Regolatore di tiraggio per canna fumaria - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Regolatore di tiraggio per canna fumaria

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Si il termometro l'ho aggiunto io e sta a un metro sulla canna fumaria.
    Quindi allora vanno bene le temperature?
    Gli scambiatori al momento si sono tappati e stò cercando di pulirli con il trapano e con lo scovolino.
    Purtroppo quando la caldaia era in un altra posizione con canale di fumi orizzontale e legna non proprio asciutta mi ha tappato di tutto.
    Non ti dico quello che ho trovato dall'uscita della caldaia al canale di fumi, ci potevo asfaltare una strada con tutto quel catrame.
    Mi sono rimasti da pulire gli scambiatori ma non è una cosa facile, anche con il trapano con punta lunga, quando arriva a metà devo togliere il catrame che si appiccica.
    Qualcuno consiglia di usare il cannello per togliere il catrame hai mai provato?.
    Ormai mancano poche settimane e poi una volta spenta la pulirò per bene.

    Commenta


    • quando la caldaia era in un altra posizione con canale di fumi orizzontale e legna non proprio asciutta mi ha tappato di tutto.
      Non ti dico quello che ho trovato dall'uscita della caldaia al canale di fumi, ci potevo asfaltare una strada con tutto quel catrame.
      Ennesima prova dell'importanza del condotto fumario, molto spesso snobbato nella progettazione dell'impianto.
      Poi se ci si brucia anche legna fresca!! E' fatta, il mix perfetto per rischiare un bel falò da 1700°C.

      Paologreen, ti consiglio di pulirli per bene quelli scambiatori, vai pure col cannello a gas, magari uno piccolo per entrare più in profondità, tipo questo
      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   cannello a gas.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 3.2 KB 
ID: 1934939
      Prendi uno scovolo a filo grosso
      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   scovolo.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 6.0 KB 
ID: 1934940

      un raschietto e vai di olio di gomito, scaldando e scrostando. Scoprirai che togliere il creosoto è una vera "rogna".
      Però devi farlo per forza, la tua cadaia ti ringrazierà aumentando il rendimento.
      Il T° messo a 1 mt non serve più di tanto ed è normale che rilevi T° più basse rispetto al collettore.
      Ultima modifica di renatomeloni; 13-03-2013, 14:01.
      Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

      Commenta


      • Anche io ho problemi di morchie lasciate dal vecchio combustibile che bruciava male, ma passando la fiamma diretta sulle pareti della caldaia, non conviene, svuotare la caldaia stessa dall'acqua? Cosi il ferro si scalda prima.

        Commenta


        • Ok grazie dei suggerimenti .
          Metterò delle foto dell'impianto.

          Commenta


          • il tiraggio è colpevole?

            Mi inserisco nella discussione descrivendo il mio caso: caldaia elettronica aspirata 35kw abbinata a puffer, uscita camino 130 per 2m che entra e versa in camino coibentato (blocchi prefabbricati 260x260 incamiciati alla nuratura camino da argilla espansa) per altri 2m circa. A mio parere i parametri impostati sono corretti al mio utilizzo, in poche parole riesco a soddisfare le richieste, ma il crogiolo, la fiamma pare risentire. La Tfumi a normale esercizio si aggira sui 140, in relazione stretta al combustibile che immetto e alla velocità ventola che tengo bassa (UC05 22). Leggendo tutte le vostre elucubrazioni ricche di teoria ed esperienza diretta mi viene un dubbio: la caratteristica tiraggio mi riguarda? Posso migliorare ulteriormente la combustione/resa? Il crogiolo rimane pieno a metà, ben alimentato, ma mai sovrabbondante con la presenza marcata di polveri (non brace). Penso sia da considerare anche quest'aspetto. Non soffro di alte Tfumi, almeno non ho mai dovuto calmarle, e proprio questo mi lascia il sospetto di carente tiraggio. La fiamma (giallognola) ripeto è sufficiente , ma non entusiasma. Quando apro lo sportello si iroobustisce e copre tutto il vano pellet. Avendo anche la possibilità di soffiare (ventolina disaccoppiata dalla ventola fumi) ho provato a rinvigorirla, ma la Tfumi scende e rimane sotto i 100 (si fredda). L'esperimento rallentare la ventola estrazione al max per aumentare lo scambio nel mio caso forse non funziona. Anche se diciamo non ho prolungato la prova per non far condensa al camino. Mi sbaglio?! Prego di considerare che non sono OT Spero di non aver annoiato.

            Commenta


            • Originariamente inviato da renatomeloni Visualizza il messaggio
              Ennesima prova dell'importanza del condotto fumario, molto spesso snobbato nella progettazione dell'impianto.
              Poi se ci si brucia anche legna fresca!! E' fatta, il mix perfetto per rischiare un bel falò da 1700°C.

              Paologreen, ti consiglio di pulirli per bene quelli scambiatori, vai pure col cannello a gas, magari uno piccolo per entrare più in profondità, tipo questo
              [ATTACH=CONFIG]28981[/ATTACH]
              Prendi uno scovolo a filo grosso
              [ATTACH=CONFIG]28982[/ATTACH]

              un raschietto e vai di olio di gomito, scaldando e scrostando. Scoprirai che togliere il creosoto è una vera "rogna".
              Però devi farlo per forza, la tua cadaia ti ringrazierà aumentando il rendimento.
              Il T° messo a 1 mt non serve più di tanto ed è normale che rilevi T° più basse rispetto al collettore.
              ma non esiste un prodotto, non meccanico ma chimico, che elimini in qualche modo il creosoto dalle pareti del tc o generatori a biomassa. io uso periodicamente un materiale granuloso disincrostante da usare a camino ben caldo. si sparge su un bel piano di bracce e si lascia agire. questo bruccia emanando un fumo bianco e molto denso. le pareti interne e il vetro diventano bianche. il giorno dopo noto che i catrami si siano come se seccati e con una spatola do una raschiata. però quando riacendo il tc tutto sembra tornare quasi come prima del trattamento, cioè creosoto e catrami lucidi nelle pareti, sopratutto nelle parti basse (zone + fredde del tc). sto buttando via soldi con questo prodotto...? o esiste di meglio..?
              Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

              Commenta


              • aldo, a titolo di curiosità....
                legna ben secca e valvola AC?
                riscaldamento a biomassa e PDC
                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                Commenta


                • aldo55Credo che anche lo zolfo possa aiutare a pulire , ma sentiamo gli altri.
                  Comunque ieri per aiutarmi a pulire gli scambiatori ho tolto il raccogli cenere e la lastra dove va a sbattere la fiamma .
                  In questo modo ho mandato la fiamma direttamente a sbattere sugli scambiatori ammorbidendo e bruciando la parte esterna che è stata abbastanza facile dopo pulirla. Rimane all'interno degli scambiatori che anche se ammorbidita è sempre ostica togliere , ma come ha detto renatomeloni bisogna intervenire di cannello.

                  Commenta


                  • creosoto e catrami lucidi nelle pareti, sopratutto nelle parti basse (zone + fredde del tc). sto buttando via soldi con questo prodotto...? o esiste di meglio..?
                    Buongiorno a tutti
                    Premesso che si è abbondantemente parlato anche in questa discussione del problema pulizia TC e Condotto fumi, ritengo comunque utile per tutti, citare alcune buone norme per evitare il pericolo creosoto.

                    Il segreto per evitare il "Pericolo Creosoto" è la prevenzione, seguendo delle semplici procedure che aiutano ad evitarne la formazione.
                    Nei generatori a Biomassa, in particolare quelli che bruciano legna, è fondamentale che le T° di lavoro siano pittosto elevate 65°C / 75°C.
                    Inoltre è altamente consigliato l'utilizzo di scambiatori a piastre e o di valvole anticondensa, al fine di evitere bruschi abbattimenti delle T° di ritorno in Caldaia, che sono causa della formazione di condensa.
                    Il condotto fumario dev'essere di sezione idonea e sempre ben coibentato, assicurandosi periodicamente che sia sempre efficente e pulito.
                    La coibentazione aiuterà tantissimo ad evitare la formazione di condensa che è causa principale nella formazione di creosoto.
                    Va inoltre verificata, la buona qualità del tiraggio, che può essere ache migliorata con dei regolatori opportunamente tarati.
                    Sconsiglio vivamente l'utilizzo di diavoline, zolfo e altri pagliativi di pulizia che, in casi di condotti pieni di creosoto, favoriscono l'incendio della canna fumaria, con conseguenze micidiali per il condotto fumi e per la sicurezza dell'immobile.
                    La cosa migliore da fare è rivolgersi ad uno spazzacamino qualificato, oppure per gli amanti del fai da te, armarsi di scovoli e pazientemete pulire per bene ogni parte del generatore e del condotto fumi.
                    Devo citare per dovere di cronaca, il caso di mio cognato, anche lui possessore di un TC idro a legna.
                    Dietro consiglio del CAT, ha inserito nella camera di combustione, diverse bustine di un prodotto blasonato per la pulizia dei camini e relativa canna fumaria, nel giro di pochi minuti si è sviluppata una fiamma alta e molto forte, che ha portato all'incendio totale del condotto fumario (in acciaio inox) e conseguente fusione dello stesso, oltre ad aver crepato in molti punti l'involucro in latterizio, che conteneva la canna fumaria inox. Dopo lo spegnimento dell'incendio dei VVF, con conseguente allagamento e spargimento ovunque di liquido nero maleodorante, ha dovuto rifarla completamente di sana pianta.
                    In conclusione, bisogna seguire quanto già sopra citato, ma sopratutto per i possessori di TC a legna senza kit policombustibili, evitare di bruciare legna fresca, poichè avendo molta umidità, impedisce al TC il raggiungimento di T° elevate. Mentre nei TC poli, anche se la legna fresca va sconsigliata comunque, è più semplice far salire il TC in temperatura, perchè si può aiutare la combustione integrandola col pellet.
                    Saluti
                    Ultima modifica di renatomeloni; 14-03-2013, 11:25.
                    Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                      aldo, a titolo di curiosità....
                      legna ben secca e valvola AC?
                      si legna ben secca e VA 55°.. non è tanto il creosoto che si forma, una pellicola sottile nella parte bassa del tc. naturalmente è la zona meno calda dove la fiamma non arriva mai, ma viene irragiata e basta. la casa costrutrice consiglia di sfiammare ogni tanto con carichi di legna fine, in tal modo da brucciare i catrami. probabilmente è una questione primordiale della combustione della legna, che è difficile da controllare nei generatori ad acqua tradizionali. forse in molti tipi di tc, per evitare questo problema, sarebbe meglio che l'acqua circolasse da metà in su dello stesso o solo nella parte alta e deflettore, cioè quelle parti dove la fiamma arriva sempre e le t° solo più elevate. ove tra l'altro, secondo me, è oltre il 90% della resa dell'intero tc.
                      Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                      Commenta


