annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sistemi di accumulo per Fotovoltaico

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • fedonis
    ha risposto
    Si, infatti lo ho detto un po' di post or sono che e' geniale. E come detto sempre alcuni post or sono, il surplus si limitera' a qualche occasione nel periodo estivo. Immagino anche che questa modalita' verra' implementata da altri produttori. Tuttavia, ben venga, finche si migliora e' tutto ben accetto. Qui si sta arrivando come con tutta la tecnologia. Nel giro di sei mesi i tuoi impianti sono superati.

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    A prescindere da come funzioni geniale!

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Se gestisce gli ottimizzatori cosi' e' possibile. Non saprei. Mi pare non lo sappia nessuno qui come in realta' gestisca il surplus. Certo, con questa modalita' non c'e' la necessita' di smaltire il calore.

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    L’associazione pi facile che mi viene da fare con la Geberit.
    La batteria o l’inverter sono come una Geberit: l’acqua che la alimenta c’ sempre (come il flusso di energia) ma c’ un galleggiante (probabilmente l’ottimizzatore) che interrompe il flusso quando la cassetta si riempita d’acqua (batteria).
    In realt lo riduce fino ad interropperlo.

    Quando scarico di nuovo, il meccanismo sente che c’ di nuovo bisogno d’acqua e riempie la cassetta fino all’orlo (per poi interrompere nuovamente).

    Almeno io immagino che funzioni cos…

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da dolam
    "

    fedonis cosa c'era di non comprensibile qui?
    Ho detto che non era comprensibile? Non mi pare..Ho risposto a Jo green.
    Non dovevo?

    Lascia un commento:


  • matador0975
    ha risposto
    Originariamente inviato da dolam
    "Quindi o questa limitazione era una limitazione commerciale ... ovvero dal punto di vista tecnico non c'erano problemi."
    se ti faccio una domanda sapresti rispondermi?

    come mai se hai un impianto con 20 pannelli in serie , quindi diciamo von 800V di potenziale con ottimizzatori Solaredge e prendi i due poli della stringa da almeno 800V e diciamo 10A con le tue due mani e non rimani fulminato?

    la risposta?
    non sono un esperto di ottimizzatori.
    Mi sono messo a cercare proprio ora cosa fa un ottimizzatore :-)
    Da quello che ho capito all'interno ha un DC/DC converter, ovvero se un pannello produce di meno, essendo i pannelli in serie, quello che produce di meno (in corrente) andrebbe a limitare tutta la stringa.
    Con i DC / DC converter quello che fa l'ottimizzatore abbassare la tensione (e aumentare quindi la corrente al valore ottimale degli altri pannelli).
    Avendo questa funzione credo che se non l'inverter spento o staccato lui si possa mettere a tensione min (esempio 1V), quindi avendo 20 pannelli si metterebbe ad una tensione di 20V.
    Potrei aver detto castronerie perche sono "verde" di ottimizzatori ... in ogni caso non toccherei mai dei pannelli seppure scollegati.

    P.S la cosa che non capisco che essendo V=R x I ... la tensione sarebbe quella imposta dai DC/DC converter ... R la resistenza del corpo ...la corrente che passerebbe nel tuo corpo sarebbe trascurabile.
    In ogni caso non so chi si prenderebbe la potenza che non viene erogata ... forse si dissipa sugli ottimizzatori o piu probabilmente proprio il pannello che produce di meno
    ovviamente spero di non aver detto castronerie

    edit
    aggiungo questo link
    https://www.mcenergie.it/blog/cosa-s...ri-di-potenza/
    che dice
    • Sicurezza: possibilit di interrompere la tensione elettrica dei pannelli gi a livello di ottimizzatore. Ad inverter spento, l’impianto in sicurezza in quanto ogni singolo ottimizzatore andr ad interrompere la produzione di energia. Ad esempio, in caso di incendio, spegnendo l’impianto elettrico, automaticamente si interromper anche la corrente che arriva dai pannelli. Questa caratteristica particolarmente importante negli edifici dove la protezione dagli incendi riveste particolare rilevanza.
    Ultima modifica di matador0975; 15-02-2022, 15:16.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
    Per quanto ne so Solaredge legge la produzione di ogni singolo pannello.
    Magari hanno inserito un sistema che quando la produzione eccede la possibilità di caricare le batterie o essere sfruttata dall’inverter, spenge (con un interruttore comandato dall’inverter) uno o più pannelli?
    Potrebbe anche essere. Sono tutte ipotesi. Anche se c'e' da dire che questa e' forse la piu' percorribile senza stressare l'inverter.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Se gli arrivano 10 kw dai pannelli e puo' immeterne 6 , 4 saranno dissipati in calore dall'inverter. Non c'e' via d'uscita. Nulla si distrugge, infatti si trasforma. In questo caso in calore. Avranno fatto le loro valutazioni e avranno verificato che dal punto di vista HW i loro inverter riescono a smaltire l'eccesso. Avranno un buon sistema di dissipazione. Come detto non conosco il loro materiale. Come dici,o era limitazione commerciale o era un limite ampiamente cautelativo che sapevano di poter agevolmente superare. Questo vale per gli inverter gia' usciti. I nuovi potrebbero avere un sistema di dissipazione totalmente riprogettato. Non so. Ma dalla generazione di calore per smaltire eccesso, non si scappa. Comunque, se Dolam chiede al webinar, ci fara' sapere.

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Per quanto ne so Solaredge legge la produzione di ogni singolo pannello.
    Magari hanno inserito un sistema che quando la produzione eccede la possibilit di caricare le batterie o essere sfruttata dall’inverter, spenge (con un interruttore comandato dall’inverter) uno o pi pannelli?

    Lascia un commento:


  • matador0975
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
    Resta ovvio che, se sta producendo 8, accumulo carico, auto al lavoro, casa che assorbe 0.6kw/h, 1.4 Kw/h verrebbero comunque dissipati. Tuttavia questo potrebbe accadere solo nei periodi di grande produzione, mi pare difficile possa accadere nel periodo invernale.
    Queste sono mie riflessioni ovviamente, non conosco il prodotto
    Esatto, ma questo quello che non capisco.
    Solaredge (o cmq tutti gli inverter) hanno una massima potenza dc ingresso.
    Es: 6kw in uscita alternata e 9kw dc in ingresso.
    Quindi o questa limitazione era una limitazione commerciale ... ovvero dal punto di vista tecnico non c'erano problemi.
    oppure non capisco come solaredge possa permettere di gestire 12kw in DC ... perche chiaramente in estate esister la situazione in cui i 30kwh di batteria saranno pieni, magari l'auto non collegata e magari gli arrivano 10kw dc dai pannelli.
    Probabilmente quella limitazione non era tecnica ma solo commerciale ... boh ...

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Chi ha parlato di calore sono io. Mi e' stato detto da assistenza Fronius. Quando inverter taglia la produzione(da 8 a 6 ad esempio) l'energia in piu' che non puo' essere immessa in rete, viene dissipata da inverter sotto forma di calore(per forza di cose, da qualche parte e in qualche forma deve trasformarsi). Non si scaldano i pannelli, quelli si limitano a produrre, si scalda invece proprio l'inverter. E' lui che dissipa il surplus. Ma e' sufficiente abbia un buon sistema di dissipazione, nulla di trascendentale(proprio per questo motivo Fronius usa la ventilazione forzata). Tuttavia la soluzione di SE e' validissima, a patto che ci siano sfoghi della sovrapproduzioni. .
    Dico che e' valida, perche' in ogni caso, il mio inverter comunque tagliarebbe a 6, anche in presenza di 8 o 9 Kw/h di produzione e di richiesta da utenze. Lui comunque taglia. Al contrario, da quello che ho capito, la soluzione SE, permette di impiegare tutta la produzione(come gia' detto pero', solo dove e quando ve ne sia il bisogno), salvaguardando comunque il tetto massimo di immissione in rete. Resta ovvio che, se sta producendo 8, accumulo carico, auto al lavoro, casa che assorbe 0.6kw/h, 1.4 Kw/h verrebbero comunque dissipati. Tuttavia questo potrebbe accadere solo nei periodi di grande produzione, mi pare difficile possa accadere nel periodo invernale.
    Queste sono mie riflessioni ovviamente, non conosco il prodotto
    Ultima modifica di fedonis; 15-02-2022, 11:22.

    Lascia un commento:


  • matador0975
    ha risposto
    Originariamente inviato da dolam
    quella configurazione applicabile a tutti gli inverter della serie HD Wave quindi persino al piccolo 2200 se pensate che uno potrebbe aver fatti un impianto con i vecchi pannelli da 230W e oggi pu mettere sullo stesso spazio quelli da 400W senza cambiare nulla aggiunge solo la batteria, non poco.

    Si geniale!
    Molto interessante questa cosa del 200% ma non mi chiaro un punto.
    Se questa modifica stata fatta solo di SW (se ho capito bene) cosa succede se la batteria carica?
    Mi spiego meglio:
    Prima un inverter da 6kw solaredge poteva montare fino a 9kwp di pannelli (o qualcosa di simile), immagino per protezione HW.
    Ora montando le batterie (ne basta anche una da 10kwh?) si potrebbero montare anche 12kwp in modo di mandare in batteria l'eccesso dei 6kw prodotti.
    Ma se la batteria piena, cosa succede? non ci troveremmo nella stessa soluzione pre batteria ? non ci potrebbero essere rotture dell'inverter?

    Lascia un commento:


  • by_xfile
    ha risposto
    Originariamente inviato da B_N_ Visualizza il messaggio
    ma a questo punto in una simile situazione lo farei anche se non avessi il fotovoltaico, si chiama UPS (uninterruptible power supply)
    in taluni ambienti e perfino obbligatorio per favorire l'esodo in condizioni di emergenza

    Anche qui da noi almeno 2/3 volte a settimana un blackout, da 5 A2 ore, e spesso microinterruzioni che sono le pi deleterie.

    Io lo ho gi montato, ma ora che ho portato tutto in elettico , mi fa ciao ciao, se non stacco piano induzione o forno o asciugacapelli, non parliamo se c' auto in carica.
    Spero di partire quanto prima e da novembre 2020 che gli vado dietro a questo superbonus.

    Lascia un commento:


  • by_xfile
    ha risposto
    Originariamente inviato da micheleb-90 Visualizza il messaggio
    Tre 3 inverter solaredge da 6kW monofase uno per fase e ad ognuno collegato accumulo lg prime da 16kWh. Potenza nominale impianto 18KW a cui puoi collegare tranquillamente i 20 kW di panelli e 48kWh di accumulo. In pi considera che con questa configurazione puoi prelevare dalla batteria fino a 15kW valore molto elevato.
    Inoltre ti consiglio di valutare come pannelli i REC Alpha pure da 400W molto buoni come caratteristiche tecniche
    Ok ho capito la logica, in pratica divido come fossero tre impianti lato Fotovoltaico e batterie, poi inverter unico lato casa, si mi aveva accennato ai REC Alpha se non erano disponibili gli altri.
    grazie mille per le info.

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Grazie dolam e fedonis ero rimasta alla possibilit di mettere il 50% dei pannelli in pi sull’inverter da 6 kW per rimanere in monofase, ma questa possibilit davvero una svolta!
    proprio perch penso che tu non dica fesserie che ti ho chiesto come funziona!

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    E' una soluzione validissima. Non tanto per la maggiore capacita' di supporto ai pannelli, quanto per la gestione della energia. A infilare piu' generazione sono capaci tutti, basta implementare hw dell'inverter. Ma se deve tagliare a 6 allora non avrebbe senso comunque. Questa invece e' una soluzione molto intelligente. La gestione del surplus oltre i 6 la trovo geniale. Non la butto in calore, la sfrutto per altro. Hanno fatto un lavoro serio.

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    dolam grazie. una unzione geniale che non conoscevo.
    L’inverter eccede la sua portata (6kW), deviando prima della conversione parte della corrente continua in batteria (riducendo anche perdite di conversione non necessarie).
    Per la garanzia ti fanno mettere 12 kWp su un inverter da 6?

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Originariamente inviato da dolam
    "Mi sfugge l'utilita' di poter impostare un orario di inizio carica."

    molto semplice , con un impianto da 12 kWp ( non 200) alle dieci di mattina cominci gi a superare i 6000W di immissione e l'inverter andrebbe in taglio produzione ma se alla stessa ora gli dici di caricare l'auto e/o la batteria tutta la produzione eccedente "l'immissibile" non viene persa ma va in auto o batteria e quindi resti in monofase, tagli poco la superproduzione estiva ma guadagni
    1 l'inverter immetter sempre il massimo possibile ovvero 6000W ogni ora
    2 carichi la batteria totalmente gratis ovvero senza perdere w da immettere in rete ( ricordo che le eccedenze saranno sempre pagate)
    3 Potresti caricare l'auto allo stesso modo
    tanta produzione in pi da immettere e vendere in rete, insomma inverter da 6kW con una resa da quasi 10kW.
    Per evitare che l’inverter tagli la produzione dei pannelli, la batteria la metteresti tra pannelli e inverter?
    Ultima modifica di JO GREEN; 14-02-2022, 10:52.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da dolam
    "Mi sfugge l'utilita' di poter impostare un orario di inizio carica."



    Da parte mia sto già acquisendo la disponibilità alla fornitura dei materiali per il mio nuovo impianto al 50% di detrazione e spero vivamente revochino definitivamente il 110% visto che si è rivelato esattamente quello che dicevo su di esso nell'apposito thread!
    Lo pagherò con gli incentivi che restano del vecchio CE.
    Capito, parlavi di pannelli non di impianto. Beh, indubbiamente vale la pena pensarci. Hai ragione.

    Lascia un commento:


  • Editor
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
    ...Perche' l'installatore ha toccato il gateway? Che gli serviva a fare toccarlo? Si vedono le cose piu' strane...
    Per quello che ho capito non ha toccato il Gateway ma solo fatto una derivazione a un cavo di una "pinza amperometrica" (dico giusto?), ha una trifase, dalla quale ha collegato la pinza della colonnina. Il tutto senza rispettare lo schema dato: "Ma intanto la corrente va sempre in quel senso", sono state le parole dell'installatore della colonnina.

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
    Mi hai incuriosito. Cos'?
    il telefonino
    tutti fanno "i fighi" facendo complicatissime valutazioni su altro, ma di fatto gli elettrodomestici li usi solo quando servono, nessuno accende la lavatrice se ha tutto pultio solo per abitudine
    i vecchi telefonini avevano batteria sull'ordine dei 1.000 mAh a 5 o 3,8 V, ora i nuovi sono al doppio
    ce l'hanno tutti per cui potremmo pensare a 60.000.000 di oggetti
    se lo usi "poco" te le trovi a fine giornata al 60.% e lo metti in carica
    se ci lavori non riesci nemmeno tra telefonate, posta elettronica e dati al navigatore ad arrivare a fine gionata per cui lo colleghi in carica anche in auto e se stai a lavorare pi di tanto in un posto lo colleghi alla usb
    se pensi a cosa ci fai ti dovresti chiedere per quale ragione anche il pi gretino dei gretini non lo spegne di notte
    ma 2.000 mAh a 3,8 V sono 7,6 Wh
    se non consideri chi lo carica pi di una volta al giorno devi fare 7,6 * 60.000.000 -> 456 MW, praticamente mezza centrale termoelettrica classica del taglio standard
    ma io mi sono limitato a ipotizzare che "consumi di pi" chi lavora, in relt c' chi non avendo nulla da fare sta a guardonare faccialibro, outzap e ogni altr porcheria pure in spiaggia per cui il conto che ti ho fatto men che minimalista, evidente che molto di pi

    a questo punto mi spieghi perch la ragazzetta maleducata si pure vantata di non usare l'aereo ma il telefono ce l'ha ?
    come mai nessuno fa manifestazioni contro l'eccesso di telefonini?

    immagina un famiglia di quattro persone, non fai fatica a pensare a 5 telefono eternamente accesi
    ma questo fa pure crescere la prima valutazione di 60.000.000, e non poco

    ma ora per favore non rispondetemi che "tanto poco", altrimenti mi tocca rammentarvi quelli che lasciano luci inutili accese per 364 giorni e 22 ore per "fare bella figura con un gesto eclatante" due ore all'anno
    ma guarda caso l'assorbimento non omogeneo ma concentrato perch anche chi lo usa in ufficio non lo tiene sempre in carica ma lo fa solo quando il suo Capo (cio il telefono) gli richiede imperiosamente di farlo
    siamo proprio messi male

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da dolam
    le nuove batterie Solaredge hanno la possibilità di stabilire l'ora di inizio carica al mattino e questo accoppiato alla possibilità di sovradimensionate l'impianto del 200% ( si duecentopercento) ne fa un sistema utilissimo in inverno quando un impianto da 6 kW produce poco mentre un 12kW produce il necessario per una maggiore autonomia energetica.


    .
    Non vedo difficolta' tecniche ad avere 200 kw di impianto ed un accumulo da 5 kw. Non non mi pare una rivoluzione. Mi sfugge l'utilita' di poter impostare un orario di inizio carica.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da Editor Visualizza il messaggio

    Grazie per tutto. Ho riferito e ti dirò. Di certo è che, come credo, chi ha installato la colonnina ha ha incasinato qualcosa nelle pinze. Ha affermato di non averle girate, ma da ignorante qual sono, non ha seguito le istruzioni fornitegli...
    L'app ha la versione che dici tu. Come ho detto l'ho installata anche sul mio cellulare.
    Per l'accumulo gli ho detto di controllare, dato che dal mio PC non posso, e mi ha riferito che la versione è: 21.44 223...
    Non credo che c'entri l'aggiornamento dell'accumulo, ma si può fare qualcosa?
    Spero che domani provi a sentire l'assisitenza di Tesla per vedere che cosa risulta a loro, cioè se vedono qualcosa di "strano".
    La versione accumulo e' quella di due versioni or sono. Comunque fa tutto da solo, un po' come gli aggiornamenti telefono, a chi arriva prima e a chi dopo. In ogni caso, alla assistenza gli dica anche questo. Perche' l'installatore ha toccato il gateway? Che gli serviva a fare toccarlo? Si vedono le cose piu' strane...
    Ultima modifica di fedonis; 13-02-2022, 19:50.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da B_N_ Visualizza il messaggio
    proprio no
    sul resto parliamone ma qui hai platealmente tortocioè intendi che si possa solo dire come accumulare e non esprimere la propria contrarietà ?

    - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -allora siamo su un altro pianeta, in questo caso il 100,0000000000.% di chi legge è d'accordo
    ma a questo punto in una simile situazione lo farei anche se non avessi il fotovoltaico, si chiama UPS (uninterruptible power supply)
    in taluni ambienti e perfino obbligatorio per favorire l'esodo in condizioni di emergenza
    in altri è indispensabile, per esempio dove ci sono server
    ma è tutt'altra valutazione delle cose
    Tu non esprimi la contrarieta', tu inizi a parlare di dito, luna e pensieri stupendi dove uno e' costretto ad interpretare. A mio parere dovresti essere piu' diretto: gli accumuli sono bla bla bla tuttavia si deve tenere presente che(e poi continui con le tue riflessioni). Comunque, mi pare ovvio che puoi fare quel che vuoi, ti ho solo espresso il mio punto di vista.
    No, non ho torto, tantomeno platealmente. Se poi vuoi pensare di avere ragione e definire un dirigibile, filosofia, fai tranquillo. Uguale per me.
    Si, lo avrei fatto anche senza fotovoltaico
    Ultima modifica di fedonis; 13-02-2022, 19:50.

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Originariamente inviato da B_N_ Visualizza il messaggio
    risposta sbagliata, c' un utenza enormemente peggio, e ce l'hanno tutti
    Mi hai incuriosito. Cos’?

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
    filosofia e' l'insieme dei principi, delle idee e delle convinzioni sui quali una persona o un gruppo di persone fondano la propria concezione della vita. Che e' un po' diverso da quella che e' la definizione che gli attribuisci tu.
    proprio no
    sul resto parliamone ma qui hai platealmente torto
    Tuttavia se e' un topic di accumuli, ha poco senso divagare.
    cio intendi che si possa solo dire come accumulare e non esprimere la propria contrariet ?

    - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
    Io ho installato accumulo soprattutto per le frequenti microinterruzioni di alimentazione di rete
    allora siamo su un altro pianeta, in questo caso il 100,0000000000.% di chi legge d'accordo
    ma a questo punto in una simile situazione lo farei anche se non avessi il fotovoltaico, si chiama UPS (uninterruptible power supply)
    in taluni ambienti e perfino obbligatorio per favorire l'esodo in condizioni di emergenza
    in altri indispensabile, per esempio dove ci sono server
    ma tutt'altra valutazione delle cose

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
    Se dovessi fare una lista delle meno efficienti ci metterei sicuramente la lavasciuga...
    risposta sbagliata, c' un utenza enormemente peggio, e ce l'hanno tutti

    Lascia un commento:


  • Editor
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
    ...Se e' aggiornato l'accumulo dovrebbe avere la versione 22.1.1e la app dovrebbe avere la versione 4.5.1-864
    Grazie per tutto. Ho riferito e ti dir. Di certo che, come credo, chi ha installato la colonniha ha incasinato qualcosa nelle pinze. Ha affermato di non averle girate, ma da ignorante qual sono, non ha seguito le istruzioni fornitegli...
    L'app ha la versione che dici tu. Come ho detto l'ho installata anche sul mio cellulare.
    Per l'accumulo gli ho detto di controllare, dato che dal mio PC non posso, e mi ha riferito che la versione : 21.44 223...
    Non credo che c'entri l'aggiornamento dell'accumulo, ma si pu fare qualcosa?
    Spero che domani provi a sentire l'assisitenza di Tesla per vedere che cosa risulta a loro, cio se vedono qualcosa di "strano".

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Originariamente inviato da B_N_ Visualizza il messaggio
    no, non ho "modificato"
    permettimi una domanda
    secondo te tra le "varie cose elettriche" che abbiamo in casa qual' quella che dal punto di vista energetico demenziale?
    Se dovessi fare una lista delle meno efficienti ci metterei sicuramente la lavasciuga...
    Consuma il doppio di un'asciugatrice (di quelle vecchie a resistenza, non di quelle nuove a PDC), ti asciuga meno abiti e (per renderla utilizzabile a chi ha 3 kW di potenza impegnata) ha tempi biblici che vanno dalle 6 alle 10 ore.
    Proviamo ora a guardarla da un altro punto di vista: per chi non ha spazio pu essere una soluzione e, per quanto energivora, costa meno di una colf che estrae i panni dalla lavatrice, li stende e poi li raccoglie.
    La fai partire al mattino e quando rientri non ti resta che piegare i panni. Ammesso di consumare 6 kWh a ciclo e di pagare 1,5€ per un ciclo completo, ti coster meno di mezz'ora di una collaboratrice domestica.
    Questo per dire che tutto relativo...
    Talvolta l'obiettivo non il solo risparmio economico, a volte la comodit pesa pi del risparmio.
    Per fedonis non rimanere al buio, al freddo e senza poter cucinare la sera in cui c' stato il black-out, probabilmente vale pi del risparmiare x € l'anno.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da Editor Visualizza il messaggio
    C
    Porvo a "spiegarmi" meglio.


    Scusami ma su questo non concordo proprio.
    .
    Non hai esacerbato nulla, nessuno lo ha fatto. Tornando a noi. Puoi non concordare, ma le cose stanno comunque cosi'. A me ed a un paio di altri e' successo esattamente questo. (chiamata di assistenza Tesla) Ovviamente sempre se si tratti di assenza di collegamento o errore dell'accumulo. Non chiamano per fare conversazione. Quindi: Che versione di app ha?(credo sia la app che gli da errore e non l'accumulo) Il gateway e' il 2? che versione di fw ha l'accumulo? Perche' non chiama assistenza e vede cosa gli dicono? Ci mettono un momento a verificare. Nulla toglie che per loro stia funzionando tutto e se e' in rete (come deve essere, perche' altrimenti decade la garanzia) assistenza si allerta. Il tizio che ha montato la PW2 , fara solo quello. Telefonera' ad assistenza Tesla. eccoti il numero:+39 0287317132
    In alternativa il tuo amico si potra' connettere da pc digitando indirizzo ip del gateway ed accedendo con le credenziali app (selezionare nella tendina utente e non installatore). Controllare quando app da' errore cosa invece riporta l'accumulo.
    P.S: capito male, il tizio ha installato la colonnina di ricarica. Inutile che chiami lui, parlerebbe da elettricista e non da installatore Tesla. Non credo a loro interessi, e' un problema di impianto elettrico. Di al tuo amico di chiamare lui, di tenere a portata di mano il seriale dell'accumulo e telefonare.
    Se e' aggiornato l'accumulo dovrebbe avere la versione 22.1.1e la app dovrebbe avere la versione 4.5.1-864
    Ultima modifica di fedonis; 13-02-2022, 17:40.

    Lascia un commento:

Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR