annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Batterie Enel X

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #61
    Originariamente inviato da DavideD79 Visualizza il messaggio
    Potrei essere d accordo su tutto..tranne che sul punto 2...quel 30 % proprio nn capisco da dove te lo sei tirato fuori.. se parlate di numeri, che siano almeno giustificabili ;-)
    se si possiede una batteria che lavora dal lato ac dell’impianto è necessario integrare sulla linea elettrica che la collega all’impianto, un misuratore di energia ( non uno di bassa qualità tipo Orieme, bensì un Electrex o similare). In questo modo, facendo una carica e scarica completa, si vede quanta energia si perde sulla carica/scarica del sistema di accumulo. Una macchina nuova perde tra il 25 e il 30 % dell’energia.

    Commenta


    • #62
      Originariamente inviato da guyfuck Visualizza il messaggio
      se si possiede una batteria che lavora dal lato ac dell’impianto è necessario integrare sulla linea elettrica che la collega all’impianto, un misuratore di energia ( non uno di bassa qualità tipo Orieme, bensì un Electrex o similare). In questo modo, facendo una carica e scarica completa, si vede quanta energia si perde sulla carica/scarica del sistema di accumulo. Una macchina nuova perde tra il 25 e il 30 % dell’energia.
      Lo hai fatto tu?foto?dati?

      Tutte le batterie lato Ac hanno efficienze Round Trip del 10/15%..ora va bene tutto ma dire che tutte le schede sono in difetto di circa il 50%....mi sembra francamente esagerato...

      Commenta


      • #63
        Poi va beh...do' per scontato che il Dod non rientri in questo tuo conto..

        Commenta


        • #64
          Originariamente inviato da DavideD79 Visualizza il messaggio
          Poi va beh...do' per scontato che il Dod non rientri in questo tuo conto..
          La misura viene svolta al netto del Dod ovviamente.
          Io ti dico che spesso le percentuali di perdita sono aggiustate (molti costruttori cinesi non dichiarano mai dati reali nei data sheet) e non sono quelle reali (25 o anche 30%).

          Commenta


          • #65
            Resta il fatto che un'azienda che ha 15 ingegneri a libro paga e che vanta una pluriennale esperienza nel mondo delle batterie (non lo dico io, lo dicono loro), non può raccontare la frottola che "Capire quanto entra è molto complicato, mentre capire quanto esce lo puoi fare per via indiretta" quando gli si chiede quanta energia viene caricata e scaricata dalla batteria.
            O gli ingegneri Sonnen sono dei fenomeni (Sonnen non ha remore nel visualizzare giornalmente l'energia caricata e scaricata dalla batteria), oppure la laurea in ingegneria in Aton la conferisce direttamente il datore di lavoro al dipendente alla firma del contratto di assunzione.

            Commenta


            • #66
              Un cliente chiama in Aton e chiede "....come mai non comunicate l'energia caricata e scaricata dalla batteria nelle 24 ore...." e dall'altra parte riceve una risposta del tipo ".....è molto complicato....ma si può calcolare per via indiretta"........ma danno risposte del genere per davvero?

              Commenta


              • #67
                Originariamente inviato da Lore_ Visualizza il messaggio
                Ciao brigidino,

                ma ti danno un fv da 2,8 kW (10 canadian solar da 280 Wp) + un accumulo da 4,8 kWh a 8.900 euro.
                Ma cosa te ne fai di 4,8 kWh di accumulo con solo 2,8 kW di FV ?
                In inverno quanto potresti sfruttare di più l'accumulo credo avrai i tuoi bei problemi a ricaricare le batterie, d'estate con le giornate lunghe sfrutti già al massimo il FV e avrai probabilmente il problema che avrai sempre le batterie cariche.

                avrò anche io un impianto (putroppo da 2.8 KWp), però noi di giorno ci siamo poco a casa e stavo pensando di installare una batteria da 7KW che se consideriamo il picco verrebbe ricaricata da 0 in due ore e mezza, ok magari non rende sempre al picco soprattutto d'inverno, diciamo che rende la metà e da due ore e mezza passa a 5?

                per me va bene lo stesso...

                Correggimi se il mio ragionamento non fila...

                Commenta


                • #68
                  Fino che ci sarà lo Scambio Sul Posto non c'è motivo (nè economico nè ecologico) per mettere l'accumulo.
                  Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                  attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                  Commenta


                  • #69
                    Originariamente inviato da egimark Visualizza il messaggio
                    Fino che ci sarà lo Scambio Sul Posto non c'è motivo (nè economico nè ecologico) per mettere l'accumulo.

                    lo scambio sul posto viene pagato una miseria mentre l'energia che poi consumo di sera mi costa di più...

                    avresti dei dati?

                    Commenta


                    • #70
                      No, è solo una supposizione basata su 10 anni di SSP e centinaia di post che trovi su questo forum.
                      Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                      attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                      Commenta


                      • #71
                        Il ragionamento fila, ma solo in via teorica.
                        Io ho un impianto EnelX da 2,8kwh con 4,8Kwh di accumulo, come te di giorno sono pochissimo a casa, e ti posso dire a distanza di quasi un anno che :

                        • nei migliori giorni di produzione arriverai ai 19Kwh, in rare occasioni 19,5Kwh (dipende da come sono orientati i pannelli, i miei sono est-sudest, quindi ottima esposizione fino al tardo pomeriggio). Non arriverai se non in qualche rara occasione al picco di produzione, questo perché quando c'è troppo caldo i pannelli si surriscaldano e perdono di efficienza;
                        • la media invernale nei mesi peggiori è stata, nel mio caso, di 3,5Kwh in dicembre (picco di 7Kwh) e 4,9Kwh a gennaio (picco di 9kwh);
                        • con le sopracitate medie non arrivi a caricare quasi mai la batteria;
                        • se le batterie non sono in un ambiente a temperatura accettabile, sempre in inverno, si caricano più lentamente per un discorso di protezione;
                        • per iniziare ad avere un ciclo completo di carica/scarica io, che ripeto ho 4,8Kwh, devo attendere Febbraio, dove la media giornaliera è di 8Kwh e, a meno di brutto tempo, la produzione è quasi sempre superiore ai 6Kwh/giorno.
                        • Da marzo a settembre (sempre meteo permettendo) non dovresti avere alcun problema, forse anche ottobre.


                        Discorso autonomia delle batterie: dipende da come le scarichi.
                        Prendiamo un secchio con 5 litri di acqua dentro:
                        • puoi svuotarlo a 1L/ora e ci mettera 5 ore
                        • puoi svuotarlo a 2L/ora e ci metterai 2,5 ore
                        • puoi svuotarlo a 5L/ora e ci metterai 1 ora

                        Ma indipendentemente dala velocità con cui lo svuoti, sempre 5L avrai versato.

                        Con la batteria non è così. Più le chiedi e meno ti dà.
                        Non ti sono spiegare il processo chimico che sta dietro, ho letto qualcosa a riguardo ma non mi ricordo bene quindi evito di scrivere castroneria, sappi comunque che più energia chiedi alla batteria meno energia immagazzinata avrai a disposizione. Quindi a seconda di come usi l'energia di sera potresti averne a sufficienza per fare tutta la notte oppure arrivare ad esaurimento nel giro di poche ore.

                        Discorso costi.
                        Supponiamo in via teorica che il tuo sistema di accumulo ti dia 5Kwh ogni giorno per 365 giorni (non sarà mai così, ti darà molto meno).
                        1Kwh costa, finito di tasse e tutto, sui 20 cent?
                        Vuol dire che il tuo risparmio teorico è di 0,2x5x365 = 365 euro/anno.
                        Tu dici, 2.500 euro / 10 = 250 euro anno, vuol dire che rispetto all'acquisto risparmi ben 165 euro/anno.
                        Esiste però lo scambio sul posto, significa che in assenza di accumulo, se quell'energia fosse stata scambiata ti ritornerebbero circa 0,145 euro/Kwh
                        0,145x5x365= 265 euro circa.
                        Quindi,scambiando anziché accumulare spenderesti 100 euro in più all'anno, ma non avresti da ammortizzare i 250 euro/anno dell'accumulo, il che crea un bilancio di 150 euro/anno a favore dello scambio sul posto rispetto all'accumulo.

                        Poi tutto dipende da quanto consumi e come consumi... bollette alla mano, io quest'anno lo chiuderò con un bilancio di spesa attorno ai 150 euro, ovvero non riuscirò a coprire solo i costi fissi della bolletta...
                        Impianto: 2,8Kw - Accumulo 4,8Kwh

                        Commenta


                        • #72
                          Originariamente inviato da Bluesummer Visualizza il messaggio
                          I.......... bollette alla mano, io quest'anno lo chiuderò con un bilancio di spesa attorno ai 150 euro, ovvero non riuscirò a coprire solo i costi fissi della bolletta...
                          Qui hai postato che solo ad agosto hai prelevato 64,68 kWh.
                          Sistemi di accumulo per Fotovoltaico
                          Agosto non è il mese migliore ma sicuramente a dicembre le cose sono molto peggio.
                          Ma anche prendendo 64,68x12mesi=776 kWh e sono 96,24 € in maggior tutela coi prezzi di oggi (0,124 €/kWh, Ivato e senza accise).
                          I fissi per un 3 kW residente sono (nel 2019) 145,38 €,
                          differenza con 150 € sono 5 € quando dovrebbero essere almeno 90 €.

                          Se le hai "alla mano" (le bollette) perchè non ne posti una invernale.
                          Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                          attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                          Commenta


                          • #73
                            Originariamente inviato da scarmar Visualizza il messaggio
                            lo scambio sul posto viene pagato una miseria mentre l'energia che poi consumo di sera mi costa di più...
                            Ma chi l'ha detta sta fregnaccia, il venditore?

                            Grazie Bluesummer per aver portato dati reali. Giusto per curiosità, quanta carica residua rimane in estate? In più tu non hai la pompa di calore, mentre scarmar sì, quindi preleverà da rete ancora di più.

                            Commenta


                            • #74
                              Originariamente inviato da Bluesummer Visualizza il messaggio
                              Il ragionamento fila, ma solo in via teorica.
                              Io ho un impianto EnelX da 2,8kwh con 4,8Kwh di accumulo, come te di giorno sono pochissimo a casa, e ti posso dire a distanza di quasi un anno che :

                              • nei migliori giorni di produzione arriverai ai 19Kwh, in rare occasioni 19,5Kwh (dipende da come sono orientati i pannelli, i miei sono est-sudest, quindi ottima esposizione fino al tardo pomeriggio). Non arriverai se non in qualche rara occasione al picco di produzione, questo perché quando c'è troppo caldo i pannelli si surriscaldano e perdono di efficienza;
                              • la media invernale nei mesi peggiori è stata, nel mio caso, di 3,5Kwh in dicembre (picco di 7Kwh) e 4,9Kwh a gennaio (picco di 9kwh);
                              • con le sopracitate medie non arrivi a caricare quasi mai la batteria;
                              • se le batterie non sono in un ambiente a temperatura accettabile, sempre in inverno, si caricano più lentamente per un discorso di protezione;
                              • per iniziare ad avere un ciclo completo di carica/scarica io, che ripeto ho 4,8Kwh, devo attendere Febbraio, dove la media giornaliera è di 8Kwh e, a meno di brutto tempo, la produzione è quasi sempre superiore ai 6Kwh/giorno.
                              • Da marzo a settembre (sempre meteo permettendo) non dovresti avere alcun problema, forse anche ottobre.


                              Discorso autonomia delle batterie: dipende da come le scarichi.
                              Prendiamo un secchio con 5 litri di acqua dentro:
                              • puoi svuotarlo a 1L/ora e ci mettera 5 ore
                              • puoi svuotarlo a 2L/ora e ci metterai 2,5 ore
                              • puoi svuotarlo a 5L/ora e ci metterai 1 ora

                              Ma indipendentemente dala velocità con cui lo svuoti, sempre 5L avrai versato.

                              Con la batteria non è così. Più le chiedi e meno ti dà.
                              Non ti sono spiegare il processo chimico che sta dietro, ho letto qualcosa a riguardo ma non mi ricordo bene quindi evito di scrivere castroneria, sappi comunque che più energia chiedi alla batteria meno energia immagazzinata avrai a disposizione. Quindi a seconda di come usi l'energia di sera potresti averne a sufficienza per fare tutta la notte oppure arrivare ad esaurimento nel giro di poche ore.

                              Discorso costi.
                              Supponiamo in via teorica che il tuo sistema di accumulo ti dia 5Kwh ogni giorno per 365 giorni (non sarà mai così, ti darà molto meno).
                              1Kwh costa, finito di tasse e tutto, sui 20 cent?
                              Vuol dire che il tuo risparmio teorico è di 0,2x5x365 = 365 euro/anno.
                              Tu dici, 2.500 euro / 10 = 250 euro anno, vuol dire che rispetto all'acquisto risparmi ben 165 euro/anno.
                              Esiste però lo scambio sul posto, significa che in assenza di accumulo, se quell'energia fosse stata scambiata ti ritornerebbero circa 0,145 euro/Kwh
                              0,145x5x365= 265 euro circa.
                              Quindi,scambiando anziché accumulare spenderesti 100 euro in più all'anno, ma non avresti da ammortizzare i 250 euro/anno dell'accumulo, il che crea un bilancio di 150 euro/anno a favore dello scambio sul posto rispetto all'accumulo.

                              Poi tutto dipende da quanto consumi e come consumi... bollette alla mano, io quest'anno lo chiuderò con un bilancio di spesa attorno ai 150 euro, ovvero non riuscirò a coprire solo i costi fissi della bolletta...
                              Grazie mille per la tua risposta molto chiara ed esaustiva a questo punto penso che debba ancora aspettare e vedere, magari forse installerò la batteria dopo un anno di utilizzo se mi conviene dato che nel 2020 il prezzo scenderà ancora e figuriamoci nel 2021 quando appunto sarà passato un anno nella mia nuova casa...

                              quello che vedrò di fare sarà valutare di mettere i pannelli FV sulla cantina, ho un 6 MQ magari ricavo 1 KW in più...


                              La mia esposizione è a sud ma ancora non so come verranno montati i pannelli, forse sud-sudest

                              Commenta


                              • #75
                                Perché ho installato l'impianto a fine novembre 2018, il contatore di produzione me l'anno messo il 19 dicembre 2018 e quindi la bolletta dicembre-gennaio riguarda un funzionamento promiscuo (fino al 19 dicembre nel momento in cui la batteria era carica l'impianto si autocastrava perché non potevo immettere in rete) e non indica quindi un bimestre "pieno".
                                Ti posso dire che estrapolando le singole voci di Gennaio, prelevati 168Kwh per un importo di 38 euro, di cui 12 di costi fissi.
                                Il bimestre febbraio-marzo è di 45,5 euro, di cui 24 fissi
                                Il bimestre aprile-maggio è di 37,74 euro, di cui 24 fissi
                                Il bimestre giugno luglio è di 41,8 euro, di cui 24 fissi
                                Stima di agosto, 22,91 euro , di cui 12 fissi.
                                Giugno-Luglio-Agosto condizionatore acceso praticamente tutte le notti, tutta la notte.
                                Ho immesso il doppio di quello che ho prelevato, quindi copro tutto il prelievo con lo scambio sul posto.
                                Il mio costo al Kwh, comprensivo di iva e accise ed escluso i costi fissi è di 0,1480177 €/Kwh (da notare che a Gennaio la media al Kwh è stata leggermente più alta perché ho superato i 150Kwh di prelievo/mese)
                                il GSE quanto paga lo SSP 0,14? 0,145?
                                Su una previsione di 900Kwh prelevati/anno la differenza è nell'ordine di qualche euro, quindi praticamente, la mia parte variabile viene di fatto annullata e mi restano solo i costi fissi.
                                A occhio, con le eccedenze (altri 900Kwh) pago il costo del contatore di produzione.
                                Impianto: 2,8Kw - Accumulo 4,8Kwh

                                Commenta


                                • #76
                                  Originariamente inviato da scarmar Visualizza il messaggio

                                  quello che vedrò di fare sarà valutare di mettere i pannelli FV sulla cantina, ho un 6 MQ magari ricavo 1 KW in più...

                                  Ecco, questo si, cerca di aumentare la taglia del Fv (2.8 kw e' piccolo gia per la pdc), piu avanti si vedra'. Tanto con ssp l'energia scambiata, ti verra' pagata circa il 70% di quello che la paghi te in bolletta. Quindi non certo una miseria. E' evidente come, chi ti ha informato in merito, non abbia minimamente alba dell'argomento.
                                  Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                  Commenta


                                  • #77
                                    Originariamente inviato da Panoramix89 Visualizza il messaggio
                                    Ma chi l'ha detta sta fregnaccia, il venditore?

                                    Grazie Bluesummer per aver portato dati reali. Giusto per curiosità, quanta carica residua rimane in estate? In più tu non hai la pompa di calore, mentre scarmar sì, quindi preleverà da rete ancora di più.
                                    Non ho PDC perché ho la casa esposta al sole, sempre, cappotto esterno, rivestimento interno,sotto di me c'è un altro appartamento, di fianco un'altro. Questo inverno con 21 gradi fissi in casa (che è disposta su 2 piani) ho consumato nei mesi più freddi circa 100smc di gas, compreso uso sanitario/cucina ... una pacchia.
                                    D'estate però ho un caldo porco, quindi condizionatore che va praticamente sempre.

                                    EDIT: scusa, non avevo risposto al discorso di "carica residua".
                                    Dipende, da un sacco di fattori che posso riassumere in
                                    • n. di lavatrici fatte di sera
                                    • n. di asciugatrici fatte di sera
                                    • forno elettrico/microonde
                                    • ferro da stiro?
                                    • condizionatore?


                                    Non è raro che la sera vengano fatti 2 cicli di lavatrici e 2 di asciugatrici. Questo di fatto ti porta a consumare i 2/3 dell'accumulo.
                                    Se a questo punto c'è anche il condizionatore, raramente si superano le 2 di notte.
                                    Se invece non c'è il condizionatore può essere che si arrivi a mattina, e quindi si completi un ciclo di 24 ore.
                                    Quindi, sotto questo aspetto, molto meglio aprile/maggio che luglio/agosto (stessa durata media del giorno ma assenza di condizionatore nel primo bimestre).
                                    Impianto: 2,8Kw - Accumulo 4,8Kwh

                                    Commenta


                                    • #78
                                      Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                      Ecco, questo si, cerca di aumentare la taglia del Fv (2.8 kw e' piccolo gia per la pdc), piu avanti si vedra'. Tanto con ssp l'energia scambiata, ti verra' pagata circa il 70% di quello che la paghi te in bolletta. Quindi non certo una miseria. E' evidente come, chi ti ha informato in merito, non abbia minimamente alba dell'argomento.

                                      La PDC la utilizzerò molto poco per scaldarmi dato che ho una casa classe A4 con 28 KW/h per MQ/A non so quanto consumi per scaldare l'acqua della serpentina a 35°C ma non penso molto, il tipo sarà un aria/acqua quindi ha una riserva di acqua calda con un serbatoio.

                                      Cmq nei mesi più freddi potrei anche far partire la PDC per 2/3 ore dalle 12:00 alle 15:00 in modo da sfruttare l'energia prodotta al momento.

                                      Inoltre lavastoviglie e lavatrice farei sempre andarle in questi orari sopratutto d'inverno visto che il rendimento massimo è in quelle ore, d'estate posso anche farle andare un po' più tardi visto che anche alle 6 di sera produco energia.

                                      Commenta


                                      • #79
                                        Originariamente inviato da scarmar Visualizza il messaggio
                                        La PDC la utilizzerò molto poco per scaldarmi dato che ho una casa classe A4 con 28 KW/h per MQ/A non so quanto consumi per scaldare l'acqua della serpentina a 35°C ma non penso molto, il tipo sarà un aria/acqua quindi ha una riserva di acqua calda con un serbatoio.

                                        Cmq nei mesi più freddi potrei anche far partire la PDC per 2/3 ore dalle 12:00 alle 15:00 in modo da sfruttare l'energia prodotta al momento.

                                        Inoltre lavastoviglie e lavatrice farei sempre andarle in questi orari sopratutto d'inverno visto che il rendimento massimo è in quelle ore, d'estate posso anche farle andare un po' più tardi visto che anche alle 6 di sera produco energia.
                                        La userai, tranquillo. La mia e' una A4 con 18 kwh metro quadro anno. Se la uso io, a maggior ragione la userai te.
                                        In ogni caso, anche facendo andare tutto nelle ore centrali, se l'energia prodotta la usi, ovviamente non va in accumulo. Non dimenticare i giorni nuvolosi, che andranno ad abbassare ancora di piu' la striminzita produzione di un 2.8 kw. Lascerei perdere velleita' da accumulo e penserei ad aumentare fv. Ovviamente tu hai scritto su forum e ti si risponde. Mi sembra evidente che i soldi sono i tuoi, la casa pure e fai quel che ti pare. Ma se chiedi parere, ti si dice che da un punto di vista economico non conviene, da quello ambientale, che e' aspetto piu' importante a mio avviso, ancora meno.
                                        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                        Commenta


                                        • #80
                                          Ecco i Calcoli fatti sul sito Elmec dell'azienda dove la ditta costruttrice acquisterà il pannelli, ho stimato un consumo di 1500 KW per anno.

                                          Simula il tuo nuovo impianto solare


                                          Provincia Varese
                                          Tipologia di edificio Semindipendente
                                          Orientamento rispetto al sud
                                          Inclinazione +30°
                                          Consumo energetico annuo 1.500 kWh/anno

                                          Caratteristiche tecniche dell'impianto
                                          Produzione di energia stimata 1.481 kWh/anno
                                          Potenza dell'impianto 1,31 kWp
                                          Superficie totale occupata 6 mq
                                          La superificie occupata dall'impianto è calcolata considerando l'installazione dei moduli Sunpower serie E20.

                                          Prospetto dei benefici
                                          con accumulo senza accumulo
                                          Contributo da Scambio sul Posto per l'energia prodotta ed immessa nella rete * 44 €/anno 106 €/anno
                                          Risparmio in bolletta dovuto alla minore energia acquistata ** 255 €/anno 136 €/anno
                                          totale benefici economici 299 €/anno 242 €/anno

                                          Commenta


                                          • #81
                                            1500 kWh sono 186 € (1° scaglione Ivato e senza accise).
                                            Come si può risparmiare 255 €?
                                            Naturalmente i fissi di 145 € all'anno si pagano in bolletta e saranno sempre da pagare.
                                            Lascia perdere una ditta del genere.......di "inventori" di numeri li puoi trovare anche qui gratis.
                                            Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                                            attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                                            Commenta


                                            • #82
                                              Originariamente inviato da egimark Visualizza il messaggio
                                              1500 kWh sono 186 € (1° scaglione Ivato e senza accise).
                                              Come si può risparmiare 255 €?
                                              Naturalmente i fissi di 145 € all'anno si pagano in bolletta e saranno sempre da pagare.
                                              Lascia perdere una ditta del genere.......di "inventori" di numeri li puoi trovare anche qui gratis.
                                              hanno ipotizzato un calcolo di 0.23€ al KWh quindi sono 345€

                                              ecco la leggenda:

                                              * i valori sono calcolati ipotizzando che l'energia immessa nella rete sia il 25% di quella prodotta nel caso si utilizzi un sistema di accumulo, ed il 60% in caso contrario
                                              ** il risparmio è calcolato ipotizzando un prezzo di acquisto dell'energia pari a 0,23€/kWh

                                              Commenta


                                              • #83
                                                Allora chiedigli esplicitamente:
                                                in caso di prelievo zero, la bolletta va a zero?
                                                Io ti posso assicurare che la bolletta per 1500 kWh è di 331,84 € (maggior tutela 3 kW residente, prezzi III trimestre 2019) e la parte fissa è 145,38 €.
                                                Quinidi il massimo risparmio (che comunque è irraggiungibile) è 186,46 € in caso di prelievo zero.
                                                Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                                                attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                                                Commenta


                                                • #84
                                                  Scar, lascia perdere. Egimark ti fa I calcoli al centesimo con tutti i possibili risvolti. Chi ti ha ipotizzato una cosa del genere non sa nulla di nulla. Oppure è in malafede. Scegli te quella che ti sembra più idonea
                                                  Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                  Commenta


                                                  • #85
                                                    Originariamente inviato da egimark Visualizza il messaggio
                                                    Allora chiedigli esplicitamente:
                                                    in caso di prelievo zero, la bolletta va a zero?
                                                    Io ti posso assicurare che la bolletta per 1500 kWh è di 331,84 € (maggior tutela 3 kW residente, prezzi III trimestre 2019) e la parte fissa è 145,38 €.
                                                    Quinidi il massimo risparmio (che comunque è irraggiungibile) è 186,46 € in caso di prelievo zero.
                                                    Ma lui ha pdc per riscaldamento. Non potrà avere contratto da tre. Almeno 4.5, ma se avrà tutto elettrico avrà contratto da 6.
                                                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                    Commenta


                                                    • #86
                                                      Originariamente inviato da egimark Visualizza il messaggio
                                                      Allora chiedigli esplicitamente:
                                                      in caso di prelievo zero, la bolletta va a zero?
                                                      Io ti posso assicurare che la bolletta per 1500 kWh è di 331,84 € (maggior tutela 3 kW residente, prezzi III trimestre 2019) e la parte fissa è 145,38 €.
                                                      Quinidi il massimo risparmio (che comunque è irraggiungibile) è 186,46 € in caso di prelievo zero.

                                                      ok ok mi fido più di te sinceramente che di loro... cavolo prima di entrare in questo forum ero completamente orientato verso la batteria ma mi state seriamente facendo cambiare idea.

                                                      Una domanda visto che sei esperto quando vado a casa nuova devo comunicare al GSE che ho il fotovoltaico, domanda qualsiasi GSE va bene? io ho un contratto con illumia e l'energia mi costa 0.039 su tariffa monoraria, non penso che a questo punto illumua mi dia 0.145€ per Kw prodotto come scambio sul posto...

                                                      Commenta


                                                      • #87
                                                        pensavo di provare con il contratto da 3 all'inizio se poi non va bene faccio sempre in tempo ad aumentare...

                                                        Commenta


                                                        • #88
                                                          Non c'è la fai neanche se vuoi. Cucini a induzione? Quando la pdc parte, sale di frequenza, e quando sbrina avrai dei bei picchi. Mettici induzione, frigo sempre acceso, carichi vari minori ma presenti, lavatrice o quel che vuoi, salterà sempre. Non ti basterà neanche 4.5 Scar. Se proprio vuoi provare, ( ma cambierai subito) parti almeno con 4.5.
                                                          Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                          Commenta


                                                          • #89
                                                            Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                            Non c'è la fai neanche se vuoi. Cucini a induzione? Quando la pdc parte, sale di frequenza, e quando sbrina avrai dei bei picchi. Mettici induzione, frigo sempre acceso, carichi vari minori ma presenti, lavatrice o quel che vuoi, salterà sempre. Non ti basterà neanche 4.5 Scar. Se proprio vuoi provare, ( ma cambierai subito) parti almeno con 4.5.
                                                            ok allora partirò da 4.5 mi sa, grazie per il consiglio...

                                                            Commenta


                                                            • #90
                                                              Ma come mai ha indicato un consumo annuo di soli 1500 kWh?
                                                              Non ho capito se l'impianto FTV c'è già.
                                                              Il fornitore (quello a cui paghi le bollette) è ininfluente ai fini dello SSP.
                                                              Comunque per prelievi bassi (1500) il rimborso SSP è di 0,105 rispetto a 0,124 che pagheresti in bolletta se fossi rimasto nel mercato tutelato (nel libero dipende dal contratto, 0,039 è il solo prezzo dell'energia a cui vanno aggiunto perdite del 10,4% e una serie numerosa di altre voci stabilite dall'Autorità trimestralmente).
                                                              Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                                                              attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                                                              Commenta

                                                              Sto operando...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR