annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Messaggio PEC GSE meccanismo di compensazione a due vie

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #61
    Originariamente inviato da Zetart Visualizza il messaggio
    Si sono incentivati e superano i 20kw
    Per cui rientrano nel extra profitti.

    Commenta


    • #62
      Originariamente inviato da Alby62 Visualizza il messaggio

      Per cui rientrano nel extra profitti.
      OK grazie gentilissimo Alby

      Commenta


      • #63
        Prego. Ma vedevo dare altra brutta notizia, la ruberie terminerà al 30 giugno 23 e non a fine di quest'ultimo anno.

        Commenta


        • #64
          Penso che ci istighino, per chi ha il Rid, ad installare l accumulo, visto che la differenza tra acquisto, e vendita " Defraudata", è abissale, ma nemmeno si è certi, che questa situazione si profili all infinito, spero finisca già domani.
          a conti fatti anche senza la detrazione al 50% si ammortizzerebbe in 6 anni. Ma dopo 6anni , pagando l energia a questo prezzo, saremmo morti prima.

          Commenta


          • #65
            la ruberie terminerà al 30 giugno 23 e non a fine di quest'ultimo anno.
            Ciao Alby62 : dove lo hai letto?

            In ogni caso la mia paura è che mettano un tetto (CAP) anche ha chi ha RID sotto i 20 kWp, perchè con gli impianti in 110, sono diventati tantissimi...

            saluti
            Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
            Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
            Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
            ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
            Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

            Commenta


            • #66
              Ma questi col 110 partono già svantaggiati, impianto con accumuli gratis, e avranno poche eccedenze, al contrario , meglio per noi popolo pagante. Cmq la legge dice sopra i 20 kW povero officine elettriche, essendo officina passi per un produttore tale e quale ad una centrale Nuke.

              Commenta


              • #67
                Ok, ma dove hai letto che gli extra profitti verranno trattenuti/decurtati fino al 30/06/2023? Io sapevo fino al 31/12/22...

                Saluti
                Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
                Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
                Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
                ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
                Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

                Commenta


                • #68
                  Sul sole 24 ore di sabato 6 agosto.

                  Commenta


                  • #69
                    EXTRA PROFITTI – DL AIUTI BIS: NUOVO TERMINE RICHIESTA DI ESENZIONE
                    https://www.gse.it/servizi-per-te/ex...a-di-esenzione
                    Il mio impianto su SONNERTRAG: Il Poggio, impianto fotovoltaico

                    Commenta


                    • #70
                      Ieri mi è arrivata da Dolomiti energia la certificazione 100% , energia rinnovabile, per cui mi chiedo, Gse anche a loro chiederanno gli extra profitti, se tanto mi da tanto....
                      per cui io pago 0,30 €\kg a Dolomiti, questa deve ritornare0,242 (0,3-0,058)a gse, mentre io devo ritornare a gse la differenza del prezzo orario - Lo 0,058 ,ma questi ritorni dove andranno? Vanno al popolo, o ai trader per pagargli i futurs sul gas .?

                      Commenta


                      • #71
                        A noi per due impianti sopra 100 kW in rid hanno pagato l'energia elettrica € 0,24/KWh (24 centesimi al KWh), mentre quelli sotto ai 100 KW i soliti € 0,041/KWh. Saranno stati costretti ad esborsare quella cifra per qualche norma strana e ora vogliono rientrare? E' successo a qualcun altro di vedersi pagare l'energia quella cifra?

                        Commenta


                        • #72
                          Forse non tutto è perso.. , sto seguendo Porro, e ho sentito che, devino rimodulare la legge extraprofitti per noi produttori di rinnovabile. Ovvero, si sono accorti del casino che ci stanno creando, meglio tardi che mai.
                          vorrebbero, come scrissi tempo fa qui, e anche nella mail inviata a gse, che la quota di immissione che copre il prelievo, e spero nell arco da febbraio 22 a giugno 23 e finito li, venga lasciato con il prezzo di mercato, per coprire il caro bollette, mentre l eccedenza venga pagata a 58€/ mwh, in poche parole il rid viene gestito come lo ssp.
                          Meno male, che coscienza , intelletto riesce a scardinare l ignoranza che veleggia in Parlamento. Speriamo che Dio, li illumini.

                          Commenta


                          • #73
                            Sono gli acconti poi a giugno ti faranno il conguaglio... Minimo a58€/mwh, o forse spero, visto la revisione di pensiero, qualcosa di più.

                            Commenta


                            • #74
                              La legge andrebbe abrogata e stop... Gli extraprofitti li stanno ottenendo i "Lor Signori delle fossili", non certo chi possiede un impianto a fonte rinnovabile...

                              Saluti
                              Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
                              Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
                              Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
                              ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
                              Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

                              Commenta


                              • #75
                                questo è innegabile, ma sai come , la coperta è cortissima, anzi c'è rimasto mezzo filo.

                                Commenta


                                • #76
                                  Sono fiducioso nell'eliminazione di questo balzello...
                                  Anche perchè i soldi recuperabili da questi impianti sarebbero irrisori rispetto a quelli delle compagnie fossili...
                                  Se proprio devono mettere un tetto massimo, lo farei per chi è in RID e in più sfrutta il Conto energia. Insomma, lo applicherei soltanto a chi l'investimento se lo è già ripagato e gode di un'ulteriore incentivo (Conto energia per l'appunto). Se proprio...

                                  saluti
                                  Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
                                  Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
                                  Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
                                  ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
                                  Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

                                  Commenta


                                  • #77
                                    Grazie Gioia, son proprio io uno di questi

                                    Commenta


                                    • #78
                                      a chi lo dici, poi l'impianto all'epoca costava 7 o 8 volte più di oggi e nel calcolo dell'ammortamento entrava anche lo SSP o rid.
                                      Semmai con il 110 è assurdo che viene anche pagata l'energia immessa.
                                      Impianto FV 2,94 kWp 23° -85 est 1° CE e 3 PDC Riello aria 13 kWt dal 2007.
                                      Caminetto aria Montegrappa CMP05 10,5 kWt, 4* dal 2011. Caldaia a metano Riello Family 26K.Twingo Electric Zen dal 2021

                                      Commenta


                                      • #79
                                        gliela pagano e senza extra profitti, noi siamo cornuti becchi e mazziati .....sempre inerente all FV

                                        Commenta


                                        • #80
                                          Semmai con il 110 è assurdo che viene anche pagata l'energia immessa.
                                          Concordo...
                                          Anche se il contratto è per 5 anni e non è chiaro cosa si possa/debba fare trascorso questo tempo...

                                          saluti
                                          Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
                                          Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
                                          Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
                                          ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
                                          Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

                                          Commenta


                                          • #81
                                            Originariamente inviato da Alby62 Visualizza il messaggio
                                            gliela pagano e senza extra profitti
                                            E' vero, però la pagano con RID che va tassato (anche se secondo me non lo dichiara nessuno nel 730 e quindi nessuno paga nulla) mentre SSP per persone fisiche è esentasse

                                            Commenta


                                            • #82
                                              No le eccedenze sono tassate anche con ssp.
                                              sta certo che li stato si accorge, visto c' è di mezzo gse, e ag di. Entrate. Ora col computer intrecciano i dati e ti beccano.
                                              Sono quelli che, non pagano nullatenenti sulla carta, che non trovano.
                                              Ha ragione cetto la qualunque, le tasse non pagarle mai sono come la droga, quando cominci non smetti più. , io scherzo,ma albanese , disse che per certa gente è proprio così, che la pensano.

                                              Commenta


                                              • #83
                                                Originariamente inviato da Alby62 Visualizza il messaggio
                                                No le eccedenze sono tassate anche con ssp.
                                                sta certo che li stato si accorge, visto c' è di mezzo gse, e ag di. Entrate. Ora col computer intrecciano i dati e ti beccano.
                                                le eccedenze sono tassate ma il contributo in conto scambio no, e molti utenti in SSP non hanno eccedenze o ne hanno poche.
                                                Il fatto che poi nessuno denunci nel 730 il RID (o le eccedenze) secondo me dipende principalmente dal fatto che nessuno sa che deve farlo, e non da una volontà precisa di evadere.
                                                Certo, poi ci sono anche i Cetto Laqualunque :-)

                                                Commenta


                                                • #84
                                                  .....intanto domani udienza del tar Lombardia in merito al ricorso promosso da Confagricoltura e da alcune aziende relativamente al meccanismo ingiusto di compensazione a due vie......dopo lo spalmaincentivi speriamo di non ricevere questa ulteriore mazzata!

                                                  Commenta


                                                  • #85
                                                    Aggiornate se ci sono evoluzioni in merito please...

                                                    saluti
                                                    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
                                                    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
                                                    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
                                                    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
                                                    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

                                                    Commenta


                                                    • #86
                                                      RICORSO ART. 15BIS D.L. SOSTEGNI TER

                                                      Aggiornamento: l'udienza presso il tar Lombardia originariamente fissata in data 21 Settembre è stata posticipata al 5 Ottobre e in tale data non è stata ottenuta la sospensiva in quanto non avendo ancora il GSE iniziato a recuperare le risorse non è al momento stato posto in essere il rischio di un danno irreparabile.
                                                      Purtroppo per noi produttori il Gse ha rettificato le fatture emesse a partire dal 7/8 Ottobre ed ora che il danno irreparabile è tratto speriamo nella sospensiva dell'ingiusta norma.
                                                      Saluti.

                                                      Commenta


                                                      • #87
                                                        si riporta in merito la nota di confagricoltura: EXTRAPROFITTI FOTOVOLTAICO: REGOLAZIONE DELLE PARTITE DA OTTOBRE


                                                        ON 07 OTTOBRE 2022.

                                                        A partire dal corrente mese di ottobre, per effetto della normativa sui c.d. “extra profitti”, è prevista la prima regolazione delle partite economiche dei corrispettivi relativi al periodo compreso tra febbraio ed agosto 2022. Per i mesi a seguire, la regolamentazione avrà luogo, invece, su base mensile.
                                                        In sostanza, per gli impianti fotovoltaici di potenza superiore a 20 kW, che beneficiano di premi fissi derivanti dal meccanismo del Conto Energia non dipendenti dai prezzi di mercato e da impianti di potenza superiore a quella sopra indicata che non accedono a meccanismi di incentivazione, entrati in esercizio prima del 01.01.2010, è previsto un meccanismo di compensazione sul prezzo dell’energia. Il meccanismo riguarda la determinazione della differenza tra un prezzo di riferimento convenzionale (pari per il Nord a € 58,00/MWh) ed il prezzo di mercato. Se la differenza è positiva, il GSE la eroga. Viceversa se il prezzo di mercato supera quello convenzionale – quindi la differenza tra il secondo ed il primo è negativa – è il produttore che deve versare la differenza al GSE.
                                                        Anche gli imprenditori agricoli, titolari di impianti che abbiano le caratteristiche sopra indicate, sono soggetti alla normativa dettata in materia di “extraprofitti”, la quale, peraltro, è stata estesa, quanto alla sua applicazione, sino al 30.06.2023, rispetto alla scadenza originariamente fissata per il 31.12.2022.
                                                        La misura si rivela, tuttavia, estremamente penalizzante per le imprese agricole, ragion per cui è stato promosso un ricorso dinanzi al TAR della Lombardia, avverso il provvedimento emesso da ARERA in attuazione dell’art. 15Bis d.l. 4/2022.
                                                        Ad oggi, non è stato stabilito né dal MITE né dall’Autorità di regolamentazione, a che titolo gli imprenditori agricoli verseranno l’importo richiesto al GSE, qualora la differenza sia negativa.
                                                        Due sono le ipotesi sul campo.
                                                        1) Se la trattenuta ha natura di contributo – è questi la tesi maggioritaria – gli imprenditori agricoli non solo non potranno dedurne il costo, bensì saranno costretti a versare le imposte sul prezzo integrale dell’energia, da loro percepito. In questo modo, il danno economico sarebbe duplice.
                                                        2) Di contro, se l’importo versato al GSE fosse qualificato sotto forma di minor prezzo di vendita, sarebbe possibile emettere una nota di credito a riduzione dei ricavi già conseguiti, con possibilità di ottenere un calcolo delle imposte su quanto effettivamente percepito. Sebbene più tutelativa, quest’ultima soluzione sconta un evidente limite: l’emissione di una nota di credito non è generalmente consentita, potendo avere luogo solo quando l’operazione viene meno in tutto o in parte.
                                                        Non resta che attendere, da un lato, i chiarimenti di ARERA e dell’Agenzia delle Entrate, dall’altro, la pronuncia del TAR, che in caso di accoglimento del ricorso, potrebbe porre fine alla misura in commento.

                                                        Commenta


                                                        • #88
                                                          grazie per gli aggiornamenti saba

                                                          Commenta


                                                          • #89
                                                            Ok che viviamo nella nazione dove si ragiona e vive al contrario, ma dover pagare tasse su ciò che si avrebbe dovuto ricevere, e che mai vedremo, mi pare che andiamo oltre la più illogica anticostituzionale legge, che nemmeno miscelando le cellule dei cervelli più criminali al mondo non riuscirebbero a pensare
                                                            Io spero solo d 'aver frainteso, ciò che hai scritto,

                                                            Commenta


                                                            • #90
                                                              Originariamente inviato da Alby62 Visualizza il messaggio
                                                              Ok che viviamo nella nazione dove si ragiona e vive al contrario, ma dover pagare tasse su ciò che si avrebbe dovuto ricevere, e che mai vedremo, mi pare che andiamo oltre la più illogica anticostituzionale legge, che nemmeno miscelando le cellule dei cervelli più criminali al mondo non riuscirebbero a pensare
                                                              Io spero solo d 'aver frainteso, ciò che hai scritto,
                                                              Premesso, io non sono esperto fiscale, la nota di confagricoltura non la capisco bene,
                                                              forse l'hanno scritta prima di vedere le fatture, perchè secondo me la fattura non è un problema,
                                                              nella fattura di Agosto c'è (esempio):
                                                              corrispettivo 10000
                                                              rettifica -9000
                                                              totale 1000
                                                              La fattura è di 1000, e finisce così.

                                                              Il problema secondo me invece sono le fatture dei mesi precedenti.
                                                              Come li recuperano ? con altre rettifiche non c'è capienza. Li recuperano dall'incentivo ?
                                                              Ma soprattutto, se sei una azienda ti sballa il bilancio, Questo anno potrei avere un fatturato più alto, ma l'anno prossimo fatturo zero ? con tutti i problemi per gli ammortamenti ecc ecc.

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR