Clivet, elfoenergy edge evo e Cloni! - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Clivet, elfoenergy edge evo e Cloni!

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio



    Abbassa la T a 17 e metti 1 o 2 deumidificatori di quelli portatili che costano poco, consumano poco e sono molto efficienti ( in deumidificazione sono migliori di qualsiasi sistema split.)

    Il fancoil passivo sul radiante funziona ma solo su sistemi a doppia temperatura oppure con lo stesso posto in serie sulla mandata.. alla luce dei fatti e di come sono realmente fatti gli impianti, la soluzione di avere il pavimento radiante in raffrescamento usando deumidificatori portatili è un'ottima soluzione...

    Riassumendo in ordine di soluzioni ottimali per il raffrescamento radiante direi :

    1) Radiante ad alta T ( 17-18 gradi ) + fancoil attivo che usi la stessa T dell'acqua.
    2) Radiante ad alta T ( 17-18 gradi ) + fancoil passivo posto in serie sulla mandata al pavimento.
    3) Radiante ad alta T ( 17-18 gradi ) + deumidificatori portatili indipendenti.

    F.
    ciao,
    mi potresti gentilmente spiegare le soluzioni 1 e 2? Qual è la differenza tra fancoil attivo e passivo? Soprattutto ho capito che in questo caso il problema è l'umidità creata dal radiante, nelle soluzioni 1 e 2 come viene abbassata ?
    Grazie mille

    Commenta


    • Verso fine anno dovrebbe entrare in commercio la nuova versione della sphera evo... https://riclima.ch/wp-content/upload...ome-I-2021.pdf

      Commenta


      • Originariamente inviato da Mo679 Visualizza il messaggio
        Io mando a 18-19 e con 30 est raffresca molto bene, ho radiante a soffitto e Vmc canalizzata sempre accesa, casa mediamente isolata.
        non ho condensa
        Buongiorno, sto seriamente valutando di passare da attuali radiatori alluminio (che sono stati installati nel 2005 lavorando con caldaia a metano 24 kw normale con mandata a 50-52’ ora da 2 anni ho provato e scaldo comunque con mandata 42’ tranne 5-6 giorni annui in cui serve i 50’) e caldaia a radiante a soffitto caldo freddo e pdc (pensavo a daikin altherma 3 integrated 230 litri da 8 kw) tenendo magari i 3 split o togliendo quello a piano terra per deumidificazione (ho integrato un telecomando infrarosso wifi con misura temperatura e umidità relativa che mi fa partire split sopra x di umidità rilevata) e volevo chiederti che marca modello di radiante a soffitto avete installato, io finora ho fatto fare preventivo di massima da RistruttuRAD di Roberto Messanna (che si dice abbia inventato il radiante a soffitto in Italia) e poi da ditta di Padova che rivende anche pdc Nibe e prezzo identico a metro quadro ma sinceramente mi ispira di piu preventivo di Messana anche se poi loro consigliano la loro centrale di controllo e deumidificatore ma non sono indispensabili, vi ringrazio

        Commenta


        • Ho radiante a soffitto marca Loex blife, sono tutti simili. Il problema è il diametro dei tubi di 8mm, ho anche radiante a parete con sistema loex plain wall, che usa tubi da 14 ed è modulare nella posa. Con il senno di poi avrei preferito la posa a soffitto del sistema a parete perché più semplice, economico e permette portate maggiori. Chiaramente ti diranno che non si può fare perché la posa è più complessa, ma insistendo ti verrà a costare uguale, pagherei di più per la posa e manodopera e meno per il materiale, ma avrai vantaggi.
          il sistema loex per il momento funziona bene, ma sono preoccupato per la dimensione dei tubi che potrebbero intasarsi
          Zona D 1400gg. PDC Nimbus 50m(Ex Lg Therma V r32 9kw) Boiler Panasonic OSO 200L, FV 4.8Kw solaredge Hd wave 5000 Esp SO. Riscaldamento/ Raffrescamento con radiante a soffitto, pavimento, parete. Termostatiche solo bagni. Monitoraggio EMONCMS, contacalore Sharky 473 1”1/4 sulla linea di ritorno PDC.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Felix80 Visualizza il messaggio
            Ho un monitoraggio esterno sulla linea del riscaldamento.
            Felix80 Vorrei informarmi sul tema monitoraggio, tu come lo hai implementato?
            Ci sono guide/documenti/tutorial che si possono consultare per le pdc Midea?
            Grazie

            Commenta


            • Originariamente inviato da Davidep80 Visualizza il messaggio
              Verso fine anno dovrebbe entrare in commercio la nuova versione della sphera evo... https://riclima.ch/wp-content/upload...ome-I-2021.pdf
              Purtroppo mi sembra sempre + o - la stessa macchina Midea, non la nuova serie Midea che vendono Lamborghini o Ferroli.

              Commenta


              • Originariamente inviato da albsk Visualizza il messaggio

                Felix80 Vorrei informarmi sul tema monitoraggio, tu come lo hai implementato?
                Ci sono guide/documenti/tutorial che si possono consultare per le pdc Midea?
                Grazie
                Ciao, non so se c'è una guida completa per tirare su il monitoraggio. Io ho raccolto le informazioni leggendo le varie discussioni ed utilizzando il materiale già usato da altri utenti. Comunque per la parte idraulica ho usato due sonde di temperatura ds18b20 ed un flussimetro. Per la parte dei consumi elettrici invece ho un sdm120ct. Il tutto collegato ad un esp8266 che raccoglie i dati e le invia ad home assistant. L'unica cosa specifica per le pdc Midea che ho implementato è il collegamento modbus per andare a leggere i parametri di funzionamento della macchina.

                Commenta


                • Originariamente inviato da Felix80 Visualizza il messaggio

                  Ciao, non so se c'è una guida completa per tirare su il monitoraggio. Io ho raccolto le informazioni leggendo le varie discussioni ed utilizzando il materiale già usato da altri utenti. Comunque per la parte idraulica ho usato due sonde di temperatura ds18b20 ed un flussimetro. Per la parte dei consumi elettrici invece ho un sdm120ct. Il tutto collegato ad un esp8266 che raccoglie i dati e le invia ad home assistant. L'unica cosa specifica per le pdc Midea che ho implementato è il collegamento modbus per andare a leggere i parametri di funzionamento della macchina.
                  Grazie mille! Sto facendo un po' di ricerche e devo dire che c'è tanto materiale in giro.
                  Non riesco però a trovare informazioni su come si inseriscono le sonde di temperatura, tu come l'hai fatto?
                  Quale flussimetro utilizzi?
                  Il collegamento modbus per la lettura della pdc Midea come l'hai implementato?

                  Commenta


                  • Per le sonde ho preso le ds18b20 a pozzetto https://it.aliexpress.com/item/32983...65826544%22%7D , da mio padre invece delle normali ds18b20 inserite in pozzetti già esistenti. Per il flussimetro invece ho preso questo https://it.aliexpress.com/item/32289...27424c4dvdQmrv.
                    Il collegamento bus si effettua direttamente sul controller interno, ci sono due contatti H1 ed H2 mi sembra. Devi solo tirare due fili fino al logger/pc/raspberry o qualunque cosa tu voglia utilizzare per ricevere i dati. Supporta protocollo rtu, sul manuale ci sono le istruzioni con tutti gli address.

                    Commenta


                    • Segnalo nel thread, ormai vecchiotto, che BAXI ha tirato fuori la nuova versione della sua PdC Monoblocco Auriga, denominata "Auriga-A".

                      https://www.baxi.it/prodotti/pompe-d...ter/pdc-auriga

                      Mi sembra sempre un clone MIDEA (oppure no?) ma la versione nuova, quindi molto piu' compatta (non ci sono più le assurde doppie ventole anche sui tagli grandi) e mi pare sulla carta performance di molto migliori (e pure, si spera, modulazioni in basso molto piu' spinte).

                      Sarebbe bello se qualcuno condividesse qualche informazione in più, perché in rete su questa macchina Baxi ho trovato poche informazioni di gente che ce l'ha (mi sa che proprio sia un'anteprima), pure le foto non le trovo, tranne il francobollo sulla pagina e sulla brochure.
                      Ultima modifica di kakneverti; 10-05-2022, 00:00.

                      Commenta


                      • E' sicuramente la nuova M-THERMAL A. Sul forum non c'è ancora nessuno che ha questo modello.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Felix80 Visualizza il messaggio
                          E' sicuramente la nuova M-THERMAL A. Sul forum non c'è ancora nessuno che ha questo modello.
                          Lo penso pure io, anche se questa di BAXI vedo ha la lamiera e il copriventola molto diversi, per questo avevo dei dubbi. Cmq vedo che pure in giro (anche come foto proprio), in Italia almeno, di altre marche sempre la stessa rimarchiata Midea, vedo che non le ha montate quasi nessuno, quindi ho non c'e' ancora disponibilità oppure non capisco. CLIVET stessa (che è Midea Group!) ha catalogo vedo che ancora ha la vecchia serie, il che è un pochino surreale:

                          https://www.clivet.com/it/elfoenergy-edge-evo

                          Sulla carta questa M-Thermal A dovrebbe essere nettamente superiore alla precedente serie (le schede coi dati dichiarati UNI TS 1300 sono molto migliori), speriamo arrivino piu' informazioni dal mondo "reale" :-)

                          Commenta


                          • Ho letto con interesse questo post. Alla fine queste pdc che alcuni chiamano con pregiudizio "cineserie", a me non sembrano così male, e forse come rapporto qualità/prezzo anche superiori ad altri marchi blasonati (giapp/europee). Vorrei chiedere ai possessori ( Felix80 , ...) da quanto tempo le hanno e se hanno finora avuto problemi di affidabilità. Il compressore, che molti considerano l'anima della pdc, mi risulta sia un twin rotary della Mitsubishi, o sbaglio?
                            Codice amico Octopus --> disponibile con messaggio privato

                            Commenta


                            • Penso montino i GMCC, Midea, se li produce da sola. Peraltro i cinesi da tempo lavorano con R290. A volte ci si ferma ai pregiudizi. Midea e' un gigante del settore, insomma, assolutamente non proprio l'ultima arrivata.
                              Giusto per info, anche se avrai gia visto da solo:https://areacooling.com/it/compressori-gmcc/
                              In alternativa, se non montasse GMCC probabile monti Toshiba, produttore con il quale MIDEA ha un lunghissimo sodalizio e che anche lui, non e' proprio l'ultimo arrivato e anche lui ha una validissima linea di aria acqua. In definitiva, definirle cineserie e' un macroscopico errore a mio parere.
                              Ultima modifica di fedonis; 29-05-2022, 11:00.
                              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                              Commenta


                              • Grazie fedonis
                                Hai ragione: Midea usa Toshiba/GMCC.
                                Pdc R290 non ne trovo tra modelli residenziali Midea/Clivet/Baxi/Ferroli/... Vedo tutto in R32. Se hai qualche info in più su versioni in R290 sarei lieto di riceverle.
                                Mi interesserebbe poi capire se i possessori hanno avuto finora problemi di affidabilità. Grazie in anticipo.
                                Ultima modifica di Mark VI; 29-05-2022, 11:41.
                                Codice amico Octopus --> disponibile con messaggio privato

                                Commenta


                                • Purtroppo non ho info per le aria acqua in R290 di Midea e rebrand relativi. Midea ha sviluppato macchine in R290 sostanzialmente nell'ambito aria aria (almeno da quello che so io), anche se ritengo stiano per cambiare paradigma nelle aria acqua.Non posso pero' neanche supporre la tempistica, non ho letto nulla in merito questo. Ho letto un articolo in merito tempo fa,dove indicavano che stavano lavorando su R290 e R744, ma era una cosa di sfuggita e non riesco a focalizzare il contesto. Questo potrebbe spiegare perche' ancora aria acqua sono in R32. Quindi probabile che intendano andare su gas diversi (R290 o R744), il quando credo non lo sappiano neanche loro.
                                  Ultima modifica di fedonis; 29-05-2022, 13:49.
                                  [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                  Commenta


                                  • Da quello che so, avendo fatto ricerche su questa serie specifica, godono di una modulazione discreta in riscaldamento, ma non brillante in raffreddamento. Ho scaricato il data book specifico midea.
                                    credo che un buon compromesso sia rappresentato dall’altra cinese Gree/aermec/olimpia splendid, quelle modulano bene in riscaldamento e raffreddamento, ma la potenza di picco a bassa temperatura potrebbe essere meglio.
                                    insomma difficile quadrare il cerchio..
                                    Zona D 1400gg. PDC Nimbus 50m(Ex Lg Therma V r32 9kw) Boiler Panasonic OSO 200L, FV 4.8Kw solaredge Hd wave 5000 Esp SO. Riscaldamento/ Raffrescamento con radiante a soffitto, pavimento, parete. Termostatiche solo bagni. Monitoraggio EMONCMS, contacalore Sharky 473 1”1/4 sulla linea di ritorno PDC.

                                    Commenta


                                    • Il compressore che monta e' Mitsubishi. Questo é il secondo inverno che la uso, le uniche critiche che mi sento in dovere di fare riguardano la modulazione minima. Con temperature superiori i 12 gradi devo spegnere la macchina, non riesce a scendere sotto i 4 kW di potenza termica. Considerato che e' una 9 kW é una cosa ridicola. Anche lato software é carente, sicuramente indietro rispetto la concorrenza. Per quanto riguarda il funzionamento non ho avuto problemi, testata fino a -5.

                                      Mo679 la modulazione é scarsa sia in riscaldamento che in raffreddamento. Per me questo é l'unico lato negativo.

                                      Commenta


                                      • Originariamente inviato da Mark VI Visualizza il messaggio
                                        Ho letto con interesse questo post. Alla fine queste pdc che alcuni chiamano con pregiudizio "cineserie", a me non sembrano così male, e forse come rapporto qualità/prezzo anche superiori ad altri marchi blasonati (giapp/europee). Vorrei chiedere ai possessori ( Felix80 , ...) da quanto tempo le hanno e se hanno finora avuto problemi di affidabilità. Il compressore, che molti considerano l'anima della pdc, mi risulta sia un twin rotary della Mitsubishi, o sbaglio?
                                        Ormai quando sento dire "cineserie" dalle persone perché non sono giapponesi, mi viene da ridere, perché appunto come dici pure tu alla fine sono macchine tutte molto standard, hanno un progetto dietro che le rende molto simili, tutte. Il cuore sono i compressori, e poi, alla fine tutta la parte elettronica, che pure spesso monta schede veramene simili, il vero valore aggiunto è il SW e poi qualità di assemblaggio e assistenza, il resto sono componenti tutti molto simili che i vari brand prendono come preassemblati o personalizzano un minimo quando ordinano grosse commesse, ma sempre della stessa roba si tratta.

                                        Originariamente inviato da Felix80 Visualizza il messaggio
                                        Il compressore che monta e' Mitsubishi. Questo é il secondo inverno che la uso, le uniche critiche che mi sento in dovere di fare riguardano la modulazione minima. Con temperature superiori i 12 gradi devo spegnere la macchina, non riesce a scendere sotto i 4 kW di potenza termica. Considerato che e' una 9 kW é una cosa ridicola. Anche lato software é carente, sicuramente indietro rispetto la concorrenza. Per quanto riguarda il funzionamento non ho avuto problemi, testata fino a -5.
                                        La tua è una testimonianza molto utile e importante, grazie.

                                        Commenta


                                        • Grazie Felix80 e kakneverti
                                          Quindi zero rotture finora in 2 anni.

                                          Per problemi di modulazione non mi spaventerei così tanto. Si può giocare abbassando temp di mandata nelle mezze stagioni. O riducendo le ore di funzionamento, alternando 6 ore ON, 6 ore off così da ottimizzare anche ore in cui FV produce. 2-3 off al giorno non sono la fine del mondo. Anche perché con una casa isolata ci si può scaldare anche con condizionatori o stufa nelle mezze stagioni.
                                          In giornate attorno a 0° e umide come si comporta con sbrinamenti? Tanti? Frequenti? Quanto durano?
                                          Ultima modifica di Mark VI; 30-05-2022, 17:25.
                                          Codice amico Octopus --> disponibile con messaggio privato

                                          Commenta


                                          • Non puoi abbassare la temperatura di mandata, se ha il minimo alto non mantiene la temperatura. Per farti un esempio la mia climatica è -5/33 7/30. 30 è il minimo che riesco a fargli tenere, se imposto piu' basso sempre a 30 va a lavorare. Superati i 12 gradi esterni sale anche di piu'. L'unico modo è parzializzare le accensioni. Nelle mezze stagioni la faccio lavorare di notte. Sbrinamenti durano 3-4 minuti a circa 1.1/1.2 kW, il tempo minimo tra uno sbrinamento e l'altro è di 45 minuti. Se ne fa tanti o pochi non te lo so dire, dipende ovviamente dall'umidità. Nel giorno peggiore con neve, minima -5 e massima 2 gradi ne ha fatti 24.

                                            Commenta


                                            • Originariamente inviato da Felix80 Visualizza il messaggio
                                              Non puoi abbassare la temperatura di mandata, se ha il minimo alto non mantiene la temperatura. Per farti un esempio la mia climatica è -5/33 7/30. 30 è il minimo che riesco a fargli tenere, se imposto piu' basso sempre a 30 va a lavorare. Superati i 12 gradi esterni sale anche di piu'. L'unico modo è parzializzare le accensioni. Nelle mezze stagioni la faccio lavorare di notte. Sbrinamenti durano 3-4 minuti a circa 1.1/1.2 kW, il tempo minimo tra uno sbrinamento e l'altro è di 45 minuti. Se ne fa tanti o pochi non te lo so dire, dipende ovviamente dall'umidità. Nel giorno peggiore con neve, minima -5 e massima 2 gradi ne ha fatti 24.
                                              Davvero sono informazioni preziosissime (oltre che dettagliate), ti ringrazio molto a nome di tutti.

                                              Commenta


                                              • Guarda ho quasi due anni di monitoraggio, se servono altre informazioni sono qui.

                                                Commenta


                                                • Altro clone Midea da aggiungere al Thread:

                                                  https://www.energeticambiente.it/for...di-quale-marca

                                                  Pompa di calore ADLER vendute nientepopodimeno che Bricoman (Tecnomat). Incredibboli.

                                                  Commenta


                                                  • Originariamente inviato da kakneverti Visualizza il messaggio
                                                    Altro clone Midea da aggiungere al Thread:

                                                    https://www.energeticambiente.it/for...di-quale-marca

                                                    Pompa di calore ADLER vendute nientepopodimeno che Bricoman (Tecnomat). Incredibboli.
                                                    Non parlerei di clone... ma di rimarchiatura. Sono proprio le stesse macchine a guardare il manuale che ho trovato.

                                                    In italia c'è anche Idema che rimarchia le Midea.
                                                    C'è anche Kaysun che rimarchia le Midea.

                                                    Commenta


                                                    • Anche Hokkaido rimarchia Midea

                                                      Commenta


                                                      • Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio

                                                        Non parlerei di clone... ma di rimarchiatura. Sono proprio le stesse macchine a guardare il manuale che ho trovato.

                                                        In italia c'è anche Idema che rimarchia le Midea.
                                                        C'è anche Kaysun che rimarchia le Midea.
                                                        Hai ragione non sono cloni, ma ma proprio macchine identiche solo rimarchiate. Praticamente tutti rimarchiano, sono pochissimi quelli che costruiscono e/o progettano e se lo fanno costanno un sproposito.

                                                        Stavo cercando di capire se pure le Viessmann monoblocco (Vitocal 100-a) fossero sempre delle Midea rimarchiate, ma mi pare di no, il case mi pare molto diverso come ingombri.

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da kakneverti Visualizza il messaggio
                                                          Stavo cercando di capire se pure le Viessmann monoblocco (Vitocal 100-a) fossero sempre delle Midea rimarchiate, ma mi pare di no, il case mi pare molto diverso come ingombri.
                                                          Sono macchine della Maxa rimarchiate.

                                                          Commenta


                                                          • Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio

                                                            Sono macchine della Maxa rimarchiate.
                                                            Sì poi ho visto che mi ha chiarito nel thread, grazie mille sei stato molto gentile.

                                                            Commenta


                                                            • Buongiorno,
                                                              ho una nuova beretta HYDRO UNIT M 006 (2022), dovrebbe essere una Midea rimarchiata,
                                                              vedo che lasciandola modulare, in riscaldamento (T esterna 15°, mandata 30°) mi da potenze di circa 4,2 KW, frequenze 29 Hz, flusso 0,7 mc/h.
                                                              selezionando la modalità ECO riesco ad abbassare la potenza in riscaldamento a 3 KW, ma poi ho il problema dell'ACS che non mi carica il bollitore a 50°.

                                                              ps.
                                                              gli orari di utilizzo sono i medesimi per ACS e RISC, quindi non posso impostare l'orario per la modalità ECO.

                                                              Poi non capisco perché continua a girare il circolatore anche quando la PDC si ferma avendo raggiunto la T di mandata???
                                                              con gli ON-OFF si dovrebbe fermare anche il circolatore giusto? infatti dopo un po' che gira mi dà errore E8...

                                                              grazie a chi mi risponderà...

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X