annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Come funzionano gli sbrinamenti..

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Come funzionano gli sbrinamenti..

    Domanda domandina agli esperti del forum sulle PDC ..... noi diciamo "esperti" di PDC consigliamo sempre di collegare le macchine in diretta sugli impianti di riscaldamento per una serie di motivi che non sono oggetto di questo tread, ma che siamo tutti daccordo nel sostenerle come unica garanzia di grande efficienza degli impianti .

    ..Sappiamo pero bene tutti che la stragrande maggioranza degli impianti di riscaldamento basati su PDC e connesse ad impianti a pavimento ( ma non solo quelli ) sono collegati purtroppo tramite un separatore idraulico dotato di pompe di rilancio delle varie zone.. ( qualche volta oltre le pompe anche un miscelatore.. sob! )

    Bene..arriva la domanda... ma cosa succede ad una PDC che si ritrova a sbrinare in un impianto dotato di separatore idraulico se le zone sono in quel momento state , in tutto o in parte disattivate ?

    Se c'e' un backupo heater interviene immediatamente quello ad integrare l'energia mancante... ma se non c'e' ?

    Oppure.. il backup heater è obbligatorio o solo consigliato ?.. e in impianti dotati di separatore idraulico sono obbligatori ?


    Mha.. una serie di dubbi..

    F.
    Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
    Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

  • #2
    Domanda da profano : ma la PDC ha bisogno di sbrinare soprattutto quando va al massimo o almeno il 50% , se una parte del carico non c'è , e quindi lavora molto parzializzata , sicuro che abbia bisogno di sbrinare ?
    AUTO BANNATO

    Commenta


    • #3
      Il carico determina la velocita di formazione della brina, non la formazione della brina stessa.

      Esempio di.. scenario :

      La pdc scalda la casa dotata di 2 zone con altrettante pompe di rilancio ( o valvole di zona.. non importa ).

      Lavora per 1 ora poi una delle 2 zone ( magari quella piu grande della casa ) va in temperatura e immediatamente dopo la macchina ha necessita di sbrinare.

      Il flusso sul separatore a quel punto ricircola molta acqua tra ingresso e uscita del separatore e di conseguenza abbatte la T dell'acqua.

      La domanda è.. come fa a sbrinare ?

      Secondo me nel dimensionamento di una PDC con separatore idraulico occorre tenere conto della possibilita che la macchina possa sbrinare in assenza di circolazione lato riscaldamento.

      Quindi occorre mettere un backup heater e/o un separatore idraulico con un contenuto di acqua molto grande ( ecco forse il motivo per il quale si vedono separatori da oltre 100 Lt ).

      F.
      Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
      Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

      Commenta


      • #4
        Mi è arrivata la risposta di come funziona lo sbrinamento della Compact...

        Posto 2 splide che descrivono il funzionamento...

        In pratica la PDC sbrina su massetto o comunque su acqua dell'impianto di riscaldamento.


        Compact1.png


        Se questa acqua ha una portata inferiore a 22 Lt/Min o una temperatura inferiore a 25 gradi le 2 valvole commutano sull'accumulo e viene prelevato calore da quest'ultimo x sbrinare.

        In questo caso la T in ingresso allo scambiatore viene mantenuta a 35 gradi miscelando l'acqua che preleva calore in accumulo.

        Compact2.png
        Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
        Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

        Commenta


        • #5
          Ne io ne Emiliano abbiamo ritorno a t superiore ai 25°. Ma confido di arrivarci a breve. Andato su il portoncino d'ingresso e la portafinestra del primo piano. Mancherebbero solo due finestrelle nei bagni ma per quelle tocca aspettare la fine dei rivestimenti. La superficie di aperture si è ridotta di molto.

          Al termine dell'installazione la temperatura interna era scesa a 15° (è incredibile quanto quei tamponamenti comunque aiutassero a preservare un po' di calore....durante i lavori hanno dovuto ovviamente toglierli e in un paio d'ore la temperatura è scesa di 1°).

          Non avendo letto i vostri interventi sono passato subito a mandare a 28°, spread CH 7....clima da me pessimo, da due giorni che c'è una mega nebbia, umidità al 100%, e le temperature oscillano da -1 a 4°. La PDC ha portato la mandata a 28 senza apparenti difficoltà. Ritorno stava a poco più di 24 stasera.

          I defrost durano da 4-5 min (ciclo completo). Tra inizio di un defrost e l'altro stasera il monitoraggio segnava un tempo vicino ai 40'. Assorbimento della PDC era a 750w prima di iniziare a fare defrost (con qualche grado in più fuori rispetto a quando sono andato in cantiere io)....Tra un defrost e l'altro arriva comunque a modulare a 8-900w.

          La temperatura interna stasera era salita a 16,5° in circa 12ore. Condizioni climatiche decisamente avverse.

          Questa mattina, 1min prima di inizio ciclo defrost...

          a64.tinypic.com/n6yjjn.jpg
          a68.tinypic.com/30a40og.jpg
          a68.tinypic.com/k2n19h.jpg

          sarebbe fantastico sapere che la PDC può sbrinare da radiante.

          Commenta


          • #6
            Dopo più di 24ore la temperatura interna è a quasi 18°. Complice anche il timido sole che è uscito.

            In 24ore ha fatto 17sbrinamenti da 5min....tra l'inizio di uno sbrinamento e l'altro sono passati, nei casi peggiori, 40min. In alcuni casi anche quasi 1h30'. Temperature notturne basse (minima -1) e umidità che oscillava tra j 97-99%.

            Commenta


            • #7
              Lord , intanto 17 non è 30 e passa di prima , e credo anche stia spingendo un pochino per salire o no?
              pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

              Commenta


              • #8
                Lord, per completezza, quando sbrina chiude o parzializza radiante anche in caso ritorno stia sopra 25 ma portata sotto 22 l/min, ovvero 1320 l/h. Tanto per fare un paragone, a me quando scrina portata va a 15 l/min (dai 12 del normale funzionamento); nei video di Emiliano mi pare di ricordare portate molto più alte, sopra 1800 l/h.
                PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da manfre73 Visualizza il messaggio
                  Lord , intanto 17 non è 30 e passa di prima , e credo anche stia spingendo un pochino per salire o no?
                  anche i giorni precedenti avevo riportato che la PDC aveva un comportamento migliorativo. La PDC ora sta spingendo di più ma in realtà va vedo modulare abbastanza bene in pieno giorno (circa 700w)...ha raggiunto il setpoint di mandata. Tra mandata e ritorno ci sono sempre circa 3-4° di diversità. Pompa di circolazione al minimo.

                  Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                  Lord, per completezza, quando sbrina chiude o parzializza radiante anche in caso ritorno stia sopra 25 ma portata sotto 22 l/min, ovvero 1320 l/h. Tanto per fare un paragone, a me quando scrina portata va a 15 l/min (dai 12 del normale funzionamento); nei video di Emiliano mi pare di ricordare portate molto più alte, sopra 1800 l/h.
                  Cioe perché sbrini utilizzando energia del radiante occorre che il ristorno sia sopra i 25 gradi e ci sia una portata di almeno 1320l/h???

                  ps temperatura esterna -1...umidità del 90%...la macchina sbrina ogni 45min circa....riesce ad arrivare a modulare fino anche a 750w dopo il ciclo di defrost nonostante la mandata a 28° (e qui si vede la differenza tra avere finestre e no).

                  La temperatura interna ha raggiunto il suo massimo circa 9ore fa, arrivando a 18,1°....ad scesa a 17,9.....che abbia trovato il suo punto di equilibrio con mandata a 28°?

                  Commenta


                  • #10
                    Qui -1,7 e 99 % umidita .....prato completamente brinato fino a 1,5 metri da casa...,sicuri sia meglio in mezzo al prato invece che sottocasa?, per ora 1 defrost , carico a1750w ...dopo 5 ore di fermo è ripartita a manetta con ste temperature...
                    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                    Commenta


                    • #11
                      Ma sti 99% di umidità che durano da giorni come li misurate? Io non ho strumento professionale, ma una centralina meteo amatoriale, e nei giorni di nebbia persistente mi è arrivata al 90-91% massimo... coerentemente con la centralina più professionale del sito di meteolecco.

                      In mezzo al prato o vicino a casa non cambia mica niente dal punto di vista delle T.... credi forse che sull'evaporatore della pdc ci sia una T maggiore rispetto a quella del prato? Con il gas freddissimo che gli arriva dall'altro lato?

                      Lord, così dice il file che ha ricevuto fcattaneo (non chiarissimo peraltro), le condizioni per far escludere o parzializzare il radiante sono ritorno sotto 25° OPPURE flusso minore di 22 l/min. Bisogna fare delle prove per capire se quell' "OPPURE" sia preciso o no. Ad ogni modo a me quando sbrina aumenta la portata, e se ben ricordo anche a manfre fa lo stesso la sua Kita.
                      PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                      Commenta


                      • #12
                        Sergio io prendo i dati della stazione meteo del mio paese dal sito centrometeolombardo
                        e confermo che la pompa gira al 100% in sbrinamento. Ma perche non dovrebbe girare al 100% la pompa da lord o emiliano? È perche hanno ritorni bassi quindi che sbrina su accumulo? Se alzano mandata che succede? Ritorno si alza e se supera 25 gradi e sbrina su radiante ? MA alzandosi il carico poi non brina più velocemente?
                        File allegati
                        pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                        Commenta


                        • #13
                          Che postaccio

                          Non so se o perchè non va al 100% il circolatore di Lord o quello di Emiliano, non so con che logica lavora sulla portata la Compact.

                          In ogni caso la spiega ricevuta dice quello, e cioè che se ritorno è sopra 25 e flusso è sopra 22 l/min sbrina solo usando radiante. Se una delle due condizioni non è rispettata, chiude o parzializza radiante, apre verso accumulo e cerca di tenere mandata allo scambiatore di 35°.

                          Così sta scritto.... io la Compact non ce l'ho per vedere se è vero.... Nel primo video di Emiliano ricordo portate parecchio alte ma ritorno di 24°, e la TVBH (che a radiante chiuso è la mandata allo scambiatore) che oscillava tra 30 e 35°, il che sembra coerente con la spiega.

                          Se la mandata è più alta è vero che c'è maggior carico, però il ritorno più alto in T e più carico di flusso dovrebbero rendere più rapido lo sbrino.
                          PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                          Commenta


                          • #14
                            Ma allora perche non alzare la mandata se bastasse un solo grado da emiliano? Non morira di caldo. Sarebbe una parziale soluzione se va su radiante non deve integrare accumulo ad alta temp. Che fa ripartire subito uno sbrinamento...
                            Concordo sul postaccio....io non so come si sta da te , ma qui è assurdo il clima. Freddo e umido in inverni, caldo
                            e umido in estate, si sta bene ad aprile...prima che arrivino le zanzare...
                            pero mantova prima x qualita dela vita
                            pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                            Commenta


                            • #15
                              Come funzionano gli sbrinamenti..

                              Semplicemente credo che emiliano non lo sapesse, se legge può provare, così si vede se funziona effettivamente così.

                              Anche qui da me questi ultimi giorni sono stati un po complicati, con la nebbia persistente 35 sbrinamenti al giorno e mandata che non faceva a tempo a raggiungere il setup che subito si andava allo sbrinamento successivo. Quindi personalmente ho fatto fatica anche prelevando dalla casa..... (ricordo che a T vicine a zero mando intorno a 40 gradi)

                              Oggi finalmente è tornato il sole.
                              PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR