&#39;aumento dell&#39;energia elettrica avviene automaticamente secondo parametri definiti per legge e controllati nell&#39;attuazione dall&#39;autorit&agrave; dell&#39;energia. In pratica esiste un automatismo che collegato al costo dei carburanti... Quindi se i carburanti aumentano, per una quota % fissa aumenta anche l&#39;energia elettrica...<br><br>il governo e la finanziaria non centrano<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'>
                                                Soluzioni, Azioni, Risultati per la vita...

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (FernandoFast @ 7/10/2005, 18:04)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>l&#39;aumento dell&#39;energia elettrica avviene automaticamente secondo parametri definiti per legge e controllati nell&#39;attuazione dall&#39;autorit&agrave; dell&#39;energia. In pratica esiste un automatismo che collegato al costo dei carburanti... Quindi se i carburanti aumentano, per una quota % fissa aumenta anche l&#39;energia elettrica...<br><br>il governo e la finanziaria non centrano<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/wink.gif' alt='wink.gif'></div></div><br>Ciao Fernando, secondo quanto dici allora per legge quando i carburanti scendono scende anche il costo dell&#39; energia&#33;? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> Non ci crede nessuno&#33;<br>Sicuramente sono stato impreciso, ma i media quando parlano di aumenti, ne parlano durante i servizi sulla finanziaria e questo pu portare a confusione. Sui carburanti ancora paghiamo numerosi terremoti avvenuti decine di anni fa ed altre emergenze peraltro successivamente fiscalizzate dai governi del momento o passate in silenzio dove l&#39;aumento dei carburanti non c&#39;entra nulla. I decreti li fa il governo tramite i suoi ministri, non l&#39;autorit&agrave; dell&#39;energia, se volesse visto la grave crisi economica del paese, con un decreto potrebbe assorbire questo aumento, quindi il governo signore e padrone di tutto&#33; Pu tutto&#33; (se e quando vuole)<br>Tornando a noi, che sia il governo o l&#39; autorit&agrave; dell&#39; energia; non ha importanza&#33;, l&#39;incremento del 5% dovrebbe rendere ancora pi appetibile per noi tutti il conto energia.<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by Furio57 - 8/10/2005, 00:50</span>
                                                  L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                                                  LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                                                  Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>secondo quanto dici allora per legge quando i carburanti scendono scende anche il costo dell&#39; energia&#33;? <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/laugh.gif' alt='laugh.gif'> Non ci crede nessuno&#33;</div></div><br>Esatto. Il costo della bolletta elettrica, o perlomeno una percentuale dlla bolletta (penso si chiami parametro PV o in <i>volgare</i> PC Prezzo Carburante) legato al prezzo del carburante. QUesto pu naturalmente fluttuare in alto e in basso ma l&#39;autorit&agrave; dell&#39;energia "su richiesta" degli aventi diritto, ritocca il parametro. Di solito questo viene fatto a fine anno: quest&#39;anno visti gli aumenti ENEL & Company hanno richiesto prima un aumento del 4% (verso giugno) e adesso un rialzo del 5%... mi spiace ma proprio cos<br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>Sui carburanti ancora paghiamo numerosi terremoti avvenuti decine di anni fa ed altre emergenze peraltro successivamente fiscalizzate dai governi del momento o passate in silenzio dove l&#39;aumento dei carburanti non c&#39;entra nulla. </div></div><br>Questo a cui ti riferisci sono una componente del prezzo dei carburanti (accise) che non credo sia riferito agli aumenti dell&#39;energia elettrica. Penso, infatti, ma non sono uno specialista cos informato nel dettaglio, che i carburanti per uso industriale non hanno l&#39;aggravio delle accise. Quindi questa variabile non incide sul prezzo dell&#39;energia elettrica.