                      • altra domanda aldo: il TC ha aria primaria e aria secondaria? E' vecchio tipo o ha la post-combustione?
                        riscaldamento a biomassa e PDC
                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                          altra domanda aldo: il TC ha aria primaria e aria secondaria? E' vecchio tipo o ha la post-combustione?
                          ha l'aria primaria automatica tramite sportello comandato da termostato bimetallico, che apre/chiude in base all'impostazione approssimativa della temperatura impostata da manopola sul tc stesso. non ha altre regolazioni per la combustione, se non quella che entra dal vetro. ora riguardo il manuale se questa fa anche da aria secondaria o post combustione.

                          no.. negativo.! non mi da nessun dato che porti a questa conclusione. parla solo di aria primaria. ma guardando altri tipi di tc, noto che molti indicano come aria post-combustione quella che entra dal vetro che funge anche per la ventilazione del vetro stesso. nel mio, accade spesso che quando la legna ha la fiamma sotto e non riesce a sfogare complettamente, i gas incendiano nella parte alta e la fiamma è staccata dalla legna. non so se questo significhi una post combustione o è un'effetto diverso..

                          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   combustione.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 26.2 KB 
ID: 1934963
                          Ultima modifica di Zanna91; 15-03-2013, 14:41. Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente.
                          Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da aldo55 Visualizza il messaggio
                            .. una pellicola sottile nella parte bassa del tc. naturalmente è la zona meno calda dove la fiamma non arriva mai, ma viene irragiata e basta. la casa costrutrice consiglia di sfiammare ogni tanto con carichi di legna fine, in tal modo da brucciare i catrami..
                            Ciao Aldo,
                            Probabilmente il tuo camino è un vecchio modello, con caldaia anche nella parte inferiore della camera di combustione.
                            In questi tipologie di TC, il problema è proprio quello di non riuscire a portare la combustione ad una T° ottimale. Ciò è dovuto al fatto che la superfice, dove dovrebbe esserci la T° più elevata della legna che brucia, viene continuamente raffredata dall'acqua che circola all'interno, impedendo di fatto una combustione ottimale. Ne aveva uno simile mio padre, una vera maledizione da far andare in temperatura, e problema creosoto a go go.
                            Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                            Commenta


                            • no renato, nel tc non si estende la caldaia anche alla base. sotto ha una camera vuota, dove alloggia anche il cassetto cenere. ha una piastra in acciaio da 1 cm che posso sollevare per intervento di manutenzione.
                              la temperatura sale in poco tempo, diciamo che in circa 20 minuti arriva tranquillamente a 75 g. in 30 min ho i termo in salita...
                              o per parte inferiore intendi le pareti del tc fino in basso. se così è allora si. ma molte marche di tc ancora oggi hanno questo sistema, come famar e tanti altri. ora non so se altri hanno la caldaia solo nella parte alta o da metà parete in su, io sinceramente non ne conosco.
                              Ultima modifica di aldo55; 15-03-2013, 09:35.
                              Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                altra domanda aldo: il TC ha aria primaria e aria secondaria? E' vecchio tipo o ha la post-combustione?
                                scusa dott.... quale sarebbe in un tc classico, il sistema di post combustione.
                                Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                                Commenta


                                • Ciao Aldo,
                                  Meno male mi stavo preoccupando per te, però non capisco cosa sia quella pellicola nella parte bassa del TC che hai citato.
                                  Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                                  Commenta


                                  • mah.. è quello che sto cercando di capire. anche se avevo già aperto un'altra discussione, dove mi era stato detto che rientra nella normalità una sottile pellicola lucida. forse perchè come già detto è la parte dove la fiamma non arriva e viene solo irragiata. essendo poi un tc abbastanza largo (80 cm) è molto difficile che in quella parte arrivino temperature alte, in quanto la legna (lunghezza 50/55 cm) la sistemi al centro sopra il braciere. per cui le pareti laterali sono abbastanza lontane dal punto fuoco. nella parete frontale va ad appoggiarsi la legna che ripara per gran parte della combustione che la fiamma arrivi direttamente. sono solo supposizioni, nessun dato tecnico.
                                    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                                    Commenta


                                    • @san_gato

                                      spero di sentire la vostra
                                      Ultima modifica di Zanna91; 21-03-2013, 20:35.

                                      Commenta


                                      • Buon giorno, ho una MDB pf24 e dopo molti problemi l'assistenza mi ha comunicato che la mia canna fumaria tira troppo quindi devo installare un limitatore di tiraggio. Qualcuno sa darmi delucidazioni?
                                        FV integrato innovativo da 5,875Kwp con pannelli ALEO S18 solar 235 Kp MONTEU DA PO(TO) Zona:E Gradi Giorno: 2619 Irradianza:276 Altitudine:177 Latitudine:45° 8' Longitudine:8° 1'

                                        Commenta


                                        • il regolatore di tiraggio è una valvola autoregolante che limita il tiraggio dalla caldaia
                                          riscaldamento a biomassa e PDC
                                          Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                          Commenta


                                          • Lo avevo intuito, ma non mi hanno detto nè il modello ne altro...
                                            FV integrato innovativo da 5,875Kwp con pannelli ALEO S18 solar 235 Kp MONTEU DA PO(TO) Zona:E Gradi Giorno: 2619 Irradianza:276 Altitudine:177 Latitudine:45° 8' Longitudine:8° 1'

                                            Commenta


                                            • Montato ieri il regolatore di tiraggio su canna inox da 9mt da 160mm.
                                              Nell'ordine le migliorie riscontrate:
                                              1. La t° fumi viene mantenuta a bada alla grande: in fase lavoro la t° fumi si stabilizza sui 140/145° e in modulazione sui 110°/120°,
                                              2. Si può aumentare aria comburente più tranquillamente senza incappare nell'aumento temperatura fumi.
                                              3. La fiamma dentro nel braciere molto più regolare, corposa, ampia e durante la fase di max potenza non arriva dentro al fascio tubiero come invece faceva prima.
                                              4. La temperatura caldaia durante la potenza ma sale molto più velocemente rispetto a prima.
                                              5. Le regolazioni aria comburente/coclea sono sono più dirette e più semplici da gestire in quanto non influenzate dal tiraggio eccessivo.
                                              6. Ho potuto allungare le pause di automantenimento e contemporaneamente diminuire la fase lavoro in automantenimento.
                                              7. Sicuramente con tutto ciò i consumi ne beneficeranno.

                                              L'unico dubbio che ho è che il fascio tubiero che non "sbianca" come faceva prima. Adesso rimane sempre una leggera patina color "sabbia" penso sia per effetto dello stallo maggiore dei fumi nel fascio tubiero o mi sbaglio?

                                              Commenta


                                              • prima avevi una "forgia"... ora hai una caldaia, per quello i tubi sono diventati normali....

                                                se non erro hai montato anche anticondensa
                                                anche quella fa la sua parte
                                                Ultima modifica di nll; 27-10-2014, 23:09. Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente
                                                riscaldamento a biomassa e PDC
                                                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                Commenta


                                                • si si...anche quella ho montato. E devo dire che sono soddisfattissimo di entrambi!
                                                  Anzi consiglio vivamente regolatore tiraggio + vac a tutti quelli che non ce l'hanno.
                                                  Specialmente per quelle caldaie collegate direttamente ai termosifoni (senza accumulo) e soprattutto per quelle caldaie moderne che hanno piccol quantativi d'acqua all'interno. Differenza abissale tra il prima e il dopo.
                                                  E naturalmente grazie al Dott. per l'assistenza e i consigli sempre al top!

                                                  Commenta


                                                  • problema tiraggio eccessivo caminetto

                                                    salve a tutti

                                                    descrivo la situazione:

                                                    caminetto edilkamin screen 80 ad aria (9Kw, ventilato), camera stagna (preleva l'aria comburente da una presa d'aria esterna)
                                                    L'uscita fumi è da 200mm
                                                    Sull'uscita fumi ha una sua valvola a farfalla che limita il tiraggio a sportello chiuso, si apre automaticamente all'apertura dello sportello per evitare l'uscita fumi in ambiente.
                                                    Ha una regolazione del tiraggio dell'aria comburente in entrata (si sposta manualmente una levetta)

                                                    canale fumi in inox monoparete da 200mm lungo circa 3 metri inclinato a 45° (interno all'abitazione)

                                                    canna fumaria esterna 200mm doppia parete lunga 8 m (dopo la confluenza del canale fumo a 45°) senza altri angoli
                                                    al di sotto della confluenza la canna prosegue verso il basso per circa 1,5m
                                                    in fondo c'è il recupero condensa e lo sportello di ispezione (circolare diametro 120) per pulizia canna.

                                                    L'accensione è agevole, la fiamma parte bene e in fretta; anche a sportello aperto i fumi vanno con decisione in canna fumaria

                                                    Problema: a volte il camino brucia come un forsennato. se gli chiudo il tiraggio subito non cambia nulla, dopo 10-15 min a volte si calma fino quasi a spegnersi. Se gli riapro il tiraggio fa fatica a ripartire. Quindi quando lo voglio rallentare gli chiudo parzialmente il tiraggio, ma visto che l'effetto si vede dopo parecchio tempo faccio fatica ad "intuire" la giusta regolazione.

                                                    Insomma non riesco a regolare la combustione in modo soddisfacente.

                                                    il tecnico edilkamin mi consiglia di installare una valvola a farfalla sul canale fumo. Non so se è a norma, ma comunque avere un aggeggio del genere in casa non mi riempie di gioia.

                                                    penso sia preferibile un regolatore di tiraggio. Potrei metterlo sul canale fumo con un T, creando una nuova presa d'aria in esterno e mettendo lì il regolatore. Sarebbe sul terrazzo quindi in posizione accessibile e protetto dalle intemperie.

                                                    Domande:
                                                    la diagnosi è corretta?
                                                    il regolatore, non posso metterlo sullo sportello di ispezione? sarebbe enormemente più semplice. Efficacia?
                                                    Ultima modifica di carlocorio; 14-12-2014, 10:51.
                                                    si è quel che si fa, non quel che si dice

                                                    Commenta


                                                    • Quanti Pascal o Hectopascal ha misurato il tecnico per dire di installare un regolatore di tiraggio? Anche perché il regolatore vá impostato in base al reale tiraggio dell'attuale canna fumaria.

                                                      Commenta


                                                      • il tecnico (ufficiale edilkamin) non è venuto: gli ho descritto il problema al telefono e ha detto che devo installare la valvola a farfalla. Ho insistito per un sopralluogo ma ha detto che non è il caso.
                                                        si è quel che si fa, non quel che si dice

                                                        Commenta


                                                        • Un regolatore di tiraggio può migliorare come peggiorare il funzionamento della canna fumaria. Bisogna sempre sapere il tiraggio in Pascal della stessa.

                                                          Commenta


                                                          • non sono un tecnico del settore, quindi sicuramente sbaglio, ma come fa a peggiorare? al massimo non si apre e non cambia nulla. In questo caso sicuramente peggiora il livello del mio salvadanaio.

                                                            Sono d'accordo che sarebbe meglio fare valutazioni meno spannometriche, ma se per fare una misura un tecnico mi chiede cifra analoga al costo del regolatore, la spannometria ha un suo perché.

                                                            comunque, ad onor del vero, mi è venuto un dubbio: potrebbe essere che ci sia stato un fraintendimento col tecnico, magari io ho capito "valvola a farfalla", mentre lui magari intendeva "regolatore di tiraggio", al telefono può capitare. Domani lo chiamo per chiarimenti.
                                                            Ultima modifica di carlocorio; 14-12-2014, 13:33.
                                                            si è quel che si fa, non quel che si dice

                                                            Commenta


                                                            • Peggiorare perché potresti far bruciare più velocemente la legna. Spannometricamente su tiraggio di una canna fumaria non si fa mai.

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X