annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Le nuove frontiere dell'esplorazione spaziale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Le nuove frontiere dell'esplorazione spaziale

    Apro una nuova discussione su questo argomento affascinante sperando che non diventi subito pascolo per i troll e palestra per le proposte fantasy degli entusiasti.

    E' uno spazio per CITARE e COMMENTARE quello che ALTRI stanno facendo. A cominciare da NASA, passando per ESA, SpaceX, Boeing e tutti gli altri partecipanti alla nuova, frenetica ormai, corsa allo spazio dopo i decenni seguiti alla vittoria americana nella corsa per la Luna.

    Iniziamo con le ultime sulla missione Artemis, cioè il ritorno dell'uomo sulla Luna previsto per il 2024.

    NASA’s 2024 Artemis Moon Landing Mission Explained - YouTube in inglese.
    Obiettivo Luna: ecco la missione Artemis - Astronomia.com sunto in italiano.

    Artemis è molto di più che un banale "ritorno sulla Luna". Nel progetto è compreso lo sviluppo di un razzo molto più potente del Saturno V con un'architettura modulare che gli consente di raggiungere Marte. Artemis metterà inoltre in orbita lunare uno Gateway che sarà una stazione spaziale permanente in grado di fare da base sia per l'esplorazione e la colonizzazione della Luna che per il successivo balzo verso Marte.

    La capsula che ospiterà gli astronauti è la Orion. (Peek Inside NASA's Orion Spacecraft - Exclusive Tour - YouTube). Non certo una suite da gran hotel, ma ben altra cosa dalle scatole per sardine che erano i moduli Apollo! Questa ha pure la "toilette spaziale"!
    Orion è ormai allo stadio di verifica finale (Orion Spacecraft Arrives in Ohio for Testing on This Week @NASA – November 29, 2019 - YouTube) e sarà presto lanciato per i primi test sul campo.
    Il lanciatore SLS, costruito anche con la collaborazione dell'ESA è invece ormai pronto (NASA's Artemis I Mission - SLS Rocket Shaping Up - YouTube). Ultimi test sulla tenuta compresi (https://www.youtube.com/watch?v=-W5EXElmqC4).

    Poi c'è Elon... https://www.youtube.com/watch?v=0qo78R_yYFA ma vabbè qui si esagera!
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno


  • #2
    La prova del sistema di salvataggio per lancio abortito della capsula Dragon della SpaceX è previsto per l'11 gennaio:

    SpaceX's Crew Dragon In-Flight Abort Test Will Now Launch No Earlier Than Jan. 11 | Space

    Se questo fondamentale test sarà superato secondo Elon Musk il primo lancio di un'azienda privata di shuttle con la ISS sarà fatto entro l'anno:
    Twitter

    Ovviamente non manca il filmato virtuale che mostra tutte le fasi del volo.

    Se la missione Demo-2 andrà in porto SpaceX ha già un contratto con NASA per un totale di 6 voli navetta con la ISS che le frutteranno 2,6 miliardi di dollari!
    Non male per un "sogno impossibile" come molti scettici bollavano l'idea di recuperare i lanciatori!

    Anche Boeing ha il suo progetto di navetta per la ISS, chiamato CST 100-Starliner, (Atlas V and CST-100 Starliner getting ready for launch (4K UHD) - YouTube). Ed anche per Boeing è pronto un contratto da 6 miliardi di dollari per il servizio navetta.

    Solo la storia dirà se la fortunata invenzione dei lanciatori recuperabili di SpaceX farà la differenza.

    Per chi vuole esercitare le capacità di "english listening" con il perfetto accento oxfordiano di un astrofisico estremamente preparato : Mars Mission Update: December 2019 - YouTube. Molto interessante la tempistica e la chiarezza di divulgazione.
    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio


      Il lanciatore SLS, costruito anche con la collaborazione dell'ESA è invece ormai pronto
      Per la precisione ESA fornisce il modulo di servizio di Orion che si basa sull'esperienza dei moduli ATV che rifornivano la ISS ( e che contengono tanta Italia) uno , per la prima missione è già negli Stati Uniti in secondo, per la missione che porterà di nuovo l'uomo attorno alla luna , è in completamento e notizia recente è stato dato il via alla costruzione dei moduli per la 3 e 4 missione.

      Commenta


      • #4
        Bene, scopro ora questo 3d appena dopo aver tolto la sottoscrizione all'altro.

        Una proposta Bright: quando partiranno i soliti NON gli andate dietro. Magari cambia nome al 3d (es link e notizie autorevoli su..) in modo da rendere OT le divagazioni e poterle segnalare all'amministratore.

        La voce del relatore mi ricorda quella di alcune audioguide nei musei inglesi :-)
        Mi dissocio dalla posizione dell'amministratore del forum, sono a favore di Green Pass e vaccinazione per contrastare l'attuale e le future pandemie.

        Commenta


        • #5
          Come sai non ho più il potere di intervenire e comunque non sarei intervenuto in una discussione tecnica-divulgativa.
          Comunque qui il titolo è chiaro e non credo sia difficile eliminare gli OT sui dischi volanti e i complotti NASAli.
          Non andrò dietro, ma teniamo la discussione pulita!

          Tornando al tema... l'attesa per la prova definitiva del Dragon aumenta! Se questo lancio andrà bene per SpaceX si apre la possibilità di un corposo ritorno economico (e di immagine!) e sarebbe la prima volta che un'azienda privata si posiziona praticamente a un livello pari (se non superiore negli aspetti di riduzione dei costi) alle aziende spaziali pubbliche!
          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

          Commenta


          • #6
            Un paio di proposte per il potenzialmente grave problema dei detriti spaziali in orbita:

            VASIMR Orbital Sweeper for Space Debris Removal - YouTube

            Space Debris removal mission animation - RemoveDEBRIS - YouTube
            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
            O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

            Commenta


            • #7
              Nel frattempo la SpaceX nel suo sito texano di Boca chica, al confine col messico, sta lavorando letteralmente giorno e notte e feste comandate, per ingrandire il sito di produzione e sperimentazione della Starship /BFR.

              Dopo il test di "disassemblando rapido" della Mk 1 si sono rimboccati le maniche, rottamato la MK 2 in costruzione in Florida e stanno velocemente lavorando per il modello Mk3. Complice una copertura di webcam sul sito, si possono seguire i progressi, velocissimi, dei lavori.

              Giusto stanotte è stato assemblato quello che pare essere un nuovo serbatoio per test, visto che il punto di cedimento di mk1 è stato proprio tra la paratia e la superficie laterale.
              Qui un interessante tread con foto e filmati quotidiani dal sito di Boca chica

              SpaceX Starship : Texas Prototype(s) Thread 2 : Photos and Updates

              Commenta


              • #8
                AGGIORNAMENTO PROGETTO ARTEMIS

                Dopo il test con successo della tenuta del mega-serbatoio di inizio dicembre NASA ha completato l'assemblaggio della parte centrale del SLS e ha iniziato il trasferimento verso le rampe di lancio.

                NASA Space Launch System heads to Building 110 - YouTube

                Entro l'anno verranno assemblate le altre parti e per i primi mesi del 2021 è previsto il primo lancio verso la Luna del progetto Artemis. Il vero e proprio ritorno dell'uomo sulla Luna è al momento previsto sempre per il 2022.
                “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                Commenta


                • #9
                  Ecco l'arrivo del SLS appena scaricato dalla chiatta Pegasus

                  Commenta


                  • #10
                    Altra notte in piedi per SpaceX , e per lo sceriffo della contea di Boca chica.
                    Il "nuovo" serbatoio test per starship è stato testato. Dopo l'evento di MK1 la struttura e il metodo di costruzione delle paratie è stato cambiato e per una volta SpaceX non è partita in quarta costruendo tutto un razzo per scoprire che avevano problemi con le saldature, è stato costruito un piccolo serbatoio, piccolo in termini relativi 9 metri di diametro per quasi altrettanti di altezza e stanotte sono iniziati i test di tenuta. Ecco il live streaming della prova, dove non è che succeda molto, per lo meno per il momento non è esploso.


                    Starship Bopper pressure testing live at Boca Chica - YouTube

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Darwin Visualizza il messaggio
                      Il "nuovo" serbatoio test per starship è stato testato.
                      Il test è stato superato, ma non col massimo dei voti.
                      Il serbatoio ha ceduto a 7,1 bar. Che è più dei 6 bar necessari per il volo orbitale, ma inferiore al target degli 8,5 bar che rappresenta la soglia di massima sicurezza.
                      Comunque l'obbiettivo è raggiungibile migliorando le saldature e i materiali utilizzati secondo gli ingegneri della SpaceX (SpaceX conducted a pressure test on a Starship dome tank at Boca Chica)


                      AGGIORNAMENTO PROGETTO DRAGON
                      Sabato 11 gennaio c'è stato il test statico del razzo Falcon 9 che sabato prossimo, 18 gennaio 2020, effettuerà il test definitivo per il Launch Abort System del Dragon, cioè il sistema che stacca la capsula con gli astronauti dal corpo del razzo in caso di malfunzionamento durante la fase di salita. (SpaceX tests rocket for critical Crew Dragon in-flight abort launch on Jan. 18 | Space)
                      Se questo test andrà bene SpaceX sarà l'unica ad avere un sistema del genere testato con successo (quello della capsula di Boeing ha avuto qualche problema) e Elon Musk conta di spedire astronauti sulla ISS con la capsula Dragon entro marzo.
                      La data appare un po' ottimistica a molti, ma conoscendo Musk tutti sono certi che se ritardo ci sarà sarà minimo.


                      AGGIORNAMENTO PROGETTO STARLINK
                      Il 6 gennaio c'è stato il terzo lancio SpaceX del progetto Starlink che ha piazzato in orbita altri 60 satelliti. (SpaceX launches Starlink 2, third batch of 60 Starlink satellites (1/6/2020) - YouTube).
                      SpaceX sta sperimentando una nuova vernice antiriflesso sui pannelli solari dei satelliti. La cosa si è resa necessaria per l'imprevista, altissima, luminosità dei 120 satelliti già lanciati (si vedono a occhio nudo!).
                      Molti astronomi hanno infatti segnalato che il progetto completo (che ricordo, consta di DODICIMILA satelliti in orbita bassa a creare una rete satellitare per internet e comunicazioni ad altissima velocità e capienza!) potrebbe rappresentare un serio disturbo alla visione stellare da parte degli astronomi dilettanti e cambiare il volto del nostro cielo con una rete di puntini luminosi in movimento davanti alle stelle.
                      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                        AGGIORNAMENTO PROGETTO DRAGON
                        Sabato 11 gennaio c'è stato il test statico del razzo Falcon 9 che sabato prossimo, 18 gennaio 2020, effettuerà il test definitivo per il Launch Abort System del Dragon, cioè il sistema che stacca la capsula con gli astronauti dal corpo del razzo in caso di malfunzionamento durante la fase di salita. (SpaceX tests rocket for critical Crew Dragon in-flight abort launch on Jan. 18 | Space)
                        Se questo test andrà bene SpaceX sarà l'unica ad avere un sistema del genere testato con successo (quello della capsula di Boeing ha avuto qualche problema) e Elon Musk conta di spedire astronauti sulla ISS con la capsula Dragon entro marzo.
                        La data appare un po' ottimistica a molti, ma conoscendo Musk tutti sono certi che se ritardo ci sarà sarà minimo.
                        La Dragoon crew ha già superato il pad abort test, ossia la partenza da fermo lo stesso dove boeing a avuto il problema con un paracadute. Il prossimo è l'abort a Max Q ossia alla massima pressione dinamica, questo test Boeing non lo farà in quanto ha optato per modella zioni matematiche. Ora visto il record di successi di Boeing negli ultimi tempi ( 737 MAX, mancato aggancio alla ISS nel demo test) fossi in NASA ci ripenserei.

                        Commenta


                        • #13
                          La modellazione matematica non ha avuto molto successo in Boeing, vedi le critiche al simulatore MAX del 737, disprezzato persino dagli stessi tecnici Boeing.
                          <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Darwin Visualizza il messaggio
                            La Dragoon crew ha già superato il pad abort test, ossia la partenza da fermo lo stesso dove boeing a avuto il problema con un paracadute. Il prossimo è l'abort a Max Q ossia alla massima pressione dinamica.
                            Il lancio sacrificherà un booster. In rete si stanno chedendo se Elon farà lo scoppio pirotecnico per simulare l'incidente che costringe al Launch Abort.
                            Conoscendolo ci scommetterei!
                            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                            O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                            Commenta


                            • #15
                              Intanto in primavera si attende la ri-partenza del (misterioso) X-37B
                              Nll, da "addetto ai lavori", secondo te, oltre al suddetto "veivolo", qualcuno si arrischierà in futuro a produrre un nuovo shuttle?
                              Domotica: schemi e collegamenti
                              e-book Domotica come fare per... guida rapida

                              Commenta


                              • nll
                                nll ha scritto
                                Modifica di un commento
                                Questa è solo una prova. vediamo se ora funziona...

                            • #16
                              Purtroppo non posso annunciare i progetti in studio, neppure quelli che sono già partiti, ma non si è ancora deciso di divulgare. Se noti intervengo solo su argomenti che sono di dominio pubblico, ovviamente c'è molto di più, anche perché i progetti più grandi richiedono oltre 10 anni da quando se ne decide l'avvio, a quando si inizia a produrre il primo modello di volo.
                              Comunque appunto 10 anni fa una navetta simile allo Space Shuttle era in studio come scialuppa di salvataggio per la stazione spaziale cis-lunare, in grado di ospitare tutto l'equipaggio e garantire il rientro automatico sulla Terra (ACRV), oltre non posso dire

                              ••••••••••••

                              Commenta


                              • #17
                                Visionato il video "Ecco l'arrivo del SLS appena scaricato dalla chiatta Pegasus"
                                Immagino le tonnellate di clorato di potassio ( si fa per dire perché, così costruivo i miei "missili" negli anni '60 )

                                f.sco

                                Commenta


                                • #18
                                  Se impiegano 10 anni per una novita siamo fritti, per il mio discovolante non so se faro in tempo a vederlo.
                                  Questa e' cattiva lo so', ma poniamo il caso che il mio sistema dovesse funzionare significa che rischiereste di portare avanti progetti gia vecchi?

                                  Commenta


                                  • #19
                                    Apro una nuova discussione su questo argomento affascinante sperando che non diventi subito pascolo per i troll e palestra per le proposte fantasy degli entusiasti
                                    Alé!

                                    Commenta


                                    • #20
                                      No, tdt, non rischi che i progetti nascano già vecchi, ci va il suo tempo per fare ricerca e per sviluppare un nuovo sistema spaziale, ma quando il satellite viene lanciato porta con sé tutta la tecnologia che permette al mondo di fare un passo avanti comunque.
                                      Alle olimpiadi di Pechino 2008 la mia azienda in collaborazione con altre ha testato con successo la trasmissione in 5G. Vedi ora che questa tecnologia è in corso di implementazione nel mondo. Se non ci fossero già stati i satelliti in grado di supportarla, come credi che ci saresti arrivato diversamente?
                                      Fai tu i calcoli: nel 2008 c'erano già dei satelliti in orbita in grado di utilizzare il 5G, chiaramente erano stati studiati anni prima. Ora siamo nel 2020 e ancora si parla di estendere la rete 5G: quanti anni prima dev'essere partito lo studio per arrivate al punto che siamo ora?
                                      Quando ho detto 10 anni, intendevo "almeno" 10 anni! E alla fine di questo tempo sei al top della tecnologia, altro che obsoleto!

                                      ••••••••••••

                                      Commenta


                                      • #21
                                        Intanto mi pare giusto segnalare anche le realtà italiane che, pur nella limitatezza di obbiettivi e mezzi, si stanno ritagliando comunque fette di mercato importanti.

                                        Una delle realtà più interessanti è D-orbit (Satellite Launch and Deployment | D-Orbit), giovane azienda di Como che ha avuto un successo incredibile con la sua GENIALE invenzione di "lanciatore a molla" per piccoli satelliti!
                                        E non è uno scherzo! Il lanciatore è un cubo che contiene diversi cubetti, ognuno dei quali può essere un mini-satellite scalabile in dimensioni su più cubetti. Il lanciatore viene messo in orbita e provvede a lanciare con una molla (sofisticata, ma pur sempre una molla!) i vari mini-satelliti con precisione e velocità di piazzamento assolutamente irraggiungibili da altri lanciatori! (D-Orbit, la Pmi comasca che posiziona i nanosatelliti, decolla con ArianeSpace - Il Sole 24 ORE).
                                        250.000€ e vi mettete in orbita il vostro mini-satellite!
                                        Il tutto è posto in orbita con razzi Vega della Avio. Anch'essi italiani. Sotto, ovviamente, la gestione ESA.
                                        Ultimamente D-orbit si è lanciata nel campo della "pulizia orbitale", studiando e brevettando nuovi sistemi per ripulire le orbite satellitari dai milioni di pericolosi residui lasciati da 50 anni di attività satellitare. (Space economy: cosa fa D-Orbit, l'azienda che pulisce il cosmo)
                                        “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                        O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                        Commenta


                                        • #22
                                          E alla fine di questo tempo sei al top della tecnologia, altro che obsoleto!
                                          Bé, ma qualsiasi oggetto tecnologico segue questa strada, basta pensare a quello che, commercialmente, probabilmente è il più quotato e venduto in tutto il mondo, il cellulare
                                          Domotica: schemi e collegamenti
                                          e-book Domotica come fare per... guida rapida

                                          Commenta


                                          • #23
                                            Il lancio di test del Launch Abort System è previsto per domani, sabato 18, alle 13.00 circa ora italiana

                                            https://www.youtube.com/watch?v=mhrkdHshb3E

                                            Sarà l'ultimo passo, se avrà successo, per lanciare la capsula Dragon con gli astronauti sulla ISS. E far incassare miliardi alla SpaceX.

                                            Il lanciatore sacrificato è un Falcon 9 che ha già quattro lanci sulla schiena. Dovrebbe precipitare esaurito il carburante, ma Elon continua a tweetare di "fuochi d'artificio" e "draghi fiammeggianti". (Twitter). Vedremo se vorranno fare il pezzo di teatro!
                                            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                            O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                            Commenta


                                            • #24
                                              Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
                                              Quando ho detto 10 anni, intendevo "almeno" 10 anni! E alla fine di questo tempo sei al top della tecnologia, altro che obsoleto!
                                              Ho visto ora la risposta.
                                              Sono d'accordo se mi parli di una crescita lineare ma se parliamo di un cambio di rotta la situazione cambia.
                                              Supponiamo che si saltasse il passo 5 G perche' con la domotica in casa robot connessi in rete, cip elettro-ottici con risposta multipla grazie hai colori,ecc...la rete necessita di molti piu dati di quelli offerti da un 5 G quindi portando alla creazione di cavi elettrici accoppiati a fili in fibra ottica a basso costo per intensificare una rete terrestre a breve raggio. Una situazione simile taglierebbe il passaggio dal 5G per prospettive piu ambiziose con conseguente perdita di anni di ricerche.
                                              Dieci anni non sono pochi per i tempi che corrono.
                                              mentre un satellite mi manda un segnale 0 1 con un segnale ottico usando piu colori posso creare un segnale 0 1 2 3 4 5 6 con una mole di dati inmensa in un solo colpo. Quindi se mi da tanto significa che state gia preparando satelliti ingrado si superare questa drastica situazione?

                                              Commenta


                                              • #25
                                                la rete necessita di molti piu dati di quelli offerti da un 5 G quindi portando alla creazione di cavi elettrici accoppiati a fili in fibra ottica a basso costo per intensificare una rete terrestre a breve raggio. Una situazione simile taglierebbe il passaggio dal 5G per prospettive piu ambiziose con conseguente perdita di anni di ricerche.
                                                Ottimo intervento. Peccato che sia il contrario... O la fibra ottica verrà portata non solo fino all'armadio di condominio ma direttamente al PC, oppure sparirà. Il 5G, pur se osteggiato per altri motivi, è molto più performante della fibra attuale. Tu dici il contrario! Informati.
                                                Quanto ai colori... no comment!
                                                <Una vena di anti-intellettualismo si è insinuata nei gangli vitali della nostra politica e cultura, alimentata dalla falsa nozione che democrazia significhi "la mia ignoranza vale quanto la tua conoscenza"> Isaac Asimov

                                                Commenta


                                                • #26
                                                  Come potresti inviare dati Q bit senza cambiare i colori?
                                                  Mischiando 0 1 2 3 4 5 6 avresti con sei bit infinita di dati

                                                  Commenta


                                                  • #27
                                                    Il lancio del Falcon 9 è rimandato a domani, domenica 19 ore 14. Probabilmente per le cattive condizioni meteo.
                                                    Evitiamo gli OT. Per i “colori delle fibre ottiche” c’è un’altra, interessantissima, discussione zeppa di fesserie assortite. Grazie!
                                                    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                                    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                                    Commenta


                                                    • #28
                                                      Nel frattempo nella più non convenzionale fabbrica di razzi del mondo (a Boca Chica in Texas) SpaceX continua a costruire a ritmo veramente forsennato, strutture e componenti per le varie starship.
                                                      Dopo il test di sovrapressione di qualche giorno fa stanno gia realizzando componenti per il prossimo veicolo di test. Mai visto un azienda cambiare piani e azioni così velocemente, da me starebbe ancora rimuginando sul primo disegno.


                                                      e un piccolo riassunto delle attività del 2019 2019: l’anno spaziale in rassegna – AstronautiNEWS

                                                      Commenta


                                                      • #29
                                                        E' partito? Sono curioso di sapere come e' andata e' partito?

                                                        Commenta


                                                        • #30
                                                          Partito, esploso in aria il Falcon 9 (ed ecco i fuochi artificiali di Elon! )...
                                                          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Falcon9expl.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 32.2 KB 
ID: 1972809


                                                          staccato con precisione cronometrica il modulo Dragon, aperti in perfetto timing prima i paracadute di altitudine e poi quelli primari...sta ammarando ora!
                                                          Successo al 100%. Evidentemente hanno trovato operai che sanno saldare, possiamo tranquillizzare Expy appena torna dalla vacanza!

                                                          Qui Watch SpaceX Destroy a Rocket and Abort In-Flight LIVE!!! - YouTube lo hanno ripreso con un telescopio e una camera veloce.

                                                          Un funerale vichingo per un Falcon 9... un balzo immenso per SpaceX!
                                                          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                                          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                                          Commenta

                                                          Attendi un attimo...
                                                          X
                                                          TOP100-SOLAR