<br><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>I decreti li fa il governo tramite i suoi ministri, non l&#39;autorit&agrave; dell&#39;energia, se volesse visto la grave crisi economica del paese, con un decreto potrebbe assorbire questo aumento, quindi il governo signore e padrone di tutto&#33; Pu tutto&#33; (se e quando vuole)<br></div></div><br>Mi spiace ma devo dissipare questa apparente incongruenza con il fatto che noi viviamo in una democrazia parlamentare e il governo deve far passare le leggi in due rami del parlamento e sono previste tutta una serie di procedure parlamentari che sono state costruite per evitare il ritorno alla MONARCHIA ASSOLUTA che per centinaia di anni ha guidato le sorti del nostro stato nel passato. Questo tipo di critica deriva da un retaggio culturale comprensibile ma non condivisibile dal mio punto di vista.<br><br>Comunque, a parte le valutazioni politiche generali, per quanto riguarda la gestione delle questioni energetiche se vuoi avere un&#39;infarinatura generale puoi andarti a leggere <a href='http://www.autorita.energia.it/elettricita/testo_integrato.pdf' target='_blank'>il TESTO INTEGRATO di riferimento emesso dall&#39;autorit&agrave; dell&#39;energia qualche anno fa (basta fare chick sul link)</a><br><br>Ciao<br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by FernandoFast - 8/10/2005, 01:13</span>
                                                    Soluzioni, Azioni, Risultati per la vita...

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Ciao a tutti <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br>Ciao Fernando&#33; Vorrei crederti..., ma non sono ottimista e fiducioso nelle istituzioni come te&#33;<br><br>Salutoni<br>Furio57 <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/biggrin.gif' alt='biggrin.gif'>
                                                      L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                                                      LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                                                      Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (FernandoFast @ 8/10/2005, 00:59)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>Mi spiace ma devo dissipare questa apparente incongruenza con il fatto che noi viviamo in una democrazia parlamentare e il governo deve far passare le leggi in due rami del parlamento e sono previste tutta una serie di procedure parlamentari che sono state costruite per evitare il ritorno alla MONARCHIA ASSOLUTA che per centinaia di anni ha guidato le sorti del nostro stato nel passato. Questo tipo di critica deriva da un retaggio culturale comprensibile ma non condivisibile dal mio punto di vista.<br></div></div><br> <br>.....come? Certo che pu fare un bel decreto legge il governo, ci mancherebbe&#33;&#33; Il decreto legge, a differenza della legge, ha efficacia immediata e non dev&#39;essere votato dal parlamento. Infatti scade e per mantenere in vita l&#39;efficacia del provvedimento occorre farne un altro. Oppure un bel decreto legislativo che si trasforma in legge vera e propria col voto del parlamento; o la legge normale con l&#39;iter parlamentare conosciuto. Tutti con promulgazione del Presidente della Repubblica.<br>Quindi il governo poteva benissimo far calare le accise dei carburanti ad esempio. Giustamente non l&#39;ha fatto perch le compagnie petrolifere si sarebbero mangiato la differenza negli aumenti successivi. Quando siamo in un trend al rialzo non ha senso calare le accise; magari solo al momento che si concretizza un trend ribassista dei prezzi, ma non mi sembra ormai pi il periodo storico.<br>bye

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Faber68 @ 8/10/2005, 01:50)</div><div id='QUOTE' align='left'><br>.....come? Certo che pu fare un bel decreto legge il governo, ci mancherebbe&#33;&#33; Il decreto legge, a differenza della legge, ha efficacia immediata e non dev&#39;essere votato dal parlamento. Infatti scade e per mantenere in vita l&#39;efficacia del provvedimento occorre farne un altro. Oppure un bel decreto legislativo che si trasforma in legge vera e propria col voto del parlamento; o la legge normale con l&#39;iter parlamentare conosciuto. Tutti con promulgazione del Presidente della Repubblica.<br>Quindi il governo poteva benissimo far calare le accise dei carburanti ad esempio. Giustamente non l&#39;ha fatto perch le compagnie petrolifere si sarebbero mangiato la differenza negli aumenti successivi. Quando siamo in un trend al rialzo non ha senso calare le accise; magari solo al momento che si concretizza un trend ribassista dei prezzi, ma non mi sembra ormai pi il periodo storico.<br>bye</div></div><br>Certo che c&#39; il decreto legge... Certo che si potrebbe fare di meglio... ma il governare consiste nel vedere quali sono le condizioni in tempo presente e gestirle in modo migliorativo per quanto possibile.<br><br>Il petrolio indispensabile per l&#39;Italia. Ma come essere al centro del lago di Como su di un gommone che ha un buco da dove fuoriesce l&#39;aria... Il petrolio porta via dal nostro paese un sacco di risorse economiche.<br><br>Ci impoveriamo perch non riusciamo a produrre abbastanza valore da sopperire a questa continua fuoriuscita di denaro dovuta alla mancanza di materie prime.<br><br>Nel passato tutti i governi che si sono succeduti non hanno voluto o potuto prendere in considerazione la nostra reale situazione, non hanno costruito un governo realistico della situazione. Non hanno avuto la lungimiranza sufficente a farci mantenere una posizione di potere (inteso come "poter fare liberamente") rispetto alla competizione dei mercati.<br><br>La nostra proverbiale classe politica, gli industriali all&#39;assalto della finanza, i cittadini senza senso sociale, hanno continuato e continuano a mettere in difficolt&agrave; la nostra nazione (nel bene e nel male).<br><br>Invece di guardare quello che realmente ognuno pu fare per migliorare la situazione generale italiana, ognuno cerca di arraffare quanto possibile; e se questo possibile in una situazione in cui c&#39; abbondanza di risorse, al contrario in un mondo in cui miliardi di persone vogliono il giusto riscatto sociale ed economico, in cui la competizione produttiva diventata mondiale, anacronistico ed inattuabile.<br><br>Il governo delle cose quindi quale strada pu prendere? In Italia, i governi sono influenzati da mille interessi. L&#39;ENEL ad esempio, nel settore dell&#39;energia elettrica e adesso anche nel gas, ha una posizione dominante costruita con i soldi di tutti gli italiani. Questa sua potenza l&#39;ha fatta valere sulla classe politica influenzando le scelte strategiche nel settore energetico, ed adesso che diventata una societ&agrave; privata, continua a farlo senza nemmeno pi averne la RESPONSABILITA&#39; (intesa come conoscenza e capacit&agrave; di controllo) rispetto a quello che provoca con le sue scelte di politica commerciale (vedi il forte ritardo causato dall&#39;ENEL nello sviluppo delle rinnovabili). <br><br>Nel passato, poi, l&#39;energia elettrica essendo dello stato, stata gravata di moltissime tasse indirette volte a risolvere situazioni di urgenza.<br><br>Mi basta ricordare che i Ferrotranvieri con il loro contratto di lavoro hanno fatto aumentare col ricatto il prezzo della benzina a tutti gli italiani con un aumento delle accise...<br><br>Questa la situazione: cosa fare allora? Ognuno, nel mondo politico porta acqua ad una o ad un&#39;altra lobbies. Noi Italiani abbiamo una politica dettata da un manuale "CENCELLI" che ha codificato addirittura i metodi di spartizione del potere... forse sarebbe meglio dire delle poltrone.<br><br>L&#39;etica personale, dal mio punto di vista, l&#39;unica risposta. Ogni persona dovrebbe smetterla di guardare la pagliuzza nell&#39;occhio dell&#39;altro e togliersi la trave che lo acceca. Ma questa un&#39;altra storia.<br><br> <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'> <br><br><span class="edit">Edited by FernandoFast - 8/10/2005, 11:12</span>
                                                          Soluzioni, Azioni, Risultati per la vita...

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Salve a tutti. Furio non e&#39; facile in quanto non ho consumi regolari. Per stare molto abbondanti direi 1 kw in media, con giorni a 1.5/1.6kw ( i picchi li ho con la lavatrice e l&#39;aspirapolvere direi) e giorni a 600/700w.<br>Grazie e un saluto.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR