annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Coibentazione tetto/sottotetto/mansarda: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ma quindi le perline esistenti le lasceresti sotto l'isolante?

    mmm... come già detto sarebbe meglio la lana di roccia o di vetro per motivi di inerzia termica. Se vai su polistirene.. niente angolari, puoi fissarli durante il montaggio con colla tissotropica (tipo millechiodi), è talmente viscosa che ti terrà i pannelli in sede da subito.
    Più che incrociare io farei direttamente lo spessore che puoi permetterti, e poi con tanta pazienza e gli sfridi riempi le fessure sui bordi dovuti alla distanza irregolare tra le travi.
    Alla fine però, immagino, altro strato di perline. L'aria la lascerei solo se con le perline finali copri anche le travi, in modo da evitare di dover livellare perfettamente il tutto.

    La colla tissotropica asciuga con l'umidità e non fa un odore apprezzabile per quanto ricordo. La darai solo a punti, l'importante non è eliminare totalmente l'aria tra polistirene e perline esistenti, ma chiudere le fessure, se aprezzabili, intorno ai pannelli.
    Ma se alla fine copri tutto con altre perline l'aria non è più un problema, verrebbe tenuta "ferma" dalle perline e farebbe da intercapedine non ventilata (quindi isola)
    Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
    I miei articoli qui:
    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

    Commenta


    • Isolare dentro non da un gran risultato contro il,caldo...anzi il caldo che entra da finestre e muri resta intrappolato la notte.Il tetto che hai sopra è tuo o condominiale?
      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

      Commenta


      • Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
        Isolare dentro non da un gran risultato contro il,caldo...anzi il caldo che entra da finestre e muri resta intrappolato la notte...
        Guarda, questa sarebbe la teoria....la pratica è ben diversa.

        Se il tetto non è coibentato o poco coibentato come lo era il mio (5cm di lana di roccia di 38 anni fa),
        quando batte il sole il legno interno arriva anche a 45-50°C.
        Essendo poco isolato il calore se non scende si disperde da dove è venuto, e poi di notte apri le finestre
        e il caldo esce.
        A me 60 di lana di roccia e il cartongesso hanno cambiato la vita, estate e inverno.

        Certo che rifare il tetto da sopra, magari ventilato, sarebbe altra cosa.

        MP
        IMHO ovviamente.

        Commenta


        • Io ho fatto 2 esperienze.....

          garage con tetto piano catramato, su cui ho messo tetto monofalda di pannelli solari..in pratica ho ombreggiato il tetto...nessun isolante...situazione del garage, che prima era un forno, è diventata la stanza più fresca della casa, perché non avendo isolamento, la notte poi disperde meglio verso esterno, e la t del mattino è più bassa che in casa.

          La mansarda (tetto in rame con isolamento di 6 cm di poliuretano) ...con dentro pannello legno su travi...ho messo da dentro ben 8 cm di lana roccia densità 70 kg....si...è migliorato....ma rispetto ad "ombreggiare" il tetto non c'è paragone.

          Per questo chiedevo se tetto era suo...se è un monolocale sfrutterà solo una falda del tetto....se si lamenta del caldo sarà una falda non a nord....io farei una bella vela di pannelli distanti 10 cm dal filo tegole..complanare..e via....se poi devo isolare anche dal freddo, metto eps incollato come dice lui e poi perline....
          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

          Commenta


          • si però se uno chiede consigli per un lavoro minimo... si da qualche dritta ma non si può proporgli di smontare il tetto!

            L'isolamento dall'interno fa... il discorso che intrappola dentro il calore non ha molto senso. E' ovvio che in una casa così di notte, quando l'aria esterna è più fresca, si ventila. Oppure si usa il condizionatore.
            Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
            I miei articoli qui:
            https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

            Commenta


            • Grazie ancora a tutti,
              si, mi rendo conto di voler far le nozze con i fichi ... ma ripeto è per le difficoltà a conciliare il lavoro con l'inevitabile praticabilità quotidiana del locale. Il tetto è condominiale e scalcinato (già c'erano infiltrazioni d'acqua subito dopo il rifacimento dell'85!), anzi proprio nel pomeriggio col temporale mi gocciolava tra 2 perline. Aggiungo che in riunione condominiale si è presentato recentemente il problema del tetto, ma avendo appena terminato altri costosi lavori se ne riparlerà. Concludendo rimando il discorso alle decisioni e azioni condominiali, se si rifarà per bene un tetto ventilato/coibentato forse non dovrò aggiungere niente io all'interno. Altrimenti mi organizzerò per usare la lana di roccia come consigliato, non posso certo ignorare il gocciolamento odierno :-( .

              Commenta


              • Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                Io ho fatto 2 esperienze.....

                garage con tetto piano catramato, ......in pratica ho ombreggiato il tetto...nessun isolante.. è diventata la stanza più fresca della casa.
                Si, l'effetto per il caldo del sole è quello del tetto ventilato. Però se non è isolato disperdeva anche prima durante la notte.

                Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                La mansarda......ho messo da dentro ben 8 cm di lana roccia densità 70 kg....si...è migliorato....ma rispetto ad "ombreggiare" il tetto non c'è paragone..
                Si, sicuramente sarebbe meglio ombreggiare, fai conto che comunque la mansarda accumula il calore di tutta la casa,
                quindi da smaltire ha anche quello. Con il tamponamento interno escludi il riscaldamento eccessivo diurno, quindi poi il
                calore da smaltire è meno (resta nel tetto). E prendi 2 piccioni con una fava (inverno ed estate).

                MP
                IMHO ovviamente.

                Commenta


                • Ciao ragazzi ho deciso di fare finalmente i lavori di isolamento del solaio del sottotetto, ponendo dei pannelli e la scelta e' caduta su questi :
                  www.isolex.it/Dati-tecnici/Caratteristiche-termiche

                  in particolare il 300 lbb da 60mm

                  Sono in zona E e ho pensato ad uno strato di 12cm di isolante. E' troppo ?

                  Altra domanda : devo prevedere la barriera al vapore ?

                  Grazie a tutti

                  Commenta


                  • se isoli il solaio dal lato freddo (lato sottotetto), il solaio sarà piu caldo di prima e non piu freddo..la barriera vapore è inutile.
                    Diverso se isoli il solaio dal lato caldo..se sottotetto è particolarmente freddo, una verifica teorica andrebbe fatta..ma da quel che penso non è il tuo caso..tu appoggi lastre al pavimento della soffitta, giusto?
                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                    Commenta


                    • Grazie marcober per la tua risposta! Si voglio poggiare direttamente sul solaio i pannelli. Non capisco pero' quando scrivi "isoli il solaio dal lato caldo" : intendi dire da dentro casa ?

                      Commenta


                      • si, isolamento interno..li si che serve barriera vapore..se operi sul lato freddo, la consensa la eviti, non l a crei
                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                        Commenta


                        • perfetto! sei stato chiarissimo

                          Quindi devo semplicemente posarli? Altri accorgimenti ?

                          Secondo te e' un lavoro che mi dara' qualche risultato in termini di temperatura interna e umidita' ?

                          Grazie!!!

                          Commenta


                          • T di certo..umidita ambiente zero...umidita solaio migliora ma la parete resta come prima, quindi comunqu elo spigolo restera freddo...
                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                            Commenta


                            • mah secondo me un freno vapore tra solaio e isolante ci vorrebbe, come consiglio potresti fare invece che uno strato da 12 cm due da 6 sfalsati, se lo fai tu in economia ti costa più o meno lo stesso e isoli meglio, con 12 cm cmq vai oltre il limite minimo di legge, quindi hai maggiori vantaggi. (come isolante userai polistirene vero?)

                              Commenta


                              • Eledurc..ma che vapori pensi possa uscire dal solaio caldo verso il sottotetto freddo? e se anche fosse, perche frenarli? e comunque ATRAVERSO il solaio di vapore non ne esce di certo.... o che consensa pensi si possa formare se vapore freddo del solaio va a contatto con un solaio piu caldo?
                                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                Commenta


                                • io so che il solaio in laterizio ha una traspirabilità (Mu) di 15 contro gli 80-200 del polistirene, ammettendo uno spessore di 25 cm del solaio si ha un sd da 3,75 m, mentre per il polistirene se mu=80 con spessore 12 cm si ha sd 9,6 m, quindi più resistenza al vapore e quindi possibilità di condensa, se poi mette polistirene con mu 200 allora il freno vapore è importante. Questo ripeto secondo me...

                                  Strike 76, ma al di sopra dell'isolante verrà utilizzato il sottotetto e quindi dovrà essere calpestabile?
                                  Ultima modifica di richiurci; 08-08-2014, 18:13. Motivo: post consecutivi

                                  Commenta


                                  • Ho letto un po' di domande e risposte, non tutte, cercando di farmi una idea.
                                    Isolare il piano sottotetto non isolare IL sottotetto, stringatamente è cosi?
                                    Oddio credo che isolare tutto sia il meglio ma non mi pare incontri il consenso di tutti, vista la complessità dei lavori.
                                    Sopra il mio piano di sottotetto c'è una soletta con un impasto di vermiculite, allora si usava cosi.
                                    Constato che dopo una nevicata, guardando i tetti vicini, la neve sui miei coppi è l'ultima ad andarsene.
                                    Ma questo non vuol dire nulla, magari sono solo il migliore dei peggiori, e per questo potrebbe valere la pena di coibentare.
                                    Vedo molte soluzioni, rotoli di carta igienica... scherzo, insomma molte possibilità, cosi chiedo il vostro consiglio.
                                    Il sottotetto ha una altezza massima di mt.2.00, e giù fino a 0.60cm. ovviamente è calpestabile, direi sempre meno, perché dalla botola di entrata quasi non ci passo più, e alla fin fine non c'è nulla da guardare, però ho accesso anche da una finestra laterale ad altezza uomo.
                                    Fermo restando che deve essere sempre possibile il calpestamento, cosa mi consigliate, naturalmente di facile esecuzione.
                                    Ho pensato alla lana di roccia imbustata, ma non sono certo, sia la miglior cosa, la casa è ml 10x10.

                                    Grazie.
                                    Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
                                    Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
                                    Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
                                    Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

                                    Commenta


                                    • Eledurc..dice beni ma concludi male.

                                      La regola è proprio di mettere da interno a esterno (dal caldo al freddo) materiali man mano piu traspiranti..quindi partendo dal soffitto dell'abitazione verso il pavimento della soffitta occorre man mano diminuire resistenza in modo che SE passa qualcosa nel solaio, poi evapori piu velocemente di quanto arrivi.

                                      Mettere del PS è quindi un piccolo errore, ma se non è sigilato bene, lascera scappare il vapore ovunque...ma aggiungere un freno o una barriera sotto 8presumo che tu la voglia stendere sotto il PS) non so cosa possa fare..piu freni e peggio fai, l'umidita è bene che dalla sletta se ne esca il pirma possibile.

                                      Se invece pensi che sia l'umidita del solaio ad andare verso il basso (soletta) , non puo succedere, perche la soletta coibentata sarà ben piu calda dell'aria del solaio.

                                      se vogliam mettere un freno vapore o una barriera, andrebbe messa nel lato interno del soffitto, in casa...ma dire che non è necessaria
                                      ..perche comunque la quantita di vapore acqueo di una casa che passa attraverso i muri è stimato al 2% di quello che esce in totale da casa...

                                      Vince...isolare il tetto, se poi il sottotetto non è riscaldato, ha poco effetto e poi NON è detraibile fiscalmente... per questo si preferisce isolare la soletta. Esistono dei pannelli di poliuretano ad alta densita che quindi sono calpestabili e resistenti...per uso esterno..io li ho sotto delle putrelle di ferro che sono esposte alle intemperie (o meglio, sono la base del mio tetto fotovoltaico) e sono li da 12 mesi a prendere acqua e sole e non si deteriorano..penso che in una soffitta siano eterni..sono abbastanza dure da poterle calpestare con un minimo di attenzione (scarpe ginnastica)
                                      Ultima modifica di marcober; 07-08-2014, 14:29.
                                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                      Commenta


                                      • beh io, da non esperto metterei dei pannelli rigidi, in pratica poserei sul pavimento del polistirene con sopra dei pannelli di OSB se lo vuoi calpestabile, probabilmente non avrai una planarità eccellente però sarà di facile esecuzione, considera che avrai almeno altri 10/12cm di altezza utile a disposizione,dipende dalla tua zona climatica.

                                        Marcober sono d'accordo con te su tutto, però il frenovapore sotto l'isolante serve proprio a frenare il vapore e quindi a non condensare sotto l'isolante o "all'interno di esso" Metterlo al di sotto del solaio sarebbe l'ideale, ma credo poco fattibile, salvo esista qualche pittura o finitura apposita. il solaio se di latero-cemento lascia passare vapore per una certa quantità superiore a quella che lascia passare il polistirene, quindi tenderà a condensare in esso, il freno vapore dovrebbe limitare sta cosa, in pratica condenserebbe nel solaio, l'ideale sarebbe isolante traspirante, quindi naturale.
                                        Ultima modifica di nll; 15-08-2014, 12:35. Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente

                                        Commenta


                                        • ripeto..la quantita di vapore che puo passare attraverso la soletta è certamente fattore 100 inferiore a quella che puo uscire dalle fughe di pannelli di EPS appoggiati ad una soletta, anche se incrociati fra loro.. se tu tale vapori cerchi di frenarlo sotto il pannello, se proprio doveva condensare sul pannello (e non ci arriverebbe mai), condensera nel freno vapore..e cosa cambia?

                                          poi male non farà....se uno desidera mettere un tapptino sotto..magari pareggia meglio il tutto e ci sono meno spazi per insetti...
                                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                          Commenta


                                          • beh si se tu dici che tra fughe passerà molto del vapore allora il freno sarebbe superfluo, su questo nn saprei che dire, perchè su guide e manuali non parla di evaporazione tramite fughe. Cmq concordo anche su questo, e quando vedo pannelli di polistirene non proprio perfettamente accostati mi dico sempre, beh almeno migliorerà la traspirabilità :-)

                                            Commenta


                                            • io lavoro nel mondo dei polimeri in campo alimentare dove la barriera ai gas è importante...se tu barrieri tutto un imballo con EVOH barriera ossigeno e lasci anche solo una leggerissima fuga, e come non aver fatto alcuna barriera..

                                              D'altra parte è come voler scaldare una stanza con la finestra socchiusa..ai pari a pompare..ma se spiffera la finestra..
                                              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                              Commenta


                                              • @ marco: Vince...isolare il tetto, se poi il sottotetto non è riscaldato, ha poco effetto e poi NON è detraibile fiscalmente... per questo si preferisce isolare la soletta. Esistono dei pannelli di poliuretano ad alta densita che quindi sono calpestabili e resistenti...per uso esterno..io li ho sotto delle putrelle di ferro che sono esposte alle intemperie (o meglio, sono la base del mio tetto fotovoltaico) e sono li da 12 mesi a prendere acqua e sole e non si deteriorano..penso che in una soffitta siano eterni..sono abbastanza dure da poterle calpestare con un minimo di attenzione (scarpe ginnastica)

                                                Dici che una cosa cosi sarebbe sufficiente?
                                                http://s3.postimg.org/vfolyyto3/primo_intervento.jpg

                                                Oppure bisogna fare pure questo, che renderebbe tutto più complicato: http://s27.postimg.org/9hvrgaxwz/Secondo_intervento.jpg

                                                Aggiunta: questo materiale può essere valido?
                                                http://s12.postimg.org/5w6pwx4ml/Feltro.jpg

                                                Mi spiegate la faccenda condensa. grazie.
                                                Ultima modifica di vince1948; 08-08-2014, 08:09. Motivo: aggiunta l'aggiunta.
                                                Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
                                                Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
                                                Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
                                                Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

                                                Commenta


                                                • Originariamente inviato da Eledurc
                                                  Strike 76, ma al di sopra dell'isolante verrà utilizzato il sottotetto e quindi dovrà essere calpestabile?
                                                  no , non sara' calpestabile ;-)

                                                  Commenta


                                                  • Vince..se la soffita non è usata salvo ispezioni, io fari come primo disegno..al limite dividi spessore in 2 e incrocia i pannelli.

                                                    io la uso e ho fatto disegno 2.

                                                    Il tappetino a rotoli che posti va bene se la soffitta non è usata...nel senso che perdono un pò di fibre...e s devi fare manutenzioni dovrai riarrotolare dei rotoli..s eli pesti troppo perdono di prestazioni..costano meno e fai prima a posare..
                                                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                    Commenta


                                                    • Cioè intendi dire che dovrei fare uno stato di spessore più piccolo e incrociare con un altro strato di ugual spessore per raggiungere il massimo?
                                                      Si, la soffitta non è usata, e tendo ad usarla sempre meno, in pratica c'è solo l'alimentatore d'antenna tv, la botola per andare sul tetto, ma non ci passo, indi...
                                                      Però tu parlavi di "densità" ed è tutta un altra cosa.
                                                      Ultima modifica di vince1948; 08-08-2014, 13:37.
                                                      Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
                                                      Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
                                                      Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
                                                      Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

                                                      Commenta


                                                      • se metti pannelli rifidi meglio 2 strati incrociati, si..se metti tappeto a rotolo, non si riesce, basta magari "nastrare" in qualche modo le giunte...
                                                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                        Commenta


                                                        • Ok, grazie, credo che adotterò la soluzione più pratica, il tappeto a rotoli.
                                                          Come si può immaginare la soletta con impasto di vermiculite non è molto piana, una volta aspirato polvere e quant'altro pensi che sia sufficiente la stesura e il nastro e sigillare le giunzioni... è efficacie ne vale la pena?
                                                          Hai una idea della spesa al mq?
                                                          In quale situazione si forma la condensa?
                                                          Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
                                                          Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
                                                          Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
                                                          Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

                                                          Commenta


                                                          • condensa zero, in pratica stai facendo un cappotto..isolando dal lato "freddo", quindi al massimo eviti la condensa sul soffitto di sotto!

                                                            se metti rotolo, il fatto che non sia perfettamente piano è ininfluente..se rotolo è monopelle (carta solo lato esterno) è inutile aspirare sotto..mettilo e basta...

                                                            spesa ..se ricordo bene 8 cm di spessore, lana roccia, 7 euro al metro quadro.
                                                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                            Commenta


                                                            • eledurc... mi permetto solo di dire che mi sembra tu abbia un'idea del passaggio di vapore troppo catastrofica.

                                                              Il passaggio di vapore non è un problema se non condensa. Semplicemente resta sospeso nei materiali come nell'aria, cioè continua a essere un gas e non crea problemi. E da dove è entrato uscirà se e quando la pressione vapore esterna diminuirà.

                                                              In questo dissento in parte anche da Marcober, io assolutamente non lascerei fughe mai tra i pannelli isolanti, di nessun tipo. La circolazione d'aria non eviterebbe condensa su tutta la superficie del pannello ma solo in prossimità dei bordi. Invece sicuramente creerebbe dei ponti termici!
                                                              Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                                                              I miei articoli qui:
                                                              https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR