adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Passare da caldaia a gas a PDC ??

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Blutarsky Visualizza il messaggio
    Ma è vero che si può sfruttare il fotovoltaico per un impianto termico tradizionale a termosifoni? E' una soluzione che sostituisce la caldaia a gas oppure la coadiuva? Zona climatica E
    In caso sia tutto vero cosa dovrei cercare?
    No, la caldaia continuera' a fare la caldaia, il fv a produrre energia elettrica.
    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

    Commenta


    • sta diventando un meta-thread
      Monti prenestini (RM) - 1885gg
      LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
      Fotovoltaico 4.76 kWp

      Commenta


      • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
        No, la caldaia continuera' a fare la caldaia, il fv a produrre energia elettrica.
        Ma l'energia elettrica prodotta non potrebbe essere usata per scaldare l'acqua dell'impianto (e chiudo il meta thread)

        Commenta


        • Originariamente inviato da Blutarsky Visualizza il messaggio
          Ma l'energia elettrica prodotta non potrebbe essere usata per scaldare l'acqua dell'impianto (e chiudo il meta thread)
          Tua domanda: "Ma è vero che si può sfruttare il fotovoltaico per un impianto termico tradizionale a termosifoni? E' una soluzione che sostituisce la caldaia a gas oppure la coadiuva? Zona climatica E
          In caso sia tutto vero cosa dovrei cercare?"
          No, non e' vero. Puoi sfruttare il fotovoltaico per produrre energia elettrica. Poi puoi anche usare l'energia elettrica per produrre acqua calda. Anche per accendere la televisione o per lavare i piatti o farsi la doccia. Ma che tu voglia sfruttarlo per un impianto tradizionale a termosifoni (presumo caldaia) certamente no. A meno che non butti la caldaia e al posto di quella ci metti una pdc, sempre si possa fare. Si deve ragionare su una serie di fattori e situazioni. A quel punto potrai sfruttare il fv per produrre una parte di energia per il riscaldamento o acs. Il mio consiglio e' di iniziare a leggere i vari topic ed informarsi.
          Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Blutarsky Visualizza il messaggio
            Ma l'energia elettrica prodotta non potrebbe essere usata per scaldare l'acqua dell'impianto (e chiudo il meta thread)
            hey, la mia voleva essere soltanto una battuta, senza offesa (poi con un nickname così devi averlo sicuramente capito )

            dopo i cicli di sbrinamento della caldaia anche la tua domanda si prestava bene
            Ma è vero che si può sfruttare il fotovoltaico per un impianto termico tradizionale a termosifoni?
            io penso che tu ti stia confondendo con il solare termico, con quello produci acqua calda anche ad alta temperatura... peccato che in estate non ti servirà nei termosifoni, in inverno non so quanto possa integrare avendo un impianto a bassa temperatura (tipo il pavimento radiante)

            quel che fa il fotovoltaico te lo ha già spiegato fedonis
            Monti prenestini (RM) - 1885gg
            LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
            Fotovoltaico 4.76 kWp

            Commenta


            • dovrei abbinare ai pannelli un PDC ACS di 300 litri da installare sul balcone al posto della caldaia, solo che mi è venuto un grosso dubbio sul peso
              parliamo di 370 kg a pieno carico che andrebbero a gravare su una piccola porzione del balcone.
              che ne pensate ? troppo rischioso ? rinforzare il balcone ? mettere una piastra sotto la PDC ?

              Commenta


              • Sicuramente è uno scaldacqua in pompa di calore a basamento ed il suo peso per unità di superficie è rilevante.
                Quindi distribuirei il peso su una sottostruttura che possa scaricare lo stesso in maniera più uniforme e su una superficie maggior. A rigor di logica dovresti far effettuare dei calcoli da uno strutturista...

                saluti
                Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
                Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
                Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
                ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
                Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

                Commenta


                • Originariamente inviato da ligabue82 Visualizza il messaggio
                  Sicuramente è uno scaldacqua in pompa di calore a basamento ed il suo peso per unità di superficie è rilevante.
                  Quindi distribuirei il peso su una sottostruttura che possa scaricare lo stesso in maniera più uniforme e su una superficie maggior. A rigor di logica dovresti far effettuare dei calcoli da uno strutturista...

                  saluti
                  oppure dovrei installarla sul tetto piano in cemento armato se c'è spazio libero.
                  Poi dovrei mettere una struttura intorno per proteggerla e sarebbe un pò scomodo da raggiungere

                  Commenta


                  • In quest'ultimo caso mi raccomando nel realizzare una struttura con un minimo di coibentazione termica...

                    saluti
                    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
                    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
                    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
                    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
                    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da ligabue82 Visualizza il messaggio
                      In quest'ultimo caso mi raccomando nel realizzare una struttura con un minimo di coibentazione termica...

                      saluti
                      installazione di PDC ACS al piano terra all'esterno dell'abitazione ?
                      chiedo perchè potrei installarla in un ripostiglio esterno al piano terra, fra l'altro si trova vicino ai bagni e al contatore dell'acqua

                      WhatsApp Image 2020-06-13 at 16.43.20.jpeg

                      Ecco la foto del ripostiglio che al momento non è coibentato.
                      Stavo pensando a una PDC con inverter esterno che metterei sopra la casetta.
                      Secondo te questa struttura andrebbe coibentata termicamente pur essendo già riparata ?
                      Ultima modifica di tigermanIT; 14-06-2020, 09:01.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                        Pero' tieni presente che hai la pdc ferma in estate, e questo e' un plus mica da poco.
                        Se lo hai gratis non vedo perche' no? Comunque non e' sempre questione di soldi, se uno li ha e lo vuole, non ci vedo controindicazioni neanche in quel caso, se il posto sul tetto c'e' ed il fv non verra' sacrificato. Chiaro che poi ogni caso e' a se. Io ho orientamento ad est ma ho 3 bei pannelli. Per cui da marzo a fine ottobre acs con solare termico.(poi causa orientamento il mio smette di lavorare) Se avessi dovuto sacrificare fv o fare debiti per installare, assolutamente no. Voglio dire, che non mi sembra il caso di attribuirgli l'etichetta di inutile. Non e' strettamente necessario, ma non inutile.
                        Il discorso mi intriga. Ho 300L ACS con 2 pannelli da un metro, montati su abbaino "piatto". L'impianto è brutto come la morte tra strutture sfiati tubi e palloncino, non si discute. Però tengo la caldaia (camera stagna) staccata, l'ACS ce l'ho praticamente tutto l'anno.
                        Diverso è il discorso riscaldamento: succhia GPL che è un piacere. Da 2 anni ho anche il FV, in firma la descrizione. Se potessi approfittare del mitico bonus valuterei la PdC ma non posso permettermi il riscaldamento a pavimento: so già che il sistema è studiato per basse temperature ma non riesco ad orientarmi nel forum per trovare argomenti a riguardo. Possono convivere termico ACS e PdC o, meglio, addirittura integrarsi visto le temerature di esercizio superiori ai 50°?
                        Una dritta?
                        Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

                        Commenta


                        • La PDC è in abbinata vincente con impianti a bassa temperatura ma non è vero che non si possa usare con i caloriferi, basta dimensionarli per le temperature di esercizio nella comfort zone delle PDC, diciamo sotto i 45°, ovviamente meglio ancora 40°. Ma con il GPL è come sparare sulla croce rossa, difficile perdere... a meno che tu non abbia caloriferi veramente striminziti.
                          Monti prenestini (RM) - 1885gg
                          LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                          Fotovoltaico 4.76 kWp

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                            La PDC è in abbinata vincente con impianti a bassa temperatura ma non è vero che non si possa usare con i caloriferi, basta dimensionarli per le temperature di esercizio nella comfort zone delle PDC, diciamo sotto i 45°, ovviamente meglio ancora 40°. Ma con il GPL è come sparare sulla croce rossa, difficile perdere... a meno che tu non abbia caloriferi veramente striminziti.
                            E con i termoconvettori?
                            Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

                            Commenta


                            • Se adesso lo mandi con la caldaia (quindi è alimentato ad acqua) dovrebbe andare bene anche la PDC no?
                              Monti prenestini (RM) - 1885gg
                              LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                              Fotovoltaico 4.76 kWp

                              Commenta


                              • Io non volendo fare il radiante ho messo delle console a pavimento Panasonic, è costato un po’ ma l’ho dimensionato per togliere la caldaia e sfruttare il fotovoltaico.

                                Commenta


                                • Costato un po'? Cambiare tutti i termosifoni con quei giocattoli costa quanto la casa!
                                  Poi resta da considerare che l'impianto dei termosifoni è di funzionamento elementare: si guasta una caldaia non il radiatore. Qui puoi avere rogne in continuazione e di ogni tipo. Io abito in aperta campagna, ogni fuori programma è un dramma.
                                  Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

                                  Commenta


                                  • Quanti termosifoni hai?

                                    Commenta


                                    • 6 piccoli
                                      1 molto grande
                                      5 ordinari
                                      2 fancoil
                                      Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

                                      Commenta


                                      • Non è proprio la soluzione ideale, la soluzione ideale prevede la pompa di calore collegata ai termo ed ai fancoil tutti funzionanti alla stessa temperatura, mentre di norma i termo richiedono temperatura più alta, ed anche i fancoil. Va valutata bene la situazione e le dispersioni totali.

                                        Commenta


                                        • In realtà già adesso ho 2 impianti separati con 2 diverse caldaie. Zona "rappresentanza" che non uso dove ho anche i 2 termoconvettori e non riscaldo e zona "abitata" dove accendo.
                                          Dovrei rivedere l'impianto. Se ci fossero risorse potrei mettere dei fancoil in almeno altre 2 stanze della zona "vissuta" e chiaramente tenere sempre acceso o comunque sezionare e valutare.
                                          Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

                                          Commenta


                                          • Indicativamente per mettere una pompa di calore con puffer per ACS ( per 4 persone)+ inverter e batteria per fotovoltaico di quanti mq avrei bisogno di locale tecnico?

                                            Inviato dal mio JSN-L21 utilizzando Tapatalk

                                            Commenta


                                            • indicativamente
                                              l'unità interna della pdc +o- come una caldaia murale largh 60 alt 80 prof 30
                                              il boiler per l'acs circa 1 m2 in pianta + passaggio tubi vari...
                                              l'inverter e le batterie circa 1m di larghezza di una parete
                                              magari non proprio vicino vicino al boiler... sai com'è? acqua e corrente non vanno troppo d'accordo

                                              + lo spazio necessario per lavorarci attorno e fare manutenzione a tutto
                                              adesso fai tu i conti dei m2 del locale tecnico
                                              Winter is coming
                                              https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

                                              Commenta


                                              • Almeno almeno un 3x2 dove affiancare in serie tutto quanto.

                                                Commenta


                                                • Originariamente inviato da sparrow Visualizza il messaggio
                                                  In realtà già adesso ho 2 impianti separati con 2 diverse caldaie. Zona "rappresentanza" che non uso dove ho anche i 2 termoconvettori e non riscaldo e zona "abitata" dove accendo.
                                                  Dovrei rivedere l'impianto. Se ci fossero risorse potrei mettere dei fancoil in almeno altre 2 stanze della zona "vissuta" e chiaramente tenere sempre acceso o comunque sezionare e valutare.
                                                  Nessuno ha suggerimenti su come ammodernare un sistema come questo descritto? Ora che ho il FV (che posso aumentare) e che ho la possibilità di cambiare infissi e isolare tetto e pavimenti varrebbe forse la pena rivedere anche l'impianto e togliere definitivamente il gas.
                                                  Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

                                                  Commenta


                                                  • Originariamente inviato da subitomauro Visualizza il messaggio
                                                    indicativamente
                                                    l'unità interna della pdc +o- come una caldaia murale largh 60 alt 80 prof 30
                                                    il boiler per l'acs circa 1 m2 in pianta + passaggio tubi vari...
                                                    l'inverter e le batterie circa 1m di larghezza di una parete
                                                    magari non proprio vicino vicino al boiler... sai com'è? acqua e corrente non vanno troppo d'accordo

                                                    + lo spazio necessario per lavorarci attorno e fare manutenzione a tutto
                                                    adesso fai tu i conti dei m2 del locale tecnico
                                                    Scusa Mauro, è possibile mettere l'unità esterna della PdC, se o capito bene quella che prende aria a bassa temperatura, direttamente dal locale tecnico?
                                                    Cerco di spiegarmi: avrei idea di mettere su il locale tecnico nel piano interrato che chiaramente non sarebbe riscaldato. Si può fare o deve necessariamente essere posizionato all'esterno? Lo spazio non mi manca, non so se ci sono controindicazioni tipo rumore, sicurezza ecc.
                                                    Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

                                                    Commenta


                                                    • DEVE essere messa all'esterno...
                                                      scambia migliaia di metri cubi di aria all'ora... all'interno sarebbe sempre la stessa aria
                                                      Winter is coming
                                                      https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

                                                      Commenta


                                                      • Trasformerebbe il locale in un frigo gigante. Senza prendere in considerazione il fatto che abbassando la temperatura ambiente sempre di più, avrebbe un cop sotto le scarpe. Si chiama unita esterna per una ragione precisa infatti.
                                                        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                        Commenta


                                                        • Qualche domanda

                                                          Nella speranza di poter accedere al superbonus vorrei anch'io fare la sostituzione di una caldaia a GPL con pompa di calore. So di dover andare da un termotecnico, quindi quello che vi chiedo è qualche consiglio generico.
                                                          1) La pompa di calore è una unità esterna, pesa molto? Perchè potrei posizionarla a SUD su un marciapiede o ad EST su un tetto ribassato, questo perchè il locale tecnico della caldaia è a sud-est. La climatizzazione invernale ha un impianto a parte non credo si possa unirla alla pompa di calore.
                                                          2) Ho già un impianto FV da 3kw col conto energia, se ne aggiungo un altro devo mettere un contatore a parte o aumento quello esistente?
                                                          3) L'unità esterna può generare problemi di vincolo ambientale? Abito in campagna, ma per ogni cosa bisogna fare una domanda apposita (cosa che fanno in pochi per ora, ma se cominciano ad arrivare multe....) Avendo già una ristrutturazione in corso potrei fare una variante ad-hoc, ma è una spesa in più che eviterei (anche perchè non mi pare rientri nel superbonus).
                                                          Grazie a tutti!

                                                          Commenta


                                                          • Originariamente inviato da mettia69 Visualizza il messaggio
                                                            buongiorno una domanda: io ho un impianto misto a casa mia per il riscaldamento ad alta (3 termosifoni e 2 termoarredi) e bassa temperatura (a pavimento) con caldaia a condensazione. Per il raffrescamento ho invece un climatizzatore canalizzato Mitsubishi da 18.000 btu. Per la cottura ho invece l'induzione.

                                                            un domani sarebbe installare una pompa di calore? Contando che devo rifare il tetto e approfitterei per mettere un impianto fotovoltaico visto che ci sono.
                                                            riprendo questo mio messaggio a fronte dell'eventualità del superbonus.

                                                            la situazione è quella descritta, consumo circa 1200 mc da ottobre a marzo compresi per acs e riscaldamento. Per i fornelli ho induzione. Abito in pianura padana, zona climatica E.

                                                            Avrebbe senso cambiare la mia caldaia a condensazione con una pompa di calore avendo un impianto misto? Per il raffreddamento estivo ho un clima canalizzato da 18.00 btu Mitsubishi.

                                                            pareri?

                                                            Commenta


                                                            • Hai un solo generatore, passeresti semplicemente ad un generatore diverso. Già adesso avrai qualcosa che ti consente di gestire le due zone immagino, con la PDC puoi fare altrettanto.
                                                              Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                                              LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                                              Fotovoltaico 4.76 kWp

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR