annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Coibentazione tetto/sottotetto/mansarda: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Si esatto Pox , 15 cm di fibra di legno per 10 ore di sfasamento , 50 cm l’ eps , 36 cm il poliuretano
    la fibra di legno é leggermente inferiore al poliuterano per quanto riguarda il freddo ma siamo lì

    edit :
    File allegati
    Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

    La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

    Commenta


    • Bene grazie.
      Scusate se vi tarpino troppo: dipende dalla trasmittanza che voglio arrivare è la risposta giusta, ma avrei bisogno di "esperienza" non vorrei prendere un trattore per acquistare 3 kg di arance, te capì.
      Indi quale sarebbe lo spessore ideale... 6 cm 20cm 40 non ha senso?
      Vorrei anche capire meglio come si comporta d'estate.
      Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
      Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
      Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
      Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

      Commenta


      • @ vince

        sinceramente non so i costi , ma preferirei la fibra di legno o la lana di roccia , dipende se ti serve solo isolamento invernale : materiali leggeri tipo polistirene o poliuterano , se ti serve sfasamento estivo fibra di legno o lane minerali , dipende dal budget che ti sei prefissato , se devi richiedere incentivo devi raggiungere un certo isolamento minimo per la tua zona climatica , se sei in zona climatica E il minimo é U 0,24 , quindi almeno 10/12 cm di poliuterano ti servono , se il lambda 0,022 é esatto,
        devi prendere le schede tecniche dei materiali che ti interessano , vedere il valore lambda e dividerlo per la misura in metri come ho scritto nel post sopra , e lì ti valuti la trasmittanza che vuoi raggiungere
        0,022 / 0,12 fa U 0,18 W mq
        Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

        La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

        Commenta


        • Se ti vuoi “ divertire “ con delle formule per il risparmio :-).....
          Uw x mq x 20K x 24 ore ( 20 K é valore zero gradi esterni , se la tua T progetto é minore es. -7 sono 27 K ) Quindi puoi calcolarti a qualsiasi T esterna quanto disperdono le superfici .

          Altra formula sui gradi giorno

          Uw superficie oppure Delta W ( es. trasmittanza prima e dopo intervento isolamento )x GG x 24 / 1000 x mq x costo energia

          buon lavoro :-)
          Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

          La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

          Commenta


          • Buiazz, direbbero quelli dall'altra parte del grande fiume, mi hai dato da lavorare, ok grazie.
            L'effetto barriera, es. del poliuretano, è valido anche d'estate o diventerà un bollitore?
            Quando ho installato il fotovoltaico e l'Osmosi inversa, ho dovuto risolvere problemi che prima non avevo.:cry:
            Impianto da 4 kWp - 16 Pannelli Futura 250 Wp - 1 Inverter Bluenergy 4,4 kW.
            Caldaia a basamento Immergas NCX 25 Sirio Vip 1990 - rendimento 94,4%.:shocked:
            Meglio un amico sbronzo che un parente §tronzo.

            Commenta


            • Originariamente inviato da vince1948 Visualizza il messaggio
              L'effetto barriera, es. del poliuretano, è valido anche d'estate o diventerà un bollitore?
              Qualcosa isolerà sempre ,non credo faccia effetto serra , certo non é il miglior materiale per lo sfasamento , mentre é il migliore per il freddo , dipende sempre cosa si cerca, e volendo sopra ci puo sempre mettere qualcosa in futuro che ti migliora lo sfasamento , anche dell Osb per esempio
              Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

              La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

              Commenta


              • Una domanda che più che altro è una curiosità: abitando all'ultimo piano la temperatura del soffitto di casa (con sottotetto non isolato) dovrebbe essere più alta o più bassa della temperatura interna dei muri perimentrali (poco isolati)?
                Ho notato che, nonostante il caldo dell'aria nella parte alta vicono al soffitto e nonostante nel sottotetto ci siano 8-9 gradi mentre fuori ce ne sono 0, il soffitto è leggermente più freddo (17,5 gradi contro 18) che le mura perimetrali; nella mia ignoranza questo mi convince del fatto che la prima cosa da fare sia isolare il sottotetto, ma vorrei capire se ragiono bene oppure se voglio convincermi da solo...
                La cosa non vale solo nei pressi dei caloriferi (dove il soffitto è più caldo) ed ovviamente dei pilastri che sono invece abbastanza più freddi sia del soffitto che del resto delle mura perimentrali (qui siamo sui 14,5)

                Commenta


                • le tue osservazioni sono giuste,isola il solaio,e i pilastri sono un ponte termico

                  Commenta


                  • ah ho trovato solo ora questa discussione:
                    volendo coibentare il pavimento di un sotto-tetto, cosa consigliate?
                    lana di legno? ma è calpestabile? vorrei qualcosa che lo fosse.
                    il lavoro mi piacerebbe farlo in fai da te essendo che posso tranquillamente lavorare sul pavimento.

                    Altrimenti potrei anche fare il tetto dall'interno ma questo temo sarebbe un pochino più complesso o forse non tanto??
                    a livello di altezza parliamo di circa 1 metro e 70 cm quindi ci si lavora bene.

                    Commenta


                    • se isoli sotto il tetto il calore da sotto salirà per scaldare il sottotetto,se isoli il pavimento
                      il calore non sale,dipende che uso fai del sottotetto e cosa ci riponi e quanto riesci ad
                      isolare l'accesso

                      Commenta


                      • @ poppolicchio

                        Intendevi lana di legno mineralizzata tipo Celenit per intenderci o fibra di legno ?
                        La Fibra di legno é un ottimo isolante invernale e il migliore per lo sfasamento estivo , non é calpestabile quindi dovrai prevedere uno strato supplementare , o 2 centimetri di fibra di legno ad alta densità , oppure osb in classe E3 per via del possibile rilascio di forma aldeide e avrai il tuo solaio calpestabile , un ottimo pacchetto isolante 16cm di fibra di legno a densità 150 kg m3 e 2 cm di fibra di legno a densità 230 kg m3 , avrai circa 12 ore di sfasamento contro il caldo .
                        se non t’interessa lo sfasamento estivo poliuretano eps xps etc
                        Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

                        La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da DanySM73 Visualizza il messaggio
                          @ poppolicchio

                          Intendevi lana di legno mineralizzata tipo Celenit per intenderci o fibra di legno ?
                          La Fibra di legno é un ottimo isolante invernale e il migliore per lo sfasamento estivo , non é calpestabile quindi dovrai prevedere uno strato supplementare , o 2 centimetri di fibra di legno ad alta densità , oppure osb in classe E3 per via del possibile rilascio di forma aldeide e avrai il tuo solaio calpestabile , un ottimo pacchetto isolante 16cm di fibra di legno a densità 150 kg m3 e 2 cm di fibra di legno a densità 230 kg m3 , avrai circa 12 ore di sfasamento contro il caldo .
                          se non t’interessa lo sfasamento estivo poliuretano eps xps etc
                          consigli di isolare il pavimento, non il "tetto" dall'interno, giusto?
                          sei stato molto chiaro comunque, per renderlo calpestabile ho bisogno di uno strato superiore. molto interessante.
                          è un lavoro che posso fare in fai da te senza eccessivi problemi o potrei incappare in rogne?

                          Commenta


                          • se non é abitabile si isola il pavimento del sottotetto certo , le rogne che potresti incontrare é se non hai una superficie piana regolare , se la superficie é regolare non credo tu abbia particolari problemi , al massimo ci sarà da tagliare dei pannelli a misura in corrispondenza degli angoli , alla fine é come fare un pavimento senza collanti , se la superficie é irregolare o con presenza di travi a vista sul pavimento del solaio c’é da studiarla un po’ di più , nel senso che dovrai dividere i cm in 2 strati , uno a livello travi e poi incrociare il verso dei pannelli del secondo strato , e poi mettere un altro strato nella zona dove ti serve per camminare o appoggiare cose , se ti serve tutta la superficie calpestabile potresti anche fare una struttura in legno appoggiata o fissata sul solaio , riempire con isolante sciolto in fiocchi o granuli tipo cellulosa sughero o con pannelli in fibra di legno e poi inchiodare osb o doghe in legno , insomma devi studiare un po’ il lavoro da fare per il tuo utilizzo
                            Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

                            La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

                            Commenta


                            • Buongiorno, l'ho fatto, alla fine dopo tanta indecisione ho deciso per la cellulosa.
                              Non volevo per via della polvere e dell'aspetto "lunare" che assume il sottotetto, invece mi piaceva per via delle capacità anche estive e facilità/rapidità di posa (ed eventualmente anche della possibilità di rimozione o spostamento senza rompere niente).
                              Ho fatto fare un bel soppalco in legno da 20 mq, per fare da ripostiglio e per poter accedere al tetto ed alle antenne, speriamo solo che mi ripaghi della fiducia...Poi, dopo le prove, vi racconterò la mia esperienza.

                              Siccome sono un tipo che si preoccupa facilmente, la domanda che vorrei fare è relativa alle canne fumarie, ovviamente l'ho posta anche alla ditta che mi ha fatto il lavoro (una che va per la maggiore quindi credo che la fattispecie sia a loro molto nota), a che temperatura può arrivare esternamente (quindi la parte a contatto con il mio sottotetto) il cemento che racchiude una canna fumaria?
                              Loro mi hanno detto che nei pressi delle canne fumarie hanno messo fibra di lana di roccia per sicurezza, le canne fumarie sono fatte bene e non devo preoccuparmi, ma sai com'è...
                              Le canne dovrebbero essere quelle classiche, fine anni 90, tubo isolamento copertura di cemento fatto apposta, diciamo pure che sono canne fumarie usate rarissimamente, non da me ma da quelli di sotto, però vorrei fare tutto il possibile per stare tranquillo.

                              Commenta


                              • Se hai la caldaia a condensazione dai fumi esce gas a 50° se va bene.

                                Commenta


                                • Quelli del piano terra accendono un caminetto con legna...
                                  Le caldaie a condensazione sono all'aperto con tubo dedicato

                                  Commenta


                                  • Qual'è il nastro corretto da posare attorno ai travetti di copertura annegati nella trave di banchina in calcestruzzo come tenuta all'aria?

                                    Inviato dal mio SM-N950F utilizzando Tapatalk

                                    Commenta


                                    • Se i travetti sono in legno non andrebbero annegati nel cemento , il legno assorbirebbe acqua e umidità del cemento e causerebbe scarsa durata dei travetti stessi , quindi di solito si usano delle staffe apposite tra cemento e legno per non farli andare a contatto e assicurare il passaggio d’aria nella zona d’attacco . Le teste dei travetti si possono ricoprire con sughero .
                                      Questo in generale non conoscendo il progetto del tuo tetto , ho dedotto che i travetti di cui parli siano in legno .

                                      Edit : mi sono dimenticato di risponderti sulla tenuta all’aria . Nel nodo tetto parete verticale la tenuta all’aria la fa il coibente del sistema a cappotto che andrà in aderenza a sporti del tetto e struttura lignea aiutato da un nastro autoespandente come il BG1 e all’interno membrana di tenuta all’aria e freno vapore
                                      Ultima modifica di DanySM73; 23-09-2018, 06:58.
                                      Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

                                      La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

                                      Commenta


                                      • Originariamente inviato da DanySM73 Visualizza il messaggio
                                        Si esatto Pox , 15 cm di fibra di legno per 10 ore di sfasamento , 50 cm l’ eps , 36 cm il poliuretano
                                        la fibra di legno é leggermente inferiore al poliuterano per quanto riguarda il freddo ma siamo lì

                                        edit :
                                        Ciao Dany, sono appena arrivato sul forum, ho letto tanto ma chiedo aiuto.
                                        Ho l'autorizzazione del condominio a procedere con la coibentazione della parte di tetto sopra il mio appartamento.
                                        Tetto che è in laterocemento con una guaina ardesiata sopra e stop. Quindi d'estate è un forno!
                                        Leggendovi ho capito che eps e poliuretano non sono i più indicati per risolvere il problema del caldo ma qui, in veneto, mi hanno proposto questi, ricoperti poi da guaine bianche riflettenti. Mi è stato detto che la fibra di legno è putrescibile e quindi da evitare per coibentazioni esterne. Qualche consiglio su soluzioni con spessore ragionevole, possibilmente entro i 15 cm?
                                        Grazie e buona serata

                                        Commenta


                                        • Il problema del tetto non è la coibentazione, quanto lo sfasamento. Con 14cm di Stiferite (plurietano espanso) dovresti raggiungere oltre 10 ore di sfasamento con una trasmittanza U di 0.15 (il limite di legge è 0.26)

                                          Però a me non piace l'idea di un materiale plastico sul tetto. Se metti 15cm di sughero dovresti avere uno sfasamento di 24 ore e una U si 0.23. Il sughero è immarcescente.

                                          Altra soluzione la fibra di vetro: U 0,23 e sfasamento di 7 ore.

                                          La soluzione è qualcosa che ti permetta di avere 12 ore di sfasamento, così che il calore non passi dal tetto al soffitto, quindi o usi un tipo di legno, oppure aumenti lo spessore.

                                          Commenta


                                          • Ciao Marti e benvenuto , la guaina ardesiata fa da barriera al vapore , quindi inutile usare fibra di legno, il pacchetto coibente che ti hanno consigliato con , immagino , stiferite e guaina riflettente é una buona scelta , la guaina riflettente riesce ad abbassare la temperatura della superficie da 20 a 40 gradi centigradi .
                                            Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

                                            La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

                                            Commenta


                                            • Grazie Dany, ti ho inviato un messaggio in pvt. Buona giornata

                                              Commenta


                                              • scrivo qui, spostate sicuramente. quanto potrebbe servire un pavimento radiante nel sottotetto, per cercare di riscaldare l'appartamento sottostante?

                                                Inviato dal mio HUAWEI NXT-L29 utilizzando Tapatalk

                                                Commenta


                                                • qui si parla di isolamento... se guardi nel 3d esistono, sono i pannelli radianti a soffitto.
                                                  Riscaldamento a pareti/soffitto radiante: qui tutte le domande e i dubbi

                                                  Ovviamente un pannello nel sottotetto non avrebbe senso, perchè scalderebbe soprattutto il sottotetto e ben poco l'appartamento sottostante.

                                                  Fine OT, a breve cancello
                                                  Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                                                  I miei articoli qui:
                                                  https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                                  Commenta


                                                  • Salve a tutti, sto costruendo un nuovo appartamento al 2° piano di un edificio, ho un dubbio circa l'isolamento del tetto, sarà un tetto piano dove installerò un impianto fotovoltaico da 6 kw, mi trovo in provincia di Napoli, il mio dubbio è: per la coibentazione del tetto e meglio mettere dei pannelli in eps sotto la guaina o usare i pannelli sandwich? Qualcuno dice che questi pannelli sandwich sono rumorosi durante la pioggia e poi dovrei chiedere al Comune se posso alzarmi di più dovendo essere montati con una certa pendenza. Si accettano anche ulteriori consigli. Grazie

                                                    Commenta


                                                    • I pannelli sandwitch non c'entrano nulla, li usi solo se vuoi fare un abuso edilizio in copertura per ricavare un ulteriore vano nel tetto. Tu devi isolare il solaio con materiale isolante e basta.

                                                      Commenta


                                                      • Andrebbero bene i pannelli in polistirene tipo xps da 6 cm di spessore?

                                                        Commenta


                                                        • Xps ( battentato ) va benissimo , aumenta spessore del coibente, se possibile almeno il doppio . Come tipologia é migliore il tetto rovescio
                                                          guarda qui per info
                                                          PERCHE IL TETTO PIANO ROVESCIO? |
                                                          Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

                                                          La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

                                                          Commenta


                                                          • buongiorno a tutti, possiedo una villetta singola di 2 piani con tetto in lamiere coibentate, la superficie è di circa 70mq è al momento è usato come deposito.
                                                            Un quarto del tetto è stato pavimentato proprio per poterne facilitare l'utilizzo.
                                                            Avrebbe senso isolare il pavimento dei 3/4 non pavimentati con pannelli in fibra di legno da 250kg/mq cosi da poterli usare ancora come deposito?
                                                            Per quanto riguarda la parte pavimentata pensavo di attaccare gli stessi pannelli alla coibentazione delle lamiere già presenti, avrebbe senso?
                                                            Casa NO GAS - FV: 5.7 KWp - 17 LG Neon 2 325wp + ottimizzatori + Inverter SolarEdge SE6000 + meter
                                                            PDC Ariston nimbus 50M + TML 400L + Cordivari Stratos 200 L -
                                                            VMC SuedWind
                                                            Villetta 145mq - termosifoni acciaio Cordivari - Zona D 1747gg - isolamento 4cm Styrodur + 5cm Insulsafe

                                                            Commenta


                                                            • Tipologia della copertura? é un tetto ventilato ? il materiale coibente del lamierato immagino sia in pannelli di poliuretano , se il tetto é ventilato fibra di legno alta densità , se il tetto non é ventilato ( tetto caldo ) consiglierei xps battentato adatto al calpestio , In entrambi i casi consiglierei di rimuovere la pavimentazione esistente e procedere alla coibentazione completa del solaio per ovvi motivi ( per non interrompere lo strato coibente )
                                                              Impianto fotovoltaico 18x230WP Qcells Q.pro G2 - Inverter ABB PVI 4.2 - esposizione 240 gradi Sud-Ovest - 2600 gradi giorno / Temperatura progetto -7

                                                              La miglior fonte di energia alternativa é il risparmio energetico

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR