adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Coibentazione tetto/sottotetto/mansarda: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Questo inverno sicuramente andrò dalle 04.00 alle 22 di camino a pellet, perchè stiamo per diventare genitori e quindi ci sarà bisogno di tenere calduccio in casa.
    A quanto imposto la T° di mandata della caldaia? 40°? In questo modo dovrebbe andare più lentamente a scaldare ma per più tempo e consumando meno, giusto?

    Commenta


    • non saprei bene come fare..e quindi farei dele prove.

      io "presumo" che se scaldi dalle 04 alle 22 ad aria..sia meglio coi termi dare una botta secca e breve..perche dare un apporto piu convettivo e poco radiante per molte ore non ti aggiunge nulla a quello che gia fai.

      Ma provare uan settimana cosi e una cosà..e leggendo i consumi..non ti costa nulla.

      Certo che con un cucciolo in casa... serve T abbastanza costante..almeno il primo nverno , con i pasti notturni, etc...
      PS..auguri per il nuovo arrivo!
      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

      Commenta


      • Io sarei per fare in questo modo, dimmi cosa ne pensi.

        04.00 - 10.00 camino a pellet
        10.00 - 16.00 termosifoni con mandata 40° a 19°
        16.00 - 22.00 camino a pellet
        22.00 - 04.00 termosifoni con mandata 40° a 19°

        questo perchè non ho lo spazio sufficiente per il pellet, attualmente riesco a stivare 180 sacchi in casa...può essere un buon metodo?
        Facendo andare il camino a pellet 24h scalderei i muri secondo te? Considera che il camino è al PT e ha bocchette al primo piano (dove mediamente con il camino si mantiene una differenza di T di 1°/1,5°)

        Commenta


        • Questo 3d è sull'isolamento tetto... aprine un altro se vuoi parlare della gestione del riscaldamento!

          Il tetto effettivamente sembra isolato discretamente, 2cm di legno + 10 di lana di vetro. Non tantissimo ma neanche poco.
          Magari per quest'anno aspetti e l'anno prossimo in pieno inverno cerchi di individuare con un termometro le pareti/falde più fredde, per capire se conviene aggiungere qualche cm di isolamento
          Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
          I miei articoli qui:
          https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

          Commenta


          • L'ho aperto l'altro giorno.
            Tornando al tetto, sempre l'altro giorno con un termometro laser (quello che punti e ti indica la T) ho notato che mentre la mansarda in generale era sui 19° il tetto era sui 21.1°.
            Non so quindi...è corretto sia così o c'è da intervenire?

            Commenta


            • sembrerebbe più caldo quindi già ben isolato ma ormai fa troppo caldo, per apprezzare le piccole difefrenze di temperatura le misure bisogna farle in gennaio, meglio se di notte o al mattino presto per escludere l'irraggiamento solare.

              A questo punto falle semmai col caldo, per valutare il comportamento estivo
              Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
              I miei articoli qui:
              https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

              Commenta


              • isolamento interno mansarda

                buongiorno, vi chiedo un consulto, ho provato a leggere il post ma mi sono confuso le idee piu che altro.
                In casa mia c'e' una mansarda, con tetto ventilato. Vorrei fare un rivestimento dall'interno per ridurre il calore estivo e, sopratutto, il freddo invernale.
                Attualmente la mansarda la utilizzo di tanto in tanto quando mi capita di lavorare a casa, vorrei trasformarla in una stanza da letto aggiuntiva.
                L'idea che mi sono fatto è di riempire lo spazio tra le travi con un materiale e poi di chiudere con un sottile strato di legno, ma potrebbe essere anche sbagliata.
                Quindi vi chiedo quale materiale potrei usare., che dovrebbe essere atossico ovviamente, poco infiammabile e che trattenga il calore durante l'inverno, e rinfreschi un poco durante l'estate, e non essere troppo pesante, dato che va messo sul tetto.
                Cosa consigliate? Limiti di spesa non ne pongo, pero' il lavoro vorei farlo io, quindi una cosa non troppo difficile, tecnicamente parlando
                Grazie a tutti in anticipo

                Vi allego anche una foto del tetto in questione
                IMG_20170519_154912_small.jpg

                Commenta


                • Per avere un maggior confort estivo dovresti usare materiali "pesanti" tipo lana di roccia, un po' più difficili da tenere su se fai da te.

                  Potresti mettere pannelli di polistirene fino ad arrivare a filo delle travi e poi coprire tutto con perline. Se c'è una finestra in estate la aprirai per riavere la ventilazione
                  Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                  I miei articoli qui:
                  https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                  Commenta


                  • potrebbe essere la soluzione, per i pannelli mi sai consigliare qualcosa?

                    Commenta


                    • Quelli più economici, classico polistirolo bianco.
                      Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
                      Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

                      Commenta


                      • Avevo lo stesso "problema" sul soffitto uguale al tuo ...ho messo polistirolo con grafite spessore 12 cm tenuto su con 2 viti da 14 cm con rondella molto grande.
                        Poi perline da 2 cm....che devo ancora mettere (con una sparachiodi ad aria)
                        Il tutto preso al Bricoman...pacco da 5 pannelli 100X50X12 circa € 24.

                        Inviato dal mio Moto G (4) utilizzando Tapatalk
                        3 kW BISOL da 250 watt, Inverter Aurora Powerone 3.0-OUTD - connesso dal 2014 -
                        5,99 kW Aleo da 333 watt, Inverter SolarEdge 6.0 - connesso dal 2020
                        PDC Daikin Bi-Block da 11 kW in R32

                        Commenta


                        • ma hai preso eps o xps? leggevo che sarebbe meglio l'xps per la questione della condensa...

                          Commenta


                          • quelo che vorrei fare io (piano superiore come da foto) ma non mi sono ancora deciso perchè avrei la giunzione delle perline ( testa/testa) vista la largehzza della camera, circa 5 metri e la moglie non vuole vederla, se risolverò questa cosa procedo in fai da te.
                            Premetto che (casa presa usata) ho verificato poco fa metre montavano FV, che sopra i listoni dopra le travi verticali, ho guaina e isotec da 9 cm.
                            Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
                            Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

                            Commenta


                            • Ho messo i pannelli in grafite EPS. Ho lasciato circa 2 cm tra pannello e nuova perlina del soffitto.
                              Tra le perline pensavo di mettere un finto trave (piccolo) in modo da non vedere la giunzione e i chiodi già fortunatamente poco visibili.

                              Inviato dal mio Moto G (4) utilizzando Tapatalk
                              3 kW BISOL da 250 watt, Inverter Aurora Powerone 3.0-OUTD - connesso dal 2014 -
                              5,99 kW Aleo da 333 watt, Inverter SolarEdge 6.0 - connesso dal 2020
                              PDC Daikin Bi-Block da 11 kW in R32

                              Commenta


                              • non so se la grafite sia vantaggiosa in una soluzione del genere... inutile anche xps, difficile sigillare e comunque dietro..se è ventilato..la condensa evapora.

                                E infine meglio NON lasciare nessuna intercapedine d'aria, se si riesce ad andare a filo è meglio.

                                Per tener su XPS/EPS basta qualche punto di colla tissotropica, l'importante è fissare bene le perline
                                Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                                I miei articoli qui:
                                https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                Commenta


                                • Ho scelto la grafite per avere più semplice la posa (sul soffitto), ho pensato anche alla lana di roccia ma da solo è più complicato. Ho lasciato un paio di centimetri per avere un intercapedine per un po' di ventilazione. Se non lascio nulla non rischio la condensa sulle perline?
                                  Potrei anche eventualmente mettere un telo per il vapore.
                                  Comunque non ho problemi ad aggiungere un pannello da 3 cm per chiudere (spessore trave 15 cm - 12 cm EPS + 3 cm altro pannello EPS o polistirolo).
                                  Invece per il pavimento metterò la lana di roccia (sono sopra un box non riscaldato) inserita in un telaio di travi dove poi poserò pannelli obs e il pavimento in legno. Grazie sempre dei preziosi consigli.

                                  Inviato dal mio Moto G (4) utilizzando Tapatalk
                                  3 kW BISOL da 250 watt, Inverter Aurora Powerone 3.0-OUTD - connesso dal 2014 -
                                  5,99 kW Aleo da 333 watt, Inverter SolarEdge 6.0 - connesso dal 2020
                                  PDC Daikin Bi-Block da 11 kW in R32

                                  Commenta


                                  • Metti pannelli in fibra di legno, stesso ? del polistirene ma capacità termica massica molto più elevata (parametro importante per il raffrescamento estivo). N.B.: sto supponendo che la mansarda abbia impianto di riscaldamento e che il tetto sia impermeabilizzato.
                                    Impianto FV integrato da 5,0 kWp, 14 pannelli SunPower X22-360 (360W), Azimut (FV) = -43°, Tilt = 20°, Inverter Solaredge SE5000H, Ottimizzatori di potenza Solaredge. Connesso dal 23/07/2018 con SSP.
                                    Solaredge Monitoring: https://monitoringpublic.solaredge.c...1-591c9a0b855b

                                    Commenta


                                    • Metti pannelli in fibra di legno, stesso ? del polistirene ma capacità termica massica molto più elevata (parametro importante per il raffrescamento estivo): http://espertocasaclima.com/tag/capa...rmica-massica/
                                      Ad ogni modo per fare un buon lavoro gli spessori devono essere elevati (10 cm almeno), sia con polistirene che con altri materiali, per questo sarebbe meglio lavorare direttamente sopra le falde del tetto e non all'interno. N.B.: sto supponendo che la mansarda abbia impianto di riscaldamento e che il tetto sia impermeabilizzato.
                                      Impianto FV integrato da 5,0 kWp, 14 pannelli SunPower X22-360 (360W), Azimut (FV) = -43°, Tilt = 20°, Inverter Solaredge SE5000H, Ottimizzatori di potenza Solaredge. Connesso dal 23/07/2018 con SSP.
                                      Solaredge Monitoring: https://monitoringpublic.solaredge.c...1-591c9a0b855b

                                      Commenta


                                      • si la mansarda ha sia impianto di riscaldamento che aria condizionata. Pero' credo che il peso di pannelli in fibra di legno sia eccessiva per quel tetto.
                                        Dai vostri consigli, credo che mettero' EPS, piu possibile a filo, quindi 16/18 cm.
                                        Grazie, a lavoro finito vi scrivero' dei risultati

                                        Commenta


                                        • ultimo dubbio, scusate. qualcuno mi ha consigliato di lasciare qualche cm di vuoto tra i pannelli e il tetto della mansarda, quindi su 18 cm di travi, lasciare 6/8 cm di aria e poi mettere 10/12 cm di eps invece che riempire tutto...voi che consigliate?

                                          Commenta


                                          • mmmmm no, semmai la condensa si crea sul lato freddo, cioè oltre l'isolamento.

                                            Ma in generale l'aria libera non è un buon isolante (moti convettivi) e lascia passare l'umidità, quindi secondo me sempre meglio riempire bene tutto, si riduce anche lo spazio vitale per animaletti, polveri, muffe...
                                            Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                                            I miei articoli qui:
                                            https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                            Commenta


                                            • Ho scoperto una ditta vicino casa che fa lavori particolari di isolamento .
                                              Dietro mia richiesta hanno proposto come soluzione alla coibentazione del solaio sottotetto di spruzzare un prodotto a base di cellulosa per x cm.
                                              andrebbero a fasciare /"verniciare" i tavelloni e i travi.
                                              Dalle foto che ho visto sembra un prodotto interessante .


                                              Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk

                                              Commenta


                                              • cioè quanti cm,poi quanto dura libera dei gas nel tempo,vuoi fare la cavia,è sempre meglio percorrere
                                                le vie collaudate

                                                Commenta


                                                • Originariamente inviato da blondgnek65 Visualizza il messaggio
                                                  buonasera a breve inizierò a isolare il sottotetto di casa mia , il tetto è in legno con tegole a vista , io poserò uno strato di 8 cm di eps piu 4 cm di lana di legno visto che il tetto è a vista pensavo di posare sopra l isolante un telo impermeabile traspirante possibilmente con bordi gia adesivi, per proteggerlo da acqua e polvere avete, qualche consiglio in merito ?
                                                  saluti Nicola

                                                  Buongiorno sono rinnovo qui a distanza di un annetto alla fine mi sono deciso e ho fatto il lavoro mettendo 8 cm di eps più 8cm di lana di legno il tutto incollato in alcuni punticon schiuma poliuretanica per cappotto e alcuni tasselli , i benefici si sono sentiti sia in iverrno che anche ora con il caldo .
                                                  Ho notato però che la t nel sottotetto sale molto e che anche se la maggior parte del tetto è con tegole a vista il ricambio d aria è scarso quindi pensando di risolvere ho installato un camino da 25 cm in prossimità del colmo delle falde e 2 tegole a bocca di lupo in corrispondenza della 3 fila di tegole in basso all' inizio delle 2 falde inoltre lascio anche aperta la porta di di accesso al sottotetto dicirca 120x70 cm nonostante cio non mi sembra ci sia una buona circolazione di aria e la temperatura nel sottotetto ( a parte il pezzo realizzato con falda in laterocemento) rimane piu alta della t esterna sia di giorno che di notte .
                                                  Ora ho letto che sarebbe utile vern8ciare di nero il camino in modo da favorire l effetto camino ci proverò ma dubito che sia la soluzione pensavo quindi di installare un estrattore elettrico magari 12v alimentato da un pannello stare e co adeguata batteria per funzionare anche di notte , magari prima di investire provo con un aspiratore a 220 che già posseggo secondo voi può essere una buona idea ?
                                                  Saluti Nicola

                                                  Commenta


                                                  • Ciao blondgnek65, non ho capito se hai isolato le falde o se hai isolato la soletta del sottotetto. Il surriscaldamento della soffitta è piuttosto "normale", la mia arriva in questi giorni fino a +5°C rispetto alla temperatura esterna. Ho isolato la soletta (EPS 8 cm + fibra di legno 4 cm) e ho constatato che la coibentazione lavora molto bene, ad esempio anche con la soffitta che arriva a 40°C le stanze al disotto sono di 10/11 °C inferiori e non superano i 30°C. Tutto sta in piedi se vi è una sufficiente alternanza di temperatura tra le ore "calde" e le ore "fredde" della giornata, se non si riesce a raffrescare di notte i locali si scaldano e nessuna coibentazione aiuta (servono condizionatori). Il tetto comunque da me è fatto da travi in cemento armato su cui poggiano tavelle in laterizio e tegole portoghesi, senza impermeabilizzazione. Lo strato impermeabilizzante, se ci fosse, aiuterebbe ad attenuare il surriscaldamento della soffitta, comunque.
                                                    Impianto FV integrato da 5,0 kWp, 14 pannelli SunPower X22-360 (360W), Azimut (FV) = -43°, Tilt = 20°, Inverter Solaredge SE5000H, Ottimizzatori di potenza Solaredge. Connesso dal 23/07/2018 con SSP.
                                                    Solaredge Monitoring: https://monitoringpublic.solaredge.c...1-591c9a0b855b

                                                    Commenta


                                                    • isolamento termico del mio solaio non calpestabile

                                                      Buongiorno,

                                                      Vorrei isolare la parte sovrastante il mio appartamento posto all'ultimo piano in un condominio anni 70. Gli appartamenti dell'ultimo piano sono 3.
                                                      Ho fatto un sopralluogo in solaio e vorrei isolare posando del materiale sul pavimento.

                                                      Nella rispettiva parte sopra il mio appartamento non vi sono spazi calpestabili e avendo già fatto passare tutti i cavi antenna ecc, non sarà poi necessario andarci più.. ( credo.. )

                                                      In allegato vi metto qualche foto.

                                                      Vorrei coibentare da solo e spendendo il meno possibile. Navigando un pò ho visto vari metodi utilizzati, Rotoli Lana di roccia ( FELTRO ROCKWOOL 121 ), pannelli EPS, feltri di lana di vetro.

                                                      Quale secondo voi è il materiale migliore ?

                                                      Leggendo un pò mi sembra di aver capito che ci vuole uno strato di almeno 10 cm giusto? Potete darmi un consiglio anche vedendo led foto ?

                                                      Ringrazio anticipatamente chi mi vorrà rispondere.

                                                      saluti.

                                                      IMG_20170824_165228.jpgIMG_20170824_165231.jpgIMG_20170824_165753.jpgIMG_20170824_165800.jpgIMG_20170824_165818.jpg

                                                      Commenta


                                                      • 10 cm è il minimo per me va bene la lana in rotoli,peccato per i muriccioli in mezzo

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da pox1964 Visualizza il messaggio
                                                          10 cm è il minimo per me va bene la lana in rotoli,peccato per i muriccioli in mezzo
                                                          È si è quello che volevo fare. Purtroppo i muri ci sono, e ce ne sono abbastanza.. tra un mattone e l'altro nei muri a livello pavimento pensavo di mettere un po' di EPS o lana. Bho vedrò

                                                          Purtroppo però la lana di roccia in rotoli da 10 cm costa abbastanza ... Più di 4€ al metro q .. per 80 metri ( forse meno visto i muri ) è una bella spesa ..

                                                          Commenta


                                                          • La lana di vetro costa meno, 3,41€ lana di vetro ( spessore 12 cm) contro 4,82€ lana di roccia ( spessore 10 cm ).

                                                            Prezzi Bricoman

                                                            Commenta


                                                            • sono soldi spesi bene,pensa a quanti soldi spesi in più per non avere fatto il lavoro,io metterei
                                                              la lana di roccia ha caratteristiche migliori

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR